ok il Tu–154 è esploso

ok, il Tu–154, è esploso: ed i casi sono due o una bomba a bordo (già esclusa) oppure è stato colpito dai satelliti USA con raggi laser.. ED A QUESTO PUNTO TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO SI DEVONO INTERROGARE SULLA MINACCIA CHE GLI USA RAPPRESENTANO, CON IL LORO SATANISMO PER TUTTO IL GENERE UMANO NEL SUO INSIEME! Il Comandante dell’aereo, Roman Volkov, aveva più di 3000 ore di volo alle spalle ed è quindi davvero arduo ipotizzare, da parte sua, errori con conseguenze fatali. L’equipaggio tutto, come hanno rivelato fonti riservate assai attendibili, interne ad ambienti militari, era assai esperto ed aveva pilotato in passato aerei Su–30, Su–35 e Su–24 da e verso la base siriana di Humaymim, nella Provincia di Latakqa, ceduta alla Russia con formula pro–bono. Il Navigatore, ovvero colui che assiste il pilota nel volo, nella gestione dei sistemi e delle tecnologie in dotazione al velivolo, rispondeva al nome di Aleksandr Petukhov, decorato con l’Ordine del Coraggio, onorificenza istituita nel 1994 e destinata ai cittadini distintisi in azioni salvifiche e particolarmente audaci contro calamità, criminalità, terrorismo. Petukhov, nel 2011, era stato infatti decisivo nel salvataggio di un altro aereo Tu–154, dimostrando sprezzo del pericolo ed eccezionale prontezza.
I Tu–154 (compreso ovviamente quello precipitato a Soci) come tutti gli aerei sovietici e russi, furono concepiti e costruiti per resistere in misura maggiore a tutte le sollecitazioni inerenti il volo, con margini di sicurezza superiori a quelli degli omologhi modelli occidentali. L’invecchiamento delle componenti dell’esemplare protagonista della tragedia (7000 ore di volo accumulate dal 1983), al netto delle fisiologiche e necessarie sostituzioni dei pezzi di ricambio, non poteva essere giudicato affatto problematico, né tantomeno catastrofico. L’argomentazione, fin troppo facile e “comoda”, della fatiscenza complessiva del velivolo, sempre invocata a giustificazione di tutto dai media allineati alla propaganda imperialista, è quindi da scartare.
Il velivolo è precipitato da un’altitudine di 1200 m (1,2 km) ad una velocità massima di circa 510 km/h (velocità al momento dell’impatto con la superficie marina, in virata verso il fianco sinistro, mentre la velocità al decollo era di 354 km/h). Non si può ragionevolmente sostenere che l’asimmetria dei flaps (gli ipersostentatori, presenti con funzione di accrescimento della portanza delle ali) rilevata al momento dell’impatto, e causa della virata di cui sopra, possa essere stata presente nell’aereo al momento della partenza, perché nessun pilota al mondo si metterebbe alla guida di un velivolo con un’avaria simile, prontamente segnalata da spie acustiche e visive. I contatti radio, poi, erano stranamente assenti; l’aereo era sparito dai radar due minuti circa dopo il decollo, tingendo di giallo tutto lo scenario…
C’è poi un dato tutt’altro che trascurabile: la dispersione su un ampio raggio dei frammenti (da 1,5 a 8 km dalla costa). Ad esempio, il telaio della cremagliera è stato ritrovato in acqua; questa componente, si badi bene, si ritrae subito dopo il decollo e rimane nella gondola, per tutto il tempo del volo. La scatola nera è stata rilevata a 1600 metri dalla riva a 17 metri di profondità. Questo quadro fa pensare a quello, in tutto e per tutto simile, con rottami sparsi ovunque, dell’aereo russo precipitato nel Sinai nell’autunno del 2015, di certo bersaglio di un attentato (in quel caso, fu ritrovato dell’esplosivo in una lattina di Coca Cola). Alcuni testimoni hanno poi riferito di una strana luce, avvistata in direzione del volo del Tupolev… Unendo tutti questi puzzle, la tesi del cedimento strutturale, dell’avaria, perde punti in maniera vistosa, a vantaggio, soprattutto, di un’ipotesi: quella dell’attentato con esplosivo. Il ritrovamento di pezzi ovunque sparpagliati, su vasto raggio, assieme alle dichiarazioni di testimoni circa una strana luce in corrispondenza dell’aereo, del tutto simile a quella di un’esplosione, suggerirebbero, APPARENTEMENTE l’ipotesi della bomba a bordo.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/12/29/aereo-russo-caduto-completare-ricerche_a3316709-41a9-49b5-877b-d705d897fb04.html
==================

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
MAOMETTO È UN ERBA CATTIVA! Filippine: bombe durante boxe, 32 feriti [ islamici sono asociali senza reciprocità, nazisti criminali, pedofili poligami, assassini seriali, maniaci religiosi, shariah del genocidio, teologia della sostituzione.. o il genere umano, oppure loro: meglio loro: DEVONO ESSERE ESTIRPATI DA TUTTO IL PIANETA! ] Nel corso del festival annuale delle celebrazioni cattoliche. Almeno 32 persone, tra le quali 10 bambini, sono rimaste ferite in una cittadina nel centro delle Filippine a causa dell’esplosione di due ordigni nel corso di un match di boxe, nell’ambito del festival per le celebrazioni cattoliche. Le Forze armate sono state messe in stato di allerta in tutto il Paese. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2016/12/29/filippine-bombe-durante-boxe-32-feriti_e168abe6-1b80-43ff-8700-6bcb33bc38ee.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
se Donald TRUMP vivrà vedrà. cioè, io dico se non lo ammazzano subito, come JFK [ 28 DIC – Il presidente americano, Barack Obama, ha chiamato il presidente eletto, Donald Trump. La conversazione si è concentrata sulla necessità di “continuare una transizione senza problemi ed efficace”. Lo afferma la Casa Bianca, sottolineando che Obama e Trump si sono impegnati a restare in contatto nelle prossime settimane e si sono detti d’accordo sul fatto che i loro staff continuino a lavorare insieme.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/12/29/obama-chiama-trumpdiscutono-transizione_d567ca8c-5234-46b5-92e9-5bff090d9d13.html

Kerry, Obama con Israele, 2 stati, una unica soluzione pace, Se Israele intraprende la strada di un soluzione a uno solo stato, non ci sara’ pace nel mondo arabo. [ ANSWER ] Non soltanto non ho potuto vedere questa notizia da 12 ore, ma, non è attiva la scheda dei commenti per me! Il problema di Satana non è quello che lui non sappia essere suadente, o che non abbia gli argomenti per presentare al meglio le sue menzogne: NO! e che rimane sempre un bugiardo: QUALE PACE VOGLIONO OFFRIRE A ISRAELE SE LA LEGA ARABA HA FATTO IL GENOCIDIO DI TUTTI I POPOLI PRECEDENTI, E SE SI SCANNANO TRA DI LORO COME BESTIE? .. È CHIARO: ENLIGHTENED SPA FED FMI BM NWO 666 CIA NATO BILDENBERG, OCCHIO DI LUCIFERO PIRAMIDE MASSONICA, I FARISEO ANGLO-AMERICANI AIPAC NEOCONS OGM A.I., TUTTI LORO VOGLIONO CHIUDERE LA LORO PARTITA CONTRO ISRAELE E CONTRO DI NOI: attraverso il nazismo della shariah DEFINITIVAMENTE!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/12/28/kerry-obama-con-israele-2-stati-unica-soluzione-pace-_2184c2cf-da14-4416-91f0-e8f3aa60b1d4.html

SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah Nwo Lilith Owl #Rothschild 666 Kabbalah: magia nera: Spa FED FMI BM 322 NWO ] conosci il proverbio che dice: ” non ride sempre la moglie del ladro ” FIGURIAMOCI COME PUOI RIDERE SEMPRE TU, CHE TU SEI LA MOGLIE DI SATANA! ] prima preghiera poi orgia https://cecchinospadaccino.wordpress.com/2016/12/29/prima-preghiera-poi-orgia/
http://eterna-legge-universale.blogspot.com/2016/12/prima-preghiera-poi-orgia.html ] se tu pensi di non voler più rispettare la nostra convenzione? poi, distruggi tu, la unità della forza, ed in questo modo, tu metti in pericolo la vita di chiunque in questo pianeta! ] Sei sicuro che le tue gambe, ti mantengono, sono ancora solide? no, stai attento che puoi cadere!

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
quindi il Ministero degli iNTERNI Saudita, ne risponderà per la morte di Giulio REGENI! ] COME IO HO SEMPRE AFFERMATO: TUTTA LA LEGA ARABA È UN SOLO COMPLOTTO CONTRO IL GENERE UMANO! [ 28 DIC – “Sì, l’ho denunciato e l’ho consegnato agli Interni e ogni buon egiziano, al mio posto, avrebbe fatto lo stesso”: è quanto ha dichiarato all’edizione araba dell’Huffington Post Mohamed Abdallah, il capo del sindacato autonomo degli ambulanti, riferendosi a Giulio Regeni. La dichiarazione è ripresa dall’Espresso online. “Siamo noi che collaboriamo con il ministero degli Interni. Solo loro si occupano di noi ed è automatica la nostra appartenenza a loro. Quando viene un poliziotto a festeggiare con noi a un nostro matrimonio, mi dà più prestigio nella mia zona”, afferma ancora il sindacalista, che, secondo quanto scrive l’Espresso racconta: “Io e Giulio ci siamo incontrati in tutto sei volte. Era un ragazzo straniero che faceva domande strane e stava con gli ambulanti per le strade, interrogandoli su questioni che riguardano la sicurezza nazionale. L’ultima volta che l’ho sentito al telefono è stato il 22 gennaio, ho registrato la chiamata e l’ho spedita agli Interni”.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/12/28/regeni-capo-ambulanti-lo-denunciai-io_4f9f7afe-481c-49f8-89d3-3e914a5992c7.html

Matteo RENZI ha detto che, per amore FED FMI 666 NATO Rothschild Bildenberg Spa Satana Signoraggio bancario: Grande Oriente JaBullOn: alto tradimento costituzionale, lui avrebbe votato “SI!” ma, veramente tutti noi abbiamo votato: “NO!”
che poi #Matteo #RENZI e suo regime: Grande Oriente JabullOn loro fanno la beneficenza a Rothschild? nulla di nuovo sotto il sole, poi, anche la mafia giapponese lo fa (la beneficenza fumo negli occhi)!
king saudi arabia, of course, all are entitled to their religion, if it is peaceful, tolerant, but, between, all governments of ARAB LEAGUE, and, jihadists, regarding the fate of dhimmi, it is only a matter of strategy. or division of power, both, you are an absolute crime, in fact, you have sharia in common!

