filled demons your body your soul

https://www.youtube.com/user/PureGraceEvangelism believe in hell? This is not a problem: All Those that: they do not believe in hell, they will see it and we will go! and not Because They are heretics, no! but, Because the only reason not to believe in demons: is to be filled: PRECISELY you: filled the demons in your body and in your soul! credere nell’INFERNO? questo non è un problema: tutti coloro che: loro non credono nell’INFERNO, certo lo vedranno e ci andranno! e non perché sono eretici, no! ma, perché l’unico motivo per non credere nei demoni: è quello di essere pieni proprio voi: di demoni: nel vostro corpo e nella vostra anima! https://youtu.be/qKH5fX3WtMo  ============= dove ALLAH dimostra di essere SATANA ] Amnistía para Petr Jasek. Sr. Omar Hassam al-Bashir, presidente de la República de Sudán: ruego a Ud. que conceda la amnistía al ciudadano checo Petr Jasek para que pueda ser liberado y regresar a su país con su familia. La condena a 20 años de prisión es totalmente infundada. Petr Jasek no es un espía. Petr Jasek no ha incitado al odio a nadie en su vida ni cometido actos que puedan considerarse de traición al Estado. Petr Jasek es tan solo un cooperante cristiano que fue a Darfur a ayudar a un joven estudiante cristiano herido durante una manifestación y entregó dinero para su tratamiento. Por favor, haga lo que esté en sus manos para liberarlo, y también a los reverendos cristianos Hassan Abduraheem y Abdulmonem Abdumawla, condenados a 12 años de prisión por ayudar a Petr Jasek. Muchísimas gracias. Amnesty for Petr Jasek Mr. Omar Hassam al-Bashir, President of the Republic of Sudan: I call upon you to grant the amnesty to the Czech citizen Petr Jasek so that he can be released and return to his country with his family. The sentence of 20 years in prison is totally groundless. Petr Jasek is not a spy. Petr Jasej has not incited to hate anyone in his life or committed acts that could be considered treason to the State. Petr Jasek is just a Christian co-worker who went to Darfur to help a young Christian student injured during a demonstration and turned over money for his treatment. Please do everything in your power to set him free, and also the Christian pastors Hassan Abduraheem y Abdulmonem Abdumawla, condemned to 12 years in prison for helping Petr Jasek. Thank you very much indeed. Atentamente, [Tu nombre] ¡Gracias por luchar por la amnistía de este cristiano!  Mueve esta campaña en tus redes sociales pidiendo apoyos en defensa de este cooperante y misionero cristiano.  Twitter  Usa Twitter para compartir esta alerta.  Utiliza estas etiquetas o hashtag:  #Bashir  #PetrJasek  #Sudan  #cristianos perseguidos  #persecutedchristians  Te dejo dos tuits que puedes usar desde ahora mismo. Uno en español y otro en inglés, para que se difunda mejor internacionalmente:  #Bashir, presidente #Sudan: Amnistía para cooperante cristiano #PetrJasek y compañeros #cristianosperseguidos FIRMA: http://www.citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek #Bashir, president of #Sudan: Amnesty for Christian aid worker #PetrJasek & his partners #PersecutedChristians SIGN: http://www.citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek  Facebook  Lleva por favor este enlace a tu muro de Facebook y pide a tus contactos que firmen y compartan esta alerta: http://www.citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek  Whatsapp  Empieza con este mensaje en WhatsApp para viralizar la campaña:  El cooperante cristiano Petr Jasek condenado a 20 años de prisión en Sudán por haber llevado ayuda médica a los cristianos perseguidos. Pide al presidente de Sudán la amnistía y la inmediata liberación de Jasek y de sus compañeros cristianos. FIRMA: http://www.citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek  ================  [ Conmovedores detalles nos llegan del juicio del cooperante checo Petr Jasek y de sus dos compañeros, ambos pastores cristianos sudaneses. Aquí tienes sus fotografías: Jasek_2_cristianos.jpg ¿Sabías que la sala estaba repleta de cristianos que quisieron estar presentes en el juicio y acompañar a los acusados para que no estuvieran solos frente al tribunal? Dicen que a algunos se les vio llorar. Impresiona el ejemplo de los cristianos de Sudán movilizados ante la injusticia de un Gobierno decidido a reprimir su fe en el país. ¿Qué vas a hacer tú? 1. Te ruego que, si no has firmado aún esta alerta, lo hagas ahora. Pídele al presidente de Sudán que declare una amnistía para Petr Jasek y sus compañeros. http://www.citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek 2. Si ya lo has hecho, comparte esta campaña. Es vital para la liberación de estas personas que la presión internacional sea muy fuerte, y eso solo se consigue difundiéndola. Puedes hacerlo aquí: http://www.citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek?m=5 El veredicto ha sido tajante:  Petr Jasek no verá la libertad, ni volverá a estar con sus hijos, hasta que no tenga 75 años. Lo han condenado a 23 años y medio de cárcel (creíamos que a 20, pero la condena es aún mayor). También ha sido multado con 100.000 libras sudanesas por realizar trabajo de ONG sin permiso.  