VaccineNation 666 nwo vaccini

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
nessuno può negarlo; anche questo è ISLAM Shariah saudita salafita wahhabita! nella NATO 666 USA: regime Bildenberg, alto tradimento Costituzionale: il signoraggio bancario, la nostra maggiore minaccia! [ #Nigeria: 3 kamikaze attaccano università. Uno aveva solo 12 anni, morti un docente e un bambino, 17 feriti http://ow.ly/vJrz3083oqK
Nigeria: 3 kamikaze attaccano università ansa.it
MAIDUGURI (NIGERIA), 16 GEN – Tre kamikaze, fra i quali un dodicenne, si sono fatti esplodere all’interno dell’università di Maiduguri, nel travagliato nord-est della Nigeria percorso dal terrorismo islamico di Boko Haram, uccidendo due persone, un bambino e un professore, e ferendone almeno 17. Il docente stava pregando nella moschea dell’ateneo, dove si è fatto esplodere un attentatore suicida. Il baby-kamikaze è poi saltato in aria quando la polizia gli ha sparato facendo detonare il corpetto esplosivo.

Andrea Fineccoli
islam la falsa religione di Satana, il cancro dell’umanità
=======
my ISRAEL ] in ANSA hanno paura, e, da oggi: mi hanno richiesto, sistematicamente, la riconferma del commento!
===============
ALTRE PERSECUZIONI DELLA CHIESA A PADRE MANELLI. Maurizio Blondet 11 gennaio 2017, Avvocato Enrico Tuccillo, legale del fondatore dei Francescani dell’Immacolata. Continua la persecuzione a carico di Padre Stefano Manelli, il cui vero delitto è quello di volere riportare il francescanesimo alla originaria povertà del ” Poverello d’Assisi ” e di chiedere di consacrare la vita dei frati alla Immacolata, secondo i continui richiami delle predizioni mariane. Le questioni sorte attorno a questi due voti ( che furono immediatamente approvati da Giovanni Paolo II) sarebbero dovute rimanere all’interno della vita della Chiesa. Invece, essendo essi in odio a chi sotto la copertura della tonaca vive di solo materialismo, si pensò di denunziare P. Manelli al Procuratore di Avellino per truffa. E quando i Giudici del Tribunale e della Cassazione dichiararono l’insussistenza del reato, rincararono progressivamente l’accusa fino ad inventare calunnie infarcite di sesso, violenza e persino di omicidi. In seguito un recente provvedimento del Procuratore di Avellino ha chiesto ed ottenuto l’archiviazione a favore di P. Manelli anche di queste ultime accuse. E noi credevamo di dovere ormai limitarci ad attendere le indagini relative ai reati denunciati dai Frati dell’Immacolata a carico dei calunniatori.
Invece, incredibile a dirsi, riprende la persecuzione,tentando questa volta, e proprio sotto il pontificato di Papa Francesco di strumentalizzare le Congregazioni e i Tribunali della Chiesa con metodi che richiamano alla Umberto Eco i processi tanto esecrati della “Santa Inquisizione”. Sullo sfondo di questa terribile cultura appare chiara la operazione in atto tesa ad attribuire a Padre Manelli l’assurda accusa di avere armato il feritore dei due frati di Santa Maria Maggiore.
Non solo ai Giuristi ma a tutti gli operatori giudiziari non può sfuggire che mai come in questo momento P. Stefano, assorto nella scrittura del libro sulla Madonna, continua a pregare per tutti i suoi “nemici”. Anche a Padre Pio accadde, fino a quando Papa Giovanni XXIII non intervenne allontanando quello stesso branco di fameliche iene, che ora latra attorno al fondatore dei Frati e delle Suore dell’Immacolata.
Enrico Tuccillo http://www.maurizioblondet.it/persecuzioni-della-chiesa-padre-manelli/

=================

#ISRAELE ] Io non ti ho mai detto, di partecipare alla guerra, in favore di Al-Nusra: in Siria, per macchiare le tue mani si sangue innocente. Obama che ti ha pugnalato alle spalle, lui ti ha obbligato! … tu stai mandando a puttane il nostro Regno di Palestina & Israele.

my ISRAEL ] i saudi arabia? sono shariah takfiri

my ISRAEL ] gli iraniani? sono shariah takfiri

my ISRAEL ] questa è la verità: tutti gli islamici nazisti sharia: sono tutti shariah takfiri.. per loro c’é una sola medicina: la morte!

my ISRAEL ] questa è la verità: tutti gli islamici nazisti sharia LEGA ARABA: sono tutti shariah takfiri.. per loro c’é una sola medicina: “la morte!” DOBBIAMO RADERE AL SUOLO TUTTA LA LEGA ARABA: “COSTI QUELLO CHE COSTI, o gli islamici che sono in Occidente? ci mangeranno vivi!” .. la shariah trasforma la religione Islam in una minaccia mortale per tutti i popoli!

Perché non trovano scritto nulla di cattivo contro: il criminale satanista anticristo della MERKEL Dorotea, alto tradimento il Signoraggio bancario: se io ho sempre scritto contro il di lei satanismo? [ e questa è la mia verità: io gli infarti li faccio venire agli altri, perché a me non possono venire! .. lol. sul serio, io ho fatto le analisi, e mi hanno trovato un cuore da trentenne! ] Udo Ulfkotte è morto. Aveva rivelato che giornalisti sono “comprati” dalla Cia, 16.01.2017) URL abbreviato 870760 Udo Ulfkotte è morto. Aveva 56 anni. Era il giornalista, che, dopo aver lavorato al Frankgfurter Allgemeine Zeitung, rivelò come lui ed altre “firme” fossero al soldo dei servizi americani. Nel suo libro descrive come la Cia imbecca, istruisce, paga giornalisti tedeschi e italiani perché scrivano articoli favorevoli alle politiche americane. Ulfkotte era il giornalista, che, dopo aver lavorato al Frankgfurter Allgemeine Zeitung, rivelò come lui ed altre “firme” fossero al soldo dei servizi americani.. Il suo libro, “Giornalisti Comprati” (2014), descrive i metodi con cui la Cia imbecca, istruisce, paga (fino a 20 mila dollari) giornalisti tedeschi ma anche italiani perché scrivano articoli favorevoli alle politiche americane. «Prima di tutto» ha raccontato «è necessario rendere autorevole il giornalista a libro paga, facendo riportare i suoi articoli, dandogli copertura internazionale e premiando i suoi libri. Molti premi letterari non sono che premi alla fedeltà propagandistica [..] In occasione della crisi libica del 2011, ha raccontato di come fu imbeccato dai servizi germanici perché annunciasse sul suo giornale, come fosse un fatto assodato, che Gheddafi era in possesso di armi chimiche ed era pronto ad usarle contro il suo popolo inerme. […] Se invece si trasgredisce la linea filoatlantica le conseguenze sono altrettanto note, ovvero la perdita del lavoro, il triste isolamento professionale, fino alle minacce dirette e alle persecuzioni (lui stesso sostiene di aver subito sei perquisizioni nella sua abitazione con l’accusa di aver rivelato segreti di stato)”. (Marcello D’Addabbo — ladagadinchiostro.com). Insomma è stato il primo a rendere pubblico il fatto che i media scrivono “fake news” (notizie false) a pagamento. Oggi sono i media ad accusare i social di diffondere notizie false. Angela Merkel © REUTERS/ Max Rossi FP: l’unico modo per proteggere l’Occidente è costringere la Merkel ad andarsene Dopo essere stato bollato come pazzo dal suo ex giornale, la FAZ, Udo Ulfkotte ha preso posizioni di veemente denuncia di Angela Merkel, della sua gestione dell’euro, e della sua politica di “accoglienza” di centinaia di migliaia di islamici. “Die Asyl Industrie”, “Mekka Deutschland” sono i titoli dei suoi più recenti saggi. Può essere stato ucciso? Un suo corrispondente, l’informatico e autore di blog alternativo Hadmuth Danisch, riferisce di una mail di Udo; stava cercando anche da lui se aveva informazioni sulle violazioni della Costituzione da parte della Cancelliera, e si stupiva di non trovare nulla o quasi. La mail è del 10 gennaio. “Domanda a tutto tondo: tranne il libro di testo dal professor Otto Depp Heuer (“Lo stato della crisi dei rifugiati”) sono state altre pubblicazioni su Angela Merkel e le sistematiche violazioni di legge dal suo insediamento? Voglio dire: Atomausstieg (?), salvataggio delle banche, apertura delle frontiere, violazioni di Lisbona, Maastricht, Dublino, Schengen, ecc… Chi conosce un buon lavoro per professionali di illegalità? Non intendo trattati di psicologi sulla malattia mentale del leader amato che si suppone tanto amato, non biografie di Angela Merkel — in realtà solo illegalità e letteratura profonda… Sì, lo so, c’è Di Fabio, ma altri?”. Udo di Fabio qui citato è un giurista importrante, che è stato giudice della Corte costituzionale tedesca fino al 2011, e che ha scritto un saggio in cui descrive Angela Merkel “spaccatrice della Costituzione” (Verfassungsbrecherin). Danisch ammette di aver risposto distrattamente: “Non è il mio campo e ho i guai miei…”. Il 12, ha ricevuto un’altra mail da Ulfkotte: Data: Giovedì, 12 Gennaio 2017 21:58:12 +0100 Da: Udo Ulfkotte A: ‘Hadmut Danisch’ Oggetto: Re: Richiesta di Udo Ulfkotte “…centinaia di migliaia, forse milioni di persone discutono di possibili violazioni legali di Angela Merkel, e non c’è altro che un singolo opuscolo (edito dal Professor Otto Depenheuer) con brevi testi di alcuni docenti. In che paese viviamo? Non una tesi di dottorato, non saggi specialistici eccetera. Se vuoi conoscere dal punto di vista giuridico quali leggi specificamente la Merkel abbialo infranto — perché non c’è dubbio che ne ha violate — non trovi NIENTE. Perché?”. 24 ore dopo era morto. Mmmm, commenta Danisch. Giornalisti tedeschi si rallegrano © Foto Giornalisti tedeschi si rallegrano Effettivamente, quando si cercano informazioni sul web su temi seriamente critici di Angela, non viene fuori praticamente nulla. “Not Found”; “Error”, eccetera. Dicono che Ulfkotte avesse già avuto tre infarti. Fatto sta che trovo questa notizia: “Ahahahah! Esultanza fra i giornalisti tedeschi per la morte del loro collega critico dell’immigrazione”. “Udo Ulfkotte è morto! Brindiamo!” Fonte: http://www.maurizioblondet.it/
https://it.sputniknews.com/punti_di_vista/201701163935593-udo-ulfkotte-morto-rivelato-giornalisti-comprati-cia/

