chi rimarrà fedele ai patti? vivrà

Israele è la nostra unica speranza contro il genocidio islamico shariah che noi stiamo tutti per subire! .. ecco perché i Farisei anglo-americani aipac Nato NWO: sono costretti a far disintegrare ISRAELE: “non è tutto oro quello che luccica”! ] http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/30/sisma-netanyahu-a-renzi-pronti-a-aiuto_2c89c509-f149-4b27-b664-34c122b7ab4c.html  GERUSALEMME, 30 OTT – “Voglio dire al mio amico Matteo Renzi che Israele è pronto ad aiutare l’Italia e ad inviare soccorsi per quanto possibile”: lo ha detto il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu in apertura della seduta di governo a Gerusalemme dopo aver appreso le notizie del terremoto in centro Italia. [ Regeni: Italia non vota Egitto a Onu, Fonti Farnesina su posizione a voto su consiglio diritti umani ] OVVIAMENTE ISLAM shariah è una finta religione, che nasconde il più criminale progetto politico occulto ipocrita di soffocamento di tutto il genere umano.. ecco perché loro sono detti: “i maniaci religiosi”! Qundo diventerà per noi una sfida mortale? allora sarà troppo tardi per poter sopravvivere! ] [ è normale che, gli stessi massoni criminali, che sono nella NATO, SpA FARISEI anglo-americani: SPA FMI BM NWO, i nostri padroni, poi, loro mettano ISRAELE con le spalle al muro, di fronte al terrorismo islamico! Quindi anche noi siamo diventati le vittime della LEGA ARABA: e del suo nazismo shariah aberrazione di ogni delitto e negazione di ogni diritto umano ( soltanto perché noi abbiamo bisogno dei maomettani, per uccidere la Russia innocente) e anche questo è ALTO TRADIMENTO! ] [ ‘Attacco gas a Aleppo ovest, 35 feriti’. Sana, ‘segni soffocamento’ in parte città controllata da regime. ] ECCO PERCHÉ OGNI UOMO ONESTO DEVE SCHIERARSI DALLA PARTE DELLA RUSSIA… Occidente, LEGA ARABA armano, finanziano la galassia jihadista, e poiché, loro sono i terroristi, poi, i shariah terroristi loro si possono abbandonare ad ogni genere di delitto e genocidio: impunemente!
Da queste circostanze noi possiamo dedurre che tutta la Galassia jihadista Mondiale è sempre finanziata dagli stessi criminali: USA UE NATO regime Bildenberg OCI ONU: una masnada di indemoniati criminali che ci hanno rubato la sovranità monetaria Costituzionale il Signoraggio Bancario!
DICONO CHE Erdogan Maometto, ai kamikaze fa indossare 7 mutande (così gli ha detto ALLAH) per non far vedere il pisello o la farfallina… ma, è tutto inutile: perché si vedono meglio! [ Erdogan Shariah Bush Rothschild SALMAN NATO UE ] [ poiché, voi siete un male malefico, e il vostro padre Satana ALLAH il Gufo Baal Belzebull: Marduk Soros, Murdoch: Ja Bull ON, LUI è pieno di ogni malattia? poi, è giusto che questo si debba vedere, comprendere, constatare: da tutti, anche nella vostra carne sacrilega e SIGNORAGGIO BANCARIO: maleficata! [ ADESSO tutti i nemici di UNIUS REI: voi da un cimitero dovete uscire e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente! + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figli
o e dello Spirito Santo +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. vivi o morti! ecco perché, voi da un cimitero dovete uscire, e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente, amen alleluia. DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF!

===============
la NATO ONU USA UE stannp facendo di noi tutti: “carne per porci!” Iran commenta duramente elezione di Riyadh nel Consiglio ONU per diritti umani. NON SO COME GLI SHARIAH NAZISTI PEDOFILIA E POLIGAMIA LORO POSSANO GIUDICARE CHEI È PIÙ O MENO NAZISTA E CHI È PIÙ O MENO NEGATORE DEI DIRITTI UMANI! E POICHÉ ONU NON CONDANNA LA SHARIA? ALLORA NOI SIAMO TUTTI MORTI! [ Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] NON SO COME GLI SHARIAH NAZISTI PEDOFILIA E POLIGAMIA LORO POSSANO GIUDICARE CHI È PIÙ O MENO NAZISTA, E CHI È PIÙ O MENO NEGATORE DEI DIRITTI UMANI! … e POICHÉ ONU NON CONDANNA LA SHARIA? ALLORA NOI SIAMO TUTTI MORTI! (30.10.2016) L’elezione dell’Arabia Saudita al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite può considerarsi motivata politicamente, in quanto questo Paese non soddisfa i criteri per partecipare a questo organo, ha dichiarato oggi il vice ministro degli Esteri iraniano Abbas Araghchi. Venerdì scorso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha votato a favore della nuova composizione del Consiglio dei diritti umani dell’ONU. L’Arabia Saudita è stata votata tra i Paesi che dal 1° gennaio 2017 saranno inclusi in questo organo con un mandato di 3 anni. La Russia non ha ricevuto abbastanza voti per essere rieletta. “Credo che la partecipazione di alcuni Paesi come l’Arabia Saudita nel modo migliore mostra che gli organi internazionali sui diritti umani vengono utilizzati solo a consumo di obiettivi politici,” — l’agenzia di stampa iraniana Fars riporta le parole di Araghchi. Ha inoltre ricordato che l’Arabia Saudita conduce una campagna militare contro i ribelli sciiti in Yemen, provocando vittime tra civili e bambini.
30 OTT – Decine di persone sono rimaste uccise stanotte in un carcere yemenita in seguito ai raid della coalizione a guida saudita. Lo riferiscono i media internazionali. Il complesso carcerario si trova nella città portuale di Hodeida, sotto il controllo dei ribelli sciiti Houthi. Secondo funzionari delle autorità, i morti sono oltre 33 tra ribelli e prigionieri, per i media degli Houthi le vittime sono almeno 43. Nella struttura, colpita tre volte, c’erano 84 detenuti.
Gianni Il Sardo
diciamo pure che l’onu è una fogna a cielo aperto, è riuscita nell’impossibile impresa di mettere assieme wahabismo e diritti umani, sono alla completa follia.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2016/10/30/yemen-raid-su-carcere-decine-di-morti_95dbc7d5-7ad1-44d8-ac6e-25f618e0b92b.html

Otto Braun
L’Arabia Saudita è un paese in cui ogni venerdì si praticano le esecuzioni capitali tramite decapitazione in piazza. A esecuzione completata si pulisce tutto con un getto d’acqua!

Come sappiamo diverse organizzazioni umanitarie hanno accusato la Russia, senza un minimo di prova, di essere responsabile della morte di civili durante un bombardamento di Aleppo.
Per via di questa sua “presunta” responsabilità, hanno chiesto all’assemblea dell’ONU di non votare la Russia nel Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

Ora queste organizzazioni possono assistere all’ingresso dell’Arabia Saudita nel Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite!
Le responsabilità dell’Arabia Saudita nell’oppressione dei diritti umani non sono però “presunte” bensì comprovate e convalidate più volte dalle stesse organizzazioni umanitarie che hanno accusato la Russia.
============

Regeni: Italia non vota Egitto a Onu, Fonti Farnesina su posizione a voto su consiglio diritti umani ] OVVIAMENTE ISLAM shariah è una finta religione, che nasconde il più criminale progetto politico occulto ipocrita di soffocamento di tutto il genere umano.. ecco perché loro sono detti: “i maniaci religiosi”! Qundo diventerà per noi una sfida mortale? allora sarà troppo tardi per poter sopravvivere!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/30/regeni-italia-non-vota-egitto-a-onu_76a81783-1d6d-4752-b46d-305b304b751a.html

ma MAOMETTO ha detto: “si, va bene, ma presto voi non sarete più la maggioranza: perché noi abbiamo la bomba demografica!” UNA IDIOTA NORVEGIA AVVERTE GLI ISLAMICI: Norvegia, il ministro agli islamici: “Qui si mangia maiale e si bevono alcolici”La titolare del dicastero dell’Immigrazione, Sylvi Listhaug, ha avvertito: “Noi abbiamo una cultura alla quale coloro che vengono qui devono adattarsi”. Il primo ministro Erna Solberg, Partito conservatore norvegese, la quale ha affermato in un’intervista che lei personalmente non assumerebbe nessuno che indossi il velo islamico che copre il viso. Alla fine di agosto, il governo norvegese ha deciso di erigere un “muro” in rete d’acciaio alto più di 3 metri al confine con la Russia, per prevenire ulteriori ingressi.
http://www.ilpopulista.it/news/27-Ottobre-2016/6326/norvegia-il-ministro-agli-islamici-qui-si-mangia-maiale-e-si-bevono-alcolici.html
http://www.independent.co.uk/news/world/europe/norway-integration-minister-muslim-eat-pork-drink-alcohol-show-face-sylvi-listhaug-a7372991.html

=======================
Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio [ Errore 404 – Pagina non trovata ] king Israel Unius REI said: “colui che in nome dell’ISLAM ha ammazzato tutti i cristiani di Siria e IRAQ, Obama ha detto: “mi mancherà Air Force One” COME FA DONAD TRUMP A VINCERE LE ELEZIONI SE IL NWO DISTORCE E MANIPOLA LE INFORMAZIONI ANCHE IN INTERNET? SE, VINCESSE LA CLINTON? SAREBBERO ELEZIONI NULLE!
GRAZIE ALLA MIA DENUNCIA, I CRIMINALI DEL NWO, I SATANISTI MASSONI: CIA NATO, SPA FMI REGIME BILDENBERG, LORO HANNO REINDIRIZZATO LA PAGINA!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/29/usa-2016-clinton-a-47-trump-a-45_9c04162f-7180-4016-9733-b92b3224ecc6.html
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/22/obama-mi-manchera-air-force-one_3c76d3cf-bd21-4e76-bac9-bd9ac1a555fa.html
Marcus Barão Camarão
Dove sono finiti i 9 punti di vantaggio che davano la settimana scorsa? Cosa è successo nel frattempo (e comunque prima dell’inchiesta FBI)?

Oscillazioni simili da noi nemmeno in 4 mesi.
Qualcuno ancora convinto che stiano dando cifre attendibili?
politicalUniusREI

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. Sergio Mattarella Presidente della Repubblica Italiana è un ottimo burocrate dei Rothschild, sempre consapevole dei suoi limiti istituzionali, dato che il Regime Bildenberg ha annullato completamente lo Stato di Diritto! http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2016/10/29/sisma-medaglia-doro-mattarella-a-vvf_dde7dc5b-ed88-43dc-be7d-19a67da6c0eb.html
politicalUniusREI

Sergio Mattarella Presidente della Repubblica Italiana è un ottimo burocrate dei Rothschild, sempre consapevole dei suoi limiti istituzionali, dato che il Regime Bildenberg ha annullato completamente lo Stato di Diritto!
politicalUniusREI