A los pastores cristianos Hassan Taour y Abdulmonem Abdumawla los han sentenciado a 12 años de cárcel cada uno por ayudar a Jašek en su presunto espionaje.  La tensión fue tan grande que la madre del pastor Hassam Kodi se desmayó al oír la sentencia y tuvieron que sacarla de la sala. Pobre mujer. Te ruego que pidas al presidente de Sudán la amnistía para Petr Jasek, Hassan Taour y Abdulmonem Abdumawla. Puedes hacerlo aquí. Si eres creyente, reza además por ellos y por el éxito de todas las organizaciones internacionales, incluida MasLibres.org, que estamos luchando por su liberación. ¡Gracias por tu implicación! Miguel Vidal y todo el equipo de MasLibres.org Ni espía ni traidor Solo un cooperante cristiano ayudando a los cristianos perseguidos 20 años de cárcel para Petr Jasek Pide al presidente de Sudan, Omar Hasam al-Bashir, que decrete una amnistía y lo ponga inmediatamente en libertad. FIRMA Hola, lorenzo: Malas noticias nos llegan desde Sudán: el cooperante cristiano Petr Jasek, de 52 años de edad, ha sido condenado a 20 años de prisión por los tribunales. Dicen que le condenan por espionaje e incitación al odio. Pero en realidad le condenan por ser cristiano y tratar de ayudar a otros cristianos frente a la represión gubernamental. Ni tú ni yo podemos rendirnos en estos momentos difíciles. Te ruego que pidas al presidente de Sudán la amnistía para Petr Jasek y su inmediata liberación. http://citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek  En noviembre de 2015, Petr Jasek asistió a una conferencia de líderes cristianos y allí quedó impresionado por la historia de un chico herido de gravedad durante unos disturbios con la policía.  Petr Jasek no fue a Sudán a espiar ni a incitar al odio. Fue a ayudar a este chico, a quien entregó 5 mil dólares para financiar su tratamiento médico.  Pero los servicios de inteligencia del gobierno del islamista Omar al-Bashir, acusado de genocidio y crímenes de lesa humanidad por la Corte Penal Internacional y que quiere erradicar la presencia cristiana en el país, lo detuvieron: dicen que esos 5 mil dólares iban destinados a financiar a los rebeldes de Sudán del Sur.  Petr fue arrestado 4 días después de llegar a Sudán. Le incautaron un ordenador portátil, el móvil y una cámara, con la que había recogido testimonios de la persecución que sufren los cristianos en este país. Desde entonces está encarcelado.  Sería terrible abandonarle ahora. Por favor, pide al presidente de Sudán la amnistía para Petr Jasek y su libertad. http://citizengo.org/hazteoir/pr/40651-prision-jasek  De no haber sido por las campañas promovidas en favor de su liberación desde decenas de plataformas internacionales, incluida MasLibres.org, hoy Petr Jasek estaría esperando su ejecución.  Gracias a ti, y a miles y miles de personas como tú que pierden un minuto de su tiempo para ayudar al prójimo que lo necesita, a Petr Jasek no lo matarán.  Pero condenarlo a 20 años en una prisión sudanesa, a sus 52 años, es casi tanto como sentenciarlo a una muerte lenta. Las condiciones de vida en las cárceles de Sudán son escalofriantes. ¿Cuánto puede durar un hombre rodeado de hambre, violencia y enfermedad?  Petr Jasek es un hombre bueno cuya labor humanitaria queda avalada por su trayectoria de compromiso y valor en favor de los más necesitados desde sus creencias cristianas. Ayúdale a salir de esta. Firma esta alerta aquí.  ¡Muchas gracias por pedir la amnistía para Petr Jasek! Miguel Vidal y todo el equipo de MasLibres.org  =============== il no dei terroristi alla proposta di israele Dal 2014 nelle mani di Hamas, Avraham e la libertà negata. Avraham Mengistu (nella foto), trentenne di origine etiope, nel settembre 2014 ha scavalcato la barriera di sicurezza nei pressi di Zikim – a sud di Ashkelon – e si è introdotto nella Striscia di Gaza. Il ragazzo soffre di disturbi psichici e da oltre due anni è nelle mani di Hamas, il gruppo terroristico che controlla Gaza. Secondo i media israeliani, le autorità di Gerusalemme hanno proposto nelle scorse settimane uno scambio di prigionieri a Hamas per riportare in Israele Mengistu: in cambio della liberazione del giovane, gli israeliani hanno offerto di liberare un affiliato al gruppo terroristico, anch’egli con disturbi psichiatrici. Ma il gruppo terroristico palestinese ha rifiutato la proposta. Secondo la radio israeliana, Hamas ha dichiarato che non gli interessa lo scambio con un singolo prigioniero. Nelle loro mani, c’è anche Hisham al-Sayed, beduino israeliano con una storia molto simile a quella di Mengistu: il giovane soffre di schizofrenia e, come Avraham, si è introdotto nella Striscia di Gaza nel 2014, dove è stato catturato e, secondo fonti israeliane, imprigionato da Hamas. I destini dei due uomini non sono chiari ma, come riporta la notizia della radio israeliana, ci sono delle trattative in corso. Trattative che servono anche per riportare in Israele i corpi di due soldati di Tsahal (l’esercito israeliano), Shaul Oron e Hadar Goldin, uccisi nel conflitto di Gaza del 2014. Ma su questo fronte non ci sono state novità.