BOIA NATO SATANISTI MASSONI E NAZISTI BILDENBERG MERKEL DOROTEA: PRAVY SECTOR: SONO INVITATI ad USCIRE (fuckoff) dalla MIA REGALE SOVRANITÀ: il DONBASS! In Italia e recentemente uscito il libro di Max Bonelli “Antimaidan – i motivi del genocidio del popolo dell’Est Ucraina”. Il tema del volume e la cronistoria della rivolta dell’Euromaidan nell’inverno 2013-2014 a Kiev e la successiva contro-rivolta nelle regioni del sud-est del paese, che ha portato alla guerra nel Donbass. Vengono riportati la descrizione degli avvenimenti da parte dei principali media italiani e, in parallelo, il punto di vista di diversi attori: un italiano all’estero il cui legame sentimentale lo fa interessare alle vicende ucraine fino a coinvolgerlo completamente; la sua compagna abitante di Donetsk la cui vita viene stravolta dalla guerra civile; i cittadini russofoni del Sud-Est Ucraina vittime della repressione. Nello svolgersi del libro, con il precipitare degli eventi storici, si delineano le conseguenze morali e materiali sui singoli personaggi, inseriti nella descrizione geopolitica degli avvenimenti e delle cause che li originano. Il futuro di Donbass rimane ancora un’incognita. Tutti vogliono la pace. © Foto: Eliseo Bertolasi Donetsk tra guerra e pace Max Bonelli che ha appena tornato da Donetsk e Lugansk, parla a Sputnik-Italia del suo libro e del suo ultimo viaggio nelle regioni del sud-est ucraino. — Che cosa l’ha ispirata a scrivere questo libro? — Ho deciso di scrivere questo libro la notte del 2 maggio nel 2014 dopo che ho visto un video che avevano postato i nazisti ucraini sulla strage che avevano fatto a Odessa. Un video compromettente che sono riuscito a salvare privatamente perché dopo un paio di giorni è stato cancellato e negato l’accesso a Youtube. Quindi, sentivo che dovevo fare qualche cosa. Le strage simili di carattere nazista le abbiamo visto tante volte nei film e documentari sulla seconda guerra mondiale. Pero adesso, negli anni 2000, questo tipo di comportamento è proprio inaccettabile e mi ha spinto a iniziare a scrivere questo libro. La motivazione è aumentata nel momento in cui vedevo tutto questo evento così inumano e grave, che senza ombra di dubbio, veniva censurato dai media italiani e da quelli europei in generale. Victoria Nuland sfama i manifestanti del Maidan di Kiev nell’inverno 2014 © AP Photo/ Andrew Kravchenko, Pool Victoria Nuland “sfama” i manifestanti del Maidan di Kiev nell’inverno 2014 — Come definirebbe messaggio principale di questo volume? Arseniy Yatsenyuk, primo ministro dell’Ucraina © REUTERS/ Valentyn Ogirenko Premier Yatsenyuk scontento dalla mancanza di attenzione dei media mondiali sull’Ucraina — Volevo appunto far vedere con questo libro che quando comincia a esserci qualche censura su fatti così enormi, viene meno il concetto stesso della democrazia. Cioè se non abbiamo accesso alla verità, all’oggettività del fatto, viene a mancare la possibilità di poter decidere con esattezza quali sono le espirazioni e le pressioni alle quali sono sottoposti i nostri politici. Praticamente al momento del voto noi non abbiamo più le informazioni su quale politica debba seguire il nostro paese. Quindi, questo libro mostra che l’Italia è adesso un paese senza sovranità perché i giornali italiani evitano di parlare di stragi come quello di 9 maggio a Mariupol, dove 20 persone sono stati uccise, oppure come quello di Odessa del 2 maggio. — Secondo lei perchè i media occidentali non vogliono raccontare tutta la verità su questo conflitto? Bandiera NATO UK Ministry of Defence Italia sotto controllo totale NATO — Perché siamo schiavizzati dagli Stati Uniti. Il nostro governo non è libero di decidere. Renzi sta sotto il diktat internazionale che lo obbliga prendere questo tipo di linea in politica estera. Lo abbiamo visto con l’introduzione delle sanzioni nei confronti della Russia a causa delle quali è stata colpita tutta l’economia italiana. Per questo l’altro messaggio molto forte di questo libro è che gli italiani hanno oggi due possibilità: di essere liberi e di continuare di essere schiavi di una dominazione straniera. Quindi, possiamo definire il mio volume come un libro sovranista. — Nel passato è stato nelle regioni del Sud-Est ucraino per almeno cinque volte. È stato diverso questo viaggio da quelli precedenti? Che cosa lo ha colpito di più durante la Sua ultima missione in questa zona? Una casa distrutta a Lugansk © Sputnik. Valeriy Melnikov Appello a Sputnik Italia: non solo Crimea, venite a visitare anche il Donbass — Sono stato sia a Donetsk che a Lugansk con una missione di solidarietà. Mi ha colpito innanzitutto come è cambiata la gente del Donbass: prima di questo golpe di Kiev loro pensavano a fare i soldi, a cercare di avere una vita serena. Durante il mio ultimo viaggio ho trovato due regioni completamente diverse — nel senso che la gente continua a lavorare ma c’è una consapevolezza politica che prima assolutamente non c’era. C’è una consapevolezza delle proprie origini perché ben parte della popolazione è di origine russa o comunque sono russofoni — ucraini che parlano russo. Un’altra cosa che io dimostro in questo libro è che non tutti gli ucraini hanno accettato il golpe di Kiev. C’è una parte consistente di ucraini, soprattutto quelli russofoni, che si sono trovati a combattere contro il regime di Kiev. Per questo ci sono tantissimi ucraini (giornalisti e avversari politici di questo regime) che spariscono, o vengono uccisi, o sono costretti a rifugiarsi in Russia. In questo video dall’alto Donetsk, oggi — Lei, come persona che ha visto questo conflitto da vicino, pensa che la risoluzione della crisi ucraina potrebbe arrivare in tempi brevi? Cosa occorrerebbe fare per raggiungere questo scopo cosi atteso dal popolo? — In questo momento la situazione è stata congelata, a mio parere, per i grandi sforzi della Russia e per una certa difficoltà interna che si sta manifestando in Ucraina. Adesso l’Ucraina di Poroshenko è fortemente destabilizzata. Penso che questa guerra potrebbe concludersi con il collasso interno del governo ucraino dovuto ai conflitti fra diverse frazioni all’interno del parlamento ucraino. Oppure potrebbe avvenire uno scontro molto grande con l’obiettivo di riconquistare la terra dell’Est dell’ Ucraina. Per adesso la situazione è congelata ma sono sicuro che questo conflitto non finisce qui, ci sarà una evoluzione, magari in primavera.

I RUSSI SI RALLEGRANO che Donald TRUMP NON LI ATTACCHERÀ! .. MA QUESTO È UN FALSO PROBLEMA, QUINDI È UN FALSO RALLEGRAMENTO, PERCHÉ I RUSSI, COMUNQUE, NON POSSONO ABBANDONARE la CINA al MASSACRO! Mappa interattiva rivela potenziale NATO e Russia in Europa orientale. 16.01.2017 La rivista bimestrale statunitense The National Interest ha pubblicato una mappa interattiva degli armamenti terresti, contraerei e navali della NATO e Russi. Sulla mappa, prodotta dal Center for Strategic and International Studies di Washington DC, sono presenti delle ‘bolle’ ognuna delle quali indica il raggio d’azione delle diverse armi presenti sia in Europa che sul territorio della Federazione Russa (molte a ridosso del confine tra i due blocchi). La pubblicazione ha precisato che la mappa è meramente indicativa e bisogna considerare che non sono riportati i cannoni navali che, per ovvi motivi, non hanno una posizione sempre uguale. La mappa fornisce anche la posizione dei porti e delle basi aeree dell’Alleanza. Sulla base dell’analisi dei dati, il National Interest ha concluso che se dovesse accadere il conflitto tra la Russia e la NATO sarà caotico e violento e terribile. La pubblicazione ha ricordato che la scorsa settimana in Polonia sono stati acquartierati 3500 soldati statunitensi che opereranno nell’ambito della missione NATO per la tutela della sicurezza e della difesa dell’Europa dell’Est. Tuttavia nel caso di un conflitto reale, sostiene il National Interest, perfino così tante truppe sarebbero impotenti.

CINA USA RUSSIA INDIA ] dobbiamo annientare: in poche settimane: tutta la LEGA ARABA.. si può fare, è necessario ed è conveniente!

McCAIN: ” Mr Cain ” lui deve entrare subito nel braccio della morte, al più presto: lui sta minacciando di estinzione tutti i popoli del mondo! McCAIN: “SONO STATO IO” (PER UNA VOLTA NON PUTIN) Maurizio Blondet 11 gennaio 2017, McCain  ha ammesso: “Sono stato io a passare il falso documento russo compromettente per Trump”. Era un dossier  di 35 pagine in cui si dice, fra l’altro, che durante un viaggio in Russia nel 2013,   “The Donald” s’era fatto far una “pioggia d’oro”  da prostitute; naturalmente il tutto ripreso dai servizi di Mosca; e questo è il materiale con cui Putin sta ricattando Trump. Adesso salta fuori il senatore McCain: “Ho ricevuto queste delicate informazioni l’anno scorso, e  le ho  passate al direttore dell’FBI  in quanto incapace di valutarne l’accuratezza”.  In realtà – ha spiegato Carl  Bernstein, il “grande giornalista” del Watergate che liquidò Nixon – mcCain ha ricevuto questo dossier da “un ex agente britannico  del MI6  a Mosca, assoldato da una ditta di opposizione politica a Washington, che faceva   le ricerche per [smerdare]  Donald Trump sia per i candidati democratici, sia per quelli repubblicani ostili a Trump”. Un materiale rozzamente sbozzato e   inverificabile; ma democratici e repubblicani erano così affamati di qualcosa che potesse compromettere il candidato odiato,  che ci hanno creduto – ci volevano credere – che l’avranno pagato bene. E  l’hanno mandato fino  all’FBI.  E chissà quali altri servizi,  che due giorni fa hanno tirato fuori la storia che Putin non solo aveva influito sulle  elezioni, ma che ricattava il presidente eletto con queste informazioni.
Adesso è addirittura 4Chan, un forum che espande gioiosamente   fake news dichiarate  a  scopo di lucro, a sostenere di aver inventato il dossier  del famoso agente britannico.
“Tutte falsità – pura caccia alle streghe”, ha twittato Trump.
Adesso si spera che McCain si sia tagliato  da solo i testicoli  definitivamente  e scompaia nel cesso della storia da cui proviene;
e  speriamo la lobby del partito repubblicano che ha tramato contro Trump  peggio dei  Podesta  e  di Obama per spingere gli Usa alla guerra con Mosca, si chiuda nel silenzio e nella vergogna.