Trudeau e’ atteso oggi a Bruxelles per la firma del Ceta, l’accordo di libero scambio tra Ue e Canada. ] CI POTREBBE SEMPRE FAR VEDERE come lui si mangia gli OGM della Monsanto, [ my ISRAEL ] IO sono risentito: di questa attitudine di: JHWH (Spirito Santo) e della Sua Parola CREATIVA (Gesù di Betlemme) cioè, di cercare di proteggere i peccatori, continuamente e ad ogni costo, perché, loro (la Divina Onnipotente, Onnisciente famiglia trinitaria) loro: credono: sperano e amano continuamente: in favore dei traditori, e sono sempre in una attesa piena di speranza e amore, cioè, attendono con trepidazione: una loro conversione finale! E questa mia opposizione alla loro MISERICORDIA, sarebbe una spirituale ribellione fatale: per me, se io mi ribellassi a tutta questa loro Divina Impostazione: con una opposizione di tipo interiore. E poiché, io sono un politico che, lui deve imporre la giustizia a tutela degli innocenti, è chiaro per tutti, che io ho il dovere di “neutralizzare”, tutti i criminali, ed ecco perché, tutti sanno che io Unius REI io sono la legge del Taglione! [ ed è a maggior ragione, che: Dio non ostacolerà anche il mio libero arbitrio ] Purtroppo, Dio JHWH, lui non riesce a proteggere i peccatori (neanche da me) come vorrebbe, perché, ha dato agli uomini il libero arbitrio e loro (quasi tutti) hanno preferito vivere sotto il dominio dei demoni! Ecco perché, si disperano, si ammalano, e muoiono, certo, Dio li proteggerebbe gli uomini, se fossero nel suo dominio (il mio Regno di ISRAELE), ma, non può farlo, perché, tutti gli uomini sono stati sottomessi, dal Fariseo Faraone Salman e Rothschild: al dominio del Talmud Corano Shariah SpA FED FMI BCE BM NWO NATO CIA, ecc.. e al dominio delle loro: Bestie di SATANA: Bush, Obama, Hillary, e tutti i loro complici, che sono i massoni, GENDER teosofia satanica, che, sono stati loro, che, hanno dato al Fariseo Rothschild il nostro: Costituzionale signoraggio bancario (alto tradimento pena di morte), tanto che hanno anche ucciso JFK ( l’ultimo presidente non traditore degli Stati Uniti John Kennedy), per avere fatto l’ordine esecutivo 11110! Ora, io sono un uomo molto mite, oltre ogni immaginazione, e odio la violenza come ogni uomo veramente intelligente desidera. Ma purtroppo, io sono costretto a ricorrere alla violenza, come un medico che deve estirpare un tumore shariah e Talmud: dal corpo sociale universale! Così la mia fede creativa mi conferma, che milioni di criminali sono morti e stanno per morire, sotto la sovranità della mia giustizia! ] DICONO CHE Erdogan Maometto, ai kamikaze fa indossare 7 mutande (così gli ha detto ALLAH) per non far vedere il pisello o la farfallina… ma, è tutto inutile: perché si vedono meglio! [ Erdogan Shariah Bush Rothschild SALMAN NATO UE ] [ poiché, voi siete un male malefico, e il vostro padre Satana ALLAH il Gufo Baal Belzebull: Marduk Soros, Murdoch: Ja Bull ON, LUI è pieno di ogni malattia? poi, è giusto che questo si debba vedere, comprendere, constatare: da tutti, anche nella vostra carne sacrilega e SIGNORAGGIO BANCARIO: maleficata! [ ADESSO tutti i nemici di UNIUS REI: voi da un cimitero dovete uscire e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente! + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. vivi o morti! ecco perché, voi da un cimitero dovete uscire, e in un altro cimitero dovete entrare: definitivamente, amen alleluia. DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF!
politicalUniusREI

SARANNO sempre gli altri a combattere le guerre dei maomettani NAZISTI: MANIACI RELIGIOSI E ASSASSINI SERIALI, mai il contrario, ecco perché, per nessun Paese della LEGA ARABA ha senso, di essere alleati di Russia o USA, il loro significato è unicamente la shariah per la conquista nazista e per il genocidio di tutti i popoli del Mondo, sempre così, fino all’inferno! Questa è la dimostrazione, che non soltanto la storia islamica si ripete fedele a se stessa, ma, che è la ARABIA SAUDITA: a guidare il gioco nazista geopolitico di tutta la LEGA ARABA.. le loro rivalità interne sono, soltanto, una mistificazione, soltanto! ] [ “Iran non prende posizione sul riconoscimento della Crimea”. La Russia si aspetta che l’Iran riconosca la Crimea come parte inseparabile del territorio russo, ma la questione è troppo complessa, e l’Iran preferisce non prendere ancora una posizione ufficiale.
https://it.sputniknews.com/politica/201610293558366-medvedev-israele-missione/
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio. Tunisia è membro diritti umani Onu: PERCHÉ HA ABIURATO LA SHARIAH SAUDITA E IRANIANA! quindi ha smesso di essere un pedofilo poligamo, e non marchia più i cittadini circa carta di identità appartenenza religiosa?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2016/10/29/tunisia-e-membro-diritti-umani-onu_e0f72c67-6443-4b91-a2bf-159927860226.html
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
OVVIAMENTE ANSA NON SPIEGA questa vicenda HILLARY emailgate criminale in relazione a Anthony Weiner ] ma sono loro Jews Hollywood Enlightened Aipac Neocons SpA FMI BM che hanno diffuso per il mondo ogni perversione sessuale .. che questo si che è un comportamento penalmente rilevabile! WASHINGTON – ”Anthony Weiner?… Mai stato un grande fan di Anthony Weiner”. Cosi’ il vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden in un’intervista alla Cnn reagisce a domande sugli ultimi sviluppi circa la riapertura di fatto da parte dell’Fbi dell’inchiesta sulle mail di Hillary Clinton. ”Credo che Hillary, se ha detto quanto mi hanno riferito, ha ragione: si diffondano le mail”, ha affermato Biden.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/29/usa-2016bidenweiner-mai-stato-suo-fan_81bdca87-ec97-4b2c-87cf-2b9ee6999ace.html
politicalUniusREI

my ISRAELE ] io sono andato a prenderli [ https://www.youtube.com/user/EMIRATES/discussion venite fuori nel nome di Gesù di Betlemme shariah figli del demonio! ] Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR, in effetti: Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] HILLARY CI DEVE DIRE PERCHÉ HA SOSTITUITO tutti i DITTATORI CON: AL QAEDA ISIS NUSRA! [ really? e perché non li ha detti lei “i fatti al completo” fin dall’INIZIO di questa vicenda emailgate criminale? POI, CI DEVE DIRE PERCHÉ HA PRESO I SOLDI dalla ARABIA SAUDITA DELLA GALASSIA JIHADISTA MONDIALE, TERRORISMO SHARIAH A TUTTI.. lei ha preso i soldi in cambio di cosa? WASHINGTON – ”Il popolo americano merita i fatti al completo, immediatamente”. ”E’ imperativo che l’Fbi spieghi”. Lo ha detto Hillary Clinton in conferenza stampa in Iowa reagendo per la prima volta alla comunicazione del direttore dell’Fbi sulla riapertura di fatto dell’inchiesta relativa alle mail di Hillary Clinton. Hillary Clinton si dice ”certa che le nuove mail non muteranno le conclusioni gia’ raggiunte dall’Fbi” lo scorso luglio, quando l’agenzia federale aveva chiuso l’inchiesta sull’emailgate escludendo responsabilita’ penali.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/29/clinton-su-abedinnon-si-sa-cosa-credere_82af74ec-9ede-439e-8fd2-d27cd2d2f324.html
politicalUniusREI

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR, in effetti: Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] HILLARY CI DEVE DIRE PERCHÉ HA SOSTITUITO tutti i DITTATORI CON: AL QAEDA ISIS NUSRA! [ really? e perché non li ha detti lei “i fatti al completo” fin dall’INIZIO di questa vicenda emailgate criminale? POI, CI DEVE DIRE PERCHÉ HA PRESO I SOLDI dalla ARABIA SAUDITA DELLA GALASSIA JIHADISTA MONDIALE, TERRORISMO SHARIAH A TUTTI.. lei ha preso i soldi in cambio di cosa? WASHINGTON – ”Il popolo americano merita i fatti al completo, immediatamente”. ”E’ imperativo che l’Fbi spieghi”. Lo ha detto Hillary Clinton in conferenza stampa in Iowa reagendo per la prima volta alla comunicazione del direttore dell’Fbi sulla riapertura di fatto dell’inchiesta relativa alle mail di Hillary Clinton. Hillary Clinton si dice ”certa che le nuove mail non muteranno le conclusioni gia’ raggiunte dall’Fbi” lo scorso luglio, quando l’agenzia federale aveva chiuso l’inchiesta sull’emailgate escludendo responsabilita’ penali.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/29/clinton-su-abedinnon-si-sa-cosa-credere_82af74ec-9ede-439e-8fd2-d27cd2d2f324.html
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
really? e perché non li ha detti lei “i fatti al completo” fin dall’INIZIO di questa vicenda emailgate criminale? POI, CI DEVE DIRE PERCHÉ HA PRESO I SOLDI dalla ARABIA SAUDITA DELLA GALASSIA JIHADISTA MONDIALE, TERRORISMO SHARIAH A TUTTI.. lei ha preso i soldi in cambio di cosa? WASHINGTON – ”Il popolo americano merita i fatti al completo, immediatamente”. ”E’ imperativo che l’Fbi spieghi”. Lo ha detto Hillary Clinton in conferenza stampa in Iowa reagendo per la prima volta alla comunicazione del direttore dell’Fbi sulla riapertura di fatto dell’inchiesta relativa alle mail di Hillary Clinton. Hillary Clinton si dice ”certa che le nuove mail non muteranno le conclusioni gia’ raggiunte dall’Fbi” lo scorso luglio, quando l’agenzia federale aveva chiuso l’inchiesta sull’emailgate escludendo responsabilita’ penali.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/29/mail-clintonconclusioni-fbi-resteranno_3e90c0e7-d8e7-4096-bad3-ee5bf22002cc.html
politicalUniusREI

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR
really? e perché non li ha detti lei “i fatti al completo” fin dall’INIZIO di questa vicenda criminale? WASHINGTON – ”Il popolo americano merita i fatti al completo, immediatamente”. ”E’ imperativo che l’Fbi spieghi”. Lo ha detto Hillary Clinton in conferenza stampa in Iowa reagendo per la prima volta alla comunicazione del direttore dell’Fbi sulla riapertura di fatto dell’inchiesta relativa alle mail di Hillary Clinton.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/29/emailgate-clinton-fbi-spieghi_81771dc4-fe4e-4417-9703-bc0b04847d9d.html
politicalUniusREI

perché, in “canali correlati” di Google+,  https://www.youtube.com/user/googleplusupdates/discussion … ci sono gli Emirates? shariah genocidio a tutti? https://www.youtube.com/user/EMIRATES
politicalUniusREI

https://www.youtube.com/user/googleplusupdates .. dear GOOGLE+, chi Bush 666 Kerry: è stato, che ti ha fatto una festa di compleanno al cimitero “teschio con le ossa 322?” .. ed in effetti tu mi sembri già un club di zombies!
politicalUniusREI

Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. i gay lobby hanno formalmente e sostanzialmente ragione in questo caso! anche se i GAY LOBBY GENDER IDEOLOGIA la devono smettere di scagliarsi, COME FASCISTI, con veemenza contro i miei amici OMOSESSUALi che sono contrari a matrimonio GAY e a relativa adozione di Bambini da parte loro, anche perché ogni “MATRI-monio” è un diritto naturale legato alla MADRE NEL SUO ATTO NATURALE E GENERATIVO!
Da Arcigay Rimini esposto contro Fn
Per manifesti funebri affissi a Cesena su unione due uomini
http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2016/10/28/da-arcigay-rimini-esposto-contro-fn_962761cd-affb-4157-bcac-1e9a1c3d312c.html
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio ] [ CHE C’È DI STRANO? PER Boldrini Mogherini MOAMETTO MERKeL ALLAH E OBAMA SHARIAH Bush NATO ONU OCI AIPAC? È TUTTO NORMALE: per ora ! QUINDI IL PEDOFILO SE SI CONVERTE a ISLAM? la FARÀ FRANCA! Un 38enne è indagato dalla Procura della Repubblica di Rimini per violenza sessuale nei confronti di una tredicenne. L’uomo, residente nel Riminese, avrebbe avuto una breve relazione consensuale con la ragazzina, poi interrotta alla notizia della gravidanza. La vicenda è emersa in agosto, quando la bambina accompagnata dalla mamma e da altri parenti si è recata ad una visita in ospedale. Sono stati i medici dell’Asl scoperta la gravidanza, a fare la segnalazione alla Procura. L’indagine per violenza sessuale, a carico del 38enne al momento solo identificato, è coordinata dal pm Davide Ercolani. Ascoltati in Procura alcuni parenti della 13enne, che avrebbero confermato la relazione tra la ragazzina e il 38enne. L’uomo sarebbe stato visto spesso frequentare, anche alla presenza della mamma, la casa della famiglia. La madre sarebbe stata quindi a conoscenza della relazione della figlia. Non avendo denunciato l’uomo, la donna potrebbe essere denunciata per concorso in violenza sessuale.
http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2016/10/28/lascia-13enne-dopo-gravidanza-indagato_31bced67-ffbd-446a-8f3c-337c788e361f.html
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2016/9/30/25ec2af58b5c6f3f52c91d08c909f676.jpg E PERCHÉ HANNO MESSO LA FOTO DI ISRAELE SU QUESTA NOTIZIA [ Domani firma accordo commercio Ue-Canada, L’annuncio in un tweet del presidente del Consiglio Ue Tusk ] VOI SIETE TUTTI TESTIMONI COME VOGLIONO CALUNNIARE E INFANGARE ISRAELE ANCHE DI QUESTA INFAMIA!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/29/domani-firma-accordo-commercio-ue-canada_1f00712b-3707-45f7-9972-134ba2b700f5.html
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
perché, se Bush Rothschild Merkel Obama, loro mangiano i prodotti biologici made in Italy, poi, noi ci dobbiamo mangiare i loro alieni OGM della SpA MONSANTO? piuttosto RESTITUITECI IL SIGNORAGGIO BANCARIO COSTITUZIONALE CHE VOI CI AVETE RUBATO! ] questa è l’inizio della guerra civile! [ Al termine di una gestazione durata sette anni, i leader dell’Ue e il primo ministro canadese Justin Trudeau firmeranno domenica il Ceta, il trattato commerciale di libero scambio tra Canada e Unione Europea. A dare l’annuncio, con un tweet, è stato il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/29/domani-firma-accordo-commercio-ue-canada_1f00712b-3707-45f7-9972-134ba2b700f5.html
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
IN EFFETTI, la burocrazia è un male malefico, una infestazione demoniaca dei FARISEI Rothschild Bildenberg SpA NWO.. perché, anche i loro complici: regime massonico, anche loro ne devono essere afflitti? WASHINGTON – Secondo fonti di stampa Hillary e Bill Clinton hanno di recente ristrutturato una proprieta’ immobiliare senza aver ottenuto i permessi necessari. Stando a quanto riferisce ‘The Journal News’ la casa e’ stata acquistata lo scorso agosto per 1,6 milioni di dollari ed e’ ubicata proprio accanto alla residenza della candidata alla Casa Bianca e dell’ex presidente a Chappaqua nei pressi di New York. Avrebbero successivamente reso agibile una piscina, rinnovato la cucina e installato illuminazione ma tutto senza i dovuti permessi.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/29/clinton-ristrutturazione-senza-permessi_bbdbe1f2-5dac-4183-91f9-9129d6030e7b.html
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio [ SATANA NATO SHARIAH ] ma, io ti uccido ASSAD gratis, se lui si ostina a non abiurare la shariah ] ECCO CHE FINE FANNO I SOLDI QUANDO UNO LI RICEVE SENZA ANDARE A LAVORARE! [ Siria, offerti alla Russia 300 miliardi di dollari per rovesciare Assad: Putin “non siamo la mafia”(di Franco Iacch)20/10/15. 300 miliardi di dollari per rovesciare il regime di Assad offerti al presidente della Russia Vladimir Putin dal ministro della Difesa saudita Mohammad bin Salman in un incontro segreto. Ha suscitato parecchio scalpore la presunta offerta dell’Arabia Saudita avanzata all’alleato storico del presidente siriano Bashar al-Assad. Da rilevare che la notizia non ha avuto eco in Occidente, ma ha suscitato scalpore nel Medio Oriente e principalmente in Russia, con organi di stampa ufficiali del governo costretti a smentire l’incontro. Poche ore fa anche il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha definito l’episodio come una colossale bufala. La settimana scorsa, il quotidiano iraniano Ettelaat titola in prima pagina un dialogo segreto avvenuto a Sochi, tra Vladimir Putin ed il ministro della Difesa saudita, il principe bin Salman. In quel frangente, il ministro della difesa saudita avrebbe offerto a Mosca 300 miliardi di dollari e la promessa di ulteriori investimenti nell’economia russa in cambio della fine del sostegno al governo di Assad. Per gli iraniani Putin avrebbe rifiutato l’offerta.