==================
== Greater love has no one than this, that he lay down his life for his friends. (John 15:13) LOVE’S SACRIFICE Jesus says the ultimate test of true love is the willingness to die for others, especially your friends. Of course, He personally demonstrated this Himself in giving His life on the cross for you and me. And today He continues to call those who follow Him to make this sacrifice as well. This classic war zone missionary story illustrates the point: The mortar rounds landed in an orphanage run by missionaries. The missionaries and one or two children were killed outright and several more children were wounded including one girl about eight years old. The medical staff who arrived to help soon realised that the young girl was the most critically injured. Without quick action she would die from shock and loss of blood. When explained to the other children that a blood transfusion was imperative, the request for a blood donor met with wide-eyed silence. Then one small hand went up and a young boy volunteered. He was quickly laid on a pallet, his arm swabbed with alcohol, and the needle inserted into his vein. Through the ordeal, he lay stiff and silent but continued to sob later turning into steady, silent crying. The medical team kept asking if it was hurting but he would shake his head and continue to cry. After a while the boy stopped crying, opened his eyes and looked questioningly at the nurse who took the needle out of his arm. When she nodded, a look of great relief spread over his face. The boy had all along thought he was dying. He misunderstood, thinking that he was to give ALL his blood so the other little girl could live. And she was his friend. RESPONSE: Jesus calls me today to show sacrificial love; especially for those I consider friends. PRAYER: Pray that this depth of love will become a reality in the church of Jesus Christ and in your life. =================  Aimee Williamson1 giorno fa (modificato) Brother.. The bible clearly teaches in eternity and that there are only 2 ways to go.. Eternal life and eternal death. When you sin against a Holy God there is punishment. Eternal. You cant believe in the promise of eternal life if you don’t believe that there is an eternity separated from God. The Bible clearly and explicitly teaches that hell is a real place to which the wicked/unbelieving are sent after death. We have all sinned against God (Romans 3:23). The just punishment for that sin is death (Romans 6:23). Since all of our sin is ultimately against God (Psalm 51:4), and since God is an infinite and eternal Being, the punishment for sin, death, must also be infinite and eternal. Hell is this infinite and eternal death which we have earned because of our sin. If there was no eternal punishment as the bible states, what is the purpose for salvation. Your not thinking from a biblical perspective brother. Your thinking from a human perspective. The punishment of the wicked dead in hell is described throughout Scripture as “eternal fire” (Matthew 25:41), “unquenchable fire” (Matthew 3:12), “shame and everlasting contempt” (Daniel 12:2), a place where “the fire is not quenched” (Mark 9:44-49), a place of “torment” and “fire” (Luke 16:23-24), “everlasting destruction” (2 Thessalonians 1:9), a place where “the smoke of torment rises forever and ever” (Revelation 14:10-11), and a “lake of burning sulfur” where the wicked are “tormented day and night forever and ever” (Revelation 20:10).   The punishment of the wicked in hell is as never ending as the bliss of the righteous in heaven. Jesus Himself indicates that punishment in hell is just as everlasting as life in heaven (Matthew 25:46). The wicked are forever subject to the fury and the wrath of God. Those in hell will acknowledge the perfect justice of God (Psalm 76:10). Those who are in hell will know that their punishment is just and that they alone are to blame (Deuteronomy 32:3-5). Yes, hell is real. Yes, hell is a place of torment and punishment that lasts forever and ever, with no end. Praise God that, through Jesus, we can escape this eternal fate (John 3:16, 18, 36). (GQ) The key word here is EVERLASTING.. Why not just believe what God is saying? In our humanity it is sometimes hard to see that little old lady who did so much good always helping people and was a model citizen in hell just for not believing in Jesus. But that is our human view point. God says there is no one that is good.. Jesus on the cross took God wrath on himself and it pleased God. Is this because God is sadistic? no. He himself came in the flesh to pay for us the ransom of our sin. The only way to him is through the shed blood of Jesus. Narrow is the way and few who find it the road that leads to everlasting life. Wide is the way and many who are on it that leads to death.. Aimee Williamson1 ore fa (MODIFICATO) Fratello .. La Bibbia insegna chiaramente nell’eternità e che ci sono solo 2 modi per andare .. La vita eterna e la morte eterna. Quando si pecchi contro un Dio santo c’è una punizione. Eterno. Non puoi credere nella promessa della vita eterna, se non si crede che ci sia un’eternità separati da Dio. La Bibbia insegna chiaramente ed esplicitamente che l’inferno è un vero e proprio luogo in cui il malvagio / non credente vengono inviati dopo la morte. Noi tutti abbiamo peccato contro Dio (Romani 3:23). La giusta punizione per il peccato è la morte (Romani 6:23). Dal momento che tutti i nostri peccati è in ultima analisi, contro Dio (Salmo 51: 4), e dal momento che Dio è un Essere infinito ed eterno, la punizione per il peccato, la morte, deve anche essere infinito ed eterno. L’inferno è questa morte infinita ed eterna, che ci siamo guadagnati a causa del nostro peccato. Se non ci fosse la punizione eterna come La Bibbia afferma, qual è lo scopo per la salvezza. Il tuo non pensando da un fratello prospettiva biblica. Il tuo pensiero dal punto di vista umano. La punizione dei malvagi morti nell’inferno è descritto in tutta la Scrittura come “fuoco eterno” (Matteo 25:41), “fuoco inestinguibile” (Matteo 3,12), “vergogna e infamia eterna” (Daniele 12: 2), un luogo dove “il fuoco non si spegne” (Marco 9: 44-49), un luogo di “tormento” e “fuoco” (Luca 16: 23-24), “distruzione eterna” (2 Tessalonicesi 1: 9), un luogo dove “il fumo del tormento sale nei secoli dei secoli” (Apocalisse 14: 10-11), e un “lago di zolfo” dove i malvagi sono “tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli” (Apocalisse 20:10).   