=================
gli USA ad Hollywood SpA FED FMI BM Talmud agenda, per animali goyim dalla forma umana: religione dogmatica evoluzionistica: dittatura GENDER e 55 perversioni sessuali, dove a sodoma, nasce un genere umano dal buco del culo! questi stanno avvelenando di satanismo tutto il genere umano! MESTRUO, SPERMA, LATTE DI DONNA: TUTTI A CENA CON JOHN PODESTA Maurizio Blondet 5 novembre 2016, Questa ve la  do come la dà Paul Joseph Watson, direttore di Infowars, tra i blogger alternativi probabilmente il migliore.   Uno dei pochi che davvero spulcia con attenzione le migliaia di email di Wikileaks (e chi ha il tempo di farlo?) In una mail del 28 giugno 2015,   Marina Abramovic, una “artista” molto apprezzata nella elite mondano-culturale di New York, invita John Podesta, il capo della  campagna di Hillary (e “cattolico adulto”) ad una serata “a casa mia”:  una serata di  Spirit  Cooking.   E’ una “cucina” secondo un rituale   di Alesteir Crowley, palesemente satanico. Marina Abramovic, che passa per una “performing artist”, ossia le cui opere d’arte consistono  non in quadri o statu, ma  in “azioni recitate”, pratica questa forma   d’arte nelle  gallerie  più esclusive. Deve avere una solida fama di strega.
La Abramovic manda una mail a Paul Podesta, fratello di John: “Non vedo l’ora di fare  la cena “Spirit Cooking” a casa mia. Mi puoi dire se tuo fratello sarà con noi?”.
Paul gira la mail a John Podesta: “Sarai a New York il 9 luglio? Marina ti vuole a cena”.
Del rituale (pardon, performance) di Marina Abramovic esistono dei video, in quanto l’ha eseguito in alcune gallerie d’arte. In quei casi essa usa sangue di maiale (“che somiglia di più al sangue umano”)  e lo mescola con urina  con qualche altro “ingrediente”, per farne una “vernice” con cui scrive sul muro scritte come: “Mescola latte fresco di donna con sperma fresco”, “Urina fresca del mattino spruzzata sugli incubi notturni”, o anche “con un coltello affilato taglia in profondità il tuo dito medio e mangia il dolore”, eccetera.
Una delle prime performances di Marina Abramovic fu appunto di tagliarsi pubblicamente un dito. Un’altra, di tagliarsi unghie delle mani e dei piedi e i capelli per gettarli in un  falò a forma di stella a cinque punte, al centro della quale si buttava lei stessa, finendo per perdere coscienza. In un’altra,  ha posto sul tavolo 72 oggetti, una rosa, una piuma, una frusta, un coltello, una pistola con un colpo in canna invitando i presenti a gettarle in faccia uno qualunque di quegli oggetti.
https://www.everipedia.com/spirit-cooking-marina-abramovic/32811661/
Ora, dopo la rivelazione, Marina Abramovic dice che  Watson non ha capito niente, che “Spirit Cooking” era un normale invito a cena.  Cosa  a cui crediamo immediatamente: siamo adulti e razionali, non è vero? Non abbiamo visto nulla di strano nell’ultimo film di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut, e abbiamo preso per  opera di una fantasia troppo accesa la festa notturna che vi dipinge, con personalità di altissimo potere mascherate   da adepti di Lucifero.  Certe cose non avvengono davvero. Oddio, magari nei livelli eccelsi della Comunità di Bruxelles, se è vero che Jacquyes Delors fu sfiorato dallo scandalo del pedofilo Dutroux, fornitore di bambini e bambine da violentare a personaggi importanti.
La notte di Kubrik
Magari qualche malfidente può ricordare l’articolo di un ignoto complottista, una non-persona, Maurizio Blondet, che cominciava così:
“Un giorno del 1995, un ragazzino turco di 12 anni si presenta alla polizia e dice di essere scappato da uno yacht di lusso, ancorato al porto turistico, in cui alcuni europei stanno violentando dei ragazzi. La polizia interviene e sorprende gli europei in piena attività sessuale, insieme a ragazzini; scopre anche migliaia di CD pedo-pornografici evidentemente prodotti dai «turisti». Uno degli arrestati è Joris Demmink: il Segretario Generale del Ministro della Giustizia olandese”.
E’ una simpatica storia, che apre gli occhi, e potete rileggerla qui:
Però si tratta di fantasie.
Se non fosse che le altre azioni della “famiglia” Clinton, la sua immane ricchezza guadagnata vendendo il potere dello stato americano,  l’assatanamento sessuale  divorante di lui, la risata di lei quando disse che aveva ammazzato Gheddafi, la scomparsa   per morte violenta di cinque personaggi del suo entourage diventati scomodi, in qualche modo  paiono “in risonanza” con una  cena di sangue e mestruo e sperma della strega Marina Abramovic; o  della serata  ripresa da Kubrick.   Magari anche il Lolita Express su cui il New York Police Department sembra abbia raccolto dati  sulla partecipazione di Bill e Hillary,  può assumere un significato diverso dalla scampagnata alle Bahamas di VIP amanti di bambine e bambini da usare. Può essere, diciamo, un”viaggio iniziatico” sui generis. Il genere delle corna di caprone con cui si fa’ ritrarre Marina Abramovic.
Marina Abramovic, artista
Naturalmente i media non dicono una parola. Sono seri, sono razionali, e vogliono Hillary al potere: Eyes wide shut – ad occhi spalancati chiusi, si applica perfettamente al loro mondo.  Quindi,   riservano tutto il biasimo e il disprezzo per Donald Trump. Pensate, “ha offeso le donne”, il maiale:   ha detto una calunnia intollerabile, senza un briciolo di verità, ossia che “se sei ricco, le donne te la danno volentieri”. Che menzogna!
I Padroni del Discorso
Ha ragione Israel Shamir, il convertito alla fede ortodossa: americani, votando Trump potere vincere “i padroni del discorso. Coloro che controllano la totalità dei media nel mondo intero, che decidono ciò che la gente  ha diritto di pensare  dal Canada ad Hong Kong.  E’ un’occasione unica, cittadini Usa, non lasciatle passare.
http://www.unz.com/ishamir/i-envy-you/
Donald Trump? “Ha una grande qualità, che fa  di lui l’uomo della situazione: è impermeabile alle derisioni  e alle diffamazioni. S’è fatto trattare di tutto: razzista, odiatore delle donne, antisemita, tutto. Ed  è ancora a galla. Uomini di questa tempra sono  rarissimi”.  Anzi, Trump “sembra quasi un puro di cuore e di azioni, se si pensa  a quanto hanno scavato i  media  nella sua vita  per trovare qualcosa di vergognoso su di lui,  e nulla hanno trovato per incriminarlo, salvo che si picca di conoscere le donne”.  Ho trovato la frase un po’ eccessiva –   Trump, col suo evidente pelo sullo stomaco? – ma ecco che arriva  il rituale satanico di Marina Abramovic a cui è invitato John Podesta. E sì, al confronto..
Avete capito di chi parla, Israel Shamir, ribattezzato Adam? Chi sono quelli che tanto giustamente chiama i Padroni del Discorso?  Se l’avete capito siete antisemiti.
Quanto a me, lasciate che un vecchio reazionario cattolico  – di fronte all’immondo porcaio preternaturale   che emerge sulla “Famiglia Clinton”  dica: solo un Cuore Immacolato  può salvarci, con la sua purezza assoluta. Mi consola una frase che fu detta ai tre bambini di Fatima: “Infine il mio Cuore Immacolato trionferà”.
Una benedizione mi viene in mente: “Beati i  costruttori di pace”. Su costoro, infaticabili seminatori di guerre, discordie e destabilizzazione, e sangue e  sperma,  quale maledizione pende?
===================

Poroshenko il Boia nazista del popolo russofono e sovrano del Donbass: continuiamo ancora per poco, la proficua e finta collaborazione con amministrazione Trump. Concluso: definitivamente il colloquio con il vicepresidente Usa, il satanista Biden.

Barack Obama ed Hillary Clinton: i satanisti hanno realizzato: le primavere arabe saudite, e islamizzazione della LEGA ARABA, genocidio islamico di tutti i cristiani di Siria e Iraq, saudita genocidio islamico shariah di tutti i cristiani: in tutti i continenti, sostegno ad Al-Nusra, armamenti pesanti ad ISIS Daesh.. ecc.. diffusione della galassia jihadista nel mondo, e Golpe in Ucraina, 16.01.2017 about: Presidenziali USA, per El Pais è la vendetta di Putin contro i democratici americani. Il Cremlino “è intervenuto di proposito nella campagna elettorale americana” per “vendicarsi” di Barack Obama ed Hillary Clinton, che Putin sospetta di aver sostenuto direttamente l’opposizione russa e di aver organizzato proteste di massa per destabilizzare la Russia, scrive El Pais.

16.01.2017 il sacerdote di Satana l’islamico shariah Obama: ha detto: “si fidano di più della Russia che degli USA, mi preoccupa” Barack Obama teme che dopo aver lasciato la Casa Bianca, possa essere in pericolo l’unità del suo satanismo in tutto il Paese USA 666 NWO FED alto tradimento il Signoraggio bancario.

CIA 666 NATO SPA FED FMI NWO ] 16.01.2017 [ soltanto loro hanno il diritto satanico di spiare, amici e nemici, corrompere diffondere il terrorismo islamico, fare attentati, e fare i Golpe impunemente! Mosca accusa, negli USA hanno cercato di “reclutare” un diplomatico russo. I servizi segreti statunitensi hanno cercato di reclutare un diplomatico russo mentre comprava un farmaco per l’ex capo del governo della Federazione Russa Evgeny Primakov. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova nel weekend in onda sul canale televisivo “Rossiya 1”.

Donald Trump. 16.01.2017 Trump insiste, possibile cancellazione delle sanzioni contro la Russia. Donald Trump paventa la possibilità di un accordo con la Russia sulla riduzione delle armi nucleari, in cambio della revoca delle sanzioni: da parte di Washington. MA NON C’È NESSUNA CORRELAZIONE TRA QUESTI DUE ARGOMENTI! LE SANZIONI SONO UN ELEMENTO CALUNNIOSO, TUTTI I MASSONI EUROPEI DEVONO ESSERE INQUISITI, E LE SANZIONI DEVONO CADERE SENZA COMPROMESSI!

“TI PIACEREBBE INCONTRARE UNA DONNA MATURA CHE VIVE NELLA TUA ZONA?” su ANSA e su Sputniknews, io vedo questa pubblicità, soltanto io? ma, come non vi vergognate di seguire Satana? VOI VI SIETE MERITATI UNA POTENTE MALEDIZIONE! .. ora mi avete seccato!

Sale la tensione nel Nagorno-Karabakh tra indipendentisti armeni e Baku [ NON POSSIAMO UTILIZZARE UNA POLITICA DEL DOPPIO STANDARD: LA SOVRANITÀ È SEMPRE DEL POPOLO: CHE VIVE IN UNA REGIONE! CHI SI LASCIA ANDARE VIA PACIFICAMENTE, PUÒ SEMPRE ESSERE ALLETTATO E INVITATO A RITORNARE PACIFICAMENTE! ] LA POLITICA DEI POPOLI DEVE ESSERE CHIARA IN TALE DIREZIONE! 16.01.2017 Il ministero della Difesa dell’Azerbaigian e la non riconosciuta Repubblica del Nagorno-Karabakh hanno segnalato tensioni lungo la linea di contatto nella regione indipendentista. Stepanakert (capitale del Nagorno-Karabakh) è stata accusata da Baku di esasperare le tensioni a ridosso del confine della regione. “La sera del 15 gennaio la parte armena con lo scopo di creare tensioni nella linea di contatto ha sparato con armi pesanti, utilizzando mortai da 60, 82 e 120 millimetri. Non ci sono state perdite tra le forze armate dell’Azerbaigian. L’esercito azero ha intrapreso misure di ritorsione adeguate”, — si legge nel comunicato. Il ministero della Difesa degli indipendentisti del Nagorno-Karabakh a sua volta ha scaricato la colpa delle tensioni su Baku. “Le forze del Nagorno-Karabakh ricorreranno a misure più gravi se la parte azera continuerà ad esasperare la situazione lungo la linea di contatto”, — si rileva nel comunicato degli indipendentisti. Secondo il ministero della Difesa, il 15 gennaio e il 16 gennaio il cessate il fuoco è stato violato nella notte con armi leggere e mortai. Secondo il comunicato, “particolarmente intenso è stato il bombardamento fissato verso i punti di forza dell’esercito del Nagorno-Karabakh nelle parti orientali e nord-orientali della linea di contatto.” Il conflitto nel Nagorno-Karabakh è iniziato nel febbraio 1988, quando l’oblast’ autonomo del Nagorno-Karabakh aveva annunciato l’uscita dalla Repubblica Socialista Sovietica dell’Azerbaigian. Nel settembre 1991 a Stepanakert è stata annunciata la fondazione della Repubblica del Nagorno-Karabakh. Le autorità azere hanno perso il controllo del Nagorno-Karabakh durante il successivo conflitto militare. Dal 1992 si svolgono i negoziati per la soluzione pacifica del conflitto all’interno del gruppo di Minsk dell’OSCE. L’Azerbaigian insiste sulla conservazione della propria integrità territoriale, l’Armenia difende gli interessi della repubblica separatista, mentre gli indipendentisti del Nagorno-Karabakh non partecipano ai colloqui di pace.
https://it.sputniknews.com/mondo/201701163937593-Armenia-Caucaso-Azerbaigian-guerra-conflitto/

I FARISEI ANGLO-AMERICANI SPA FED FMI: alto tradimento costituzionale il Signoraggio bancario, HANNO RIEMPITO di: SATANISTI E DI SATANISMO IL MONDO.. È ARRIVATO IL MOMENTO DI CACCIARE TUTTO QUESTO PERSONALE ROTHSCHILD 666 BILDENBERG.. IL DEBITO PUBBLICO di: TUTTE LE NAZIONI? DEVE ESSERE ANNULLATO! WASHINGTON, 16 GEN – Donald Trump continua il suo duello con l’intelligence Usa e attacca il capo uscente della Cia John Brennan per aver detto che il presidente eletto non capisce pienamente la minaccia russa: “Oh, davvero non avrebbe potuto fare peggio, guardate solo alla Siria (linea rossa, ossia l’uso di armi chimiche come limite invalicabile evocato da Obama), Crimea, Ucraina e il rafforzamento dell’arsenale nucleare russo”, ha twittato. “Non ha fatto certo bene” ha aggiunto, chiedendosi se non sia proprio lui l’autore della fuga di notizie false. Il tycoon ha litigato anche con i vertici della Cia.  Il direttore uscente John Brennan ha ammonito Trump ad evitare commenti improvvisati quando si insedierà alla Casa Bianca. “Parlare e twittare” non è un’opzione per il presidente, ha detto alla Fox. “Non credo che possieda una comprensione completa delle capacità, delle intenzioni e delle azioni della Russia”, ha aggiunto. Il presidente eletto replica a muso duro: “Davvero non avrebbe potuto fare peggio, guardate solo alla Siria (linea rossa, ossia l’uso di armi chimiche come limite invalicabile evocato da Obama, ndr), Crimea, Ucraina e il rafforzamento dell’arsenale nucleare russo”
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/16/trump-attacca-il-capo-della-cia-brennan_2c2c4998-e017-4152-b88a-cd849a4d000a.html