Maggiori dettagli emergono dalla stampa libanese. La storia è stata ripresa dal quotidiano Addiyar in un vero e proprio approfondimento che riporta anche la presunta risposta di Putin. L’ex tenente colonnello del KGB avrebbe risposto al principe: “il mio governo non è la mafia, noi non uccidiamo amici e nemici in cambio di denaro. I soldi non cambieranno i principi strategici di Mosca”. Tutte le versioni della presunta offerta sono state smentite dal Cremlino.

Sarebbe opportuno rilevare il reale fine di quegli articoli pubblicati in Iran ed in Libano, paesi dove la libertà di pensiero è fortemente influenzata e dove gli organi di stampa sono filogovernativi. La storia di quell’incontro, probabilmente creato per scopi di propaganda interna, ha raggiunto il suo scopo (almeno nei paesi dove è stata pubblicata la notizia): far passare granitica la posizione di Putin nella questione siriana e screditare l’Arabia Saudita. L’animosità verso l’Arabia Saudita è ritenuta causa della vicinanza con gli Stati Uniti (anche se un giorno questa lealtà potrebbe essere messa in discussione se venissero declassificate le 28 pagine della Joint Intelligence Inquiry, commissione che ha studiato le dinamiche e le responsabilità dell’11/9 e che potrebbero dimostrare un forte coinvolgimento di Riyad). Perché se è vero che da un lato le leggi saudite sulla segregazione dei sessi, sono un affronto ad ogni tipo di diritto umano e logica, dall’altro il paese è strettamente legato agli Stati Uniti.

I sauditi, però, fanno affari d’oro anche con Francia, Gran Bretagna e con la Russia. La smentita del Cremlino, potrebbe far parte di un perfetto gioco delle parti. Ritornando al presunto scandalo dell’offerta riportata dai media libanesi ed iraniani: raramente gli organi di stampa di questi paesi riportano delle inchieste o degli scoop, quando questi non sono allineati con il governo. Ecco, quindi, che quell’incontro tra sauditi e russi, dinanzi alla popolazione libanese ed iraniana, andava giustificato: screditando i nemici e lodando la lealtà degli alleati. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/29/domani-firma-accordo-commercio-ue-canada_1f00712b-3707-45f7-9972-134ba2b700f5.html
politicalUniusREI

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/10/22/obama-mi-manchera-air-force-one_3c76d3cf-bd21-4e76-bac9-bd9ac1a555fa.html [ Errore 404 – Pagina non trovata ] king Israel Unius REI said: “colui che in nome dell’ISLAM ha ammazzato tutti i cristiani di Siria e IRAQ ha detto: “Obama, mi mancherà Air Force One”
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio SALMAN
SAUDI ARABIA ] [ ma, io ti ussido ASSAD gratis, cioè, se lui si ostina a
non abiurare la shAriah! Siria, offerti alla Russia 300 miliardi di dollari per rovesciare Assad: Putin “non siamo la mafia” ecco quando si fanno i soldi senza lavorare! ANCHE PERChÉ PRESTO TUTTI I SOLDI del FMI BM NWO DIVENTERANNO INUTILI: quì c’é bancarotta!
politicalUniusREI

Siria, offerti alla Russia 300 miliardi di dollari per rovesciare Assad: Putin “non siamo la mafia” (di Franco Iacch) 20/10/15 300 miliardi di dollari per rovesciare il regime di Assad, offerti al presidente della Russia Vladimir Putin dal ministro della Difesa saudita Mohammad bin Salman in un incontro segreto. Ha suscitato parecchio scalpore la presunta offerta dell’Arabia Saudita avanzata all’alleato storico del presidente siriano Bashar al-Assad. Da rilevare che la notizia non ha avuto eco in Occidente, ma ha suscitato scalpore nel Medio Oriente e principalmente in Russia, con
organi di stampa ufficiali del governo costretti a smentire l’incontro. Poche ore fa anche il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha definito l’episodio come una colossale bufala. La settimana scorsa, il quotidiano iraniano Ettelaat titola in prima pagina un dialogo segreto avvenuto a Sochi, tra Vladimir Putin ed il ministro della Difesa saudita, il principe bin Salman. In quel frangente, il ministro della difesa saudita avrebbe offerto a Mosca 300 miliardi di dollari e la promessa di ulteriori investimenti nell’economia russa in cambio della fine del sostegno al governo di Assad. Per gli iraniani Putin avrebbe rifiutato l’offerta. Maggiori dettagli emergono dalla stampa libanese. La storia è stata ripresa dal quotidiano Addiyar in un vero e proprio approfondimento che riporta anche la presunta risposta di Putin. L’ex tenente colonnello del KGB avrebbe risposto al
principe: “il mio governo non è la mafia, noi non uccidiamo amici e nemici in cambio di denaro. I soldi non cambieranno i principi strategici di Mosca”. Tutte le versioni della presunta offerta sono state smentite dal Cremlino. Sarebbe opportuno rilevare il reale fine di quegli articoli pubblicati in Iran ed in Libano, paesi dove la libertà di pensiero è fortemente influenzata e dove gli organi di stampa sono filogovernativi.
La storia di quell’incontro, probabilmente creato per scopi di propaganda interna, ha raggiunto il suo scopo (almeno nei paesi dove è
stata pubblicata la notizia): far passare granitica la posizione di Putin nella questione siriana e screditare l’Arabia Saudita. L’animosità
verso l’Arabia Saudita è ritenuta causa della vicinanza con gli Stati Uniti (anche se un giorno questa lealtà potrebbe essere messa in discussione se venissero declassificate le 28 pagine della Joint Intelligence Inquiry, commissione che ha studiato le dinamiche e le responsabilità dell’11/9 e che potrebbero dimostrare un forte coinvolgimento di Riyad). Perché se è vero che da un lato le leggi saudite sulla segregazione dei sessi, sono un affronto ad ogni tipo di diritto umano e logica, dall’altro il paese è strettamente legato agli Stati Uniti. I sauditi, però, fanno affari d’oro anche con Francia, Gran Bretagna e con la Russia. La smentita del Cremlino, potrebbe far parte di un
perfetto gioco delle parti. Ritornando al presunto scandalo dell’offerta riportata dai media libanesi ed iraniani: raramente gli organi di
stampa di questi paesi riportano delle inchieste o degli scoop, quando questi non sono allineati con il governo. Ecco, quindi, che
quell’incontro tra sauditi e russi, dinanzi alla popolazione libanese ed iraniana, andava giustificato: screditando i nemici e lodando la lealtà
degli alleati. politicalUniusREI

SIRIA IRAQ TOYOTA
La casa automobilistica finalmente fornisce i nomi degli acquirenti delle Jeep usate dall’Isis.
4500 Giordania
22500 Arabia Saudita
32000 Qatar
Il Qatar è il maggior sostenitore dell’Isis perché non ha potuto costruire il gasdotto in Siria
politicalUniusREI

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio. no sono soltanto soldati di SALMAn.   BARTELLA (20 KM MOSUL), 28 OTT – Croci spezzate e una statua della Vergine Maria frantumata: è la profanazione dell’Isis nella chiesa cattolica di San Giorgio a Bartella, 20
km a sud di Mosul. Lo ha constatato l’inviato dell’ANSA. La
furia ideologica dei jihadisti ha preso di mira anche le croci
delle lapidi dei preti sepolti nella struttura, costruita nel
1835. “Quelli dell’Isis sono soldati del Diavolo”, dice
costernato il parroco, fratello Bhnam, mentre il frastuono dei
caccia che bombardano Mosul avvolge la città.
politicalUniusREI

political Unius REI https://www.youtube.com/channel/UC3j-ZbboMwpWcekfsRiB6xQ/discussion [[ Official YouTube Moderator   ]] io ti cercavo, ma per qualche giorno? tu non eri più visibile in INTERNET .. perché, hai avuto paura e ti sei nascosto? MA ADESSO CHE SEI RITORNATO AD ESSERE CORAGGIOSO, perché, tu non mi fai qualche altra domanda, così facciamo crollare il Nuovo Ordine Mondiale di Satana Allah talmud corano shariah: insieme? Official YouTube Moderator
Moderators jobs consist of…  Banning accounts spamming comment sections with hateful or treating comments.
Getting rid of fake accounts that spam videos with subscribers, likes, dislikes, and comments.
Looking in to videos with content that violates You-Tube’s terms of service.
Banning accounts with offensive names, profile pictures, wall paper, exc.
Warn users not to create or constantly create fights.
Warn users not to do subs for subs.
Warn users not to use unfair tactics to earn views, subs, likes, exc
Ban users who don’t listen warnings.
Moderators can…
Ban any account for a certain amount of time or give permanent bans.
Get rid of any comments, rates, subscribers, exc.
Get rid of any privileges for any user.
Moderators can see reports.
politicalUniusREI
politicalUniusREI3 mesi fa
youtube SPA FMI BM NWO TALMUD AGENDA] chi ti ha dato il permesso di rimuovere il titolo del video? Maomettani SHARIA ammazzano i MARTIRI CRISTIANI, e tu 666 CIA 322 Google? VOI SOFFOCATE IL LORO SANGUE INNOCENTE! CHE VOI ANDRETE: TUTTI MALEDETTI TUTTI ALL’INFERNO! contenuti (?) autore della rivendicazione  “QuestarEntertainment” Video eliminato
politicalUniusREI
politicalUniusREI9 mesi fa
PERCHé GLI ISLAMICI SONO GLI STORICI ALLEATI DEL NAZISMO, COME OGGI SONO GLI ALLEATI DEI SATANISTI NASSONI DELLA CIA regime Bildenberg NATO? PERCHé, ambito naturale di ISLAM SHARIA è IL REGNO DI SATANA! Per noi un nemico mortale ] Amin al-Husseini saluta a braccio teso le SS bosniache musulmane [ Era questa, in breve, la posizione degli Arabi di Palestina quando l’Assemblea Generale della Nazioni Unite, con la risoluzione del 29 Novembre 1947, aveva stabilito la costituzione di due Stati indipendenti, uno Ebraico e uno Arabo, in Palestina. Se gli Arabi avessero accettato e dato seguito alla decisione, si sarebbero assicurati il controllo sovrano su metà del paese, sarebbero potuti rimanere tutti nelle loro case e  avrebbero ottenuto i maggiori benefici materiali derivanti dall’Unione Economica proposta dallo Stato di Israele. Tutto questo non accadde. Non appena venne annunciata la decisione dell’Assemblea Generale, gli Arabi la rifiutarono e presero le armi contro i loro vicini Ebrei. Il Supremo Comitato Arabo guidò la campagna con il supporto attivo e passivo della maggior parte della popolazione Araba. I membri del Comitato residenti al Cairo e a Damasco si presero in carico il finanziamento, i rifornimenti e l’equipaggiamento, nonché le relazioni con la Lega Araba e diversi Stati Arabi. Quelli che rimasero a Gerusalemme assunsero la direzione tattica e strategica delle operazioni, la distribuzione dell’equipaggiamento e dei fondi ricevuti dai paesi Arabi, lo spiegamento delle forze e l’esecuzione delle direttive ricevute dal Cairo e da Damasco. I comandanti supremi in sul campo erano: Abd al-Kader al-Husseini nel distretto di Gerusalemme e Hassan Salama della regione di Jaffa-Ramle. Al nord, dove non c’erano leader locali, il comando fu preso dal siriano Fawzi al-Qawuqji, che si mise alla testa del cosiddetto “Esercito di Liberazione” costituito da volontari provenienti da Palestina, Siria e Libano. http://zweilawyer.com/2014/07/17/gli-arabi-israele-un-documento-del-1952-i/