La punizione dei malvagi nell’inferno è come non finisce mai, come la beatitudine dei giusti in cielo. Gesù stesso indica che la punizione nell’inferno è altrettanto eterna come la vita in cielo (Matteo 25:46). I malvagi sono sempre soggetti alla furia e l’ira di Dio. Coloro all’inferno sarà riconoscere la perfetta giustizia di Dio (Salmo 76:10). Coloro che sono all’inferno sapranno che la loro punizione è giusta e che solo loro sono da biasimare (Deuteronomio 32: 3-5). Sì, l’inferno è reale. Sì, l’inferno è un luogo di tormento e punizione che dura per sempre e sempre, senza fine. Lode a Dio che, per mezzo di Gesù, siamo in grado di sfuggire a questo destino eterna (Giovanni 3:16, 18, 36). (GQ) La parola chiave qui è eterno .. Perché non credere a quello che Dio sta dicendo? Nella nostra umanità a volte è difficile vedere che vecchietta che tanto ha fatto buona dose sempre persone ed è stato un cittadino modello in un inferno solo per non aver creduto in Gesù. Ma questo è il nostro punto di vista umano. Dio dice che non c’è uno che è buono .. Gesù sulla croce ha preso Dio ira su di sé ed è piaciuto a Dio. È questo perché Dio è sadico? no. Egli stesso è venuto nella carne di pagare per noi il riscatto del nostro peccato. L’unico modo per lui è attraverso il sangue versato di Gesù. Angusta la via e pochi che trovano la strada che conduce alla vita eterna. Ampia è la via e molti che sono su di esso che conduce alla morte .. https://youtu.be/qKH5fX3WtMo  I neocon tentano di controllare Trump di sitoaurora  Moon of Alabama 5 febbraio 2017  U.S. President Trump looks on following swearing-in ceremony for Defense Secretary Mattis at the Pentagon in WashingtonVi sono segnali seri secondo cui l’amministrazione Trump continua a cercare migliori relazioni con la Russia, rifiutandosi di partecipare alle frenesie in Ucraina e di essere pronta a rinunciare al catastrofico piano di cambio di regime dei neocon attuato a Kiev con l’aiuto delle organizzazioni naziste. Cerchiamo di ricapitolare. A capodanno i senatori neocon McCain e Graham erano in Ucraina ad istigare le truppe ucraine in prima linea sulla nuova lotta ai ribelli filo-russi di Donetsk e Lugansk. Qualche giorno dopo, l’ex-vicepresidente Biden si recò a Kiev. I tre sono dichiarati nemici della posizione amichevole di Trump verso la Russia. Ovviamente lo scopo per riaccendere il conflitto in Ucraina è sabotare la nuova politica estera di Trump. L’ex-presidente georgiano Saakashvilli seguì l’istigazione dell’amministrazione Bush attaccando le forze di pace russe in Ossezia del Sud. Quando la guerra finì male non ebbe alcun sperato aiuto da Washington e NATO. Poroshenko dovrebbe saperlo. Invece ha seguito istigazioni e assicurazioni dei senatori riavviando la guerra contro i separatisti. La varie agenzie stampa, anche ucraine, hanno ammesso che il governo di Kiev iniziò i combattimenti “striscianti” nella zona di nessuno che dovrebbe separare i belligeranti. Ma come al solito, i media “occidentali” ora provano a cambiare la storia e ad incolpare la Russia. Premono per una “risposta” degli Stati Uniti all'”aggressione russa”. In un primo momento sembrava che l’amministrazione Trump ne fosse colpita. La nuova ambasciatrice degli Stati Uniti alle Nazioni Unite Nikki Haley fece un discorso che potrebbe essere stato scritto dalla predecessore “sparalamenti” Samantha Powers, condannando la Russia per tutto e promettendo che le sanzioni alla Russia sarebbero rimaste. Ma due giorni dopo visitò l’ambasciatore russo alle Nazioni Unite Churkin, nella casa di New York, per fare pace. Il discorso probabilmente fu una finta o un passo falso. Il presidente ucraino Poroshenko aveva cercato per diversi giorni di fare la telefonata programmata con il presidente Trump. Ma Trump incontrò, subito, l’oppositrice di Poroshenko, Julija Timoshenko, ex-prima ministra e quantomeno figura controversa: sempre intrigante, bugiarda e pronta ad accettare e prendere enormi tangenti. Ma con un po’ di aiuto potrebbe probabilmente vincere le elezioni in Ucraina, se Poroshenko si dimettesse. Solo il 4 febbraio, Trump infine fece la telefonata con Poroshenko. La sintesi è una bomba. Parlando di “conflitto prolungato dell’Ucraina contro la Russia”, il presidente Trump aggiunse: “Lavoreremo con Ucraina, Russia e tutte le altre parti per ristabilire la pace al confine”. Il conflitto ucraino non è contro la Russia e gli scontri non sono al confine. È una guerra civile istigata dagli USA con un’operazione di cambio di regime a Kiev, dove entrambi i lati hanno supporto estero. Che Trump non la descriva così lascia ampio spazio all’interpretazione. C’è un nuovo “confine con la Russia”, lungo la linea del cessate il fuoco? Che dire del processo Minsk-2 che l’Ucraina non adotta? Che dire delle sanzioni? Ma i punti più importanti: non si menzionano armi o altri aiuti a Kiev. Non s’incolpa la Russia per il riavvio delle violenze al fronte. La mia interpretazione è: “Trump a Poroshenko (tradotto): So che l’hai fatto su ordine di McCain/Graham/Biden. Fottiti. Non avrai nulla. Sei fuori”. Poroshenko fa sparare alle sue truppe promettendo di combattere i ribelli in tutto lo spazio autonomo fino al confine con la Russia. L’intenzione reale era sabotare la politica di Trump. Poroshenko ora dovrà rivedere i piani. Trump conferma questa lettura in un’intervista a Fox News, con una parte trasmessa in anteprima (trascrizione parziale): “Bill O’Reilly: Rispetta Putin? Presidente Trump: Lo rispetto, ma… O’Reilly: Davvero? Perché? Presidente Trump: Beh, io rispetto molta gente, ma questo non significa che ho intenzione di mettermi al suo fianco. E’ il leader del suo Paese. Dico che è meglio andare d’accordo con la Russia che no. E se la Russia ci aiuta a combattere lo SIIL, una lotta importante, e il terrorismo islamico nel mondo, è ottimo. Dovrò fiancheggiarlo? Non ne ho idea. O’Reilly: Ma è un killer però. Putin è un killer. Presidente Trump: Ci sono un sacco di assassini. Abbiamo un sacco di assassini. Cosa pensa, che il nostro Paese sia innocente?” Ecco, Trump rifiuta la religione nazionale degli Stati Uniti, l’eccezionalismo. I repubblicani avrebbero mangiato vivo Obama se avesse mai detto una cosa del genere. “Suggerisci che la Russia, che uccide sempre civili sia moralmente uguale a noi che uccidiamo solo terroristi?” Ora i repubblicani staranno in silenzio e i democratici ululeranno. Nell’insieme, le ultime dichiarazioni dell’amministrazione Trump sono positive su una rinnovata cooperazione Russia-USA. Il caso ucraino non sarà un problema. Poroshenko ha ascoltato la voce del padrone sbagliato, e (deve) capirlo e andarsene immediatamente o sarà tolto di mezzo.