=====================
veramente? 1. consegnate i criminali di guerra! 2. ricostruite 3000 tra chiese monasteri e cimiteri, 3. riabilitate i nomi delle strade, 4. rimuovete il nazismo della shariah, 5. attivate la reciprocità e la libertà di religione! DIVERSAMENTE LA GUERRA È LA LEGA ARABA, CHE LA STA FACENDO ALLA EUROPA, E I POLITICI MASSONI EUROPEI DEVONO TUTTI ANDARE SOTTO INCHIESTA! PRISTINA, 16 GEN – Il presidente del Kosovo Hashim Thaci ha aspramente criticato le parole di fuoco pronunciate ieri dal collega serbo Tomislav Nikolic che, con riferimento alla crisi del ‘treno della discordia’, ha minacciato l’invio di truppe in Kosovo a difesa della popolazione serba. Tali minacce, ha detto Thaci, mettono in pericolo la pace nei Balcani. “Sono minacce inaccettabili, in contraddizioNe con il dialogo sulla normalizzazione dei rapporti (tra Belgrado e Pristina) e mettono in pericolo seriamente la pace nei Balcani occidentali”, ha affermato il presidente. Nonostante tutto ciò e malgrado il linguaggio ‘vecchio’ usato dalla dirigenza serba, ha aggiunto, il dialogo con Belgrado deve continuare. Anche il premier kosovaro Isa Mustafa si è espresso per la soluzione dei problemi con la Serbia con il dialogo. Riferendosi alle dure affermazioni fatte ieri dal presidente Nikolic, Mustafa ha osservato che a difendere i serbi del Kosovo ci pensa Pristina e che non c’è bisogno di alcun intervento di Belgrado. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/16/kosovo-deplora-minacce-serbia-per-treno_a62cbe65-5119-45b2-bf6c-adaf74bb952b.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
WASHINGTON, 16 GEN – Il direttore uscente della Cia: IL SATANISTA: E CALUNNIATORE: John Brennan: ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE E REGIME BILDENBERG: GOVERNO OCCULTO PARALLELO: SPA BANCHE CENTRALI IL SIGNORAGGIO BANCARIO: ha ammonito Donald Trump ad evitare commenti improvvisati quando si insedierà alla Casa Bianca. “Parlare e twittare” non è un’opzione per il presidente, ha detto alla Fox. “La spontaneità non è qualcosa che protegge gli interessi nazionali e quindi quando parla o reagisce deve essere sicuro di comprendere che le implicazioni e l’impatto sugli Usa potrebbero essere profondi. Si tratta di qualcosa di più di Trump, si tratta degli Stati Uniti”. Brennan ha anche ammonito Trump a non ridimensionare le azioni della Russia. ”Non credo che possieda una comprensione completa delle capacita’, delle intenzioni e delle azioni della Russia”, ha detto alla Fox. ”Penso che Trump debba capire che assolvere la Russia da varie azioni che ha intrapreso negli anni passati sia una strada che deve stare molto, molto attento a ridimensionare”, ha aggiunto.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/01/16/cia-trump-eviti-commenti-improvvisati_e540722c-1394-4e6a-b695-d3237967832a.html

John Brennan: BIDEN OBAMA MERKEL: DOVE STANNO i vostri consiglieri: NWO 666 FED: tutti i Super sacerdoti di Satana, quelli con i super poteri demoniaci VOODOO? voi fatemeli conoscere!

sagge parole.. dato che, anche: la Turchia, fino a ieri, stava: anche, lei in questo complotto internazionale della galassia jihadista saudita! .. e non sembra ancora che gli jihadisti in transito “da e per”: la Siria siano ancora arrestati! John Brennan: BIDEN OBAMA MERKEL: DOVE STANNO i vostri consiglieri: NWO 666 FED: tutti i Super sacerdoti di Satana, quelli con i super poteri demoniaci VOODOO? voi fatemeli conoscere! 16 GEN – “Sembra che l’attacco al Reina non sia stato solo l’atto di un’organizzazione terroristica, ma che ci sia stato anche il coinvolgimento di un’organizzazione di intelligence. È stato un atto estremamente pianificato e organizzato”. Lo ha detto il vicepremier e portavoce del governo turco, Numan Kurtulmus, durante un’intervista alla tv A Haber, tornando a lanciare accuse su un presunto ruolo di 007 stranieri nell’attacco di Capodanno a Istanbul, rivendicato dall’Isis, che ha provocato 39 vittime. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/16/istanbul-coinvolti-007-stranieri_312cd1fa-3bf1-4b7f-ae9f-9b996ee6106d.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
tutto quello che possiede questa classe di massoni Bildenberg trilaterale, e i loro complici del PD i traditori della sovranità monetaria (signoraggio bancario: alto tradimento costituzionale) privazione di sovranità monetaria e, quindi privazione di sovranità politica, tutto può diventare una minaccia nelle mani del PD!
Berlino a Trump, la Nato non è obsoleta
Replica a affermazioni rilanciate alla Bild
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/16/berlino-a-trump-la-nato-non-e-obsoleta_10b5dba0-9c4d-4331-82b1-cddef69c5eb8.html

Grillo, ancora uno sforzo per somigliare a Kim, Maurizio Blondet 9 gennaio 2017. hanno la stessa ideologia pornocratica GENDER del PD! Quindi il PD laverà i suoi panni sporchi nel M5S!! Fatti tagliere i capelli come lui, che è più fresco. Prima fa l’euroscettico, adesso fa l’europeista. Ha cambiato idea: prima stava con Le Pen e Farage, oggi vuole stare con Verhofstadt, che è il Bilderberg, l’europeismo, anzi il mondialismo oligarchico. Perché, non si sa. Con chi si è consultato? Con Cacaleggino? Con il suo povero se stesso? Con l’ambasciata? Va bene. Ma è nord-coreano lo stile: ha fatto approvare, anzi acclamare la sua ultima pensata dalla “democrazia” della Rete, da 44mila suoi adepti gli hanno detto sì. Sì capo! Comanda e noi obbediamo. Naturalmente bisogna credere sulla parola sua che la Rete ha approvato la sua pensata: chi dubita è un nemico del Movimento, va processato in piazza. Il grande stratega s’è fatto persino dire di no dall’Alde, in cui voleva entrare: “Troppe differenze”, ha detto il bilderbergeriano. E’ la voce del buon senso. Oltre la Casaleggio Associati, infatti c’è la realtà. Che genio.
Grillo Per fortuna per ora fa il nord-coreano, solo nel suo piccolo impero digitale. Se davvero andasse al governo, sarebbe un Pol Pot. Il guaio è che abbia tanti voti.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/16/berlino-a-trump-la-nato-non-e-obsoleta_10b5dba0-9c4d-4331-82b1-cddef69c5eb8.html

è anche vero che non c’é un limite al bene: “quello mio!”gli USA ad Hollywood SpA FED FMI BM Talmud agenda, per animali goyim dalla forma umana: religione dogmatica evoluzionistica: dittatura GENDER e 55 perversioni sessuali, dove a sodoma, nasce un genere umano dal buco del culo! questi stanno avvelenando di satanismo tutto il genere umano!
BOIA NATO SATANISTI MASSONI E NAZISTI BILDENBERG MERKEL DOROTEA: PRAVY SECTOR: SONO INVITATI ad USCIRE (fuckoff) dalla MIA REGALE SOVRANITÀ: il DONBASS! In Italia e recentemente uscito il libro di Max Bonelli “Antimaidan – i motivi del genocidio del popolo dell’Est Ucraina”.
I RUSSI SI RALLEGRANO che Donald TRUMP NON LI ATTACCHERÀ! .. MA QUESTO È UN FALSO PROBLEMA, QUINDI È UN FALSO RALLEGRAMENTO, PERCHÉ I RUSSI, COMUNQUE, NON POSSONO ABBANDONARE la CINA al MASSACRO! McCain  ha ammesso: “Sono stato io a passare il falso documento russo compromettente per Trump”. Era un dossier  di 35 pagine in cui si dice, fra l’altro, che durante un viaggio in Russia nel 2013,   “The Donald” s’era fatto far una “pioggia d’oro”  da prostitute; naturalmente il tutto ripreso dai servizi di Mosca;  e questo è il materiale con cui Putin sta ricattando Trump. Adesso salta fuori il senatore McCain: “Ho ricevuto queste delicate informazioni l’anno scorso, e  le ho  passate al direttore dell’FBI  in quanto incapace di valutarne l’accuratezza”.  Poroshenko il Boia nazista del popolo russofono e sovrano del Donbass: continuiamo ancora per poco, la proficua e finta collaborazione con amministrazione Trump. Concluso: definitivamente il colloquio con il vicepresidente Usa, il satanista Biden.
Barack Obama ed Hillary Clinton: i satanisti hanno realizzato: le primavere arabe saudite, e islamizzazione della LEGA ARABA, genocidio islamico di tutti i cristiani di Siria e Iraq, saudita genocidio islamico shariah di tutti i cristiani: in tutti i continenti, sostegno ad Al-Nusra, armamenti pesanti ad ISIS Daesh.. ecc.. diffusione della galassia jihadista nel mondo, e Golpe in Ucraina, il sacerdote di Satana l’islamico shariah Obama: ha detto: “si fidano di più della Russia che degli USA, mi preoccupa” Barack Obama teme che dopo aver lasciato la Casa Bianca, possa essere in pericolo l’unità del suo satanismo in tutto il Paese USA 666 NWO FED alto tradimento il Signoraggio bancario.
CIA 666 NATO SPA FED FMI NWO ] 16.01.2017 [ soltanto loro hanno il diritto satanico di spiare, amici e nemici, corrompere diffondere il terrorismo islamico, fare attentati, e fare i Golpe impunemente! Mosca accusa, negli USA hanno cercato di “reclutare” un diplomatico russo.
“TI PIACEREBBE INCONTRARE UNA DONNA MATURA CHE VIVE NELLA TUA ZONA?” su ANSA e su Sputniknews, io vedo questa pubblicità, soltanto io? ma, come non vi vergognate di seguire Satana? VOI VI SIETE MERITATI UNA POTENTE MALEDIZIONE! .. ora mi avete seccato!
Sale la tensione nel Nagorno-Karabakh tra indipendentisti armeni e Baku [ NON POSSIAMO UTILIZZARE UNA POLITICA DEL DOPPIO STANDARD: LA SOVRANITÀ È SEMPRE DEL POPOLO: CHE VIVE IN UNA REGIONE! CHI SI LASCIA ANDARE VIA PACIFICAMENTE, PUÒ SEMPRE ESSERE ALLETTATO E INVITATO A RITORNARE PACIFICAMENTE! ] LA POLITICA DEI POPOLI DEVE ESSERE CHIARA IN TALE DIREZIONE!
Paoletto Saccomandi ·
Gli unici ad essere inquietanti siete voi tedeschi

Mario Bosco ] togliete il sostegno ai terroristi islamisti e poi ne riparleremo
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/01/16/trump-steinmeier-nato-inquieta_d17f44bf-6279-4e63-9b8a-ef20d0a4668f.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
my ISRAEL ] in ANSA hanno paura, e, da oggi: mi hanno richiesto, sistematicamente, la riconferma del commento! .. ma io rivendicherò sempre la mia sovranità monetaria! nella NATO 666 USA: regime Bildenberg, alto tradimento Costituzionale: il signoraggio bancario, la nostra maggiore minaccia! ROMA, 16 GEN – “Pio La Torre continua a costituire una guida per le donne e gli uomini delle istituzioni e per tutti i cittadini che hanno a cuore la giustizia, la pace, la libertà e i diritti delle persone”. Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso concludendo a Montecitorio, alla presenza del Capo dello Stato, l’incontro sul tema “90/o dalla nascita di Pio La Torre: il suo impegno per la libertà, il progresso e la pace”. “Il delitto La Torre, come del resto l’omicidio Mattarella, sono delitti politico-mafiosi – spiega Grasso dopo aver ripercorso la figura del politico assassinato dalla mafia – nel senso che sono la reazione, con connotazioni anche terroristiche o intimidatorie, all’azione di quelle persone che operavano per il rinnovamento e così mettevano in grave pericolo il complesso degli interessi mafiosi collegati con la realtà economico-politica siciliana”.
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2017/01/16/grasso-la-torre-rimane-una-guida_7f689b6c-cb30-4139-9987-bfb60c26c59e.html