=======================
NON CI PUÒ SALVARE PIÙ NESSUNO ROTHSCHILD CI HA UCCISI TUTTI! ] [  WikiLeaks svela l’ipocrisia di Hillary Clinton nei rapporti con i banchieri (30.10.2016) La corrispondenza degli assistenti della candidata alla Casa Bianca del Partito Democratico Hillary Clinton mostra la sua riluttanza affinchè l’opinione pubblica venisse a conoscenza dei suoi incontri con i banchieri di Wall Street, si legge in un comunicato di WikiLeaks relativo ai messaggi del direttore della sua campagna elettorale John Podesta. Nella corrispondenza dei suoi assistenti dello scorso maggio si discutevano gli incontri della Clinton con i rappresentanti di Goldman Sachs ed altri banchieri. “Non vuole che la gente sappia dei suoi rapporti con Wall Street. Non vuole che ci siano ambiguità, la cosa migliore per fare questo è tenere la gente all’oscuro,” — si legge in una mail di Podesta.
https://it.sputniknews.com/mondo/201610303563826-Wall-Street-finanza-banche-USA-establishment-Goldman-Sachs/

“NATO si prepara alla guerra con la Russia per reprimere movimenti anti-sistema”. 30.10.2016. La decisione di dislocare più truppe in Europa orientale dimostra che l’Alleanza Atlantica sta preparando nel vecchio continente una mobilitazione delle sue forze armate su larga scala maggiore dai tempi della guerra fredda, scrive il portale norvegese “Steigan blogger”. I Paesi della NATO si apprestano a schierare nei confini russi 4mila soldati, che, se necessario, saranno rinforzati da un’unità di reazione rapida di 40mila uomini, scrive l’autore dell’articolo. Con il supporto delle truppe di Francia, Danimarca e Regno Unito, la NATO schiererà 800 soldati dotati di mezzi militari in Estonia. Inoltre, per la prima volta dopo la caduta del regime nazista, la Germania sarà impegnata in operazioni militari a ridosso dei confini della Russia. Allo stesso tempo è stato deciso di posizionare 330 soldati americani in Norvegia, che si asteneva dal partecipare ad azioni simili anche nei momenti più tesi della guerra fredda, sottolinea “Steigan blogger”. La leadership della NATO non si stanca di ripetere che “un attacco contro qualsiasi membro dell’alleanza sarà considerato un attacco contro tutti i membri della NATO.” Tuttavia non è chiaro che tipo di “attacco” abbia in mente. Non c’è assolutamente alcun segnale del fatto che la Russia si stia preparando ad un conflitto armato con uno dei Paesi con cui confina. Conseguentemente le “misure difensive” degenerano in una escalation aggressiva unilaterale da parte della NATO, che mira a fomentare una guerra e destabilizzare l’Europa, osserva l’autore dell’articolo. Tuttavia esistono delle categorie sociali per cui questo tipo di mobilitazione contro il “nemico” può essere redditizia. I preparativi militari stimolano l’industria della difesa e sono un mezzo efficace per sopprimere l’opposizione interna anti-sistema.
https://it.sputniknews.com/mondo/201610303564255-difesa-geopolitica-populismo-opposizione-Europa-USA/

20:25 29.10.2016. 91318 Ucraina, Tymoshenko accusa Poroshenko di saccheggio dei terreni agricoli La leader del partito “Patria” Yulia Tymoshenko ha accusato la famiglia del presidente dell’Ucraina Petr Poroshenko di appropriarsi indebitamente dei terreni agricoli. Le sue argomentazioni sono state pubblicate sul sito del partito.
https://it.sputniknews.com/archive/

==================
il CETA è il cavallo di troia del TTIP, quindi ci faranno mangiare gli OGM: lo sperma di Satana Rothschild e Monsanto SpA NWO: poi tutto il Pianeta mangerà la merda degli americani!
Il vertice Ue-Canada, probabilmente, sarà annullato. 25.10.2016. Per quanto si può giudicare dagli studi, il beneficio economico che verrà da questi accordi è minimo, dice il portavoce. Il vertice Ue-Canada, probabilmente, sarà annullato perché i socialisti e i loro alleati politici, che hanno la maggioranza nel governo della Vallonia, a Bruxelles, la capitale della regione e della Federazione Vallonia-Bruxelles, difficilmente accetteranno di cedere alla pressione da parte dell’Unione Europea relativamente all’accordo commerciale europeo con il Canada (CETA). La Vallonia ha posto il suo veto alla ratifica belga dopo che il Parlamento ha votato contro l’accordo della regione. Ad Amsterdam c’è stata una manifestazione a sostegno della decisione del governo Vallone, che si è rifiutato di firmare un accordo di cooperazione economica e commerciale tra l’Europa e il Canada. All’evento di sabato 22 ottobre hanno partecipato circa 6.000 persone. Catelene Passchier, vice Presidente della confederazione commerciale olandese, ha deciso di sostenere la decisione della Vallonia di non firmare l’accordo commerciale (SETH) tra l’unione Europea e il Canada. “Il nostro gruppo è una coalizione, di cui fanno parte i sindacati, gruppi di comunità per la salvaguardia dell’ambiente, gli agricoltori e i consumatori. Sono incluse un gran numero di persone che sono preoccupate per la prospettiva di firmare un accordo commerciale con gli USA. Come sindacato non abbiamo nulla contro il commercio. Vediamo quanto il commercio è importante, si ha la possibilità di ampliare l’occupazione. Ma tuttavia, noi siamo anche per la difesa dell’ecologia della terra. E in questo senso abbiamo un sacco di domande sul TTIP. Ad esempio, non vediamo alcun adeguata garanzia, che dopo la firma di questi contratti, le società straniere non rinforzeranno la loro pressione competitiva sulla società nazionali, cercando di arrivare sul mercato nel settore della sanità e dell’istruzione. Non vediamo sufficienti garanzie ai sindacati e ai lavoratori. Per quanto si può giudicare dagli studi, il beneficio economico che verrà da questi accordi è minimo. All’inizio ci avevano promesso che ci sarebbe stata un’enorme crescita dell’occupazione, se avessimo siglato questo accordo. Ma abbiamo visto che i lavori di ricerca mostrano che il risultato sarà minimo e in alcune zone, senza dubbio, c’è il rischio di perdita di posti di lavoro. E infine, un enorme numero di problemi è dovuto al fatto che le società multinazionali e gli investitori vogliono proteggere i loro interessi. Fino ad oggi il TTIP prevede la creazione di sistemi giudiziari in cui gli investitori stranieri possono citare in giudizio lo Stato. Non vediamo motivi sufficienti per procedere. Soprattutto quando si tratta di sindacati, dove abbiamo un sistema giuridico evoluto”.
https://it.sputniknews.com/mondo/201610253542488-sindacati-accordocommerciale-usaeuropa/

Ceta, Vallonia: no ad ultimatum Ue sul trattato, non è serio. 24.10.2016. L’accordo dovrebbe essere ratificato giovedì al vertice tra Europa e Canada. Il Presidente della regione Vallonia in Belgio si è scagliato contro l’Unione europea per il tentativo di imporre alla sua amministrazione lo sblocco del veto espresso contro la ratifica del Trattato Ceta con il Canada. “Non è possibile rispettare questo ultimatum, non è serio” ha detto André Antoine ad una radio locale. Il Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk ha riferito di aver dato alla Vallonia tempo fino ad oggi per capire la sua posizione sull’accordo commerciale bocciato dalla Vallonia nel timore di ripercussioni negative per la manodopera europea, i consumatori e la protezione dell’ambiente. Antoine ha anche sostenuto che il trattato aprirebbe le porte ad accordi analoghi con gli Stati Uniti, Giappone o Cina. “È il futuro della globalizzazione che è in gioco. E noi vogliamo che sia regolato in base alla legge del più forte”. Il Ceta dovrebbe essere firmato al vertice Ue-Canada di giovedì dopo essere ratificato da tutti i 28 Stati membri dell’UE. Ma in base alle leggi federali belghe, ogni regione ha il diritto di rifiutare l’accordo impedendo al Belgio la sua ratifica.
https://it.sputniknews.com/mondo/201610243534765-ceta-vallonia-no-ultimatum-ue-trattato/

Sblocca il veto 26.10.2016) “È il futuro della globalizzazione che è in gioco. E noi vogliamo che sia regolato in base alla legge del più forte”. Ceta Il Presidente della regione belga di Vallonia si scaglia contro l’UE per il tentativo di imporre alla sua amministrazione lo sblocco del veto contro la ratifica del Trattato Ceta con il Canada.
https://it.sputniknews.com/caricature/201610243537410-tiip-ceta/

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio. il CETA è il cavallo di troia del TTIP, quindi ci faranno mangiare gli OGM: lo sperma di Satana Rothschild e Monsanto SpA NWO: poi tutto il Pianeta mangerà la merda degli americani!
Ue-Canada: firma accordo libero scambio, i Negoziati sono durati sette anni, ma non ci è dato di sapere quali sono stati i motivi del dissenso! .. almeno io ho cercato nella prima pagina di google senza successo! questo è il NWO un halloween che ci rovinerà definitivamente, dato che i poveri hanno perso la proprietà della loro vita!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/10/30/ue-canada-firma-accordo-libero-scambio_efa701ee-8c2b-4827-ad5a-ec5c771cb74b.html

=====

PEDOFILIA ISLAMICA: Dodici uomini. Dodici stupratori. Dodici criminali. I 12 pakistani che hanno stuprato in 13 mesi di orrendi abusi una ragazzina bianca inglese di 13 anni, nello Yorkshire, tra il 2011 e il 2012 sono stati condannati oggi ad un totale di 140 anni di galera. Lo riporta la BBC. Nella zona dove l’abuso ha avuto luogo, proteste da parte dei membri della comunità musulmana che credono ‘bisogna essere in due in uno stupro’, come dire che, in fondo, la colpa è della bambina che li ha provocati.

GUARDATELI, SONO GLI STUPRATORI PAKISTANI DI UNA BAMBINA DI 13 ANNI

http://www.bbc.com/news/uk-england-leeds-35524340

#GranBretagna #UK #Keighley #Yorkshire #stupri #Rapes #islamici #musulmani #Islam #Corano #Sharia #pedofilia   #pedofili   #SexJihad   #Jihad   #JihadSessuale
==========

SALMAN SAUDI ARABIA ] NON ti devi meravigliare se io farò di tutto per difendere ISLAM? Quello che vuol fare del male a ISLAM sei tu non di certo io.. per te ISLAM è un genocidio shariah salafita universale, ma, per me è una religione positiva

SALMAN SAUDI ARABIA ] perché TU continui a meravigliarti, di me? io non ho il concetto del “nemico”, IO SONO UN PROTETTORE, un custode, un teocratico riformista della legge naturale, sono l’angelo custode: PER TUTTE LE RELIGIONI, PER TUTTI I GOVERNI, E PER TUTTE LE ISTITUZIONI!