SALMAN lussurioso SAUDI ARABIA 666 SHARIAH SATANA ALLAH LILITH ] prima che tu andrai a prendere la tua scimitarra? tu ti troverai con la testa tagliata all’inferno, perché, io sono più veloce della luce!

Eleonora M.B.P. 11:09 +revenge LEVIATHAN Yitzhak Kaduri ] Quante persone ti seguono?
revenge LEVIATHAN Yitzhak Kaduri + 11:17 +Eleonora M.B.P. ] non c’è nessuno che si può associare a me, o che si può avvicinare a me… io sto per demolire il NWO, e sto per costruire il TERZO TEMPIO EBRAICO in ARABIA SAUDITA. in youtube io sono una entità metafisica interfacciato al GOVERNO MASSONICO MONDIALE DI YOUTUBE .. tutti i poteri demoniaci occulti ed esoterici… tu non devi entrare in contatto con la mia identità, ne devi stare fuori!
==============
Erdogan accusa OBAMA. ] QUESTA È LA STRATEGIA DEGLI ISLAMICI TURCHI, PRENDERE FIATO, dare impressione di moderazione, PRIMA DI REALIZZARE IL GENOCIDIO DELL’EUROPA INTERA! ANKARA, 29 DIC – La polizia turca ha arrestato un noto giornalista investigativo, Thursday Ahmet Sik, con l’accusa di “vilipendio dello Stato, delle sue forze di polizia e di quelle militari”, e aver fatto “propaganda terrorista su Twitter”. Lo riferisce Anadolu. Le autorità hanno arrestato negli ultimi sei mesi oltre 1.600 persone con l’accusa di sostenere organizzazioni terroristiche o per aver “!offeso le istituzioni” con messaggi pubblicati sui social media. [ HONOLULU, 29 DIC – Il presidente Usa Barack Obama e la sua famiglia hanno visitato un centro per l’arte e la cultura islamica. ma io l’ho detto a tutti che Obama non poteva essere un bravo ragazzo! ] Recep Erdogan accusa gli Stati Uniti di prestar sostegno ai gruppi terroristici in Siria, tra cui anche il Daesh. Erdogan accusa gli USA L’accusa è stata definita dal Dipartimento di Stato come “una dichiarazione ridicola”. Però, più tardi media turchi hanno raccontato, citando fonti militari, dell’inattività completa degli aerei della coalizione.
Nello Rava ·
poi ci si chiede perche si andava verso l’islamizzazione del mondo…. brutto zozzo
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2016/12/29/turchia-arresta-reporter-investigativo_8aeece41-2fd6-47fb-94d8-501f7b4f8e07.html

=============

voi siete tutti testimoni: Satana si è arreso
==============
Erdogan accusa OBAMA. [ Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. ma io l’ho detto tutti che Obama non poteva essere un bravo ragazzo!] Recep Erdogan accusa gli Stati Uniti di prestar sostegno ai gruppi terroristici in Siria, tra cui anche il Daesh. Erdogan accusa gli USA L’accusa è stata definita dal Dipartimento di Stato come “una dichiarazione ridicola”. Però, più tardi media turchi hanno raccontato, citando fonti militari, dell’inattività completa degli aerei della coalizione.
https://it.sputniknews.com/caricature/201612283855931-erdogan-accusa-usa-aiuti-isis-daesh/

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio. Erdogan accusa OBAMA. HONOLULU, 29 DIC – Il presidente Usa Barack Obama e la sua famiglia hanno visitato un centro per l’arte e la cultura islamica a Honolulu, alle Hawaii, dove si trovano per le vacanze natalizie. Il direttore del centro è il cognato di Obama.
In precedenza, il presidente si è concesso diverse ore sui campi da golf. [ Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. ma io l’ho detto tutti che Obama non poteva essere un bravo ragazzo!] Recep Erdogan accusa gli Stati Uniti di prestar sostegno ai gruppi terroristici in Siria, tra cui anche il Daesh. Erdogan accusa gli USA L’accusa è stata definita dal Dipartimento di Stato come “una dichiarazione ridicola”. Però, più tardi media turchi hanno raccontato, citando fonti militari, dell’inattività completa degli aerei della coalizione.
https://it.sputniknews.com/…/201612283855931-erdogan…/

Nello Rava ·
poi ci si chiede perche si andava verso l’islamizzazione del mondo…. brutto zozzo http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/12/29/obama-in-centro-cultura-islamico-hawaii_7949c957-9195-4b58-9b33-0d9515ae00e1.html

===================
Ad Aleppo militari siriani trovano depositi dei jihadisti genocidio a tutti i non sunniti, con armi “made in USA”. 29.12.2016) URL abbreviato 8669170 Gli islamisti, che sono fuggiti da Aleppo est, hanno abbandonato depositi con una gran quantità di armi, la maggior parte delle quali sono state prodotte negli Stati Uniti, scrive il giornale russo Izvestia riferendosi alle dichiarazioni di una fonte altolocata nelle forze governative siriane. Si osserva che il valore delle armi e munizioni di produzione americana è stimato in milioni di dollari. “Abbiamo trovato depositi di armi, il cui valore approssimativo viene stimato in milioni di dollari. La maggior parte delle armi è di fabbricazione americana. Tuttavia non ci sorprende, dal momento che Damasco ha più volte sottolineato che i terroristi di Aleppo, classificati come opposizione moderata, vengono riforniti dal territorio turco a spese delle monarchie arabe del Golfo Persico. Inoltre alcune armi sono state depredate dai depositi dell’esercito siriano: le conosciamo e riconosciamo,”- ha raccontato l’interlocutore del giornale.
https://it.sputniknews.com/mondo/201612293858575-Siria-terrorismo-Al-Nusra-ribelli-Jihad-Assad-Occidente/

=================
Per firmare e condividere bastano pochi secondi… RAI: basta propaganda Lgbt col nostro canone
http://www.citizengo.org/it/md/39838-rai-basta-propaganda-lgbt-col-nostro-canone
Firma per chiedere alla RAI di sospendere l’ennesimo episodio di propaganda Lgbt a spese di tutti i contribuenti.
====================
#RAI ma se vuoi andare a fare in culo, perché lo vuoi far sapere a tutti? ] Ennesimo episodio di propaganda Lgbt sulle reti RAI. La dirigenza di Rai3, guidata da Daria Bignardi, ha deciso di trasmettere di nuovo dal 26 dicembre una serie di ben 5 puntate consecutive dedicate interamente alla celebrazione di unioni gay rese possibili con la legge Cirinnà approvata la scorsa estate per la pressione del Governo Renzi.
Dopo la forzatura politica in Parlamento, ecco la forzatura mediatica sulla tv pubblica, finanziata coi soldi di tutti noi contribuenti.
Non è assolutamente in discussione il rispetto umano per le persone coinvolte e per le le loro vite. Il problema, grave e serio per la democrazia, è quando si usa la televisione pubblica come mezzo di propaganda culturale e politica unidirezionale e ideologica. Si è mai vista la RAI raccontare con tanta cura, in uno spazio così seguito come quello tra Natale e Capodanno, la bellezza della famiglia fondata sul matrimonio, aperta alla vita, interamente dedicata all’accoglienza e alla crescita di figli? Mai.
Le scelte della RAI in questi ultimi anni sono dirette esclusivamente a sovvertire il senso comune popolare sui temi della famiglia e della filiazione, col tentativo di scardinare, in questo secondo caso, la naturale consapevolezza che ogni figlio ha una mamma e un papà, e ha diritto di fare esperienza della maternità e della paternità nel rifiuto di ogni pratica commerciale come la fecondazione artificiale o peggio l’utero in affitto.
Firmando questa petizione chiediamo ai vertici della RAI e di Rai3 in particolare di sospendere la nuova messa in onda del programma e di smettere di usare i soldi di tutti per fare propaganda ideologica sulla televisione pubblica. Firma subito e condividi!

il Sacerdote di Satana 322 “teschio e ossa” i pirati Kerry: Regime Rothschild Bildenberg alto tradimento il signoraggio bancario, MONOPOLIO UNIVERSALE: ha detto: “gli attacchi hacker della Russia hanno colpito il sistema politico USA.
Leggi tutto il Grande Fratello lavaggio del cervello e prendilo tutto nel GENDER Darwin sodoma sporco: abracadabra: poteri occulti massonici ed esoterici! https://it.sputniknews.com/politica/201612293859307-geopolitica-Occidente-cyber-attacco-presidenziali/

“La Repubblica islamica dell’Iran”. è come dire: “La Repubblica NAZISTA SHARIA islamica dell’Iran”. gli islamici non hanno titolo a vivere in questo pianeta!
Iran, messaggio di congratulazione presidente Rouhani a premier Gentiloni
https://it.sputniknews.com/politica/201612293859091-iran-italia-rouhani-gentiloni/

====================

Trump, basta disprezzare Israele. Aveva amico in Usa, ora non più. Ma il 20 gennaio è vicino. “‘Non possiamo continuare a far sì che Israele sia trattata con totale disprezzo e mancanza di rispetto”. Lo afferma il presidente eletto Donald Trump su Twitter. Israele ”aveva negli Usa un grande amico, ora non più. L’inizio della fine è stato l’orribile accordo con l’Iran, e ora con l’Onu” aggiunge, invitando Israele a ”restare forte, il 20 gennaio si sta avvicinando rapidamente”. I tweet precedono l’atteso discorso del segretario di stato John Kerry, sul voto all’Onu e sul processo di pace in Medio Oriente.” Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio. MAOMETTO È UN ERBA CATTIVA! Filippine: bombe durante boxe, 32 feriti [ islamici sono asociali senza reciprocità, nazisti criminali, pedofili poligami, assassini seriali, maniaci religiosi, shariah del genocidio, teologia della sostituzione.. o il genere umano, oppure loro: meglio loro: DEVONO ESSERE ESTIRPATI DA TUTTO IL PIANETA! ] Nel corso del festival annuale delle celebrazioni cattoliche. Almeno 32 persone, tra le quali 10 bambini, sono rimaste ferite .. [ se Donald TRUMP vivrà vedrà. cioè, io dico se non lo ammazzano subito, come JFK [ Il problema di Satana non è quello che lui non sappia essere suadente, o che non abbia gli argomenti per presentare al meglio le sue menzogne: NO! e che rimane sempre un bugiardo: QUALE PACE VOGLIONO OFFRIRE A ISRAELE SE LA LEGA ARABA HA FATTO IL GENOCIDIO DI TUTTI I POPOLI PRECEDENTI, E SE SI SCANNANO TRA DI LORO COME BESTIE? .. È CHIARO: ENLIGHTENED SPA FED FMI BM NWO 666 CIA NATO BILDENBERG, OCCHIO DI LUCIFERO PIRAMIDE MASSONICA, I FARISEO ANGLO-AMERICANI AIPAC NEOCONS OGM A.I., TUTTI LORO VOGLIONO CHIUDERE LA LORO PARTITA CONTRO ISRAELE E CONTRO DI NOI: attraverso il nazismo della shariah DEFINITIVAMENTE!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2016/12/28/trump-basta-disprezzare-israele_23ca539c-f723-4849-9c72-e8002ec71123.html