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
ISLAM Shariah è una minaccia planetaria eversiva e destabilizzante, il peggiore nazismo dogmatico politico e religioso, senza reciprocità: massimalismo dittatoriale, violazione dei diritti umani fondamentali.. il peggio della storia del genere umano… questi shariah, vi faranno rimpiangere Hitler! SANAA,16 GEN – Solo negli ultimi due anni di guerra, nello Yemen il numero di civili morti ha superato, secondo una stima ottimistica, i 10.000: lo fa sapere l’Onu, che quantifica i feriti in circa 40.000. Secondo quanto riferito ai cronisti da Jamie McGoldrick, dell’Ufficio per il Coordinamento degli affari umanitari delle Nazioni Unite, la stima sui civili morti è basata sulla conta delle vittime raccolte dalle strutture sanitarie del disastrato Paese, e la cifra reale potrebbe essere anche molto più elevata.
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2017/01/16/yemen-onu-10000-civili-morti-in-2-anni_fb38de63-468f-4f1b-9a84-5d15b8306c4b.html

Per il leader kossovaro Isa Mustafa i serbi, che sono sopravvissuti ai pogrom della internazionale shariah islamica Turco Saudita: loro vivono nel Kosovo, e non corrono alcun rischio e non hanno bisogno della protezione di Belgrado.

giustamente: Allah è stato messo al posto di Darwin la scimmia: perché, noi siamo esseri umani: non scimmie! Dio è l’unica risposta razionale per il miracolo della vita! e non esiste un algoritmo matematico come non esistono fossili a supporto di questa teosofia satanica: GENDER Sodomitica.. giustamente: Gli studenti musulmani negano l’evoluzione: perché è un crimine ideologico, è un dogma religioso è una profanazione della scienza.. ecco perché dopo 150 anni questa truffa la chiamano: “teoria”

Tu sei schiavo impuro dhimmi in Sharia Law: teologia sostituzione genocidio
1. è tutta colpa del Governo parallelo occulto ed esoterico Massonico Bildenberg: ed è tutta una storia di alto tradimento costituzionale il signoraggio bancario! [ Crescono le disuguaglianze nel mondo, all’1% la ricchezza del restante 99%, A otto Paperoni la ricchezza di 3,6 miliardi di poveri ]
2. sono sempre Enlightened e i loro i Farisei: anglo-americani: SpA FED FMI BM NWO: che hanno portato i musulmani a diventare Salafiti sauditi wahhabiti: il nazismo!
3. ecco perché adesso, voi avete un problema da terza guerra mondiale nucleare!
“Islam in Italia, servono più controlli”. Secondo Maryan Ismail, antropologa italo-somala ed ex dirigente Pd intervista dal Giornale, è necessaria la formazione, certificazione e la creazione di un albo per gli imam italiani in modo da aver maggiore controllo su eventuali predicatori d’odio.
http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2017/01/16/crescono-le-disuguaglianze-nel-mondo-all1-la-ricchezza-del-restante-99_8c5f29fc-133c-4b6e-8506-fca0806333e4.html

my JHWH ] sorry [ ma, quì, con tutte queste scimmie Darwin e con i babbacchioni: farisei e salafiti: io sono costretto a scendere sul piano: “chi sei tu, e chi sono io!”

=================
Udo Ulfkotte, coraggiosa voce del giornalismo europeo, è morto. Giornalista tedesco: I media Europei scrivono menzogne sotto pressione della CIA – Ita subs. Fort Rus https://youtu.be/Fm0HX1sDqY0 Pubblicato il 18 ott 2014.. Udo Ulfkotte, giornalista tedesco ed ex editore del quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, racconta come la CIA corrompe e sottomette i media Europei per fargli fare propaganda favorevole agli Stati Uniti e anti Russa. I non allineati perdono il posto di lavoro. Ulfkotte ha rilasciato questa intervista ad RT e Russia Insider.. Dr. Paul Craig Roberts, Global Research, 15 gennaio 2017. Udo UlfkotteIl 13 gennaio, Udo Ulfkotte sarebbe morto d’infarto. Era stato redattore del Frankfurter Allgemeine Zeitzung. Pubblicò un libro coraggioso in cui afferma che la CIA controlla ogni giornalista importante in Europa, permettendo il controllo di Washington sull’opinione pubblica europea, riducendone consapevolezza ed opposizione al proprio controllo sui capi di Stato europei. In sostanza, non ci sono governi europei indipendenti da Washington.
Il coraggio, una volta abbondante in Europa, è oggi difficile da trovare. Charles de Gaulle fu l’ultimo capo di un grande Stato europeo a restare indipendente da Washington. Oggi troviamo l’indipendenza in Marine Le Pen e forse nel premier d’Ungheria. Ma in maggioranza i capi di Stato dell’Europa sono vassalli di Washington impegnati nelle guerre di Washington. Naturalmente compresi la cancelliera della Germania, il presidente della Francia e il primo ministro del Regno Unito. Questi, una volta potenti Paesi d’Europa il cui predominio copre la maggior parte della storia occidentale dalla caduta di Roma alla seconda guerra mondiale, sono oggi Stati fantoccio degli USA. Sotto Eltsin, la Russia cedette alla supremazia USA, ma con Vladimir Putin la Russia ha riacquistato l’indipendenza ed oggi limita l’unilateralismo di Washington in alcune aree del mondo, come Siria e Crimea. Il vassallo giapponese nell’Estremo Oriente di Washington è ora controllato dall’ascesa della Cina, un Paese come la Russia dalla leadership di prima classe che non si trova da alcuna parte in occidente. Il mondo occidentale si è dimostrato incapace di produrre una vera leadership politica. Tale fallimento dopo secoli di dominio occidentale, ha così danneggiato la politica occidentale che l’occidente è asservito ad un’oligarchia che concentra redditi e ricchezze in poche mani. Questi pochi hanno un enorme potere, come vediamo nello spudorato attacco della CIA al presidente eletto.
Il pericolo che la vita sulla Terra affronta è che Washington pretenda che, basandosi sulla storia dell’occidente, sia normale perpetrare il proprio dominio nel mondo. Tuttavia, Russia e Cina non sono d’accordo. Ognuna può opporsi a Washington, ed insieme soverchiano la potenza militare di Washington. A causa della prepotenza di Washington, i pretesi signori del mondo non si rendono conto che Russia e Cina non sono l’Iraq e la Libia. Se gli idioti che governano a Washington ci portano in guerra con queste potenze, gli Stati Uniti scompariranno dalla storia insieme al resto del mondo.

Claudio Messora CHIESA E MESSORA SU UE E MES: LA POLITICA NON ESISTE PIÙ. Giulietto Chiesa e Glauco Benigni intervistano Claudio Messora sul MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità altrimenti detto Fondo Salva Stati, e sul finire lanciano una proposta di giornalismo investigativo per identificare i gruppi di potere che si nascondono dietro i gruppi di lavoro nella Commissione Europea: https://www.youtube.com/watch?v=lfoUggNlEaw
———————————————————-
Vieni anche tu a discuterne nel mega gruppo Telegram di Byoblu: https://t.me/IoSonoUnLettoreLibero

=======================
è grottesco che possa essere legata alla politica (dimensiOne razionale oggettiva) una qualsiasi religione (dimensione soggettiva mistica ) QUESTO È UN DELITTO COSTITUZIONALE UNIVERSALE! La Serbia avverte gli albanesi di ritornare in Kosovo: gli intrighi di Obama contro la Russia. Ramazan Khalidov e Lee Jay Walker, MTT, 15 gennaio 2017tomislav-nikolic1Unione europea (UE) e NATO condividono un tema in Europa, tollerare la pulizia dei cristiani ortodossi da Cipro del Nord e dalla Gerusalemme serba del Kosovo, proprio come non fanno nulla per i cristiani assediati nel Medio Oriente, a parte peggiore la situazione alleandosi con i sunniti sauditi e turchi. Allo stesso modo, le stesse potenze di UE e NATO tollerano che i petrodollari dei sunniti islamisti del Golfo diffondano l’islamizzazione dell’Europa, mentre l’Arabia Saudita non tollera una sola chiesa cristiana. Quindi, per buona misura, sembra che la Serbia finalmente ritrovi la spina dorsale davanti l’intimidazione di massa dei cristiani ortodossi assediati nel Kosovo. In effetti, il doppio standard di UE e NATO tollera le truppe di occupazione della Turchia a Cipro del Nord, decennio dopo decennio, è lo stesso complice che ha illegalmente sancito lo smantellamento della Serbia consegnando il Kosovo agli albanesi musulmani. Non a caso, molti albanesi del Kosovo partecipano all’assassinio di siriani al fianco dei settari islamici sunniti utilizzando le ratlines della NATO e del Golfo in Turchia. Allo stesso modo, i petrodollari provenienti da diversi Paesi del Golfo, come Arabia Saudita e Qatar, diffondono l’islamizzazione sunnita in Kosovo e nei Balcani, mentre UE, ONU e NATO restano a guardare. Nei giorni scorsi, altre tensioni sono emerse in Kosovo per via degli albanesi a Pristina che cercavano d’intimidire e umiliare i serbi ortodossi assediati del Kosovo. Naturalmente, non è un caso che tutto ciò accada negli ultimi giorni della presidenza Obama. Ciò ha una ragione triplice, cercare d’intrappolare la Federazione russa per via dell’aperta russofobia di Obama, costringere il neopresidente Donald Trump a cedere sulla politica estera e mantenere il cuneo tra USA e Federazione russa tramite gli intrighi dell’amministrazione Obama. Dopo tutto, è chiaro che Trump vuole relazioni favorevoli con la Federazione Russa.
Il presidente della Serbia Tomislav Nikolic è deluso dai doppi standard dei soliti attori di Europa e USA. Nonostante ciò, la Serbia sa che la situazione è fragile ed evita di creare altri vuoti coi soliti attori. Tuttavia, la Serbia informa il mondo che non tollererà l’ennesimo provvedimento subdolo degli albanesi a Pristina che minaccia i serbi cristiani ortodossi nel Kosovo settentrionale. La Federazione Russa deve sostenere la Serbia e anche le altre nazioni amiche. Tuttavia, è essenziale che la Federazione Russa attenda che si svolga il passaggio del potere tra l’amministrazione Obama e l’amministrazione Trump. Una volta avvenuto, allora sarà necessaria freddezza perché certi attori cercano di mantenere le divisioni tra USA e Federazione Russa. In altre parole, Balcani, Medio Oriente e altre regioni, come l’Asia del Nord-Est, hanno bisogno di un nuovo approccio tra Washington e Mosca, per portare il mondo a una maggiore stabilità. Dopo tutto, il vecchio ordine, come NATO e mentalità da guerra fredda dell’amministrazione Obama, cerca le divisioni, il divide et impera, la destabilizzazione e altre negatività. Data questa realtà, sono necessari capi saggi nel governo della Federazione russa e nell’amministrazione Trump. Se questo accade, allora del buon senso, si spera, tornerà nelle zone destabilizzate ed anche nella casa comune europea che si estende sul continente, nonostante alcuni scontri storici non pienamente rammendati.
I serbi ortodossi del Kosovo sono stati uccisi per gli espianti dagli albanesi del Kosovo, molte chiese e monasteri ortodossi sono stati distrutti, subendo la pulizia religiosa ed etnica e costringendoli nei ghetti. Ultimamente, la stessa minaccia non accenna a diminuire nel nord del Kosovo, da qui l’avvertimento dalla Serbia. Nikolic ha fatto capire con forza che le Forze Armate della Serbia saranno schierate in Kosovo se i serbi continuano ad essere uccisi. Alla risposta se inviare l’esercito in Kosovo, Nikolic ha detto, “Se i serbi vengono uccisi, sì”. Nikolic ha inoltre dichiarato: “siamo sull’orlo di un conflitto che provocherebbe decine di morti, oggi… Dio lo sa… ieri diversi accordi firmati a Bruxelles sono stati calpestati, l’articolo 1 parla della libertà di movimento, e c’è anche l’articolo che dice che le unità speciali del ROSU non possono recarsi a nord dell’Ibar senza l’approvazione della NATO e della comunità locale. Perché ieri un treno infastidiva la cosiddetta comunità internazionale e Pristina? Forse perché aveva scritto su ‘Kosovo è Serbia’ e ridipinto con nostri affreschi… allora non si dovrebbe consentire a qualsiasi albanese con insegne e documenti del Kosovo di recarsi in Serbia”.
Intimidazioni e minacce provengono dagli albanesi musulmani in Kosovo e come al solito NATO e UE ignorano accordi e assicurazioni. Le potenze occidentali sanno bene che le unità ROSU nel Kosovo settentrionale diffonderanno paura tra i cristiani ortodossi serbi e metteranno in pericolo il fragile equilibrio a Kosovska Mitrovica e altre aree in cui i serbi ancora sopravvivono. Pertanto, è essenziale che Serbia e Federazione Russa attendano la nuova amministrazione Trump per lavorare diplomaticamente, se possibile. Questo è ciò che certi attori vogliono per legare Trump all’accesa isteria russofoba, sfruttando la collusione dei mass media.
=============