==================
SAUDI SALMAN SALAFITI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] tu sei un imbecille! .. e il tuo Dio? è più imbecille di te! … non mi vogliono fare accedere alla mia mail! [ http://fastmail.fastwebnet.it/cp/ps/Main/login/Authenticate?l=it Segnalato sito malevolo. Il sito web fastmail.fastwebnet.it è stato segnalato come sito web malevolo ed è stato bloccato sulla base delle impostazioni di sicurezza correnti.  =========== La visita di Putin in Ungheria: ci sarà un fronte anti-Soros? di sitoaurora Ruslan Ostashko, 3 febbraio 2017 – Fort Russ4017860 La visita di Vladimir Putin a Budapest smuove media europei e ucraini. Prima di tutto, ognuno è offeso dal fatto che il presidente russo sia tranquillamente sbarcato in un Paese appartenente a UE e NATO, trovando comprensione e supporto completi. In secondo luogo, la Russia potrebbe offrire ai Paesi dell’UE condizioni per una cooperazione molto vantaggiose che potrebbero superare tutti i discorsi sulla solidarietà europea contro la Russia. Come sempre, viene improvvisamente riscoperto che le ricchezze dovute alla collaborazione con la Russia trionfano sul male. Inoltre, il Primo ministro ungherese Viktor Orban sabota la “giovane democrazia ucraina” affermando che il transito del gas dall’Ucraina non è affidabile, e che l’Ungheria supporta la diversificazione delle fonti. Tradotto dal linguaggio diplomatico ungherese, semplicemente suona così: “Ucraina e Naftogaz sono fuori, sosteniamo Nord Stream 2 attraverso cui Putin ha promesso di fornirci il gas”. Ora l’Ucraina ha la sfortuna di perdere ancora un altro Paese europeo a sostegno di Nord stream 2. In questo contesto, la risoluzione presentata alla Verkhovna Rada per ridurre i diritti delle minoranze russa e ungherese in Ucraina sembra di grande attualità. Farà ulteriormente infuriare Budapest, che per tradizione protegge ferocemente i diritti delle minoranze ungheresi negli altri Paesi. Qui è necessario dire qualcosa sul premier ungherese il cui comportamento ha così sconvolto i media europei e ucraini, per non parlare di Angela Merkel. Viktor Orban è un “Poroshenko al contrario”. Per esempio, invece di servire Fondo monetario internazionale, Commissione europea, Hillary Clinton e George Soros, li ha sempre affrontati in modo aspro uscendone sempre vincitore. Il primo ministro ungherese non è Che Guevara, e conosce perfettamente i limiti, ma ha comunque semplicemente scacciato la delegazione del FMI da Budapest e chiuso le fondazioni di Soros, nonostante l’Ungheria sia sempre stata considerata fondamentalmente proprietà di tale miliardario statunitense. Fu anche sempre ai ferri corti con Hillary Clinton per divergenze ideologiche, e non esitò ad ignorare la Commissione europea quando avanzava pretese dall’Ungheria, che sempre l’ignorava al massimo quando si trattava di assegnare fondi europei per il Paese. Nonostante il comportamento chiassoso e i diversi tentativi di organizzare rivoluzioni colorate in Ungheria, Orban è da molti anni al potere, e l’Ungheria rimane nell’UE; esempio di come proteggere correttamente gli interessi nazionali. Forse il successo degli ungheresi è legato al fatto che l’Ungheria ha un’élite nazionalista e non un’oligarchia cleptocratica come l’Ucraina. Purtroppo, l’Ungheria difficilmente pone il veto sull’estensione delle sanzioni UE contro la Russia. Il prezzo sarebbe troppo costoso, e Orban è prima di tutto un pragmatico. I 6,5 miliardi di dollari che l’Ungheria perde ogni anno per le sanzioni sono meno di quanto l’Ungheria si priverebbe dall’Unione Europea. Tuttavia, in primo luogo l’Ungheria potrebbe sostenere alcuni pesi massimi europei sulla questione, ad esempio se dei nuovi governi francesi o italiani si opponessero al rinnovo delle sanzioni. Ma l’Ungheria ha uno scopo leggermente diverso. Con l’esempio della cooperazione tra Ungheria e Russia, con la costruzione di una centrale nucleare ultramoderna, si distruggono i miti sulla Russia. In primo luogo, sarà chiaro che cooperarvi è vantaggioso. In secondo luogo, la Russia non è un distributore di benzina con un’economia “a pezzi”, ma un esportatore di alta tecnologia a prezzi accessibili. In terzo luogo, con la Russia si può collaborare anche in una sfera complessa come l’energia nucleare. Questo è veramente vantaggioso, ma ovviamente non interessa i clintoniani ottusi pagati da Soros nell’eurocommissione, ma funziona meravigliosamente presso le élite imprenditoriali europee e quei politici per cui gli interessi dei loro Paesi sono più importanti dell’ideologia di Victoria Nuland. E, infine, con l’ascesa di Donald Trump al potere vi è l’opportunità, per coloro che vogliono e devono urgentemente e radicalmente riformare l’Unione europea, d’iniziare finalmente a lavorare per i cittadini comunitari, non per il pugno di oligarchi sovranazionali di cui parlava Vladimir Putin a Valdaj. I politici europei coltivati nei laboratori della CIA e del dipartimento di Stato chiedono ora che l’Europa solidarizzi di fronte alla minaccia del “putinismo” e del “trumpismo”, che potrebbe distruggere l’Unione europea. Il caso dell’Ungheria dimostra che non ci sarà tale “solidarietà”. Putin e Trump mineranno la burocrazia europea dall’esterno, mentre gente come Orban, Beppe Grillo, Marine Le Pen e Geert Wilders dall’interno, fin quando sarà completamente distrutta. Ho detto spesso che ogni impero che comprenda l’Ucraina alla fine sparisce. Questa volta, l’Unione europea crollerà anche se all’Ucraina, che lo voleva sul serio, ma non è stato permesso entrare. La storia ha un buon senso dell’umorismo. ===========       Follie sull’attacco degli Stati Uniti nello Yemen. di sitoaurora. Moon of Alabama, 2 febbraio 2017 Tra le accuse fasulle a Trump vi sono quelle sull’assalto della forza speciale degli Stati Uniti nello Yemen, accaduto