==================

USA, ex vice direttore CIA shock: “uccidere russi e iraniani in Siria”
L’ex vice direttore della CIA Michael Morell ha reso pubblica la sua ricetta per risolvere il conflitto siriano: a suo parere, è necessario “in segreto” uccidere i militari russi e iraniani. L’affermazione categorica dell’ex ufficiale dei servizi segreti statunitensi è stata fatta sul televisivo “CBS News”. Morell ha ricordato al tempo della campagna militare americana in Iraq, secondo lui l’Iran forniva armi agli sciiti che combattevano l’esercito degli Stati Uniti. “Gli iraniani ce l’hanno fatta pagare. Dobbiamo fare in modo che in Siria la paghino gli iraniani e dobbiamo farla pagare ai russi”, — ha detto. Le parole di Morell hanno messo in imbarazzo il conduttore della CBS Charlie Rose. “Dobbiamo farla pagare ai russi e agli iraniani uccidendoli?” — ha nuovamente domandato, ottenendo una risposta laconica: “Sì. In segreto”. Allo stesso tempo Morell ha sostenuto che il Pentagono non dovrebbe esserne necessariamente al corrente, ma lo dovrebbero sapere Mosca e Teheran. Tuttavia la sete di sangue dell’ex vice direttore della CIA non si limita ai militari di Russia e Iran. Ha inoltre proposto di far “paura” al presidente siriano Bashar Assad: “uccidere gli uomini della sua scorta e far saltare in aria il suo ufficio nel cuore della notte.” A Mosca ci sono state delle reazioni alle parole di Morell. Il presidente della commissione per la sicurezza dello Stato e la lotta contro la corruzione della Duma Irina Yarovaya ha rilevato che il Dipartimento di Stato deve rispondere delle dichiarazioni dell’ex funzionario dei servizi segreti. A sua volta il vicepresidente della commissione Sicurezza della Duma Dmitry Gorovtsov ha definito estremiste le dichiarazioni di Morell. “Sono appelli per uccidere persone. Essenzialmente è simile all’ideologia fascista. Dovrebbe risponderne in un tribunale chi si permette tali dichiarazioni,” — ha sottolineato. Solo pochi mesi fa l’ex funzionario della CIA era riuscito ad attirare l’attenzione su di sé, quando intervenne pubblicamente a sostegno di Hillary Clinton per le presidenziali. Nell’occasione marchiò il candidato repubblicano Donald Trump come “un agente inconsapevole della Russia”.
https://it.sputniknews.com/mondo/201608103253680-Russia-Iran-Assad-vendetta-Clinton-Morell/

========================

sono soltanto dei bastardi: che vogliono diffondere odio per la CIA e NATO, i giusti rappresentanti delle sinistre massoniche europee: alto tradimento Costituzionale il SpA FMI BMFED BCE usura anglo-americana il signoraggio bancario: regime Bildenberg. Charlie Hebdo è noto per le sue vignette controverse. Tanto che la sua redazione, che aveva pubblicato vignette sul profeta Maometto, venne decimata dagli islamisti nel corso degli attentati di Parigi. Lo schianto del T-154 secondo il settimanale satirico francese. Il settimanale satirico francese Charlie Hebdo ha pubblicato una vignetta sul disastro aereo del velivolo russo Tu-154 precipitato in mare domenica. L’aereo trasportava 92 persone compresi 64 elementi del coro dell’Armata russa. La vignetta mostra proprio questi ultimi mentre cantano ‘aaaaaaa’. E la didascalia chiosa: ‘il repertorio del coro russo si sta ampliando’.
https://it.sputniknews.com/mondo/201612293860638-charlie-hebdo-vignetta-schianto-aereo-russo-coro-aleksandrov/

è stato ERDOGAN che li ha corrotti, islamici sono la perfidia ipocrisia dissimulazione e falsità, Erdogan deve essere processato da un tribunale penale internazionale al più presto! Tensione al confine tra Armenia e Azerbaigian. Il portavoce del ministero della Difesa armeno Artsrun Ovannisyan ha denunciato che la parte azera giovedì mattina ha intrapreso un tentativo di sabotaggio al confine tra i due Paesi e al momento è in corso uno scontro a fuoco. “Questa mattina le truppe azere hanno intrapreso un tentativo di sabotaggio presso il confine a sud-est del villaggio di Chinari della regione di Tavush,” — Ovannisyan ha scritto sulla sua pagina su Facebook, segnala l’edizione armena di Sputnik. Ha dichiarato che i soldati armeni hanno iniziato a combattere. “Sono usati fucili di precisione e granate, lo scontro armato continua. Le forze armate armene controllano completamente la situazione, impedendo l’invasione del nemico,” — ha scritto Ovannisyan. RIA Novosti non dispone ancora di commenti ufficiali del dicastero militare dell’Azerbaigian.

===========================
Sharia Dhimmi Schiavo AKBAR. Duterte: pronto a buttare dall’elicottero i corrotti. DUTERTE ha delle qualità educative molto raffinate, quanto efficaci.. evidentemente lui conosce i suoi polli! Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha annunciato di voler buttare personalmente dall’elicottero i corrotti.

Alessandro Albore · Padrone di me stesso presso Self-Employed
Se vieni in Italia con un centinaio di elicotteri, una media di 8 x elicottero per contenere tutti i corrotti del senato e parlamento, ti giuro : ci faresti un gran favore 🙂

Katalin Vàmi
dovrebbe fare lo stesso in Europa !
========================
Even Democrats disagree with the Obama administration’s policies on the Palestinian-Israeli conflict, enraged by the betrayal of Israel. Democratic lawmakers criticized Secretary of State John Kerry’s speech Wednesday deploring Israeli construction in Judea and Samaria and defending the US abstention from last week’s anti-Israel UN resolution. Democratic Senator Chuck Schumer (D, NY) said his former Senate colleague “seems to have forgotten the history of settlements in Gaza,” referring to Israel’s withdrawal from the area in 2005 and evacuation of close to 9,000 Jewish residents of thriving agricultural communities. The result was a Hamas takeover of the Strip, continuous rocket attacks against Israeli civilians and two full-scale wars.
“This is something that people of all political stripes in Israel vividly remember,” Schumer stated.
He also warned that Kerry’s speech may have “emboldened extremists on both sides.”
After the Obama administration abstained at the United Nations Security Council (UNSC) vote, Schumer tweeted that it was “extremely frustrating, disappointing and confounding that the Administration has failed to veto the UN resolution.”
House Minority Leader Nancy Pelosi (D, CA) said Kerry reaffirmed America’s commitment to Israel, but she opposed the Obama administration’s decision to abstain at the resolution, thus enabling the UNSC to condemn Israel.
‘Israel’s Enemies Were Strengthened’
House Minority Whip Steny Hoyer (D – MD) criticized Kerry’s address and said the UNSC resolution “will not bring peace closer.”
“I urged the Administration to veto the recently passed UN Security Council resolution regarding Israel and settlements. Unfortunately, they failed to do so, and Israel’s enemies were strengthened,” he stated.
Kerry’s outlining of the parameters of an agreement between Israel and the Palestinian Authority “flies in the face of the United States’ longstanding position that such a formulation should be reached only through negotiations by the parties and not by the United States, the United Nations, or any other third party,” Hoyer continued. Kerry’s speech “inevitably disadvantaged Israel in any negotiation. The United States must now take steps to signal unequivocally to the entire world that we will continue to stand by our ally Israel as it seeks to build a future of peace and safety as a Jewish state and an equal member of the family of nations,” he said. President Barack Obama’s move against Israel ran in the face of the vast majority of US senators who signed a letter addressed to him in September, demanding that he continue to ensure the automatic American veto against any unilateral, anti-Israel actions by the UNSC. This has been US policy for years, the bipartisan group of senators – 88 out of 100 – said, adding that such initiatives at the UN may appear to be helpful in the beginning, but they eventually become an obstacle to true peace.
The only way to achieve a just and lasting peace is through “direct negotiations that lead to a sustainable two-state solution,” they wrote. By: United with Israel Staff and AP

Anche i democratici non sono d’accordo con le politiche dell’amministrazione Obama sul conflitto israelo-palestinese, infuriato per il tradimento di Israele. legislatori democratici hanno criticato il segretario del discorso di Stato John Kerry Mercoledì deplorando costruzioni israeliane in Giudea e Samaria e difendere l’astensione degli Stati Uniti dalla risoluzione anti-Israele delle Nazioni Unite della scorsa settimana. Il senatore democratico Chuck Schumer (D, NY), ha detto il suo ex collega al Senato “sembra aver dimenticato la storia degli insediamenti a Gaza”, riferendosi al ritiro di Israele dalla zona nel 2005 e l’evacuazione di una stretta a 9.000 abitanti ebrei della comunità agricole fiorenti. Il risultato è stato un cambio di gestione Hamas nella Striscia, lancio di razzi continui contro i civili israeliani e due guerre su vasta scala.
“Questo è qualcosa che la gente di tutte le tendenze politiche in Israele ricordano vividamente,” Schumer ha dichiarato.
Egli ha anche avvertito che il discorso di Kerry potrebbe essere “estremisti incoraggiato da entrambe le parti.”
Dopo l’amministrazione Obama si è astenuto al voto del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC), Schumer ha scritto su Twitter che era “estremamente frustrante, deludente e confusione che l’Amministrazione non è riuscita a porre il veto alla risoluzione delle Nazioni Unite.”
Leader della minoranza Nancy Pelosi (D, CA) ha detto Kerry ha riaffermato l’impegno dell’America a Israele, ma lei oppose la decisione dell’amministrazione Obama di astenersi alla risoluzione, permettendo così al Consiglio di sicurezza dell’ONU di condannare Israele.
‘Nemici di Israele sono state rafforzate’
Casa Minority Whip Steny Hoyer (D – MD) ha criticato l’indirizzo di Kerry e ha detto che la risoluzione del Consiglio di sicurezza “non porterà la pace più vicino.”
“Ho esortato l’amministrazione di porre il veto alla risoluzione recentemente approvata del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nei confronti di Israele e gli insediamenti. Purtroppo, non sono riusciti a farlo, e nemici di Israele sono state rafforzate “, ha affermato.
delineazione di Kerry dei parametri di un accordo tra Israele e l’Autorità palestinese “vola a fronte della posizione di lunga data degli Stati Uniti ‘che una tale formulazione è ottenibile solo attraverso i negoziati delle parti e non dagli Stati Uniti, le Nazioni Unite, o di qualsiasi altra terza parte “, ha continuato Hoyer. Il discorso di Kerry “inevitabilmente svantaggiato Israele in ogni negoziato. Gli Stati Uniti devono ora adottare misure per segnalare in modo inequivocabile al mondo intero che continueremo a stare con il nostro alleato Israele che cerca di costruire un futuro di pace e di sicurezza come stato ebraico e membro paritario della famiglia delle nazioni, ” lui disse. mossa del presidente Barack Obama contro Israele ha di fronte la stragrande maggioranza dei senatori degli Stati Uniti che hanno firmato una lettera indirizzata a lui nel mese di settembre, chiedendogli di continuare ad assicurare il veto automatico americana contro eventuali, azioni unilaterali contro Israele da parte dei Consiglio di sicurezza dell’ONU. Questa è stata la politica degli Stati Uniti per anni, il gruppo bipartisan di senatori – 88 su 100 – ha detto, aggiungendo che tali iniziative presso le Nazioni Unite possono sembrare essere utile all’inizio, ma alla fine diventano un ostacolo alla vera pace.
L’unico modo per raggiungere una pace giusta e duratura è attraverso “negoziati diretti che portano ad una soluzione a due Stati sostenibili”, hanno scritto. Di: Uniti con Israele personale e AP