CERTO ipocrisia: certissima dissimulazione: NON SI POTRÀ MAI RISPETTARE LA “MEMORIA SHOAH” FINCHÉ LE IPOCRITE COMUNITÀ EBRAICHE MONDIALI NON CONDANNERANNO IL SIGNORAGGIO BANCARIO, CHE NE È STATO la vera CAUSA! LA CONFERENZA STAMPA A PALAZZO CHIGI. “Difendiamo la Memoria viva”. “In occasione del Giorno della Memoria abbiamo lavorato all’organizzazione di una serie di iniziative per affermare il valore della vita, che è il valore supremo, al quale è necessario fare continuo riferimento specialmente in questo complesso e difficile periodo storico”.
Lo ha affermato la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni durante la conferenza stampa di presentazione delle iniziative per il Giorno della Memoria promosse dal Comitato di Coordinamento per le Celebrazioni in Ricordo della Shoah della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Intervenendo assieme al Segretario Generale di Palazzo Chigi Paolo Aquilanti e al Consigliere della Presidenza del Consiglio dei Ministri Anna Nardini, la Presidente UCEI ha illustrato le tre più importanti iniziative organizzate per questo mese di gennaio. A partire da Run For Mem, la Corsa per la Memoria verso il Futuro organizzata assieme alla Maratona di Roma e al Maccabi Italia per la mattina di domenica 22 (partenza prevista alle 10). In sala i due presidenti, rispettivamente Enrico Castrucci e Vittorio Pavoncello.
“Lo sport come momento di aggregazione è un modo per affermare la vita e il dialogo” ha sottolineato la Presidente Di Segni, citando il folto, trasversale e interconfessionale gruppo di realtà del mondo dell’associazionismo che ha aderito alla corsa. Due testimonial d’eccezione: Shaul Ladany, ex marciatore israeliano sopravvissuto a Bergen Belsen e alla strage compiuta dai terroristi palestinesi a Monaco ’72; Franca Fiacconi, vincitrice nel 1998 della Maratona di New York.
Secondo appuntamento il convegno “Legge e legalità – le armi della democrazia Dalla memoria della Shoah ad una integrazione dei diritti dell’uomo nell’Unione Europea” in programma giovedì 26 alle 10 all’Istituto dell’Enciclopedia Italiana. Iniziativa che nasce nella consapevolezza che la Memoria della Shoah serva non solo a ricordare quel terribile passato, “ma anche a consolidare l’ordine faticosamente ristabilito e a far sì che quanto ricostruito non diventi un sogno spezzato”. Alla fine dell’incontro, è stato spiegato, verrà consegnato nelle mani del sottosegretario agli Affari Europei Sandro Gozi un appello dei partecipanti rivolto ai capi di Stato che, in marzo, parteciperanno al 60esimo anniversario dei Trattati di Roma. Un appello di ampio respiro, per definire e ribadire le regole della convivenza.
Terzo appuntamento, il concerto “Serata Colorata” in programma il 26 alle 20.30 all’Auditorium Parco della Musica. Sul palco le musiche prodotte nel campo di internamento di Ferramonti, in Calabria. Un progetto di Raffaele Deluca, sviluppato da Viviana Kasam e Marilena Citelli Francese. “Il concerto è un’importante iniziativa che si rinnova. Quest’anno è stato scelto un campo minore, nel Sud Italia, dove si produsse arte anche in condizioni difficili. Ci siamo voluti concentrare non solo sullo sterminio, ma anche sul tema della limitazione della libertà. Perché anche questa – ha spiegato Di Segni – produsse grande sofferenza”.

===================
Apertura? no, no, no! Arrestan al Dr. Oscar Elías Biscet por acudir a una marcha de protesta..  El Dr Biscet pasó muchos años en cárceles castristas por ser provida  Pideles a los embajadores de EEUU y España en Cuba la INMEDIATA LIBERACIÓN del Dr. Oscar Elías Biscet  Nadie se la cree. El pasado martes 10 a las 8 de la mañana cuatro policías militares del aparato represor cubano llegaron a casa del Dr. Oscar Elías Biscet, le arrestaron y le metieron en un carro patrullero.  Hasta hoy… Nada se sabe de su paradero ni de su estado de salud.  ¿Su delito?  Acudir a una marcha de protesta…  http://www.citizengo.org/es/40160-liberacion-inmediata-del-dr-oscar-elias-biscet  Días antes la policía castrista le había advertido que no acudiera a las marchas de protesta o sería encarcelado.  Como hizo caso omiso de las amenazas, está preso.  No es el único. El representante en el exterior del Partido Unión por Cuba Libre, Roberto Azcuy, informa que varios miembros de su partido también se encuentran bajo arresto domiciliario para que no pudieran participar en la marcha de protesta.  Por su parte, el Dr. Eduardo Quintana, miembro del Partido Unión por Cuba Libre y del proyecto Emilia relata que apostaron a un policía frente a su domicilio para que no pudiera salir de casa.  Pide a la embajada de EEUU y de España en Cuba que hagan lo que tengan que hacer `para lograr la inmediata liberación del Dr. Oscar Elías Biscet:  http://www.citizengo.org/es/40160-liberacion-inmediata-del-dr-oscar-elias-biscet  ¿Qué le estamos diciendo a los embajadores de EEUU y de España?  Es inaceptable que alguien sea privado de libertad para no participar en manifestaciones de protesta.  El régimen cubano se retrata y muestra de esta manera al mundo su nula tolerancia a la crítica y su ausencia de respeto a los derechos humanos y libertades públicas y políticas.  Le pido que despliegue toda su capacidad diplomática para liberar de manera inmediata al Dr. Oscar Elías Biscet  ¿Quieres decírselo tu ahora?  http://www.citizengo.org/es/40160-liberacion-inmediata-del-dr-oscar-elias-biscet  Es increíble que alguien se crea que el régimen está abriéndose.  Más bien parece lo contrario. Tras la muerte de Fidel da la sensación de que se está enrocando, reforzando la represión.  A nosotros nos toca hacer lo que podamos que es pedir a los embajadores que se muevan.  El Dr. Biscet está injustamente encarcelado. Está privado de libertad única y exclusivamente por pensar diferente que el gobierno.  Esperemos que esta campaña tenga efecto. El Dr. Biscetr se lo merece. ¡Ya sufrió demasiado!  Cualquier novedad, te voy contando.  Un fuerte abrazo,  Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO  PD. Pide ahora a los embajadores de EEUU y de España la liberación inmediata del Dr. Oscar Elías Biscet.  PD2. ¿Es esta la “apertura” que justifica que Obama haya abolido la ley de “pies secos, pies mojados”?, ¿y qué hacemos con los pies golpeados como el del Dr. Oscar Elías Biscet?  Obama se ha rebelado como un ‘pato cojo’ y ESTROPEADO. Pero, la verdad, me preocupa que Trump no haya contestado todavía…

il GOLPE Massonico ai dictat del regime Rothschild Bildenberg ] Pubblicato il 16 gen 2017
Giulietto Chiesa e Glauco Benigni intervistano Claudio Messora sul MES, il Meccanismo Europeo di Stabilità altrimenti detto Fondo Salva Stati, e sul finire lanciano una proposta di giornalismo investigativo per identificare i gruppi di potere che si nascondono dietro i gruppi di lavoro nella Commissione Europea.
Tutta la playlist delle ultime news di Byoblu: https://www.youtube.com/playlist?list…
ENTRA NEL MEGA GRUPPO TELEGRAM DI BYOBLU
Entra anche tu nel Mega gruppo Telegram di questo Canale e discuti di questi contenuti con migliaia di altre persone.
Entrare è molto semplice:
1. se non l’hai già fatto, installa Telegram (funziona sia su pc desktop che su smartphone. info: https://telegram.org/);
2. clicca su questo link: https://t.me/IoSonoUnLettoreLibero

=====================
16/01/2017, EGITTO. questa è la conseguenza mortale: della shariah nella LEGA ARABA: contro tutto il resto del mondo!!  Egitto, sgozzato un medico copto. Cresce la paura fra i cristiani nel Paese. Loula Lahham. È il terzo omicidio di esponenti della minoranza copta dall’inizio dell’anno. La vittima si chiamava Bassam Safouat Zaki ed era originario di Assiout. In precedenza erano stati uccisi una coppia a Ménoufiya e un uomo in pieno giorno ad Alessandria; l’assassino ha colpito urlando “Allah Akbar”. Il Cairo (AsiaNews) – Prima ancora che si calmassero le acque per l’omicidio di un commerciante copto ad Alessandria, 220 km a nord della capitale Il Cairo, avvenuto il 3 gennaio scorso, le forze di sicurezza egiziane hanno rinvenuto il cadavere sgozzato di un medico copto. L’omicidio, commesso con un coltello, sarebbe avvenuto il 13 gennaio scorso all’interno dell’abitazione dell’uomo. La vittima si chiamava Bassam Safouat Zaki, un medico copto specializzato in chirurgia generale. Egli svolgeva la professione ad Assiout, cittadina egiziana situata 370 km a sud della capitale. Da una prima analisi del corpo emerge che egli è stato colpito al collo, al petto e alla schiena; l’uomo è morto per le gravi ferite riportate, che hanno provocato un dissanguamento da bocca, naso e orecchie.
Il 5 gennaio scorso le forze di sicurezza avevano rinvenuto i cadaveri di una coppia di copti, Gamal Sami Guirguis e Nadia Amin Guirguis, anch’essi uccisi a colpi di coltello. I coniugi sono morti nella loro casa, a letto, sorpresi nel sonno. Questo crimine ha avuto luogo nel governatorato di Ménoufiya, nel nord del Paese, a circa 85 km dalla capitale egiziana.
In seguito alle indagini promosse da polizia e magistratura, nei giorni seguenti si è arrivati all’arresto di alcuni sospetti; tuttavia, le autorità non hanno voluto chiarire i motivi alla base del duplice omicidio.
Nelle 48 ore precedenti l’omicidio della coppia, ad Alessandria un commerciante è stato sgozzato da un presunto estremista islamico, nel bel mezzo della strada, in pieno giorno, davanti ai passanti e agli abitanti del quartiere rimasti attoniti. Youssef Laméï è morto trafitto da una spada impugnata dal suo assassino, il quale urlava “Allah Akhbar” mentre commetteva il crimine.
Nella confessione, l’assassino ha dichiarato: “Gli ho più volte detto di non vendere alcool, ma non mi ha mai ascoltato”.
Questi tre crimini sono avvenuti a meno di un mese dall’attacco alla chiesa copta di san Pietro e Paolo nel quartiere di Al-Boutrossiya, all’interno del patriarcato copto-ortodosso del Cairo. Un attentato avvenuto l’11 dicembre scorso, nel quale sono morte 29 persone e altre decine sono rimaste ferite. “Ogni volta che esco, ho paura di essere la prossima vittima” dichiara ad AsiaNews Adel Ishak, un contabile di 30 anni e padre di un figlio, che conosceva tre delle vittime dell’attacco di dicembre. “Ma alla fine dei conti – aggiunge – riesco a superare questo sentimento di paura e vado comunque in chiesa”.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/01/16/kirghizistan-precipita-aereo-almeno-37-morti_24e37a26-5fa3-46c1-b63d-787121d8d339.html