poche ore prima: “La casa della famiglia di un capo tribale, vicino a membri yemeniti di al-Qaida, fu perquisita da un commando per operazioni speciali. Un convertiplano statunitense fu abbattuto durante il raid. Un soldato ucciso e diversi feriti. I commando statunitensi risposero con il consueto panico, uccidendo a vista e bombardando qualsiasi caseggiato nelle vicinanze. Secondo fonti locali tra 30 e 57 yemeniti sono stati uccisi, tra cui otto donne e otto bambini. L’esercito statunitense affermava, come sempre, che non vi erano civili feriti nel raid. Una bambina uccisa era la figlia di 8 anni del propagandista di al-Qaida Anwar al-Awlaki”. La prima descrizione regge bene contro le successive di NBC, Washington Post e New York Times. L’incidente è andato come descritto. Ma una questione resta aperta, il motivo del raid. Militari e amministrazione parlano d’intelligence, sequestro di portatili, hard-drive e simili. Ma non è una buona spiegazione per un raid complesso per cui erano necessarie molte risorse e supporto. Si è notato che “fonti yemenite affermano che almeno due uomini furono arrestati dai militari degli Stati Uniti”. Il Comando Centrale degli Stati Uniti sostiene di non aver preso prigionieri ma solo materiale per l’intelligence. Ma pochi giorni prima affermò che non c’erano stati civili feriti, ed ora l’ammette. L’istinto dice che se ne sentirà parlare. Vi sono anche certe teorie cospirative sul raid. Marcy Wheeler, alias Emptywheel, titolava: Trump soddisfa un’altra promessa elettorale: uccide una bambina americana, e chiedeva “Era questo il punto?” Una teoria folle e impossibile. Trump era in carica da meno di dieci giorni. Il “raid” con il Team 6 dei SEAL, le forze speciali dell’UAE, elicotteri d’attacco, convertiplani MV-22, diversi droni e mezzi d’intelligence dei marines, più una nave al largo della costa che ha fatto decollare aviogetti Harrier e chissà che altro. Un’organizzazione come l’esercito statunitense non può assolutamente controllare, organizzare e coordinare tale massa di mezzi differenti senza diverse settimane di intensi preparativi. E’ impossibile che Trump abbia ordinato questo raid in pochissimi giorni e solo per uccidere una ragazzina. Inoltre, la gerarchia militare avrebbe molto probabilmente rifiutato tale ordine. Si può presentare il pezzo di Marcy nella dissezione sui Liberali sull’orlo di una crisi di nervi. Nota: un fanfarone alla Casa Bianca non fa cadere il cielo. Un altro pezzo folle è stato pubblicato da Reuters: “Ufficiali statunitensi hanno detto a Reuters che Trump approvò la sua prima operazione antiterrorismo segreta senza abbastanza intelligence, supporto a terra o preparativi adeguati. Perciò, i tre ufficiali hanno detto, la squadra SEAL è finita su una base di al-Qaida rinforzata da mine, cecchini e un contingente più grande del previsto di estremisti islamici armati fino ai denti”. Ci si chiede se questi tre “ufficiali statunitensi” cerchino di tradire Trump e i suoi consiglieri. Gli assaltatori sicuramente ebbero l’intelligence, precedente e attuale, e sicuramente abbastanza forze a terra e in aria. E molto supporto, ricevuto nel momento necessario. I “tre ufficiali” mentivano anche sulla “base rinforzata di al-Qaida”. Le immagini mostrano alcune case di un piccolo villaggio tribale. Tutte le notizie dallo Yemen parlano di famiglie di uomini del posto arruolati dai sauditi come combattenti anti-Huthi. A volte si allineano ai gruppi di al-Qaida locali, supportati sempre dai sauditi, ma senza farne dei terroristi. L’attacco nello Yemen sarà stato programmato dall’amministrazione Obama per ragioni che probabilmente non sapremo. Fu poi ritardato e consegnato “chiavi in mano” all’amministrazione Trump. Ciò che mi chiesi giorni fa è ciò che ora riporta il New York Times: “cenando con il suo neo-segretario alla Difesa e il presidente del Joint Chiefs of Staff, al presidente Trump si presentò la prima di molte decisioni vitali (…) anche il vicepresidente Mike Pence e Michael T. Flynn, consigliere per la sicurezza nazionale, partecipavano alla cena… Obama non agì perché il Pentagono voleva lanciare l’attacco in una notte senza luna e la successiva si sarebbe avuta dopo la fine del suo mandato… Mesi di pianificazione dettagliata, durante l’amministrazione Obama (…) del dipartimento della Difesa, hanno portato alla revisione legale delle operazioni che Trump ha approvato e che un avvocato del Pentagono aveva controfirmato”. Gli “ufficiali statunitensi” che Reuters cita dovrebbero saperlo. Perché spacciano falsità e, quindi, incolpano non solo Trump, ma anche Mattis, Dunford e Flynn, ex-generali che hanno approvato la missione? C’è qualche sciocchezza su un tentato “colpo di Stato militare” amatoriale contro Trump, su cui Rosa Books fantastica? L’attacco nello Yemen era una cattiva idea. Uccidere alcuni yemeniti che lavoravano per l'”alleato” degli Stati Uniti, l’Arabia Saudita, per cosa? Per farsi odiare darispettivi famiglie, clan e alleati tribali per i prossimi decenni? Poi c’è l’inefficienza operativa. Secondo New York Times e altri, i SEAL furono rilevati all’inizio, riconosciuto ciò, procedettero. L’effetto sorpresa era sparito e finirono in un’imboscata. L’operazione avrebbe dovuto essere interrotta non appena notato che non andava come previsto. S’incasinarono proprio come il loro comando, fino ai vertici, Obama e Trump. Basti pensare alla lotta tra gli “alleati” locali nella guerra nello Yemen. Dal mio commento sul sito di Marcy: “si consideri il quadro. I sauditi vogliono uno Yemen unito sotto il loro pieno controllo. Gli Emirati Arabi Uniti (che si dicono alleati dei sauditi) supportano il separatismo nel sud dello Yemen. Dubai Port (DPWorld) vuole i diritti esclusivi su Aden e i terminali petroliferi nel sud dello Yemen. (Per evitare i problemi strategici dello