==================

la soluzione a 2 Stati ha portato a 66 anni di terrorismo, e a tante guerre.. vogliamo continuare così fino alla guerra mondiale nucleare? per la ipocrisia della LEGA ARABA va bene così, piuttosto che, dare una sistemazione organica alle contraddizioni criminali, che sono tutte intrinseche alla shariah! ] [ Netanyahu Slams Kerry’s ‘Unbalanced’ Speech. Dec 29, 2016. Responding to Kerry’s address on the Israeli-Palestinian conflict, Netanyahu pointed to a “radical shift in policy” by the US administration. Secretary of State John Kerry’s address Wednesday afternoon at the State Department, “ostensibly” about bringing a peaceful solution to the Israeli-Palestinian, was “almost as unbalanced” as the anti-Israel resolution that was passed by the United Nations Security Council last Friday, Israeli Prime Minister Benjamin Netanyahu charged.
Kerry was essentially “condemning a policy of enabling Jews to live in their historic land and eternal capital, Jerusalem,” Netanyahu said.
The reality, he continued, is that Israelis have endured ongoing terrorism because of “mistaken policies that at the time won the thunderous applause of the world,” apparently referring to the many concessions made by Israel in pursuit of a peace agreement that only resulted in more bloodshed.
The Jewish people have “sought their place under the sun for 3,000 years and are not about to be swayed by mistaken policy,” Netanyahu asserted. “The only Jewish state” is a “sovereign state that is the master of its own fate.”
“Israelis do not need to be lectured about peace by foreign leaders,” the Israeli premier stated. “No one wants peace more than the people of Israel.”
The Israeli government is committed to solving differences with the Palestinians through direct negotiations, as was done with Egypt and Jordan, Netanyahu said.
US Went ‘Against its Own Policy’
The path of direct negotiations has always been Israel’s policy – and US policy, he added. By allowing the anti-Israel resolution to be passed last week at the UN, the US went “against its own policy,” the Israeli leader declared.
He then quoted Obama’s words at the UN in 2011, when the American president acknowledged that “peace is hard work. It will not come through statements and resolutions. If it were that easy, it would have been accomplished by now.”
Obama “was right…until last week,” Netanyahu said.
He also pointed out what appears to be a “radical shift in US policy on final status resolutions” by considering the Western Wall in Jerusalem “occupied Palestinian territory.”
Leaked Egyptian News Report ‘Tip of the Iceberg’
Furthermore, contrary to denials on the part of the US administration, there is “absolute incontestable evidence that the US organized, advanced and brought the [anti-Israel] resolution to the United Nations Security Council.” The leaked information about it from an Egyptian newspaper is just the “tip of the iceberg,” Netanyahu said, adding that he now looks forward to working with President-elect Donald Trump “to mitigate the damage this resolution has done,” and he hopes that the “outgoing Obama administration will prevent any more damage…in its waning days.”
“If the US is NOW true to its word,” Netanyahu continued, “it should come out and say it will not allow any more resolutions against Israel at the UN and stop this game of charades.”
“The conflict is not about houses or communities. It is and has always been about Israel’s very right to exist… Persistent refusal to accept the Jewish state is the core of the conflict, and its removal is the key to peace. Rejection of Israel and support for terror are what the nations of the world should focus on if they truly want to advance peace,” Netanyahu concluded. By: Terri Nir, United with Israel
==================

66 anni di storia, stanno a dimostrare, che i musulmani sono ipocriti. la verità è che nel loro cuore, loro vorrebbero disintegrare ISRAELE! ED, IO VOGLIO SODDISFARE il CUORE dei MUSULMANI: ANCHE è giusto così, ok distruggiamo Israele, CIOÈ, SE LORO VOGLIONO SODDISFARE IL MIO CUORE, CIRCA la protezione dei MARTIRI CRISTIANI, poi, io soddisferò il loro cuore, anche! OK DISTRUGGIAMO ISRAELE e la SHARIAH: insieme, E FACCIAMO UN SOLO REGNO IN TUTTO IL MEDIO ORIENTE! .. E QUESTO REGNO? È il REGNO di DIO JHWH: poi, costruiamo il Tempio Ebraico e ce lo godiamo tutti!! [ “Il conflitto non si tratta di case o comunità. È ed è sempre stata molto diritto di Israele ad esistere … persistente rifiuto di accettare lo Stato ebraico è il cuore del conflitto, e la sua rimozione è la chiave per la pace. Rifiuto di Israele e il supporto per il terrore sono ciò che le nazioni del mondo dovrebbero concentrarsi su se vogliono veramente far progredire la pace “, ha concluso Netanyahu.