===================

la MERKEL per essere credibile dovrebbe dichiarare “guerra” agli USA, perché è chiaro che sono i sacerdoti di satana della CIA e della NATO a controllare Facebook e youtube, ed io questa dimostrazione, dei loro sacerdoti di satana? io la posso dare e dimostrare! ] [ ma per essere la Merkel uno schiavo del NWO? poi, la sua è soltanto una finzione, si accontenterà di un poco di soldi e poi non cambierà niente! la Agenda GENDER TALMUD Satana Sodoma anrà avanti e travolgerà ISLAM  etutto il Resto! ] Merkel contro Google e Facebook: “Quegli algoritmi sono una trappola”. Berlino avverte: “Motori di ricerca e social network filtrano l’informazione” e mettono in pericolo la democrazia. L’esperto Geert Lovink: “Il retroscena? Il fallimento dei social targati Ue. Ora la vera sfida dell’Europa alla Silicon Valley si gioca su procedure antitrust e macchine che si guidano da sole”
di FRANCESCA DE BENEDETTI. 28 ottobre 2016. Merkel contro Google e Facebook: “Quegli algoritmi sono una trappola” (afp)
La cancelliera va alla guerra: nel mirino ci sono i giganti della Silicon Valley, assieme alla loro misteriosa creatura, l’algoritmo, in gergo la “black box” (la scatola nera) dell’informazione. Mentre le nostre vite e i nostri dati vengono affidati ai social network e ai motori di ricerca con assoluta “trasparenza”, molto più opaco è ciò che avviene dall’altro lato, ovvero i criteri con cui Google, Facebook o Twitter ci “sputano indietro” informazioni. Ecco perché sul banco degli imputati della leader tedesca finisce l’algoritmo, la sequenza che dà istruzioni su quali contenuti debbano finire sotto i nostri occhi, quando e come: questa “ricetta” è segreta come lo furono decenni fa gli ingredienti della Coca Cola, ma la differenza è che viene aggiornata continuamente e soprattutto che in gioco c’è molto di più. L’informazione infatti condiziona i nostri comportamenti, anche in politica: perciò “i cittadini devono sapere”, dice la leader più potente d’Europa durante una conferenza sui media a Berlino.
Così Merkel lancia il guanto di sfida. Il j’accuse pubblico di Merkel contro Google, Facebook e compagni suona così: “Gli algoritmi devono essere resi pubblici, così che ogni cittadino possa saper rispondere alla seguente domanda: che cosa influenza il mio comportamento su internet e quello degli altri? Se gli algoritmi non sono trasparenti possono distorcere la nostra percezione, oltre a condizionare e limitare il nostro approccio all’informazione”. Bisogna perciò “fare molta attenzione”, dice lei, individuando nella “black box” una minaccia ai principi democratici. “Le grandi piattaforme del web, attraverso gli algoritmi, stanno filtrando i contenuti mediatici”. Da una parte, i motori di ricerca come Google “filtrano” i contenuti da sottoporci; dall’altra, i social network come Facebook incoraggiano il fenomeno delle “echo chambers”: ci propongono i contenuti già affini alle nostre opinioni, rinchiudendoci nella camera delle nostre certezze piuttosto che aprirci al pluralismo delle idee. Un fenomeno che ha effetti anche politici: favorisce la polarizzazione e alcuni vedono nella trappola dei filtri un inghippo che favorisce i populismi. “Bisogna stare in guardia”, ha detto di recente Caleb Gardner, l’ex consulente di Obama per i social media. Gli esperti lo dicono da tempo: come Eli Pariser, che dal 2011 lancia l’allarme sulle “filter bubbles” (quei filtri che ci ingabbiano nella bolla delle nostre convinzioni).
Potere all’algoritmo, un test: le elezioni Usa. Un piccolo test è rappresentato dalle elezioni presidenziali statunitensi. Il prestigioso centro di ricerca Pew sta monitorando il frangente elettorale; in uno studio fresco di pubblicazione, titolato “Il tono delle discussioni social sulla politica” e uscito il 25 ottobre, i ricercatori osservano che la maggior parte degli utenti intervistati trova ormai “stressante” interloquire sulla politica via social con persone che non condividono il proprio punto di vista: “Che stress! Che frustrazione!”, dice il 58% di elettori repubblicani e il 60% di democratici. E’ vero che il social “fa” la politica e che l’algoritmo ha un effetto potente, ma è anche vero – dice il Pew Research Center – che cambiare idea, uscendo dalle “camere dell’opinione già fatta”, non è impossibile. Un utente su cinque cambia idea su chi votare proprio per ciò che legge su Facebook & co. “La mia opinione su Trump è peggiorata quando ho letto i suoi tweet”, “La faccenda delle mail di Hillary mi ha fatto capire quanto sia corrotta”: sono solo alcune delle testimonianze raccolte.
Cosa c’è dietro? Il retroscena secondo Lovink. Come valutare ora il protagonismo tedesco nella sfida ai colossi Usa dell’algoritmo? Lo abbiamo chiesto a uno dei più autorevoli studiosi europei di nuovi media, l’olandese Geert Lovink, che ha fondato l’Istituto per le culture di rete di Amsterdam e ha pubblicato di recente L’abisso dei social media (Egea, 2016). “Il retroscena – dice Lovink – è il tentativo fallito da parte di Germania e Francia nel creare una versione europea di “Baidu” (il principale motore di ricerca in lingua cinese ndr), chiamata Quaero. La storia risale al 2008. Il consorzio, che anche aveva incassato il sostegno della Commissione europea, fallì nel giro di pochi mesi perché sia gli ingegneri che le aziende coinvolte non riuscivano a mettersi d’accordo sui propositi del progetto”. L’incapacità dell’Europa di imporre propri motori di ricerca e social media è un aspetto della questione, secondo Lovink, che non risparmia per la cancelliera giudizi duri: “Se Merkel avesse più coraggio, non si limiterebbe a lamentarsi ma passerebbe all’azione”.
“La vera partita si gioca sulle auto”. Quale sarebbe un’azione efficace da intraprendere? “Proporre di spacchettare Google e Facebook, una strada che secondo me – dice Lovink – è assolutamente percorribile con le norme antitrust europee”. E cosa c’è davvero in ballo, per Merkel? “Credo che dietro questa mossa ci siano le elezioni tedesche del 2017 e soprattutto il futuro della manifattura delle auto: le macchine tedesche diventeranno schiave di Uber e Google, dei loro
software per la navigazione automatica? La Germania farà di nuovo gli stessi errori? Ecco, da come Berlino e Bruxelles giocheranno la partita delle auto a guida automatica capiremo quanto l’Europa può e soprattutto quanto vuole essere incisiva nella sfida alle corporation Usa”.
http://www.repubblica.it/esteri/2016/10/28/news/carcelliera_merkel_algoritmi_facebook_google-150758514/

Il Comandante delle Forze Spaziali dell’US Army trovato morto
by sitoaurora

Joseph P. Farrell, GizaDeathStar 8 agosto 2016
Notizia ‘vecchia’, ma sfuggita finora. (NdT)major-general-john-rossijpg-fe04e197742405f6Ogni volta che un Clinton concorre alla presidenza, il numero di morti sembra aumentare in modo insolito (e talvolta in modo creativo, alla Abominevole Dr. Phibes di Vincent Price): si pensi Vince Foster o ultimamente a Seth Rich o, se non altro al pesista e ambasciatore all’ONU strangolato da un bilanciere, prima che testimoniasse, o alla morte di Ron Brown in un incidente aereo, prima che testimoniasse. In Arkansas, hanno un termine per tali morti “comodi” che sembrano sempre andare a vantaggio dei Clinton: “arkancidio”, e sembra di guardare uno di quei film del Dr. Phibes. Tranne che sono veri. Ebbene, mettete questo caso nella categoria del “me l’hai detto”, perché non ho idea se possa qualificarsi come un altro “arkancidio” o se sia solo una coincidenza, se molti di voi lo trovano utile lo mettano d’acconto:
Il Nuovo Comandante Generale della SMDC è stato rivenuto cadavere nel Redstone Arsenal
Non c’è niente in questo articolo che suggerisca alcun motivo di preoccupazione, ad eccezione di una breve piccola nota: “Il residente al Redstone Arsenal trovato morto nell’installazione è stato identificato nel generale a due stelle appena trasferito da Huntsville per prendere le redini del Comando Strategico Spaziale dell’US Army e del Comando delle Forze di Difesa Missilistica dell’USArmy (USASMDC/ARSTRAT)”. Il Maggior-Generale John Rossi, 55 anni, è stato trovato morto domenica nella nuova casa nell’arsenale. Doveva assumere il suo nuovo comando martedì, sostituendo il Tenente-Generale David L. Mann, comandante generale dell’USASMDC/ARSTRAT. La causa della morte di Rossi, originario di Long Island, New York, resta sotto osservazione, secondo i funzionari del Redstone Arsenal”.
Ora sono certo al 98% che non si tratta di un “arkancidio”, e circa al 95% che sia assolutamente null’altro che una morte accidentale, e triste. Ma, come si sa, è il 2-5% che m’interessa, e qui l’articolo s’inserisce uno schema ormai familiare: (1) le solite dichiarazioni blande e scarne seguite da (2) rassicurazione che tutta la questione è “sotto inchiesta”, e questo significa che possiamo aspettarci (3) il solito annuncio che non si tratti di omicidio dopo un periodo di “indagine” ( “è stato un aneurisma del (compilare l’organo qui), “un” evento cardiaco improvviso “a causa di “condizioni sconosciute”, e così via). In altre parole, c’è un “contesto” che trovo inquietante, al di là degli ultimi arkancidi. In effetti, la mia intuizione mi dice che se c’è qualcosa qui, probabilmente non collegabile ad essi. C’è il Redstone, il centro del comando spaziale degli Stati Uniti, ed Huntsville, Alabama, ultima residenza ufficiale negli Stati Uniti di Wernher von Braun, e nelle vicinanze la Maxwell AFB, con la sua cornucopia di tecnologia nazista nei documenti del “Progetto Lusty”. Poi c’è lo stesso John Rossi, omonimo del santo cattolico romano Giovanni Rossi che, a quanto pare, era il nome assegnato a un giovane orfano divenuto popolare col fittizio super-eroe: il “Santo” o “Simon Templare”. Ma c’è un altro contesto, e una serie di notizie connesse allo spazio della scorsa settimana, che rendono la tempistica della morte del Generale Rossi almeno “un po’ inusuale”, secondo me. In effetti, il Generale Rossi, come tutti gli ufficiali, si sarebbe regolarmente sottoposto a controlli medici completi, e questo sarebbe stato un fattore normale nel decidere l’idoneità al comando, in particolare per un comando sensibile come questo. La giuria ancora deve decidere, ovviamente, ma nel frattempo la speculazione è all’ordine del giorno, e se si tratta di omicidio, allora la questione diventa un movente: il “perché” che porterebbe al “chi”, e finora nessuno se lo pone, e un caso del “tu mi dici”…
Ci vediamo al rovescio della medaglia.
Rossi si era occupato di un nuovo tipo di munizioni d’artiglieria: “Il mio pensiero è che questo generale fosse uno dei “bravi ragazzi” del Pentagono, della fazione militare e d’intelligence che sostiene Trump. Gli attuali fascio-nazisti cercano di bloccare l’accesso a tutti coloro che cercano di contrastarne il dominio. Soprattutto alla luce del fatto che un ex-fantoccio della CIA/Goldman Sachs controfirma l’attuale coppia indipendente presidenziale. Quindi, se gli indipendenti vincono, la cabala attuale rimane allo status quo. Se toglie abbastanza voti a Trump, ciò permetterà ad HRC di vincere, lasciando ancora la cabala al potere. Game, set, match? Forse. Forse no!”
Perché il Maggiore-Generale John Rossi si è suicidato?
Christopher Koulouris, SWV 28 ottobre 2016

smdcCosa ha portato il Maggiore-Generale John Rossi a uccidersi? L’US Army si rifiuta di dire il motivo per cui un alto grado dell’esercito statunitense si è ucciso è una delle questioni più oscure.
L’esercito degli Stati Uniti annunciava il 28 ottobre che il Maggiore-Generale John Rossi, un generale a due stelle trovato morto nella casa assegnata per servizio, in Alabama, il 31 luglio, era morto per suicidio. Il suicidio del 55enne avveniva due giorni prima che prendesse il comando della difesa spaziale e missilistica dell’esercito. Nel rilasciare la dichiarazione, l’esercito ha detto che il Maggiore-Generale John Rossi è stato il primo generale dell’esercito a suicidarsi in servizio attivo dal 2000. Da segnalare, i suicidi nelle forze armate normalmente colpiscono i ranghi inferiori. I suicidi nel complesso sono aumentati negli ultimi dieci anni, sollevando preoccupazioni e domande sulle cause. Secondo X, Rossi, laureatosi a West Point e ufficiale d’artiglieria della difesa aerea, si era appena trasferito nella casa di servizio, al Redstone Arsenal, in Alabama. Aveva una moglie, Liz, e tre figli, Dominic, Maria e Angelina, e una nipote, Kylie. Dominic è capitano dell’esercito. Rossi, che doveva essere promosso Tenente-Generale per il nuovo incarico imminente, ha scelto di uccidersi, sollevando una questione imbarazzante, perché un militare di carriera, in ascesa, si suiciderebbe alla vigilia di una nuova illustre promozione? Non gli interessava chi lasciava soli? Da segnalare, l’esercito degli Stati Uniti per motivi non comprensibili s’è rifiutato di fare alcuna menzione di ciò che avrebbe spinto il Maggiore-Generale John Rossi a togliersi la vita. Un’omissione che tradisce forse l’atteggiamento delle forze armate che potrebbe aver suscitato nell’esperto militare profondi conflitti? Un funzionario del governo degli Stati Uniti vicino alle indagini ha detto ad USA Today che sembrava che Rossi, in servizio da oltre 33 anni, fosse stato travolto dalle responsabilità. L’inchiesta non ha rivelato alcun elemento, come ad esempio cattiva condotta o abuso di sostanze, che potrebbero aver innescato il suicidio, secondo il funzionario. Inoltre non menzionava il motivo per cui un veterano fosse improvvisamente sopraffatto da compiti a cui per una vita intera si era preparato? Ironia della sorte, pochi mesi prima di suicidarsi, Rossi aveva parlato a marzo ad una conferenza sui suicidi nelle forze armate, dicendo: ‘Siamo in ultima analisi responsabili dei soldati, in e fuori servizio’. La famiglia di Rossi ha rilasciato una dichiarazione esprimendo un grazie all’esercito per l’ampio sostegno e invitando chi cercasse di suicidarsi di cercare immediatamente aiuto. ‘Per l’esercito, è stato il Maggiore-Generale Rossi. Per noi, è stato John, marito e padre’, ha scritto la famiglia.