=====================
16/01/2017, EGITTO. questa è la conseguenza mortale: della shariah nella LEGA ARABA: contro tutto il resto del mondo!! 01/16/2017, EGYPT. Fear grows among Egypt’s Christians after a Coptic doctor was stabbed in the throat
Loula Lahham, This is the third attack against minority Copts since the start of the year. Bassam Safouat Zaki was originally from Asyut. His murder follows that of a couple in Monufia and that of man who was attacked in broad daylight in Alexandria by a man shouting “Allah Akbar”.
Cairo (AsiaNews) – In the past two weeks, several Copts have been murdered in Egypt. Even before the dust settled over the murder of a Coptic merchant in Alexandria (220 km north of Cairo) on 3 January, Egyptian security forces found the body of a Coptic doctor killed last Friday at his home, stabbed in the throat.
Dr Bassam Safouat Zaki was general surgeon in Asyut (370 km south of Cairo). Initial findings indicate that he was stabbed in the neck, chest and back and bled to death through his mouth, nose and ears.
A few days earlier, on 5 January, security forces discovered the bodies of a Coptic couple, Gamal Sami Guirguis and Nadia Amin Guirguis, stabbed to death in their home as they slept, in Monufia Governorate, northern Egypt, about 85 km from the Egyptian capital.
Following the investigation, local law enforcement arrested some suspects but did not announce the reasons for the double murder.
Two days earlier, an Alexandria merchant had his throat cut by an alleged Islamist in the middle of the street in front of passers-by and residents of his neighbourhood. As he stabbed Youssef Lamaei, the attacker shouted “Allah Akbar”. During his interrogation, he said “I told him several times not to sell the alcohol, but he did not listen to me”.
These three attacks come only a month after the suicide bomber  blew himself up on 11 December against the Church of SS Peter and Paul (El-Botroseya), which is located next to see of the Coptic Orthodox Patriarchate in Cairo. Some 29 people were killed, and dozens wounded.
“Every time I go out, I am afraid of being the next victim,” said Adel Ishak, a 30-year-old accountant who knew three of the victims of the December attack.
Still, “In the end, I am able to overcome this feeling of fear and I go to church, ” said the father of one speaking to AsiaNews.

==============

16/01/2017, EGITTO. questa è la conseguenza mortale: della shariah nella LEGA ARABA: contro tutto il resto del mondo!!  Egipto, decapitado un médico copto. Crece el miedo entre los cristianos en el país
Loula Lahham. Es el tercer homicidio de exponentes de la minoría copta desde el inicio del año. La víctima se llamaba Bassam Safouat Zaki y era originario de Assiout. En precedencia habían sido asesinados una pareja en Ménoufiya y un hombre en pleno día en Alejandría, el asesino atacó gritando “Allah Akbar”.
El Cairo (AsiaNews)- Aún antes que se calmasen las aguas por el homicidio de un comerciante copto en Alejandría, 220 kilómetros al norte de la capital el Cairo, sucedido el 3 de enero pasado, las fuerzas de seguridad egipcia han encontrado el cadáver decapitado de un médico copto. El homicidio, cometido con un cuchillo, habría sucedido el 13 de enero pasado dentro de la habitación del hombre.
La víctima se llamaba Bassam Saouat Zaki, un médico copto especializado en citujía general. Él desarrollaba su profesión en Assiout, ciudad egipcia situada a 370 Km al sur de la capital.
De un primer análisis del cuerpo emerge que él fue atacado al cuello, en el pecho y la espalda; el hombre murió por las graves heridas recibidas, que han provocado una hemorragia por la boca, la nariz y orejas.
El 5 de enero las fuerzas de seguridad habían encontrado a una pareja de coptos. Gamal Sami Guirguis y Nadia Amin Guirguis, también ellos asesinados con cuchillo. Los cónyuges murieron en su casa, en la cama, sorprendidos en el sueño. Este crimen sucedió en la gobernación de Ménoufiya, al norte del país, a unos 85 Km de la capital egipcia.
A continuación de las investigaciones realizadas por la policía y la fiscalía, en los días siguientes se llegó al arresto de algunos sospechosos; sin embargo, las autoridades no han querido aclarar los motivos de base del doble homicidio.
En las 48 horas precedentes al homicidio de la pareja, en Alejandría un comerciante fue decapitado por un presunto extremista islámico, en medio de una calle, en pleno día, delante de los peatones y los residentes del barrio que quedaron atónitos.
Youssef Laméï murió atravesado por una espada empuñada por su asesino, el cual gritaba “Allah Akbar” mientras cometía el crimen.
En su confesión, el asesino declaró. “Le dije varias veces que no vendiera alcohol, pero no me escuchó”.
Estos tres crímenes sucedieron a menos de un mes del ataque a la iglesia copta de san Pedro y pablo en el barrio de Al- Boutrissiva , al interior del patriarcado copto-ortodoxo del Cairo. Un atentado sucedido el 11 de diciembre pasado, en el cual murieron 29 personas y otras decenas resultaron heridas. “Cada vez que salgo, tengo miedo de ser la próxima víctima” declara a AsiaNews, Adel Ishak, un contador de 30 años y padre de un hijo, que conocía a tres de las víctimas del ataque de diciembre. “Pero al final de cuentas- agrega- logro superar este sentimiento de miedo y voy igualmente a la iglesia”.

my ISRAEL ] voi siete tutti testimoni, maomettani shariah non sono capaci di ragionare civilmente! .. e poiché, sono troppo più criminali di noi, poi, hanno detto: ” voi fateci ragionare con le vostre bombe intelligenti!”

14/01/2017 – SRI LANKA, buddisti distruggono una chiesa cristiana. I fedeli continuano a pregare sotto un albero, di Melani Manel Perera. Il centro di preghiera Kithu Sevana si trova in un villaggio del nord ovest. Le funzioni vengono celebrate da pastori di altre località. Il 5 gennaio il luogo di culto è stato attaccato da un monaco buddista e altri 12 criminali. Gli assalitori “non tollerano che alcune famiglie si siano convertite. Ma non conoscono neanche le grandi benedizioni che esse ricevono con la preghiera”.

13/01/2017 – INDONESIA, West Kalimantan, gruppi di tribali Dayak bloccano lo sbarco di un leader islamico radicale. Un gruppo di persone in abiti e armi tradizionali ha “invaso” la pista dell’aeroporto di Sintang e impedito la discesa di Tengku Zulkarnain, vice-segretario Mui. Il leader islamico avrebbe dovuto incontrare la comunità musulmana locale. In precedenza aveva definito i Dayak “infedeli”. In realtà i nativi promuovono da sempre un clima di armonia e dialogo con altre fedi ed etnie.

CINA – VATICANO I nuovi leader all’Assemblea dei cattolici: dominano la vecchia guardia e i vescovi illegittimi

Elizabeth Li

Riconfermati Ma Yinglin e Fang Xingyao a presidenti del Consiglio dei vescovi e dell’Associazione patriottica rispettivamente. Sempre esaltati i principi di indipendenza, autonomia, autogestione e sinicizzazione. Nessun “segnale positivo” come sperato dal Vaticano.

CINA-VATICANO All’Assemblea dei rappresentanti cattolici cinesi si loda “indipendenza e autonomia”

Bernardo Cervellera

All’incontro sarebbero presenti 59 vescovi, oltre al direttore dell’amministrazione statale per gli affari religiosi e membri del Fronte unito. I futuri cambi nella leadership del Consiglio dei vescovi e dell’Associazione patriottica. Nell’osanna all’autonomia (dalla Santa Sede) un segnale non positivo. Il Global Times ribadisce le precondizioni per il dialogo. Una Chiesa di Stato. Le critiche del card. Joseph Zen e di Giustizia e Pace di Hong Kong. Una cattolica: Questa assemblea è uno schiaffo in faccia al Vaticano.

TOP10

16/01/2017 EGITTO

Egitto, sgozzato un medico copto. Cresce la paura fra i cristiani nel Paese

Loula Lahham

11/01/2017 FILIPPINE

Presidente Duterte annuncia il “Mese nazionale della Bibbia”

14/01/2017 SRI LANKA

Sri Lanka, buddisti distruggono una chiesa cristiana. I fedeli continuano a pregare sotto un albero

Melani Manel Perera

14/01/2017 KAZAKHSTAN – RUSSIA – USA

Mosca invita la nuova amministrazione Trump ai colloqui di pace sulla Siria ad Astana

14/01/2017 CINA

Turbe mentali e fisiche per l’avvocato Li Chunfu dopo 18 mesi di prigione

Wang Zhicheng

16/01/2017 CINA

Drogato e schizofrenico: i frutti della prigionia e della tortura per Li Chunfu, avvocato per i diritti umani

Wang Zhicheng

12/01/2017 YEMEN – ARABIA SAUDITA

Conflitto in Yemen, morti 1400 bambini e distrutte fino a 2mila scuole

11/01/2017 COREA DEL SUD

Preti coreani: ad oggi, ne sono stati ordinati più di 6000

15/01/2017 VATICANO

Papa: La Chiesa non annuncia sé stessa, annuncia Cristo; non porta sé stessa, porta Cristo

14/01/2017 VATICANO

Papa: Madre Teresa, icona per tutti coloro che curano la globalizzazione irresponsabile

13/01/2017 – INDONESIA

West Kalimantan, gruppi di tribali Dayak bloccano lo sbarco di un leader islamico radicale di Mathias Hariyadi

Un gruppo di persone in abiti e armi tradizionali ha “invaso” la pista dell’aeroporto di Sintang e impedito la discesa di Tengku Zulkarnain, vice-segretario Mui. Il leader islamico avrebbe dovuto incontrare la comunità musulmana locale. In precedenza aveva definito i Dayak “infedeli”. In realtà i nativi promuovono da sempre un clima di armonia e dialogo con altre fedi ed etnie.

Sri Lanka, buddisti distruggono una chiesa cristiana. I fedeli continuano a pregare sotto un albero

di Melani Manel Perera

Il centro di preghiera Kithu Sevana si trova in un villaggio del nord ovest. Le funzioni vengono celebrate da pastori di altre località. Il 5 gennaio il luogo di culto è stato attaccato da un monaco buddista e altri 12 criminali. Gli assalitori “non tollerano che alcune famiglie si siano convertite. Ma non conoscono neanche le grandi benedizioni che esse ricevono con la preghiera”.

09/07/2014 IRAK

Arzobispo de Mosul: desplazados sin agua ni electricidad. Los fieles excavan pozos para cristianos y musulmanes

Monseñor Emil Shimoun Nona habla a AsiaNews de una situación cada vez más dramática. La electricidad se suministra de dos a cuatro horas al día, falta el agua. Ocho pozos excavados, pero “no son suficientes”. Militantes de Isis han tomado el control de una fábrica con arsenal químico. No hay noticias sobre las hermanas y los niños secuestrados.

02/09/2014 IRAK

No se convirtió al Islam: cristiano iraquí torturado y asesinado por militantes del Estado Islámico

Por más de tres semanas Salem Matti Kourk se había atrincherado en la casa para escapar de los islamistas. Terminadas las acciones, salió en busca de comida y fue detenido, golpeado hasta la muerte y abandonado en la calle. Para el Patriarcado caldeo es “otro mártir, víctima de la locura extremista”. En la capital, un coche bomba mata a un joven estudiante de la comunidad católica siria.

23/09/2014 PAKISTAN

Faisalabad, líder musulmán: Si queremos la paz, sigamos las enseñanzas de Cristo

En conjunción con el Día de la Paz, se ha celebrado un seminario inter-religioso sobre la unidad y la armonía entre los diferentes credos. Alrededor de un centenar de líderes cristianos y musulmanes. Clérigo musulmán: “Aprendamos a poner la otra mejilla como Jesús”. El papel del gobierno en la protección de las minorías y la lucha contra la violencia.