==================
Non ci può essere alcun dubbio che i grandi cambiamenti del 2016 avranno un impatto decisivo sul 2017. I cambiamenti più significativi possono essere indicati come segue:
1. L’Esercito arabo siriano non è gravato da sistemi d’arma antiquati. Qualunque sia il costo, sia l’affitto a vita della base navale di Tartus, o l’ipoteca sui giacimenti gasiferi di recente scoperti in Siria, resta il fatto che le armi dell’Esercito arabo siriano sono le più avanzate di oggi per tecnologia, manutenzione ed efficacia. Tutto ciò ha portato ad una serie di vittorie cruciali coronate dalla recentissima liberazione di Aleppo.
2. La Russia ha trovato l’equilibrio perfetto nella politica estera nel Levante. I russi, piuttosto che cadere in un pantano afghano, hanno scelto il rafforzamento dell’alleata Siria, fornendole sistemi d’armi avanzati, finora mai visti nella regione, migliorando la capacità dell’EAS nel controllare il campo di battaglia, mentre testa l’efficacia della propria tecnologia. Il modo con cui Mosca ha manovrato in Siria a sostegno di un alleato cruciale è stato a dir poco geniale. Se è vero che dei russi sono morti combattendo a fianco dell’EAS, è un numero estremamente basso.
3. Gli Stati Uniti sono sempre più politicamente isolati nel Levante. I negoziati per porre fine al conflitto sono in corso tra Russia, Iran e Turchia. Stati Uniti e NATO non sono stati invitati. Con Donald Trump in carica dal 20 gennaio 2017, tutte le parti, anche i terroristi, si aspettano un cambio di rotta nelle politiche di Washington verso amministrazione siriana, al-Qaida, Arabia Saudita e NATO. Obama ha perseguito un obiettivo così ripugnante d’essere perseguibile come criminale di guerra e criminale contro l’umanità; altro che il neofita vincitore del Premio Nobel per la Pace che ha portato altra vergogna al premio e all’istituzione di Nobel. Fingendo sempre di sostenere i movimenti di liberazione, s’è infilato in un labirinto i cui angoli non poteva schivare senza scontrarsi con la triste verità di essere complice di al-Qaida e di sostenerne i degenerati stragisti che sputavano invettive e imprecazioni sul suo esercito, chiamandone i soldati “apostati”, “infedeli” e “nemici”, mentre cercava di aiutare tali selvaggi incappucciati, il cui scopo non era liberare il popolo della Siria da una forma secolare di governo ma, invece, rovesciare un governo che trattava con l’Iran piuttosto che con il Qatar o i mefitici cugini wahabiti dell’Arabia Saudita. La dipartita di Obama è una boccata d’aria fresca in un ambiente dominato dalla puzza del gas Sarin che ha dato ai terroristi.
4. I Media Mainstream o media aziendali occidentali hanno fallito miseramente nel promuovere la narrazione che l'”opposizione” in Siria fosse composta da “moderati” armanti della libertà contro una dinastia autoritaria, apparsa sulle coste da un bastione montanaro popolato da una strana minoranza legata all’Iran. Sia favorendo un maggiore coinvolgimento degli USA nella guerra in Siria, come i traditori neo-con volevano, o inviando armi avanzate ai terroristi, il MSM non ha convinto il pubblico o il Congresso nel sostenere tale farsa. Il MSM, contaminato dalla propria ipocrisia e dai legami con il sionismo, non poteva non creare una propria antitesi nei “media alternativi” dove a milioni hanno cominciato a volgersi una volta che il gatto era uscito dal sacco e i giornalisti apparivano sempre più dei bugiardi seriali o ciarlatani (venditori di olio di serpente). Il confronto con Trump è emblematico su dove il MSM si trovi ora.
5. Fu la strategia dei sauditi e Robert Ford a creare la crisi dei rifugiati in Siria. Mentre Robert Ford, ex-ambasciatore degli Stati Uniti a Damasco, è stato un fallito totale in tutto ciò che ha cercato di promuovere, riusciva a far uccidere centinaia di migliaia di civili inermi in Siria e a creare la “crisi dei rifugiati” che minaccia di sopraffare l’UE. Scacciando i siriani dal loro Paese negli Stati confinanti come Turchia, Libano e Giordania, Ford e seguaci volevano indebolire il Dr. Assad, facendone apparire il governo impotente e incapace di difendere i cittadini. O almeno così pensava Robert Ford. Tale singolare racconto è stato ripreso da accademici fasulli, come Joshua Landis, il cui sito, “Syria Comment”, veniva descritto “influente” anche se nessuno lo leggeva perché incentrato su un singolo errore, cioè che tutto in Siria era indissolubilmente legato “al settarismo”. Come si è scoperto, il settarismo di cui ha scritto è stato smentito dalla natura stessa dell’amministrazione Assad, comprendendo anche la First Lady, sunnita. L’argomento che una setta minoritaria governasse la Siria fu capovolto. Ciò che Ford non ha capito è che i rifugiati che ha creato rappresentano i peggiori esemplari della società siriana. Come un mostro che emerge dal mare per distruggere una grande capitale, come nei film della Toho Studio del Giappone, i rifugiati inondanti l’Europa sono stupratori e ladri, uomini in età di leva in preda della concupiscenza o agenti dormienti piazzati dagli stessi terroristi che Obama armava, addestrava e finanziava. Se Angela Merkel perderà le prossime elezioni, si potrebbe inviare a Robert Ford una lettera di “ringraziamento” per il suo coinvolgimento nella Katastrophe. L’esperimento dell’UE sulla politica dei “reggiseni aperti” è ora visto come peggiore del riemergere della peste bubbonica. Marine Le Pen non è estranea ad azioni decisive, probabilmente li manderà tutti via dalla Senna, fino a Coventry. Ed ora, gli stessi rifugiati cominciano a tornare a casa. Il governo di Assad ha giocato in modo abile. Con una rapida piroetta del palmo della mano, il Dr. Assad ha firmato una legge che permette ai nemici dello Stato di tornare nella società attraverso quell’amnistia che molti dei nostri lettori pensano ingenua. Da come si è capito, decine di migliaia di altrimenti malvagi vagabondi arabi sono stati riprogrammati in cittadini produttivi, con alcuni che si uniscono alle milizie antiterroristi che combattono i cannibali di Robert Ford.
6. L’Iran vincerà la guerra contro il nemico saudita. Già un arco, che può essere chiamato “Mezzaluna Fatimide”, copre Iraq, Siria, Libano e Palestina. Solo 2 ostacoli possono bloccare l’avanzata massiccia dell’Iran sulla scena economica, con la realizzazione del gasdotto dall’Iraq alle coste della Siria: lo SIIL in Iraq e la coalizione terroristica in Siria composta dai terroristi di SIIL e al-Qaida supportati dagli USA, a cui il morente regime di Obama assegna altre armi più avanzate come saluto finale della fallimentare politica estera. La Turchia ribolle a causa dell’incapacità di spodestare il Dr. Assad. Finché esiste l’attuale governo siriano, il Qatar non potrà estendere il proprio gasdotto attraverso Arabia Saudita, Giordania, Siria senza Assad fino alla Turchia. Il piano di Erdogan per migliorare le probabilità di adesione all’UE è stato inchiodato da questa eventualità, un’eventualità sempre più improbabile, di giorno in giorno. Con l’Iran che si avvantaggia dalla fine dell’isolamento, con nuovi aerei di linea e un posizionamento sul mercato del petrolio che ne aumenta i profitti, ci si aspetta di vedere l’Iran flettere ancora più i muscoli sul territorio saudita.
7. Anche se con nuove armi, ci aspettiamo di vedere i gruppi terroristici combattersi più tra essi che contro l’Esercito arabo siriano. Così tanti capi terroristi sono stati eliminati che sembra quasi impossibile sostituirli in modo considerevole con altri capi esperti. E’ assai probabile che i gruppi terroristici si combattano non perché vogliono confrontarsi con l’Esercito arabo siriano, ma piuttosto per scacciare la concorrenza nei finanziamenti. Mentre la guerra si svolge su cose come frutta e verdura, droga e armi, i cittadini siriani che avrebbero potuto solidarizzare con l'”opposizione” ne sono rimasti delusi e ostili all’aiuto statunitense e saudita ai ratti islamisti. Si prevede un’aumento dei miliziani, nel 2017, grazie a nuovi volontari.
8. L'”opposizione”, in gran parte ospite degli alberghi d’Europa, cesserà di esistere. Gli Stati Uniti di Trump riterranno tale massa di sanguisughe come nient’altro che vermi essiccati inutili per la pesca o per concimare la terra. Hanno abusato dell’ospitalità e hanno dato a sauditi e qatarioti null’altro che debiti inesigibili nei rispettivi Paesi privi di tasse. Tutti i nomi che avete letto su SyrPer e altrove, George Sabra, Qalid Quja, Nizar Nayuf, Ghasan (Friitto) Hitto, Michel Qilo, Qadri Jamil, Riyadh Hijab e compagnia di scrocconi sfacciati, diverranno delle curiosità nascoste nelle profondità delle cellule neurali più inutilizzate.
9. L’Arabia Saudita non può nutrire la propria popolazione. Non c’è bisogno di essere marxisti per capire che il cibo è importante. Anche peggio si trovano i lavoratori stranieri, che non vengono pagati da 6 mesi. La notizia peggiore per il clan delle zucche vuote saudite è che Trump non sembra preoccuparsene granché. Il prossimo sarà un anno molto brutto, l’ultimo per tali scarafaggi sifilitici. Niente più soldi per Ahrar al-Sham, Jaysh al-Islam e al-Qaida. Il Qatar dovrà mollare se vuole mantenere i nuovi rapporti con Mosca.
In conclusione, il 2017 sarà l’anno in cui tutte le carte vincenti saranno tratte dal Dr. Assad. Attraverso la pura forza di volontà, ha sconfitto tutti i piani superficiali e sconsiderati per cacciarlo. La sua vittoria sarà storica.
================

ok, il Tu–154, è esploso: ed i casi sono due o una bomba a bordo (già esclusa) oppure è stato colpito dai satelliti USA con raggi laser.. ED A QUESTO PUNTO TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO SI DEVONO INTERROGARE SULLA MINACCIA CHE GLI USA RAPPRESENTANO, CON IL LORO SATANISMO PER TUTTO IL GENERE UMANO NEL SUO INSIEME! Il Comandante dell’aereo, Roman Volkov, aveva più di 3000 ore di volo alle spalle ed è quindi davvero arduo ipotizzare, da parte sua, errori con conseguenze fatali. L’equipaggio tutto, come hanno rivelato fonti riservate assai attendibili, interne ad ambienti militari, era assai esperto ed aveva pilotato in passato aerei Su–30, Su–35 e Su–24 da e verso la base siriana di Humaymim, nella Provincia di Latakqa, ceduta alla Russia con formula pro–bono. Il Navigatore, ovvero colui che assiste il pilota nel volo, nella gestione dei sistemi e delle tecnologie in dotazione al velivolo, rispondeva al nome di Aleksandr Petukhov, decorato con l’Ordine del Coraggio, onorificenza istituita nel 1994 e destinata ai cittadini distintisi in azioni salvifiche e particolarmente audaci contro calamità, criminalità, terrorismo. Petukhov, nel 2011, era stato infatti decisivo nel salvataggio di un altro aereo Tu–154, dimostrando sprezzo del pericolo ed eccezionale prontezza.
I Tu–154 (compreso ovviamente quello precipitato a Soci) come tutti gli aerei sovietici e russi, furono concepiti e costruiti per resistere in misura maggiore a tutte le sollecitazioni inerenti il volo, con margini di sicurezza superiori a quelli degli omologhi modelli occidentali. L’invecchiamento delle componenti dell’esemplare protagonista della tragedia (7000 ore di volo accumulate dal 1983), al netto delle fisiologiche e necessarie sostituzioni dei pezzi di ricambio, non poteva essere giudicato affatto problematico, né tantomeno catastrofico. L’argomentazione, fin troppo facile e “comoda”, della fatiscenza complessiva del velivolo, sempre invocata a giustificazione di tutto dai media allineati alla propaganda imperialista, è quindi da scartare.
Il velivolo è precipitato da un’altitudine di 1200 m (1,2 km) ad una velocità massima di circa 510 km/h (velocità al momento dell’impatto con la superficie marina, in virata verso il fianco sinistro, mentre la velocità al decollo era di 354 km/h). Non si può ragionevolmente sostenere che l’asimmetria dei flaps (gli ipersostentatori, presenti con funzione di accrescimento della portanza delle ali) rilevata al momento dell’impatto, e causa della virata di cui sopra, possa essere stata presente nell’aereo al momento della partenza, perché nessun pilota al mondo si metterebbe alla guida di un velivolo con un’avaria simile, prontamente segnalata da spie acustiche e visive. I contatti radio, poi, erano stranamente assenti; l’aereo era sparito dai radar due minuti circa dopo il decollo, tingendo di giallo tutto lo scenario…
C’è poi un dato tutt’altro che trascurabile: la dispersione su un ampio raggio dei frammenti (da 1,5 a 8 km dalla costa). Ad esempio, il telaio della cremagliera è stato ritrovato in acqua; questa componente, si badi bene, si ritrae subito dopo il decollo e rimane nella gondola, per tutto il tempo del volo. La scatola nera è stata rilevata a 1600 metri dalla riva a 17 metri di profondità. Questo quadro fa pensare a quello, in tutto e per tutto simile, con rottami sparsi ovunque, dell’aereo russo precipitato nel Sinai nell’autunno del 2015, di certo bersaglio di un attentato (in quel caso, fu ritrovato dell’esplosivo in una lattina di Coca Cola). Alcuni testimoni hanno poi riferito di una strana luce, avvistata in direzione del volo del Tupolev… Unendo tutti questi puzzle, la tesi del cedimento strutturale, dell’avaria, perde punti in maniera vistosa, a vantaggio, soprattutto, di un’ipotesi: quella dell’attentato con esplosivo. Il ritrovamento di pezzi ovunque sparpagliati, su vasto raggio, assieme alle dichiarazioni di testimoni circa una strana luce in corrispondenza dell’aereo, del tutto simile a quella di un’esplosione, suggerirebbero, APPARENTEMENTE l’ipotesi della bomba a bordo. Si parla di Sochi piuttosto che di Mozdok, ma non si vanno a verificare le affermazioni, provenienti da fonte tutt’altro che inattendibile (un Maggiore dell’Aeronautica militare russa!), circa la situazione della sicurezza nell’aeroporto di Chkalovskij. Un altro pilota assai esperto, Anatolij Knyshov, ha dichiarato alla stampa che la tesi dell’esplosivo a bordo non può essere scartata, mentre il giornalista Aleksandr Kots della “Komsomolskaja Pravda”, ha molto opportunamente ricordato il tragico precedente dell’agosto 2004, quando due Tupolev russi (un Tu-134 ed un Tu-154) precipitarono quasi simultaneamente: in un primo momento si ipotizzò l’incidente, finché nei rottami di uno di essi (il Tu–154) venne ritrovato dell’esplosivo noto come ciclonite. In ciò che rimaneva del Tu–134 invece s’individuò il corpo, dilaniato in maniera particolarmente pesante, della cecena Amantij Nigaeva. Anche a bordo del Tu–154 viaggiava una cecena, S. Dzhebirkhanova, il cui corpo non si trovò mai. In poco tempo, dunque, fu chiara la matrice terroristica dei due disastri.
Chi può aver collocato un ordigno, se di ordigno si è trattato? C’è, all’interno dell’FSB (servizio segreto russo) una fazione filo–atlantica?
================

Hola, lorenzo:

No se trata de ser agorero o tremendista. Es la pura realidad. Esto, además, es muy urgente (quedan dos días para que acabe el año) más adelante te digo a qué me refiero.