Nel governo invisibile: guerra, propaganda, Clinton e Trump
by sitoaurora

John Pilger, Mondialisation, 29 ottobre 2016zwzx2aau5tbcum_3pcrxbj6ynmfynhmjx6iga-3mmvaIl giornalista statunitense Edward Bernays viene spesso presentato come l’inventore della propaganda moderna. Nipote di Sigmund Freud, il pioniere della psicoanalisi, Bernays inventò il termine “relazioni pubbliche” quale eufemismo per manipolazione e inganno. Nel 1929 convinse le femministe a promuovere le sigarette con donne che fumavano durante una parata a New York, un comportamento visto allora come assurdo. Una femminista, Ruth Booth, disse “Le donne! Devono accendere la nuova torcia della libertà! Combattere contro un altro tabù sessista!” L’influenza di Bernays va ben oltre la pubblicità. Il suo più grande successo fu convincere il pubblico statunitense ad entrare nella grande strage della prima guerra mondiale. Il segreto, disse, era “produrre il consenso” del popolo per “controllarlo e dirigerlo secondo la nostra volontà a sua insaputa”. Lo descrisse come “il vero potere decisionale nella nostra società” e lo chiamò “governo invisibile”. Oggi, il governo invisibile non è mai stato così potente e così poco compreso. Nella mia carriera di giornalista e regista non ho mai visto tale dilagante propaganda influenzare la nostra vita oggi, e così poco contestata. Immaginate due città. Entrambe sotto assedio da parte delle forze governative di questi Paesi. Le due città sono occupate da fanatici che commettono atrocità come le decapitazioni. Ma vi è una differenza essenziale. In una delle città, i giornalisti occidentali embedded coi soldati governativi li descrivono come liberatori e con entusiasmo annunciano battaglie e attacchi aerei. Ci sono immagini da prima pagina di questi eroici soldati che fanno la V di vittoria. C’è poca menzione di vittime civili. Nella seconda città, in un Paese vicino, accade quasi esattamente lo stesso. Le forze governative assediano una città controllata dagli stessi fanatici. La differenza è che questi fanatici sono supportati, attrezzati e armati da “noi”, Stati Uniti e Gran Bretagna. Hanno anche un centro mediatico finanziato da Gran Bretagna e Stati Uniti. Un’altra differenza è che le truppe governative che assediano questa città sono i cattivi, condannati per aver aggredito e bombardato la città, esattamente ciò che fanno i soldati buoni nella prima città. Confusione? Non proprio. È il doppio standard, essenza della propaganda. Parlo, naturalmente, dell’assedio di Mosul da parte delle forze governative irachene appoggiate da Stati Uniti e Gran Bretagna e dell’assedio di Aleppo da parte delle forze del governo della Siria, sostenute dalla Russia. Uno è buono; l’altro è cattivo. Ciò che viene raramente riportato è che entrambe le città non sarebbero state occupate da fanatici e devastate dalla guerra se Gran Bretagna e Stati Uniti non avessero invaso l’Iraq nel 2003. Tale crimine fu avviato da bugie sorprendentemente simili alla propaganda che ora distorce il quadro della guerra in Siria. Senza tale propaganda rullante travestita da informazioni, i mostruosi SIIL, al-Qaida, al-Nusra e il resto dei jihadisti non esisterebbero, e il popolo siriano non lotterebbe per la sopravvivenza.
1424287623278 Alcuni possono ricordare quei giornalisti della BBC che nel 2003 sfilavano davanti le telecamere per spiegare che l’iniziativa di Blair era “giustificata” da ciò che divenne il crimine del secolo. Le reti televisive degli Stati Uniti diffusero le stesse giustificazioni di George W. Bush. Fox News invitò Henry Kissinger a dissertare sulle menzogne di Colin Powell. Lo stesso anno, poco dopo l’invasione, ripresi un colloquio a Washington con Charles Lewis, il celebre giornalista investigativo. Gli chiesi: “Cosa sarebbe successo se i media più liberi del mondo avessero seriamente messo in discussione ciò che si è rivelata una rozza propaganda?” Disse che se i giornalisti avessero fatto il loro lavoro, “molto probabilmente non saremmo entrati in guerra con l’Iraq”. Fu una dichiarazione scioccante, confermata da altri giornalisti famosi a cui posi la stessa domanda, Dan Rather della CBS, David Rose dell’Observer e giornalisti e produttori della BBC, che vollero rimanere anonimi. In altre parole, se i giornalisti avessero fatto il loro lavoro, se avessero sfidato e studiato la propaganda invece di amplificarla, centinaia di migliaia di uomini, donne e bambini sarebbero vivi oggi, e non ci sarebbero SIIL e assedi ad Aleppo e Mosul. Non ci sarebbe stata alcun atrocità nella metropolitana di Londra il 7 luglio 2005, né milioni di rifugiati in fuga e né campi miserabili. Quando l’atrocità terroristica ebbe luogo a Parigi a novembre, il presidente François Hollande inviò immediatamente aerei a bombardare la Siria, creando altro terrorismo, prevedibilmente prodotto dalla magniloquenza di Hollande sulla Francia “in guerra” e “spietata”. La violenza dello Stato e la violenza jihadista si nutrono a vicenda, un dato di fatto che nessun leader nazionale ha il coraggio di affrontare. “Quando la verità viene sostituita dal silenzio”, disse il dissidente sovietico Evtushenko, “il silenzio è una bugia”. L’attacco a Iraq, Libia, Siria si verificò perché i capi di ciascuno di questi Paesi non erano fantocci dell’occidente. Il record dei diritti umani di un Sadam o Gheddafi era irrilevante. Disobbedivano agli ordini e non cedettero il controllo del loro Paese. Lo stesso destino attese Slobodan Milosevic dopo aver rifiutato di firmare un “accordo” che richiedeva l’occupazione della Serbia e la conversione ad un’economia di mercato. I suoi abitanti furono bombardati e perseguiti a L’Aia. Tale indipendenza è intollerabile. Come ha rivelato WikLeaks, quando il leader siriano Bashar al-Assad nel 2009 respinse il gasdotto dal Qatar all’Europa, fu attaccato. Da quel momento la CIA programmò la distruzione del governo della Siria con fanatici jihadisti, gli stessi che attualmente tengono in ostaggio il popolo di Mosul e dei quartieri di Aleppo. Perché i media non ne parlano? Un ex-funzionario degli Esteri inglese, Carne Ross, responsabile delle sanzioni operative all’Iraq, disse, “Abbiamo fornito ai giornalisti pezzi accuratamente ordinati e li tenevamo a bada. Ecco come funzionava”.
L’alleata medievale dell’occidente, l’Arabia Saudita, a cui Stati Uniti e Gran Bretagna vendono miliardi di dollari in armi, attualmente distrugge lo Yemen, un Paese povero che nel migliore dei casi ha la metà dei bambini malnutrita. Guardate su YouTube e vedrete il tipo di bombe enormi, le “nostre” bombe, che i sauditi usano contro i villaggi della terra martoriata e contro matrimoni e funerali. Le esplosioni sembrano piccole bombe atomiche. Coloro che sganciano queste bombe dall’Arabia Saudita collaborano con ufficiali inglesi. Non se ne sente parlare al telegiornale della sera. La propaganda è più efficace quando il nostro consenso è prodotto da élite istruite ad Oxford, Cambridge, Harvard, Columbia e che fanno carriera nella BBC, The Guardian, New York Times, Washington Post. Tali media si presentano progressisti, illuminati, tribune progressive della moralità. Sono antirazzisti, ambientalisti, femministi e pro-LGBT. E amano la guerra. Allo stesso tempo difendono il femminismo e sostengono le guerre rapaci che negano i diritti a innumerevoli donne, anche alla vita. Nel 2011 la Libia, uno Stato moderno, fu distrutta con la scusa che Gheddafi compisse un genocidio contro il proprio popolo. Le informazioni fluivano, ma non vi era alcuna prova. Erano menzogne. In realtà, Gran Bretagna, Europa e Stati Uniti volevano ciò che amano chiamare “cambio di regime” in Libia, il più grande produttore di petrolio in Africa. L’influenza di Gheddafi sul continente e, in particolare, la sua indipendenza erano intollerabili. Così fu ucciso pugnalato alla schiena da fanatici sostenuti da Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia. Davanti le telecamere Hillary Clinton ne applaudì la morte orribile, dicendo: “Siamo venuti, abbiamo visto ed è morto!” La distruzione della Libia fu un trionfo mediatico. Mentre rullavano i tamburi di guerra, Jonathan Freedland scrisse sul Guardian: “Anche se i rischi sono reali, il caso d’intervento rimane forte”. Intervento. Una parola educata, benigna, molto “Guardian”, il cui vero significato per la Libia fu morte e distruzione. Secondo i propri dati, la NATO lanciò 9700 “attacchi aerei contro la Libia”, di cui oltre un terzo su obiettivi civili. Tra questi, missili con testate all’uranio. Vedasi le foto delle macerie a Misurata e Sirte, e le fosse comuni individuate dalla Croce Rossa. Il rapporto dell’UNICEF sui bambini uccisi dice “la maggior parte aveva meno di dieci anni”. Risultato diretto, Sirte è diventata la capitale dello Stato Islamico. L’Ucraina è un altro trionfo mediatico. I rispettabili giornali liberal come New York Times, Washington Post e The Guardian, ed emittenti tradizionali come BBC, NBC, CBS e CNN, hanno svolto un ruolo cruciale nel fare accettare al loro pubblico una nuova e pericolosa guerra fredda. Tutti hanno distorto gli eventi in Ucraina per mostrare una Russia malvagia, mentre in realtà il colpo di Stato in Ucraina nel 2014 fu opera degli Stati Uniti, aiutati da Germania e NATO. Tale sovversione della realtà è così pervasiva che le minacce militari di Washington alla Russia vengono ignorate; tutto è oscurato da una campagna di denigrazione e paura come quella che vissi durante la prima guerra fredda. Ancora una volta, i Russkoffs cercano d’infastidirci guidati da un nuovo Stalin, che The Economist raffigura come il diavolo. L’occultamento della verità sull’Ucraina è uno delle più totali censura che abbia mai visto. Fascisti che hanno progettato il colpo di Stato a Kiev, dello stesso stampo di coloro che sostennero l’invasione nazista dell’Unione Sovietica nel 1941. Mentre si hanno timori sull’avanzata dell’antisemitismo fascista in Europa, alcun capo menziona i fascisti in Ucraina, ad eccezione di Vladimir Putin, ma non conta. Molti media occidentali lavorano duramente per presentare la popolazione russofona dell’Ucraina come stranieri nel proprio Paese, come agenti di Mosca, quasi mai come gli ucraini che vogliono la federazione dell’Ucraina, come cittadini ucraini che resistono a un colpo di Stato orchestrato dall’estero contro il governo legittimo. Tra i guerrafondai regna quasi la stessa eccitazione dell’assemblea di classe. I banditori del Washington Post incitano alla guerra contro la Russia sono gli stessi che pubblicarono le menzogne sulle armi di distruzione di massa di Sadam Husayn.
edward_bernays-remodified Per la maggior parte di noi, la campagna presidenziale degli Stati Uniti è un fenomeno da baraccone in cui Donald Trump interpreta il ruolo del cattivo. Ma Trump è odiato da chi è al potere negli Stati Uniti per ragioni che hanno poco a che fare con il suo comportamento e le opinioni odiosi. Per il governo invisibile di Washington, l’imprevedibile Trump è un ostacolo al piano statunitense per il 21° secolo, mantenere il dominio degli Stati Uniti ed attaccare la Russia e forse la Cina. Per i militaristi di Washington, il vero problema con Trump è che nei suoi momenti di lucidità non vuole la guerra con la Russia; vuole parlare con il presidente russo, non combatterlo; dice che vuole parlare con il presidente della Cina. Nel primo dibattito con Hillary Clinton, Trump ha promesso di non essere il primo ad usare le armi nucleari in un conflitto. Ha detto: “Io certamente non effettuerei il primo colpo. Dopo aver scelto l’opzione nucleare, è finita”. I media non ne hanno parlato. In realtà che pensa? Chi lo sa? Si contraddice più volte. Ma ciò che è chiaro è che Trump è considerato una grave minaccia allo status quo dall’ampio apparato della sicurezza nazionale che guida gli Stati Uniti, a prescindere dall’inquilino della Casa Bianca. La CIA vuole vederlo sconfitto. Il Pentagono vuole vederlo sconfitto. I media vogliono vederlo sconfitto. Anche il suo partito vuole vederlo sconfitto. È una minaccia per i capi mondiali, a differenza di Clinton che non lascia alcun dubbio di esser pronta alla guerra contro la Russia e la Cina, due Paesi che possiedono armi nucleari. La Clinton ha l’esperienza, come si vanta spesso. In effetti, non ha più nulla da dimostrare. Come senatrice ha sostenuto lo spargimento di sangue in Iraq. Quando concorreva contro Obama nel 2008 minacciò di “distruggere completamente” l’Iran. Come segretaria di Stato, ha voluto distruggere i governi di Libia e Honduras e provocò la Cina. Ha promesso la no-fly zone in Siria, una provocazione diretta alla Russia. Clinton potrebbe diventare il presidente più pericoloso degli Stati Uniti della mia vita, un titolo dalla dura concorrenza. Senza alcuna prova, ha accusato la Russia di sostenere Trump e piratare le sue e-mail. Pubblicate da Wikileaks, le e-mail rivelano ciò che ha detto in privato, nel suo discorso ai ricchi e potenti, il contrario di ciò che dice in pubblico. Ecco perché è così importante mettere a tacere e minacciare Julian Assange. A capo di Wikileaks, Julian Assange sa la verità. E permettetemi di rassicurare tutti gli interessati, sta bene e Wikileaks funziona a pieno.
Oggi c’è la maggiore corsa agli armamenti degli Stati Uniti dalla seconda guerra mondiale, nel Caucaso e in Europa orientale, al confine con la Russia, in Asia e Pacifico, dove la Cina è il bersaglio. Ricordatelo quando il circo delle elezioni presidenziali si concluderà l’8 novembre, se Clinton vincesse, un coro di commentatori senza cervello ne celebrerà l’incoronazione come importante passo avanti per le donne. Nessuno ricorda le vittime di Clinton: donne siriane, donne irachene, donne libiche. Nessuno menziona le esercitazioni della protezione civile in Russia. Nessuno ricorda la “torcia della libertà” di Edward Bernays. Un giorno, il portavoce presso la stampa di George Bush definì i media “utili complici”. Venendo da un alto funzionario di un’amministrazione le cui bugie, aiutate dai media, causarono tanta sofferenza, tale descrizione è un avvertimento dalla storia. Nel 1946, il procuratore del Tribunale di Norimberga disse dei media tedeschi: “Prima di ogni grande aggressione avviarono campagne stampa volte ad indebolire le vittime e a preparare psicologicamente il popolo tedesco all’attacco. Nel sistema di propaganda, la stampa quotidiana e la radio furono le armi più importanti”.
============