stretto di Hormuz). Dopo che le forze degli Emirati Arabi Uniti presero Aden, furono attaccate da al-Qaida (e SIIL) sostenuta dai sauditi. L’esercito statunitense sostiene gli Emirati Arabi Uniti in questa lotta intestina, perché non gradisce il supporto saudita ad al-Qaida. L’attacco di Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti a una banda di mercenari sauditi “allineati ad al-Qaida”, era più contro i sauditi che contro al-Qaida”. A meno che non vi sia davvero un grande segreto ancora da svelare, il raid fu pianificato ed effettuato con (tipica di Obama) meschinità più che per necessità strategica. Che Trump fosse d’accordo è stato uno stupido errore di cui oramai probabilmente si rammarica. Tutto può e va criticato. Ma non servono teorie cospirative infondate su alcune incursioni spontanee che Trump non ha ordinato per cattiveria o incompetenza. Ci sono molte ragioni per attaccarlo, ma inventarsi storie sul “vincitore malvagio”, alla fine l’aiutano.  in che acque naviga la Barca di PIETRO? ] Ordine di Malta, lo scandalo contraccettivi esiste. di Riccardo Cascioli02-02-2017. Malteser international. Non solo distribuzioni di contraccettivi e abortivi in Myanmar, Kenya, Sud Sudan e anche in Germania per molti anni, ma anche la giustificazione teorica a questo comportamento contrario all’insegnamento della Chiesa. Altro che piccolo incidente in Myanmar, subito bloccato non appena scoperto. Stiamo parlando dello scandalo alla base dello scontro degli ultimi mesi all’interno del Sovrano Ordine Militare di Malta (clicca qui e qui) assurto agli onori della cronaca per via della clamorosa ingerenza della Santa Sede che ha costretto a dare le dimissioni il Gran Maestro Matthew Festing, reo di aver destituito in dicembre il Gran Cancelliere Albrecht Boeselager. Grazie all’intervento diretto del Papa, quest’ultimo è stato reintegrato nella sua posizione la scorsa settimana dal Consiglio Sovrano.  Boeselager era finito nel mirino perché, in qualità di Grande Ospidaliere dell’Ordine dal 1989 al 2014, aveva la responsabilità diretta di Malteser International, l’organismo dell’Ordine di Malta che si occupa di soccorso internazionale: oltre 120 progetti in 24 paesi di tutto il mondo. Ebbene proprio Malteser International, che ha sede in Germania dove è stata fondata nel 2005 come sviluppo di Malteser Germania, è stata accusata di partecipare a progetti sanitari – per la prevenzione dell’Aids e per i servizi di salute riproduttiva – che includevano la distribuzione di contraccettivi. Finora, Boeselager ha rigettato qualsiasi responsabilità e ha parlato di un solo caso di un progetto in Myanmar, subito da lui interrotto non appena si è reso conto di quanto accadesse. Ma la documentazione in nostro possesso – in parte rintracciabile su internet – dice che le cose stanno ben diversamente: al centro della vicenda ci sono programmi di soccorso anche in paesi africani; e comunque non di “incidenti” si tratta ma dell’applicazione sistematica delle linee guida della stessa Malteser International.  Il tutto si sarebbe svolto all’insaputa del Gran Maestro, che dal Grande Ospedaliere avrebbe dovuto avere comunicazione di tutto quanto accadeva sul campo. Solo nel 2014 al Gran Maestro sarebbero giunte indicazioni su quanto accadeva in Myanmar ma anche in Kenya e Sud Sudan. Da qui la decisione di Frà Matthew Festing di nominare una commissione d’inchiesta interna, il 29 maggio 2015. La commissione, formata dai professori John Haas, Luke Gormally e Neil Weir, ha prodotto così un rapporto, consegnato nelle mani del Gran Maestro nel febbraio 2016, da cui sono poi scaturiti i tentativi di chiarimento e attribuzione di responsabilità che hanno avuto l’epilogo a dicembre, con la destituzione di Boeselager da parte di Festing. Ma cosa ha trovato la Commissione? ATTIVITA’ SUL CAMPO Anzitutto «c’è una chiara evidenza del coinvolgimento di Malteser International in progetti sanitari – prevenzione di HIV e AIDS, altre malattie sessualmente trasmessibili e pianificazione delle nascite – che includono la distribuzione dei contraccettivi».  Evidenze riguardano un progetto in Kenya (2006-2011) per l’assistenza e la cura di malati di Aids, finanziato da una famosa Organizzazione americana antinatalista e abortista: Pathfinder International; un altro progetto in Myanmar (2006-2011) legato al Global Fund per combattere AIDS, Tubercolosi e Malaria: anche qui distribuzione di preservativi a gogo. E poi ancora altri progetti tra il 2006 e il 2015 – anche in collaborazione con Save the Children – nelle aree della Birmania abitate dall’etnia Shan – per prevenire malattie sessualmente trasmissibili o per controllare le nascite. Oltre ai profilattici, distribuiti in gran quantità, pillole contraccettive, diaframmi e perfino il famigerato contraccettivo iniettabile Depo-Provera). Infine il rapporto riporta il caso di una inserzione per la ricerca di un consulente per l’assistenza a malati di Aids e Hiv, nel 2010 sempre in Myanmar: tra le caratteristiche del candidato ci deve essere anche la capacità di «insegnare l’uso corretto ed efficace del preservativo». Oltre al rapporto interno, prove del coinvolgimento diretto di Malteser International in programmi che contraddicono l’insegnamento morale della Chiesa, si trovano in un altro rapporto (clicca qui) scritto dall’Istituto Lepanto (Usa). Qui le magagne di Malteser si trovano descritte nei Rapporti annuali delle singole agenzie dell’ONU, come Unaids o Undp: milioni e milioni di dollari di finanziamento in cambio di un sostegno alle politiche di controllo delle nascite. E nel 2011-2012, tale attività ha raggiunto anche il Sud Sudan NON È UN CASO Ancora più interessante per il nostro discorso, è la parte del Rapporto dedicata alla posizione teorica riguardo l’uso di contraccettivi. Qui si fa riferimento alle Linee