Es la pura realidad. La situación a la que nos enfrentamos es muy grave.

Es la pura realidad si te preocupa (que te preocupa, lo sé) que cada día en España, mueran por aborto, de una forma cruel y violenta, antes de nacer, más de trescientos (más de 300) seres humanos como tú y como yo, pero más pequeños.

Es la pura realidad si te preocupa (que te preocupa, lo sé) que al colegio de tus hijos (o de tus nietos) acudan activistas LGTB (siglas de lesbianas, gays, transexuales y bisexuales) para impartirles clases y hasta talleres de ‘diversidad sexual’ y ‘modelos de comportamiento’ (LGTB) sexual.

Es la pura realidad si te preocupa (que te preocupa, lo sé) que alguien robe (secuestre) Formas Consagradas (más de 242 y otras más que aún no sabemos dónde están) y las tire al suelo y las exponga profanándolas ¡en un recinto público! y luego el juez que entiende del asunto diga que aquí no ha pasado nada.

Dios escupido de nuevo por el odio.

Es la pura realidad si te preocupa (que te preocupa, lo sé) la brutal persecución, hasta el martirio, buscando su exterminio, que sufren muchos cristianos, decenas, centenares de miles, en Oriente próximo y medio y en algunos países de Asia y África.

Es la pura realidad si te preocupa (que te preocupa, lo sé) la persecución menos cruenta pero igual de totalitaria que sufrimos todas las personas y las organizaciones, creyentes y no creyentes, que nos atrevemos a enfrentarnos con la dictadura de lo políticamente incorrecto, con los dogmas del lobby LGTBI o del establishment. Lo estamos viendo con el libro ‘¿Sabes lo que quieren enseñarle a tu hijo en el colegio? Las leyes de adoctrinamiento sexual’ que ha ‘desatado’ un verdadera persecución a HazteOir.org.

Es la pura realidad.

Por eso estoy seguro de que tú, como yo, crees que, efectivamente, la situación a la que nos enfrentamos es muy grave.

Porque estos casos (y hay, desgraciadamente, para llenar cien cartas más), además, no son hechos aislados, casuales. No.

Es un clima, un invierno moral, que amenaza a nuestra sociedad. Es una batalla cultural y moral entre lo correcto y lo incorrecto. Entre el bien y el mal (por más que no se trate de realidades ontológicas equiparables).

En cualquier caso, algo tenemos que hacer… o dejar de hacer.

Y yo te pregunto y quedan dos días para que ‘cerremos el año’ y luego tomemos decisiones: ¿qué hacemos? ¿ignoramos esas ‘situaciones’? ¿las banalizamos? o, reconociéndolas,¿nos rendimos ante ellas o, por lo menos, aflojamos el paso y tratamos simplemente de aguantar a ver si escampa?

¿Hacemos eso o, por el contrario convertimos 2017 en el campo de batalla de nuestros principios y nos enfrentamos a quienes quieren destruirlos, y de paso destruir nuestra convivencia?

Estarás de acuerdo en que algo tenemos que hacer… Vale. ¿Y cuánto es ese algo?

Pues tanto como seamos capaces… claro. Y seremos capaces de hacer cosas para enfrentarnos a la pura realidad, si conseguimos recursos (dinero, donativos) suficientes para hacerlas.

https://go.hazteoir.org/dona-ahora-para-que-sigamos-haciendo-oir-tu-voz-en-2017.html

En España en particular hay cuatro factores que van a hacer de 2017 un año decisivo para nuestros valores:

La debilidad parlamentaria del Gobierno del PP cuyos dirigentes dicen una y otra vez que para ellos no hay ninguna línea roja…

El sesgo izquierdista de sus posibles apoyos en el Congreso (Ciudadanos, PSOE).

La suma de votos en el Congreso de los partidos de izquierdas, antisistema, filoterroristas y secesionistas, que proporcionará a este sector ideológico la llave de todas las votaciones.

Un establishment político, cultural y mediático cada vez más poderoso y cada vez más imbuido de laicismo, relativismo, cultura de muerte, ideología de género y lobby LGTB.

Tenemos una gran responsabilidad. Lo que pase en nuestro país y, desde luego, con HazteOir.org, o que a todos nos ocurra este 2017 dependerá, en buena medida, de ti y de mí. De lo que tú y yo hagamos… o dejemos de hacer.

Este es (muy abreviadamente) nuestro plan de acción para 2017. Para sacarlo adelante, necesito tu ayuda.

En 2017, si contamos con tu ayuda, vamos a hacer todo esto:

Familia (ataques a la familia). Adoctrinamiento Sexual de Menores: Lanzaremos campañas para continuar desvelando la manipulación de los niños en los colegios, los entramados económicos que hay detrás de los grupos de presión LGTB.
Ambulancia Vida: Aumentaremos el horario de la ambulancia en la Dátor. Necesitamos más médicos y conductores.
ExpoVida-ExpoAborto: Presentaremos la exposición (itinerante) en más ciudades (al menos en 10 capitales de provincia).
Marcha por la Vida: Convocaremos la VII Marcha por la Vida, organizando actos paralelos de muy distinto tipo, en los días previos, en una nueva edición de la Semana por la Vida.
Redes Locales: Localizaremos nuevos y más voluntarios y delegados para aumentar la presencia y las actividades de HO y sus plataformas, sobre el terreno.
Asia Bibi: Mantendremos el tiempo que sea necesario todas las líneas de ayuda y movilización hasta conseguir la liberación de Asia Bibi.
Cristianos perseguidos por la Yihad: Seguiremos apoyándolos. Dando difusión a su tragedia y enviándoles ayuda.
Congreso Todos Somos Nazarenos: Organizaremos el tercero. Estará dedicado, especialmente, a analizar y denunciar la situación de los niños y jóvenes perseguidos por el yihadismo, con testimonios de víctimas directas del islamismo.
Laicismo: Crearemos un Observatorio para denunciar los ataques a la libertad religiosa y de culto en España. Publicaremos estudios. Organizaremos actos y movilizaciones en defensa de nuestra libertad (la tuya, la mía, la de todos).
CitizenGO: Superaremos (es el objetivo) los siete millones de suscriptores.
Actuall: Nos fijamos el objetivo de alcanzar los 300.000 seguidores (Facebook) lo que nos dará mucha más difusión y alcance.
etc.

Un montón de cosas que suponen… dinero. Por eso te pido ayuda.

¿lorenzo, puedes ayudarnos con una aportación extraordinaria de Navidad de 25 euros para que podamos seguir llevando tu voz en 2017, siempre, donde haga falta, para defender la vida, la familia y la libertad?

https://go.hazteoir.org/dona-ahora-para-que-sigamos-haciendo-oir-tu-voz-en-2017.html

Si conseguimos fondos suficientes podremos llevar a cabo todo lo que nos proponemos. Si no, tendremos que descartar algunos planes en función del presupuesto de que podamos disponer.

Es que no hay otra…

Y, como te decía al principio, además es que es muy urgente. Por dos razones.

La primera: este mes de enero que ya tenemos encima, me reúno con la Junta Directiva de HO. Me parece que ya te lo he comentado en algún correo de estos días… el caso es que, como digo, me reúno con ellos para presentarles el plan de acción de HO para 2017.

Las acciones que vamos a llevar a cabo, haciendooír tu voz, para defender la vida, la familia y la libertad.

El plan definitivo que les presente dependerá de los recursos que consigamos en estos días; hoy; con este correo: dependerá de ti y de mí…

Y de todos los amigos de HO a los que, en estos días, les estoy pidiendo que, entre los gastos de estas fechas, hagan (hagamos, me incluyo, claro) un pequeño hueco, apartemos una cantidad, para defender, también en 2017, de una manera eficaz, la vida, la familia y la libertad.

2017 ¿podremos seguir llevando tu voz donde haga falta, cuando haga falta?

Si no conseguimos los suficientes fondos, no podremos hacerlo. Es ‘tan simple’ como eso: podremos trabajar más o menos, hacer o no, en defensa de la vida, la familia y la libertad, en función del dinero de que dispongamos para hacerlo: de tu respuesta a este correo.

La segunda. Hacienda.

HazteOir.org tiene la declaración de entidad de utilidad pública. Esto significa que todos los donativos tuyos que recibamos, antes de que finalice el día 31 (de ahí la urgencia), los podrás desgravar, en 2017, en el pago del impuesto de la renta. Y es una desgravación muy interesante:

Un 75% por los primeros 150€ que nos dones y un 30% por el resto.

Por ejemplo, si donas 200€ Hacienda te devolverá 127,5€ en 2017.

https://go.hazteoir.org/dona-ahora-para-que-sigamos-haciendo-oir-tu-voz-en-2017.html

Es, sin duda, una buena forma de acabar este año al que ya le queda nada…

No te entretengo más, muchas gracias por haber llegado hasta aquí y ¡feliz 2017!

Un fuerte abrazo,
Ignacio Arsuaga Rato y todo el equipo de HazteOir.org

P. D. Por favor, si puedes, envía tu donativo antes del 31 de diciembre, para desgravártelo en el próximo IRPF (ayudándonos más, a ti te costará menos, Hacienda te devolverá más del 50% de lo que nos dones) https://go.hazteoir.org/dona-ahora-para-que-sigamos-haciendo-oir-tu-voz-en-2017.html.
=================

Blessed are you when people…falsely say all kinds of evil against you because of Me.
(Matthew 5:11) THE PROCESS OF PERSECUTION – 2: DISINFORMATION. This stage of persecution is characterised by unchecked ridicule and disinformation against a targeted group (Christian or others) most often spread through media. In this stage Christians are robbed of their good reputation and the right to answer the accusations made against them. Media, politics, entertainment, publications and schools are most often the avenues used to spread such insinuations or lies.
If disinformation about any group is disseminated long enough, no one will help in later stages because of this negative brain-washing about them. It essentially dehumanises the person and is a pattern of thinking that may make it easier for milder wrongs to ignite a chain reaction of events. It creates an “us-versus-them” mentality.
A classic historic example is the gross disinformation the German Nazis spread about the Jews which then developed into a literal negative symbol when Jewish homes and businesses were marked with Stars of David and then targeted.
This also can result in verbal stereotyping. In the Rwanda genocide, the term “cockroach” became a negative classification of all Tutsi as conspirators against the government. There are many significant global examples of disinformation used against our Christian brothers and sisters. The influence and impact of negative television programs against Protestant Christians in an autonomous region in Central Asia is very strong. A local pastor was shown on TV and, without reference to any evidence, labelled “an enemy of the state.” His family members’ pictures were also shown at the same time causing them to be despised by their community.
Recently a Christian woman who was shown on TV was not able to continue her work in a kiosk in the market. Other vendors forced her to leave the bazaar. One local pastor says, “Since the program is shown regularly on TV, persecution has become worse. Some people have left the church out of fear. When you start to preach (to the public), people close up and say, we have heard about you, we don’t want to listen.”
In North Korea, the entire society is controlled by propaganda and disinformation. Persecution is so severe that in many Christian families, children are not even told about the family’s faith in Jesus until they are young adults because they are encouraged and expected to inform on their parents while in their school years. Christians are considered enemies of the state and the disinformation about this is wide spread.
Similarly, in countries like Laos, the government disinformation is that Christianity is an American religion being used to infiltrate their country rather than the former military methods. All Christians are thus portrayed as being traitors and working for America.
RESPONSE: Today I will work for truth and quash all attempts at disinformation against followers of Jesus everywhere.
PRAYER: Lord, grant Your blessing today on Your followers suffering from lies and untruths.

mercoledì 14 dicembre 2016

Miguel Cuartero Samperi

Antisemitismo, sterminio di pagani e oscurantismo: tre falsi miti sulla Chiesa cattolica

Stark: “Non ho scritto questo libro per difendere la Chiesa ma per difendere la storia”

Continua a leggere

fr. Mario Abete

L’amore per la cucina o la cucina dell’amore?