ASIA BIBI pur essendo stata attirata in una trappola, lei non ha detto niente di male! ASIA BIBI è la dimostrazione che ISLAM SHARIah è nazismo e genocidio!
Esto es lo que dice un tal Mustafa Chaudhry, portavoz (o algo parecido) de la acusación contra Asia Bibi: «será ahorcada…». Ellos, la acusación, están empeñados en conseguirlo. Nosotros, tú y yo (y muchos otros gracias a Dios), en evitarlo. Por eso vuelvo a escribirte. Si esto no fuera urgente, si esto no fuera importante, si esto no fuera necesario, no lo haría… (te mandé la semana pasada un correo pidiéndote ayuda económica para defender a Asia Bibi, te lo copio debajo de mi firma). No sé si pudiste leerlo, si era o no momento, si… Yo te lo vuelvo a mandar por si acaso (no pretendo ser pesado, discúlpame) y porque es urgente, es importante, es necesario, que hagamos todo lo posible para liberar a Asia de esta injusta y cruel condena a muerte que pesa sobre ella solo por el hecho de ser cristiana. lorenzo podrías contribuir con un donativo de 15, 35 o incluso 50 euros o cualquier otra cantidad que te parezca bien?
https://go.citizengo.org/haz_ahora_un_donativo_para_salvar_a_Asia_Bibi
Mil gracias.
Un fuerte abrazo.
Miguel Vidal y todo el equipo de Maslibres.org
P. D. Si ya nos enviaste tu donativo, discúlpame, no deberías haber recibido este correo.
—MI CORREO DE LA SEMANA PASADA EN EL QUE TE HABLABA DE ESTO MISMO—
Hola lorenzo: ¿De qué depende que Asia Bibi viva o muera?
(la pueden matar en cualquier momento. Y, también, en cualquier momento, ¡gracias a Dios!, podría quedar libre).
Que viva o muera, depende en parte de lo que tú y yo hagamos… en los próximos días y semanas.
Como quizá sabes, el pasado día 13 de octubre estaba previsto que se celebrara una vista para decidir su caso en el Tribunal Superior de Islamabad (Pakistán), que finalmente se suspendió (sin fecha) por la inhibición de uno de los tres magistrados del Tribunal.
Eso significa que volvemos a estar (Asia vuelve a estar) en una situación de espera, inseguridad e incertidumbre, en la que los buenos oficios de los abogados que la representan, pueden ser cruciales.
Ahí es donde entramos tú y yo, lorenzo, a los abogados hay que pagarles.
https://go.citizengo.org/haz_ahora_un_donativo_para_salvar_a_Asia_Bibi
En Pakistán, como en todas partes del mundo, los gastos judiciales y el pago a los abogados por sus buenas gestiones son determinantes para conseguir un buen resultado. Por eso, la suerte de Asia Bibi (que la liberen o la maten), en parte depende del esfuerzo que nosotros podamos hacer ahora para que pueda pagarse la mejor defensa posible (la familia nos ha escrito pidiendo ayuda expresamente para esto).
No puedo entrar en detalles, por prudencia y seguridad, pero sí quiero que sepas que se está haciendo todo lo legalmente posible, en todos los ámbitos, a todos los niveles, para conseguir la liberación completa de nuestra hermana Asia Bibi.
A los abogados hay que pagarles y, además (esto es importantísimo), tenemos que seguir poniendo en marcha acciones de todo tipo que ayuden a mantener la seguridad actual de Asia Bibi y, finalmente, a liberarla.
La seguridad (y la liberación posterior) de Asia Bibi siguen dependiendo en buena medida de la notoriedad, dentro y fuera de Pakistán, de su caso. Más de una vez hemos escrito de ella o sobre ella diciendo eso de ¡no podemos olvidarla, no vamos a olvidarla!
Yo estoy seguro de que tú, lorenzo, no la has olvidado, ni lo vas a hacer. Sé que su vida te importa y te duele. Como a mí.
Por eso te pido ahora que hagamos otro esfuerzo más (ojalá sea uno de los últimos).
¡Porque no la olvidamos!
Para salvar a Asia Bibi, para pagar los ¿penúltimos? gastos judiciales y de abogados en Pakistán y para que podamos seguir poniendo en marcha acciones de todo tipo que garanticen su seguridad y permitan su liberación.
lorenzo podrías contribuir con un donativo de 15, 35 o incluso 50 euros o cualquier otra cantidad que te parezca bien?
https://go.citizengo.org/haz_ahora_un_donativo_para_salvar_a_Asia_Bibi
Tu donativo servirá para garantizar, en estos momentos críticos, la defensa jurídica de Asia Bibi y para que podamos mantener (y emprender otras) acciones efectivas que garanticen su seguridad y, finalmente, consigan su liberación.
¡Rezo por eso!
Mil gracias, como siempre, por estar ahí, siempre. Que Dios te lo pague.
Un fuerte abrazo.
Miguel Vidal y todo el equipo de Maslibres.org
P. D. Por favor (perdona que insista, no quiero ser pesado ni mucho menos) si vas a poder enviarnos tu donativo para esto, hazlo cuanto antes, ahora si te es posible. Es muy urgente. Por supuesto puede ser de alguna de las cantidades que te sugiero o de la que te parezca a ti más oportuna. https://go.citizengo.org/haz_ahora_un_donativo_para_salvar_a_Asia_Bibi

======================

Il Ministero della Salute sostenga PUBBLICAMENTE i dottori obiettori di coscienza
FIRMA
Gentile lorenzo, “L’obiezione di coscienza è una piaga per l’Italia”.
Con queste parole sprezzanti il noto scrittore e giornalista napoletano Roberto Saviano ha attaccato decine di migliaia di medici italiani obiettori di coscienza che ogni giorno sacrificano se stessi, la loro vita familiare e spesso anche quella professionale per restare fedeli al cuore della loro vocazione:promuovere sempre la vita, mai sopprimerla.
Le parole di Saviano sono solo le più vergognose tra quelle sentite negli ultimi giorni contro il diritto dei medici di non praticare l’aborto, neanche indirettamente.
Infatti, dopo la recente, tragica morte di una donna a Catania, ricoverata per gravi complicanze durante la gravidanza gemellare avuta con procreazione medicalmente assistita, si è scatenata l’ennesima persecuzione contro i medici obiettori di coscienza.
http://www.citizengo.org/it/pr/38088-io-sto-coi-medici-obiettori-di-coscienza
Subito dopo la morte della donna e dei due bambini che aveva in grembo, si è iniziato a dire che la tragedia era colpa di un medico dell’ospedale che aveva omesso di soccorrere la signora invocando il diritto all’obiezione di coscienza previsto dalla legge 194 sull’aborto. Una versione dei fatti subito rilanciata da tutti i media: giornali, riviste, talk-show, tg, radio, web, social network.
Ed è così che in molti, tra cui appunto Roberto Saviano, hanno ricominciato a dire che il diritto all’obiezione di coscienza in Italia dovrebbe essere limitato se non del tutto soppresso, perché deve valere in assoluto il “diritto” della madre di abortire il figlio che ha nel grembo, e questo “diritto” dovrebbe vincolare la libertà della società intera. Di tutti noi.
http://www.citizengo.org/it/pr/38088-io-sto-coi-medici-obiettori-di-coscienza
Oggi però conosciamo la verità. La dirigenza dell’ospedale, i magistrati che hanno aperto un’inchiesta e gli ispettori mandati sul posto dal Ministero della Salute hanno accertato in modo definitivo che nessun medico con cui la donna ha avuto a che fare ha mai fatto appello all’obiezione di coscienza, e ciò perché non si è verificata nessuna situazione che lo avrebbe giustificato.
In definitiva, questa tragedia è stata sfruttata in modo vergognoso solo come un pretesto per l’ennesima campagna denigratoria contro i medici obiettori di cosienza, che sono invece degli eroi del servizio sanitario nazionale.
http://www.citizengo.org/it/pr/38088-io-sto-coi-medici-obiettori-di-coscienza
Per questo motivo, firmiamo per chiedere al Ministero della Salute di esprimersi chiaramente e pubblicamente a sostegno di questi eroi e di ribadire che l’obiezione di coscienza è un diritto fondamentale che non può in alcun modo essere messo in dubbio e anzi merita la massima protezione dello Stato.
Dopo che hai firmato anche tu, come di consueto ti chiedo di diffondere la petizione tra i tuoi famigliari, amici e contatti (tramite email e sui social se puoi).
Grazie del tuo impegno!
Un caro saluto,
Matteo Cattaneo e tutto il team di CitizenGO
P.S.:
“L’obiezione di coscienza è una piaga per l’Italia”. Con queste parole sprezzanti il noto scrittore e giornalista napoletano Roberto Saviano ha attaccato decine di migliaia di medici italiani obiettori di coscienza.
Dopo la recente, tragica morte di una donna a Catania, ricoverata per gravi complicanze durante la gravidanza gemellare avuta con procreazione medicalmente assistita, si è scatenata l’ennesima persecuzione contro i medici obiettori di coscienza.
Per questo motivo, firmiamo per chiedere al Ministero della Salute di esprimersi chiaramente e pubblicamente a sostegno di questi eroi e di ribadire che l’obiezione di coscienza è un diritto fondamentale.