01/07/2016 13:45:00 EGIPTO

Portavoz de la Iglesia Católica en el Sinaí: los cristianos son considerados “objetivos legítimos”

P. Rafic Greiche: las milicias extremistas consideran a los no wahabbis “enemigos para atacar”, La zona es por “largo tiempo” teatro de la violencia; para los milicianos las iglesias y sacerdotes son “un objetivo legítimo”. El asesinato del sacerdote copto ortodoxo, coincidiendo con el aniversario de la deposición de Morsi: “Un evento no aleatorio”.

13/01/2014 PAQUISTAN

Paquistán: jóvenes cristianos y musulmanes “embajadores de paz y tolerancia”

Es el compromiso asumido por los participantes a la Marcha que se realizó ayer, organizada por la Comisión Justicia y paz. Al evento han adherido al menos 800 muchachos y muchachas provenientes de todo el Punjab y de creencias diversas. La unidad de la nación pasa a través de “la unidad y la armonía” entre sus diversas almas.

18/03/2010 EGITTO

La polizia egiziana arresta 13 copti, vittime dell’assalto di estremisti islamici

Tra i fermati anche quattro minorenni, fra i 13 e i 17 anni, poi rilasciati. Per i cristiani e i musulmani emesso un provvedimento di custodia cautelare di 15 giorni. A loro carico le accuse di danneggiamento di proprietà pubbliche, incendio doloso e aggressione. Associazione per i diritti umani promuove una conferenza internazionale.

01/07/2016 12:26:00 EGITTO

Sinai, portavoce Chiesa cattolica: I cristiani sono considerati “obiettivi legittimi”

P. Rafic Greiche: milizie estremiste considerano i non wahabbiti “dei nemici da colpire”. L’area è “da tempo” teatro di violenze; per i miliziani chiese e sacerdoti sono “un target legittimo”. L’uccisione del sacerdote copto ortodosso in concomitanza con l’anniversario della deposizione di Morsi: “Un evento non casuale”.

15/09/2010 EGITTO – ISLAM

Forze di sicurezza egiziane assaltano il monastero di San Macario, gravi tre religiosi

All’attacco hanno partecipato oltre 300 agenti, a bordo di veicoli e mezzi militari. Lanciati gas lacrimogeni, pietre e sassi all’indirizzo dei monaci. L’assedio, scattato il 7 settembre, è durato 24 ore. Al centro della contesa l’area su cui sorge l’edificio e la costruzione di nuove celle per i religiosi.

07/06/2013 BANGLADESH

Dinajpur: decine di estremisti assaltano un seminario, feriti il rettore e alcuni studenti

Una sessantina di persone ha preso di mira l’edificio, malmenando con violenza p. Uzzal e alcuni seminaristi. In precedenza avevano attaccato un villaggio tribale cattolico, rubando mucche, capre, utensili. E minacciato gli abitanti di bruciare le loro case. Il 5 giugno sotto attacco la parrocchia di Tumilia.

31/05/2011 PAKISTAN

Punjab, commando attacca pastore protestante. Salvo per l’intervento di musulmani

Gli estremisti islamici hanno teso un’imboscata aprendo il fuoco contro la vettura. L’uomo e i suoi compagni si sono salvati, rifugiandosi in un villaggio musulmano. Gli abitanti hanno risposto al fuoco, mettendo in fuga gli assalitori. “Vogliono uccidere le voci cristiane in Pakistan”.

5:42

Le bugie sulla Siria raccontate dai media mainstream sbugiardate dalla giornalista Eva Bartlett

1.451 visualizzazioni

4 settimane fa

3:06

TERZO ANNIVERSARIO DEL MAIDAN

1.093 visualizzazioni

1 mese fa

3:19

Estrema destra russa. Contro Putin e per l’Europa.

4.141 visualizzazioni

2 mesi fa

0:58

PATRIARCA UCRAINO: IL DONBASS DEVE PAGARE CON IL SANGUE PER I PROPRI PECCATI!

690 visualizzazioni

2 mesi fa

4:51

Difensori della Patria. In memoria di Motorola.

5.778 visualizzazioni

3 mesi fa

21:06

Donbass, in guerra con i ragazzi italiani.

15.484 visualizzazioni

3 mesi fa

6:47

Maria Zakharova sulla campagna informativa anti-russa per la crisi Siriana

2.508 visualizzazioni

3 mesi fa

23:44

Arcivescovo di Aleppo: “Con quale diritto e quale autorità gli USA agiscono da sceriffi del mondo?”

908 visualizzazioni

3 mesi fa

39:25

Benvenuti in Donbass! – Sotto le bombe ucraine

2.743 visualizzazioni

3 mesi fa

35:26

Riassunto della situazione Ucraina 2016. Intervista con Tetiana Montian

5.177 visualizzazioni

3 mesi fa

1:20

Timoshenko. Gli ucraini rivogliono Yanukovich.

1.261 visualizzazioni

3 mesi fa

CC

4:05

Sabotatore ucraino catturato in Crimea: “Preparavamo atti di sabotaggio contro la Russia”

1.567 visualizzazioni

4 mesi fa

10:03

Il presidente e il parlamento ucraino applaudono un nazista

936 visualizzazioni

5 mesi fa

4:01

Putin sugli attacchi ucraini in Crimea: “L’Ucraina ha scelto la via del terrore”

1.891 visualizzazioni

5 mesi fa

2:04

I soldati ucraini stupravano i bambini

2.238 visualizzazioni

5 mesi fa

1:48

Deputato francese ridicolizza un giornalista ucraino

1.996 visualizzazioni

5 mesi fa

1:12

L’esercito dei 300: la via Tverskaya di Mosca riasfaltata in un giorno

44.557 visualizzazioni

5 mesi fa

1:42

Putin: “Non sono qui per farvi da amico, moglie o marito. Ma per fare gli interessi della Russia”

9.351 visualizzazioni

5 mesi fa

6:27

Intervista a Vittorio Rangeloni: un grande italiano che aiuta la popolazione del Donbass

1.186 visualizzazioni

6 mesi fa

1:53

Il ponte per la Crimea: un’opera faraonica che procede spedita verso il traguardo

1.576 visualizzazioni

6 mesi fa

4:06

Putin su Donald Trump e sulla democrazia americana mentre Renzi pensa al cellulare

282.664 visualizzazioni

6 mesi fa

26:42

Crimea e Tatari di Crimea, la storia e la reale situazione dalla riunificazione con la Russia

868 visualizzazioni

7 mesi fa

3:15

Due anni fa il regime del maidan iniziava la guerra contro il Donbass

635 visualizzazioni

7 mesi fa

6:58

Com’è realmente la situazione dei tatari in Crimea? Ecco cosa non fanno vedere in Europa.

642 visualizzazioni

7 mesi fa

LA VOSTRA PATRIA SI CHIAMA “QUILANDIA” 16 gennaio 2017

di Roberto Pecchioli Ci sono notizie che destano preoccupazione, altre che lasciano l’amaro in bocca, o fastidio, incredulità, sino all’orrore dinanzi a troppi eventi drammatici o efferati. …Leggi tutto »

Il fordismo: la religione della serialità. 15 gennaio 2017

di Roberto Pecchioli Giusto un secolo fa, all’inizio del 1917, Ansaldo, la grande industria italiana con sede a Genova, fece tradurre e stampare dalla tipografia …Leggi tutto »

IL DIO NASCOSTO E RIVELATO ottava ed ultima parte – Luigi Copertino 12 gennaio 2017

IL DIO NASCOSTO E RIVELATO SULL’IMPOSSIBILE “CANONIZZAZIONE” DI MARTIN LUTERO RAGIONI STORICHE, SPIRITUALI E TEOLOGICHE OTTAVA ED UL TIMA PARTE DAL LUTERO MITICO AL LUTERO STORICO …Leggi tutto »

ELOGIO RAGIONATO DEL POPULISMO – II 12 gennaio 2017

di Roberto Pecchioli Il rasoio di Occam populista Quello che sembra sfuggire alle analisi di sociologi e politologi, e che è a monte dell’insorgenza populista c’è …Leggi tutto »

ELOGIO RAGIONATO DEL POPULISMO 11 gennaio 2017

di Roberto Pecchioli I parte Un significante dai troppi significati. Uno spettro si aggira per l’Europa e per l’occidente tutto: è il populismo. Non se ne …Leggi tutto »

Cold Fusion: McKubre interview from 60 minutes — with subtitles — part2

965 visualizzazioni

6 anni fa

10:04

Cold Fusion: McKubre interview from 60 minutes — with subtitles — part1

9.550 visualizzazioni

6 anni fa

10:12

VaccineNation — sub ita — part7

580 visualizzazioni

6 anni fa

9:37

VaccineNation — sub ita — part9

539 visualizzazioni

6 anni fa

10:00

VaccineNation — sub ita — part8

513 visualizzazioni

6 anni fa

10:00

VaccineNation — sub ita — part6

662 visualizzazioni

6 anni fa

9:57

VaccineNation — sub ita — part5

785 visualizzazioni

6 anni fa

10:04

VaccineNation — sub ita — part4

890 visualizzazioni

6 anni fa

10:00

VaccineNation — sub ita — part3

1.437 visualizzazioni

6 anni fa

10:04

VaccineNation — sub ita — part2

2.987 visualizzazioni

6 anni fa

9:58

VaccineNation — sub ita — part1

6.574 visualizzazioni

6 anni fa

3:12

Fusione Fredda: Intervista a McKubre — sub ita — part2

5.012 visualizzazioni

6 anni fa

PRESUNTE SPIE: L’ORDINANZA D’ARRESTO DEI DUE FRATELLI OCCHIONERO INCURIOSICE PIU PER QUEL CHE TACE – CHE PER QUEL CHE DICE 12 gennaio 2017

di Piero Laporta (pubblicato su “La Verità”) Sorvoliamo sul maschilismo col quale si dà per scontato che la mente sia Giulio e non …Leggi tutto »

Evoluzione dei rapporti tra Alta-Finanza, Giudeo-Massoneria e Comunismo: dominio Rothschild / 1 12 gennaio 2017

di Sergio Basile e Don Curzio Nitoglia Integrazioni e aggiornamenti a cura della redazione di quieuropa.it e luogocomune.net Il lato occulto della storia: 150 anni …Leggi tutto »

MONTEPASCHI: DRAGHI SAPEVA. E AUTORIZZO’. 9 gennaio 2017

(mb. La crisi del Montepaschi ha le sue origini nella acquisizione di Antonveneta nel 2008 ad un prezzo demenziale. L’avvocato italiano Paolo Emilio Falaschi, …Leggi tutto »

Glorie del liberismo globale: la “Disumanizzazione del Lavoro” 5 gennaio 2017

La “Disumanizzazione del Lavoro” di Giuliano Marchetti, 1 gennaio 2017 “La notizia dei 1.666 licenziamenti di Almaviva Roma rende drammaticamente attuale la necessità di …Leggi tutto »

DEBITO PUBBLICO ITALIANO: UN DISASTRO EVITABILE 4 gennaio 2017

Debito pubblico italiano: un disastro evitabile di Daniele Girardi Nonostante le politiche di austerità, il debito pubblico continua a salire. Alla radice dell’accumulo del …Leggi tutto »

La spesa pubblica al bar dello Sport 4 gennaio 2017

La spesa pubblica al bar dello Sport di Alberto Bagnai* Domanda: Bene, dall’analisi costi/benefici di una permanenza nell’euro vs un’uscita potrebbe anche risultare …Leggi tutto »

La truffa dei fondi europei 4 gennaio 2017

I FONDI EUROPEI SONO UNA VERGOGNOSA TRUFFA: ECCO PERCHE’ (di Giulio Betti) In queste amministrative 2016, dove si vota per eleggere i consigli comunali …Leggi tutto »

Il “divorzio” tra Banca d’Italia e Tesoro (1981) 4 gennaio 2017

DEDICATO AI LIBERISTI CHE CREDONO L’ITALIA UNO “STATO SOCIALISTA” Il “divorzio” tra Banca d’Italia e Tesoro (1981) di Lorenzo D’Onofrio · 24 marzo …Leggi tutto »

Segnalibri

Andrea Carancini

Centro Studi Giuseppe Federici

Costanza Miriano

La Deutsche Vita

Lacrimae Rerum

Ortodossi

Rischio Calcolato

Stop €uro

zero hedge

Advertisements