“Apri la tua bocca, la voglio riempire” (Sal 81, 11c)

Continua a leggere

Catholic Link

10 regali di Natale che non costano un centesimo

Continua a leggere

Gelsomino Del Guercio

Uomini, evitate questi errori se non volete rovinare il vostro matrimonio

Dai litigi alla porno-dipendenza sino alle incertezze su se stessi

Continua a leggere

Alicia Keys

L’Ave Maria conquista THE VOICE 2016

Alicia Keys duetta con la debuttante Wé McDnald nell’Ave …

Valerio Evangelista

5 simpatici giocattoli da costruire insieme ai tuoi figli

Chi l’ha detto che il tempo genitori-figli …

Iacopo Scaramuzzi

La riforma della Curia delineerà il ruolo della Segreteria di Stato

Pell annuncia la prossima pubblicazione del bilancio consuntivo 2016

Catholic Link

Miglioreresti il cristianesimo con la formula di queste tre monache?

Philip Kosloski

La bellezza di una tradizione d’Avvento dimenticata

La Messa “Rorate” in onore della Beata Vergine Maria viene celebrata tradizionalmente prima dell’alba

Contioutra

Come si può perdonare senza continuare a odiare?

Perdonare a parole è molto facile. Quello che costa è perdonare di cuore

Radio Vaticana

Papa Francesco: Natale è aprire il cuore alla speranza

Così il pontefice durante la catechesi del mercoledì

padre Robert McTeigue, SJ

Le armi di Dio contro Satana: il dono della regalità

Quinto contributo sul combattimento spirituale: Ieu e il potere del compiere il proprio dovere

LaFamilia.info

10 chiavi per educare all’austerità in questo Natale

L’austerità non ha a che vedere con l’avarizia, ma con la generosità e il distacco

 

mercoledì 28 dicembre 2016

Radio Vaticana

Papa Francesco: lamentarsi con Dio è un modo di pregare

Così il pontefice durante la catechesi in Aula Paolo VI

Continua a leggere

Silvia Lucchetti

«Quando il cielo baciò la terra nacque Maria»: il canto mistico di Alda Merini alla Madonna

Arricchire la spiritualità del Natale con i versi della poetessa dei Navigli dedicati alla Madre di Gesù

Continua a leggere

 

Catholic Link

7 proposte per sostituire le tipiche superstizioni dell’Anno Nuovo

Andrea Bocelli

Andrea Bocelli e i Muppets cantano ‘Jingle Bells’… che fatica trovare il tempo giusto!

 

Alfa y Omega

Il sacerdote rapito in Yemen chiede aiuto in un toccante video

Se padre Tom è ancora vivo dopo 9 mesi nelle mani dei terroristi, “lo dobbiamo alle preghiere”

Daniel R. Esparza

Perché a Natale i giapponesi mangiano torte alle fragole?

Una tradizione che è iniziata dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale

Esteban Pittaro

Sai qual è lo spazio che fa riposare di più?

Mi piace stare con Dio senza cercare nulla, senza ottenere nulla, senza dover compiere nulla

A MENTE É MARAVILHOSA

Ipersensibilità emotiva: le emozioni sempre a fior di pelle

Vi hanno mai detto che siete molto sensibili? Sembra che tutto vi colpisca molto più degli altri? Ecco come far fronte alla situazione

Padre Henry Vargas Holguín

Vorrei tornare alla Chiesa, cosa devo fare?

Non è necessario ribattezzarsi

Aleteia Brasil

Prima di diventare sacerdote ha avuto un grande amore

È diventato sacerdote grazie a lei – e la loro storia è bellissima!

Philip Kosloski

Il messaggio cristiano in “Rogue One: A Star Wars Story”

Il film ci ricorda dei pericoli della cecità spirituale e del bisogno di una “fede come bambini” che resista al nostro scetticismo


Democratic Lawmakers Slam Kerry’s Speech


Trump: Israel Treated ‘Very Unfairly’ at UN


7 Fascinating Discoveries in 2016 Show the Deep…


Analysis: Kerry’s False Moral Equivalence


Netanyahu Slams Kerry’s ‘Unbalanced’ Speech


WATCH: Kerry Defends Obama’s Abstention at…

Chanukah All articles

More in Chanukah

WATCH: Miracles vs. ‘Coincidences’

Ever wonder which miracles are from God and which miracles might be mere coincidences?

What Do We Learn from Lighting the Chanukah Candles?

Chanukah Potpourri

UWI’s 2016 Chanukah Party with IDF Soldiers was a Huge Success!

Living Torah: The Connection Between Joseph and Chanukah

WATCH: What Obama Did at the UN ‘Was So Nasty,’ Dershowitz Says

Obama said he would always have Israel’s back, but did he mean it would be to stab them?

 

WATCH: Jerusalem Mayor Calls to Defend Jerusalem Against Hostile World

WATCH: ‘You Kill, Israel Heals,’ Druze Diplomat Tells Syria at UN

WATCH: Israel has ‘Ironclad Information’ that US Helped Craft Anti-Israel UN Resolution

WATCH: At Chanukah event, Netanyahu Praises IDF, ‘the Maccabees of our Times’

Arab-Israeli Conflict All articles

More in Arab-Israeli Conflict

Top American Jewish Leader Fears ‘Further Damaging Step’ by Obama Against Israel

‘We need to prepare for every option,’ American-Jewish leader Malcolm Hoenlein said.

Egyptian Report Confirms US Was Behind Anti-Israel UN Resolution, Worked with PA

‘Near-Euphoric’ PA Says UN Resolution Enables Anti-Israel Activity

US Vice-President Told Ukraine to Vote Against Israel at UN, Reports Say

Brother of jailed terrorist arrested for transferring phones to prisoners through Arab-Israeli MK

Outside Israel All articles

More in Outside Israel

‘Stay Strong, Israel,’ Trump Tweets in a Message of Encouragement

Trump is encouraging Israel to stay strong until he takes over from the Obama administration.

News Reporting on Historic Event Celebrating Diversity at Washington Hotel Mired by Anti-Trump Agenda

OPINION: The UN Declares War on Judeo-Christian Civilization

California Synagogue Vandalized on Chanukah

The Nightmare of Being a Christian under Palestinian Rule

Global Israel All articles

More in Global Israel

Scorned by Obama, Israel Forges Beneficial Ties with Russia

Tension in Israel’s relationship with the Obama administration compelled Jerusalem to forge ties elsewhere that have greatly benefited the Jewish state.

Israeli Hospital Raising Funds for Syrian Casualties

Israel Seeking Ways to Aid Syrian Refugees, Netanyahu Says

Israel Set to Double Jordan’s Water Supply

Israelis Come to the Aid of Syrian Refugee Children

Inside Israel All articles

More in Inside Israel

72 North Americans Arrive on Aliyah Flight, Including 20 ‘Lone Soldiers’

A flight of 72 immigrants from the US and Canada included 20 young men and women eager to join the IDF.

WATCH: Jerusalem Mayor Calls to Defend Jerusalem Against Hostile World

‘Enough of this Diaspora-Think,’ Netanyahu States

Hassan Nasrallah is Saving Israeli Lives

Netanyahu Blames US Administration for ‘Distorted’ Anti-Israel UN Resolution

Islamic Terror All articles

More in Islamic Terror

Iran Uses US Funds to Expand Military, Analyst Says

It appears that the Obama administration is inadvertently bankrolling Iran’s military buildup.

Iran’s Rouhani: Jihad against Israel Only Path for Palestinians

Ransomed: The Race to Free 226 Christian Hostages from ISIS

Iran Opens Amusement Park that Teaches Kids to Fight America and Israel

Twitter Gives Access to Islamist Terror Organization

Living Torah All articles

More in Living Torah

Living Torah: The Connection Between Joseph and Chanukah

Joseph and his dreams are discussed in this week’s Torah portion, “Vayeshev,” which always either precedes Chanukah or falls during the holiday.

The Obvious and the Hidden Miracles of Chanukah – Why Both?

Living Torah: Jewish Nationalism Means Helping Those in Need

The Meaning of Chanukah: It’s All About Saying ‘Thank You’

Living Torah: How to Make a Deal – with God?

Stand with Israel All articles

More in Stand with Israel

UWI’s 2016 Chanukah Party with IDF Soldiers was a Huge Success!

United with Israel’s 2016 Chanukah Party with Israeli soldiers on the Har Gilo base in the Jerusalem area was a fabulous expression of support for the brave young…

ACT NOW! Urge Your Senators to Cut Funding to UN

ACT NOW! Demand Ireland’s UCC Debate on Israel is Fair and Balanced

Bring Chanukah Joy and Say ‘Thank You’ to Israeli Soldiers!

ACT NOW! Thank NY State for Blacklisting Israel Boycotters

People of Israel All articles

More in People of Israel

Hassan Nasrallah is Saving Israeli Lives

There is another Hassan Nasrallah, and he is saving Israeli lives – not destroying them.

IDF All-Female Unit on Guard 24/7 Against Hezbollah Attack

Celebrations, Reflections as Ethiopian Community Rejoices at Sigd Festival

70 Years On, Holocaust Survivors Detained in Cyprus Remembered

Muslim Arab-Israeli Grateful for the Balfour Declaration and the Jewish State

Jerusalem News All articles

More in Jerusalem News

WATCH: Jerusalem Mayor Calls to Defend Jerusalem Against Hostile World

Listen to Barkat’s proud words as mayor of Jerusalem, the eternal capital of the State of Israel.