========================

El viernes pasado los terroristas del DAESH atacaron Kirkuk (no sé si te habrás enterado, desgraciadamente pocos medios hablan de esto). Yo estuve allí hace apenas unos meses, con las comunidades cristianas refugiadas de la persecución del radicalismo islámico. Rezamos juntos, nos hicimos selfies, nos reímos, compartimos la Esperanza. Hoy te escribo para pedirte, de nuevo, ayuda para esos hermanos y cuantos allí sufren el terror y la persecución. https://donate.citizengo.org/es/ayuda_a_nuestros_hermanos_cristianos_perseguidos
El viernes, Jaime Hernández Z., un miembro del equipo de CitizenGO que ha viajado varias veces a Kirkuk, consiguió conectar con Haiba, hermana de uno de los estudiantes cristianos refugiados por la Iglesia en Kirkuk. Haiba le trasladaba a Jaime, en directo prácticamente, las palabras de su hermano: «No podemos salir. El Estado Islámico está al final de nuestra calle (…) Los sonidos de los disparos y las bombas se oyen muy cerca (…) estamos escondidos en una habitación de unos 7 metros cuadrados, sin agua, ni luz»
Durante 18 angustiosas y terribles horas los estudiantes permanecieros escondidos; en silencio.
Hoy (lunes 24) esos estudiantes amigos, están a salvo, gracias a Dios. Pero la zona sigue siendo de alto riesgo y ellos, en cualquier caso, de nuevo lo han perdido prácticamente todo (en cuanto les fue posible huyeron precipitadamente de Kirkuk hacia Erbil una ciudad que, por ahora, parece algo más segura).
Tuvieron que huir, de nuevo. Por esto…
Fotos: Eduard Pröls, Country Manager para Alemania de CitizenGO
Así es como quedó uno de los edificios en los que estaban refugiados nuestros amigos estudiantes. Y mira la foto de la derecha. Y el impresionante testimonio recogido por Eduard, nuestro Country Manager en Alemania, de Monally la responsable de esa casa en la que vivían siete estudiantes de las docenas acogidas por la Iglesia en Kirkuk:
«Estuvimos con el Estado Islámico en la misma habitación. Estuvieron sentados sobre las camas y no supieron ni sintieron que nosotras estábamos escondidas debajo» (…) «La Virgen María los volvió ciegos» Es impresionante… la verdad es que no sé bien qué decirte…
Excepto que, después de esto, hoy más que nunca considero una obligación que ayudemos a estos hermanos (y a todos los que allí sufren) con el mejor donativo que cada uno, tú, lorenzo, y yo, podamos hacer.
https://donate.citizengo.org/es/ayuda_a_nuestros_hermanos_cristianos_perseguidos
Te decía precisamente en un correo que te envié la semana pasada pidiéndote ayuda económica para mandar a nuestros hermanos cristianos perseguidos: no ha cambiado nada…
¡Hagamos que cambie, ahora. Contribuyamos a acabar con este horror, ahora!
Creo que es hora, que ya ha habido ‘suficiente’ horror, terror, tortura y muerte.
Queremos enviar (MAS, DE NUEVO) ayuda humanitaria. Queremos movilizar de una forma efectiva a la opinión pública (para que los gobiernos, los poderosos, intervengan y acaben de una vez con este terror)
Para hacer eso, por favor:
Haz ahora un donativo de 15, 35 o 50 dólares (o cualquier cantidad que te parezca bien)
https://donate.citizengo.org/es/ayuda_a_nuestros_hermanos_cristianos_perseguidos
¡Que Dios te lo pague!
Muchas gracias, una vez más, por estar ahí… ¡siempre!
Un fuerte abrazo
Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO
P. D. Te copio aquí el correo que te envié la semana pasada sobre esto mismo. Si ya nos enviaste tu donativo te ruego que me disculpes, recibes este correo por error. Te recuerdo que si prefieres usar PayPal puedes hacer tu donativo a través de este otro enlace: https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_s-xclick&hosted_button_id=VQ5EKBR56BHQN&lc=es
MI CORREO DE LA SEMANA PASADA SOBRE ESTO—
“Ojalá en Bagdad hubiera (solo) 20 atentados al mes. En Bagdad, desde 2013 hasta la fecha (2016) tenemos entre 40 y 120 atentados por mes. Lo de 20 es un promedio… multipliquen, para tener una idea de qué es eso… (20 atentados x365 días al año x13años ya…)”
El padre Montes recalca en una de sus conferencias recogida en vídeo, que eso pasa en Siria y en Nigeria y en más sitios… donde tienen, dice: “historias del mismo tipo”.
Yo conocí al P. Luis Montes, un tipo excepcional, en Madrid. Vino al I #WeAreN2015 Congreso internacional ‘Todos Somos Nazarenos’, que organizamos en Madrid, para dar voz a los que sufren y no tienen voz.
Dar voz a los que no tienen voz… y siguen sufriendo y muriendo, cada día: ante el silencio (ahora hay mucho silencio) cómplice de Occidente.
Por eso te envío este correo, porque ni tú ni yo queremos aceptar esta tragedia en silencio y sin hacer nada, un correo en el que no te cuento nada nuevo… nada que no sepas
¡Paremos el genocidio de nuestros hermanos cristianos (y otras minorías) perseguidos y hagamos avanzar la libertad religiosa!

Los cristianos son perseguidos, por su fe, en muchas partes del mundo. Esto es, ahora, hoy, (TODAVÍA) especialmente cruel y brutal en Nigeria, Siria e Irak.
Tenemos que enviarles (DE NUEVO, MÁS) ayuda URGENTEMENTE y promover acciones de todo tipo para exponer el problema internacionalmente y concienciar (más) a políticos, gobiernos y organismos internacionales.
Para que la voz silenciada de los cristianos perseguidos retumbe en todo el mundo.
Y para que podamos enviarles ayuda humanitaria.
¿Puedes hacer ahora un donativo de 15, 35 o 50 euros (o cualquier otra cantidad que te parezca bien) que nos permita enviar ayuda humanitaria a la zona y promover acciones eficaces para detener este genocidio?
haz clic en el botón para donar
Hola lorenzo:
Te escribí exactamente esto hace un año:
Ha pasado un año. Y no ha cambiado nada…
Ha pasado, me temo, otro año…
Y tal y como te escribí entonces, te escribo ahora… ha habido y hay (MÁS Y DE NUEVO) dolor sumado al dolor, (MÁS Y DE NUEVO) muerte sumada a la muerte, (MÁS Y DE NUEVO) horror sumado al horror.
¡Qué horror, parece que no ha cambiado nada!
Te escribí eso entonces y ¡vuelvo a hacerlo ahora!: tú, lorenzo, y yo tenemos dos opciones: olvidarnos de esto porque no podemos hacer nada…, porque nada ha cambiado… o podemos (DEBEMOS) seguir trabajando hasta conseguir que cambie:
Necesitan nuestra ayuda URGENTEMENTE.
lorenzo ¿puedes hacer ahora un donativo de 15, 35 o 50 euros (o cualquier otra cantidad que te parezca bien) para que podamos enviar ayuda humanitaria y promover acciones para salvar a nuestros hermanos perseguidos?
https://donate.citizengo.org/es/ayuda_a_nuestros_hermanos_cristianos_perseguidos
Para ayudar, tenemos un plan (es, más o menos, el mismo que al año pasado y quizá el mismo plan, más o menos, que tendremos el año que viene):
… hasta que la situación cambie:
Vamos a lanzar (DE NUEVO) una gran campaña (ámbito internacional) con la que nos proponemos hacer, entre otras muchas cosas, esto:
Enviar urgentemente ayuda humanitaria, a través de las organizaciones cristianas que trabajan en el terreno, a quienes sufren persecución en Nigeria, Siria e Irak… Y prestarles nuestra voz para intentar ayudarles a superar la terrible situación en la que viven.
Campaña de medios para concienciar, de una manera efectiva (con llamadas concretas a la acción) a la opinión pública internacional, sobre la dramática persecución que sufren los cristianos en Nigeria, Irak y en Siria.
Organizar (OTRO) Congreso Internacional (será el tercero y será, si Dios quiere, en Madrid) con cristianos que han tenido que huir de Nigeria, Irak, Siria y de otros países de mayoría islámica, para alertar internacionalmente sobre la persecución que vivimos los cristianos en el mundo en el siglo XXI.
Si todos somos Nazarenos, ن (así nos llaman los islamistas radicales a los cristianos)… no podemos quedarnos con los brazos cruzados, mirar para otro lado, cuando nuestros hermanos son perseguidos, torturados hasta el martirio ¡asesinados! por su fe.
Hoy, mientras lees este correo, decenas de miles de cristianos (y gente, igualmente hermanos, perteneciente a otras minorías religiosas) son perseguidos y desplazados de sus hogares cuando no torturados y muertos a causa de su fe.
Así que (de nuevo, hasta que la situación cambie), con esperanza, te pregunto:
¿Puedes hacer ahora un donativo de 15, 35 o 50 euros (o cualquier otra cantidad que te parezca bien) para que podamos enviar ayuda humanitaria a nuestros hermanos perseguidos en Siria, Nigeria e Irak y poner en marcha, en el ámbito político e internacional, acciones eficaces que les ayuden?
https://donate.citizengo.org/es/ayuda_a_nuestros_hermanos_cristianos_perseguidos
Quizá últimamente no vemos, con la frecuencia de fechas pasadas:
imágenes brutales de torturas y linchamientos, decapitaciones, crucifixiones y fusilamientos masivos…
hombres decapitados, e incluso mujeres y niños, con sus cabezas clavadas en picas.
mujeres violadas a veces decenas o centenas de veces, por multitud de hombres y, finalmente, asesinadas.
¡enterrados vivos!, crucificados, decapitados, violadas… tratadas como esclavas sexuales. Podríamos ser tú, o yo, a nuestros hijos o hijas, o nuestros nietos…
quizá no vemos últimamente ese horror con la frecuencia de fechas pasadas, pero el horror, los campos de refugiados, el sufrimiento, la tortura, la esclavitud y la muerte siguen…
siguen… hasta que seamos capaces de acabar con todo eso.
Así que, por eso, como te lo decía hace un año… te lo vuelvo a decir hoy, con esperanza…
lorenzo, puedes hacer ahora un donativo de 15, 35 o 50 euros (o cualquier otra cantidad que te sea posible) para que podamos enviar ayuda humanitaria a nuestros hermanos perseguidos en Nigeria, Siria e Irak y poner en marcha, en el ámbito político e internacional, acciones eficaces que les ayuden?
https://donate.citizengo.org/es/ayuda_a_nuestros_hermanos_cristianos_perseguidos
Yo sé que tú harás tu mejor donativo. Da igual que sea una de las cantidades que te proponemos o cualquier otra (ojalá pueda ser más grande) aunque sea mucho menor.
Algún día acabaremos con este horror (no vamos a detenernos hasta que lo consigamos). Y ese día, podrás decir, con la cabeza bien alta que… parte de eso fue posible gracias a ti, a tu generoso esfuerzo.
¡Que Dios te lo pague!

===========
revenge Yitzhak Kaduri
ovviamente, il mio istinto di protezione universale, si estende anche all’inferno, cioè, coloro che pur essendo i dannati e i demoni , se loro lavoreranno per me. e per il mio Regno di ISRAELE, io, non solo li risparmierò dalla disintegrazione nel giorno del giudizio universale, ma io li porterò in PARADISO! .. e se, io ho misericordia per coloro che già sono stati condannati da Dio, chi allora dovrebbe avere paura di me, o potrebbe dubitare di non essere perdonato da me?
=============

LorenzoJHWH Unius REI
io non riesco a leggere, nessuna delle risposte che io ho fatto per te! … ed in una risposta, IO UNIUS REI, IO mi sono impegnato a disintegrare l’inferno con tutto quello che continene: nel giorno del giudizio univerale! .. E LORO I DANNATI SONO COSÌ DISPERATI e maledetti, CHE MI ATTENDONO con supplicazione ( IO LA LORO DISINTEGRAZIONE, loro attendono proprio me) COME si può attendere un DONO DI DIO!

============================

2 dead, 18 injured in Negev accident

Arutz Sheva TV
  + altri 5  
Two killed, 15 injured as car collides with bus in southern Israel

Times of Israel
  + altri 4  
Advertisements