Jerusalem Mayor Reminds Trump of Promise to Move U.S. Embassy to Israeli Capital

WATCH: Rare First Temple-Era Papyrus Proves Jewish Ties to Jerusalem

Thousands from Around the World March in Jerusalem in Support of Israel

Archaeologists Identify Site Where Romans Breached Wall Surrounding Jerusalem

Land of Israel All articles

More in Land of Israel

A Trip to Israel Gives Chanukah New Meaning for One Family

This is the story of one family’s magnificent trip to Israel, which had great spiritual as well as historical and recreational significance.

The First Rashi: Yes, it’s OUR Land!

Israeli Archaeologists Uncover Rare Egyptian Statue at Tel-Hazor

WATCH: Discover the Secrets Behind Some of Israel’s Best Wines

Places of Israel: The Ancient Biyar Aqueduct in the Judean Hills

Americans United with Israel All articles

More in Americans United with Israel

Trump Picks ‘True Friend of Israel’ as US Ambassador, Supports Moving Embassy to Jerusalem

Trump’s choice as US ambassador to Israel, ‘look[s] forward to doing this from the U.S. embassy in Israel’s eternal capital, Jerusalem.’

American Firefighters Join Israeli Team in Battling Blazes

WATCH: Mike Pence Declares that ‘America Stands with Israel’

Trump or Clinton? ‘It Doesn’t Matter,’ Netanyahu Says

Netanyahu Says US Public Support for Palestinians is ‘Flat like EKG of a Dead Person’

Act Now for Israel All articles

More in Act Now for Israel

ACT NOW! Urge Your Senators to Cut Funding to UN

While the Obama administration has abandoned Israel at the UNSC, several US senators are rallying in support of Israel in wake of the United Nations’ anti-Israel…

ACT NOW! Demand Ireland’s UCC Debate on Israel is Fair and Balanced

ACT NOW! Thank NY State for Blacklisting Israel Boycotters

ACT NOW! Protest Twitter’s Move to Give Access to Islamist Terror Organization

ACT NOW! Protest France’s Directive to Label Israeli Products

Opinion All articles

More in Opinion

OPINION: The UN Declares War on Judeo-Christian Civilization

This is simply the continuation of the cultural obliteration of Israel, which is supposed to justify next its physical obliteration.

Dershowitz: Trump was Right to Try to Stop Obama from Tying his Hands on Israel

Opinion: The REAL Illegal Settlements are Palestinian

Opinion: Heart-Tugging Report from Jerusalem Refugee Camp Falls Flat with NY Times Readers

Opinion: Obama’s Spinelessness and Trump’s Moral Courage on Castro

Good News Israel All articles

More in Good News Israel

Israeli Solar Energy Professor Wins Top Research Award

A professor wins top Israeli award; the biennial International HLS & Cyber Conference in Tel Aviv featured the top Israeli security and cybersecurity…

Israel Set to Double Jordan’s Water Supply

Israel’s Technion Discovers Key Enzyme in Fight Against Cancer

Good News Archive: December 11, 2016

Summit Highlighting Israeli Solutions to Global Drought Opens in Las Vegas

Join more than

4,239,293

United With Israel

OR

Sign Up with Facebook

You will receive updates from Israel (see privacy policy)

NEW: Visit World Israel News today!

Get Today’s Breaking Israel News !

Breaking Israel News TodayView all

Democratic Lawmakers Slam Kerry’s Speech

Trump: Israel Treated ‘Very Unfairly’ at UN

7 Fascinating Discoveries in 2016 Show the Deep Jewish Bond with the Land of Israel

Analysis: Kerry’s False Moral Equivalence

Netanyahu Slams Kerry’s ‘Unbalanced’ Speech

WATCH: Kerry Defends Obama’s Abstention at the UN, Attacks ‘Settlers’

‘Stay Strong, Israel,’ Trump Tweets in a Message of Encouragement

72 North Americans Arrive on Aliyah Flight, Including 20 ‘Lone Soldiers’

News Reporting on Historic Event Celebrating Diversity at Washington Hotel Mired by Anti-Trump Agenda

Top American Jewish Leader Fears ‘Further Damaging Step’ by Obama Against Israel

Egyptian Report Confirms US Was Behind Anti-Israel UN Resolution, Worked with PA

‘Near-Euphoric’ PA Says UN Resolution Enables Anti-Israel Activity

Calls to Action View all

Urge Your Senators to Cut Funding to UN

Demand Ireland’s UCC Debate on Israel is Fair and Balanced

Thank NY State for Blacklisting Israel Boycotters

Protest Twitter’s Move to Give Access to Islamist Terror Organization

Protest France’s Directive to Label Israeli Products

Opinion View all

OPINION: The UN Declares War on Judeo-Christian Civilization

Dershowitz: Trump was Right to Try to Stop Obama from Tying his Hands on Israel

Scorned by Obama, Israel Forges Beneficial Ties with Russia

The REAL Illegal Settlements are Palestinian

Heart-Tugging Report from Jerusalem Refugee Camp Falls Flat with NY Times Readers

Obama’s Spinelessness and Trump’s Moral Courage on Castro

Blog Spot View all

Stab Me Twice, Shame on You

by Jonathan Feldstein

A Letter to President Obama from an Israeli Soldier

by Leibel Mangel

Obama and the Jews – I Told You So…

by Larry Levine

UN Votes to Expel 400,000 Jews. Now What?

by Gidon Ben-Zvi

Letters of Hope – Show Terror Victims that You Care

by Vivi Kelman

Become a Blogger

Our Projects View all

UWI’s 2016 Chanukah Party with IDF Soldiers was a Huge Success!

Bring Chanukah Joy and Say ‘Thank You’ to Israeli Soldiers!

CHANUKAH PARTY with Israeli Soldiers on IDF Base in the Jerusalem Area!

Israel Emergency Fire Relief Campaign

URGENT: Israeli Victims of Raging Fires Need Help!

Good News Spotlight View all

Summit Highlighting Israeli Solutions to Global Drought Opens in Las Vegas

Israel Recyles 90% of Wastewater, 4 Times Higher than any Other Country

Intel Inaugurates $6 Billion Chip Production Line in Israel

Israeli Scientists Make Breakthrough with New AIDS Cure

Europe to Israel: More Avocado, Please!

Top Israel Videos View all

The IDF Video that the World Ignores – ‘The Ethical IDF’

How a Passover Matzah Miracle Prevented a Deadly Hamas Massacre

Martin Luther King’s Dream for Peace in Israel

The Shameful ‘Israel IQ’ at Penn State University

A Muslim Woman Who Loves Her Country – Israel!

Inventing the Palestinian People

One of the Most Amazing Miracles in Israel’s History!

Israel vs. Hamas – Setting the Record Straight at Oxford University

Why America Needs Israel (you’ll be amazed!)

What’s It Like to Experience Israel for the First Time?

Living Torah View all

Miracles vs. ‘Coincidences’

Living Torah: The Connection Between Joseph and Chanukah

The Obvious and the Hidden Miracles of Chanukah – Why Both?

Living Torah: Jewish Nationalism Means Helping Those in Need

The Meaning of Chanukah: It’s All About Saying ‘Thank You’

Living Torah: How to Make a Deal – with God?

Living Torah: How Do You Measure a Person’s Value?

Living Torah: When Looking for a Marriage Partner, Remember What’s Important

Living Torah: Never Let the Excitement Wane

Living Torah: Israel Belongs to the Jewish People ONLY!

Faces of Israel View all

‘There’s No Feeling Like Saving a Life,’ Says EMT Volunteer

Mother of Terror Victim Continues to Strengthen the People of Israel

Beit Shemesh Resident Finds a ‘Direct Way’ to Contribute to Israel and Help Save Lives

Rabbi Yuval Cherlow Explains His Drive to Fight for Positive Change

Women of ‘Raise Your Spirits’ Theater Continue to Inspire During Wave of Palestinian Terror in Israel

One of Five Finalists, Chef Itzik Barak Represents Israel in Prestigious International Culinary Competition

Legacy of Batsheva Kanievsky: Using Shabbat Candles to Unite Women in Helping Widows and Orphans

Saving the Future – Founders of Unique High School for Boys Recognize their Hidden Potential

Shlomit Grayevsky Advises: Don’t Let Obstacles Stand in Your Way

Menachem Traxler: Volunteer Extraordinaire Inspires Others

Places of Israel View all

The Secrets of Hebron and the Tomb of the Patriarchs

Ein Bokek – A Dead Sea Paradise

A Journey to the Mystical City of Safed

Exhibits at Jerusalem’s Israel Museum Testify to Continued Jewish Presence in Israel

The Wonders and the History of the Dead Sea Area

Has Evidence of the Kingdom of David been Discovered?

The Wonderful City of Eilat

Jerusalem’s Nahalat Shiva Neighborhood is Quaint and Exciting

Biblical Shiloh and the Temple Mount

In Jerusalem, Even the Leisure Sites Have Meaning

 

You truly made a difference in 2016…

ICEJ REPORT

 

You Made a Difference in Israel

Through your giving, the ICEJ has been able to bring hope and comfort to the people of Israel in practical, life-changing ways. Thank you for being a faithful friend to the Jewish people and to the ICEJ! Through your prayers and giving, you truly made a difference in 2016.

 

Watch now

Remember Israel in Your Year-End Giving

Thanks to the generous response of ICEJ supporters around the world, we have been able to help Israel in her time of need. Please continue to support all of our work in Israel – there is much work to do!

 

Give now

ICEJ COMPASSION

Aid for Fire Victims in Israel

The ICEJ Aid team was quick to respond to the recent rash of fires in Israel. Not only were we able to open our Haifa Home to elderly people in need, but we helped 20 families find their feet after losing almost everything.

 

Learn more

 

ICEJ EVENTS

 

Feast of Tabernacles 2017 Discount!

Get a $75 discount on the price of full registration now through 31 Dec. Join us in Jerusalem from 6-11 Oct and rejoice with Israel in the 50th anniversary of Jerusalem’s reunification!

 

Learn more

 

ICEJ MOBILIZATION

 

Commit to Pray for Israel in 2017

Christians around the world are joining monthly to pray for Israel according to the command of Isaiah 62. We invite you to join this global prayer movement by using our monthly prayer points.

 

Join now

 

Continue Making a Difference in Israel

Support the work and witness of the ICEJ by partnering with us to bless the people of Israel, bring the lost tribes home, teach the Church about God’s purposes for the Jewish people, and combat anti-Semitism.

ICEJ

P.O. Box 1192

 

Annunci

3 thoughts on “ok il Tu–154 è esploso

I commenti sono chiusi.