Guida, dal titolo: Bioetica – Princìpi base a riguardo di pianificazione delle nascite e salute riproduttiva. Secondo tali linee, «i contraccettivi vanno distribuiti per programmare le nascite in circostanze in cui le coppie non possono applicare i metodi naturali». Inoltre «è accettabile in principio l’uso dei preservativi per prevenire la trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili». Ancora: «Malteser International esprime neutralità sulla possibilità di dare informazioni sui metodi per prevenire la trasmissione del virus HIV». Per finire con un’affermazione di compromesso: «Ci sono situazioni in cui Malteser International deve trovare un equilibrio tra l’insegnamento della Chiesa e ciò che viene percepito come tale». Nel rapporto 2005 di Unaids, nel profilo dedicato ai partner delle agenzie Onu, Malteser International viene indicata come organizzazione esperta di pianificazione familiare, con attività di distribuzione di contraccettivi. Insomma è chiaro che la distribuzione di contraccettivi non è affatto un incidente di percorso, ma il frutto di una convinzione maturata negli anni e che tuttora resiste. Tanto più, sostiene il Rapporto, che a tale prassi – che si oppone al magistero della Chiesa – è stato offerto anche un fondamento teologico, grazie all’assistente spirituale, il vescovo Marc Stenger, di Troyes. Proprio all’influenza di Stenger si attribuisce una condotta etica che però è incompatibile con la Dottrina sociale della Chiesa. UN PROBLEMA GLOBALE Non si può dire peraltro che questo sia un solo problema dell’Ordine di Malta: lavorando in stretto contatto con altre Ong e ricevendo denaro dall’Onu, in questi decenni tante Organizzazioni non governative cattoliche hanno accettato tranquillamente di inserire la contraccezione tra i servizi messi a disposizione della popolazione.  Ma tornando alla situazione interna dell’Ordine di Malta, il Rapporto e l’altra documentazione accessibile pongono sotto una diversa luce il recente scontro tra il Gran Maestro e il Gran cancelliere, tra Festing e Boeselager. È un dato di fatto che, malgrado le buone intenzioni, l’intervento del Papa e della Segreteria di Stato vaticana hanno rimesso in sella il responsabile di questa deriva morale, e mandato a casa il Gran Maestro. http://www.lanuovabq.it/it/articoli-ordine-di-malta-lo-scandalo-contraccettivi-esiste-18825.htm  YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    youtube 666 ] ora, tu puoi mandare in discoteca le tue lucertole, scorpioni e vampiri: adesso? io non mi sento aggressivo! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    Louvre: l’assalitore islamico non risponde ] appendetelo per una gamba al soffitto, così anche lui incomincerà a vedere come Allah è vicino a SATANA: il Signoraggio Bancario: alto tradimento Costituzionale: Regime massonico Bildenberg http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/02/05/louvre-lassalitore-non-risponde_21e5d450-3c22-46c6-b809-3c0e6906c65e.html lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    SAUDI SALMAN SALAFITI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] tu sei un imbecille! [ ma se non può resistermi SATANA SPA FED NWO, poi, la tua Bestia ALLAH un demonio? è sempre meno di lui! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah2 ore fa https://www.facebook.com/giancarlo.trieste Gian Carlo ha detto: “perchè sei pazzo, e questo tutti lo possono vedere!” ma, poiché io lo ho bloccato: lui nemmeno mi dovrebbe vedere, figurati se: lui può incollare il suo “omicidio di personalità” al mio commento che è un sottocanale: di secondo livello: a cui nessuno può incollare qualcosa! Questi sono quelli della CIA: i satanisti? che mi stanno insultando? io ho denunciato questo /giancarlo.trieste a facebook, ma, in facebook, poi, mi hanno risposto: “come noi possiamo disubbidire a Troika MERKEL?” lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah1 ora fa benvenuti nell’ERA di SATANA Allah Bildenberg Rothschild SpA FED BCE FMI BM NWO shariah ] di questo 666: micro-chip il libro biblico di Apocalisse 13,15 Le fu anche concesso di animare la statua della bestia sicché quella statua perfino parlasse e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero la statua della bestia. 16 Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; 17 e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. 18 Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei. o Rivelazione di San Giovanni Apostolo, lo aveva già detto 2000 anni fa! Per la prima volta una società belga impianta chip sotto pelle ai suoi dipendenti, 05.02.2017 La società belga Newfusion, specializzata in marketing digitale, ha collocato sotto la pelle dei suoi dipendenti dei chip elettronici per aprire le porte dell’ufficio e usare i computer. A riferirlo è stato il sito del giornale Soir, secondo cui la “chiave” sottocutanea elettronica, contenente i dati personali, ha sostituito il badge dei dipendenti. Le dimensioni del microprocessore impiantato non superano il chicco di riso, il suo costo è di 100 euro. Il giornale non riferisce se è stata la società a pagare per i chip e per il suo impianto sotto pelle. Questo metodo è stato usato in Belgio per la prima volta. lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah11 minuti fa Follie sull’attacco degli Stati Uniti nello Yemen. di sitoaurora. Moon of Alabama, 2 febbraio 2017 Tra le accuse fasulle a Trump vi sono quelle sull’assalto della forza speciale degli Stati Uniti nello Yemen, accaduto poche ore prima: “La casa della famiglia di un capo tribale, vicino a membri yemeniti di al-Qaida, fu perquisita da un commando per operazioni speciali. Un convertiplano statunitense fu abbattuto durante il raid. Un soldato ucciso e diversi feriti. I commando statunitensi risposero con il consueto panico, uccidendo a vista e bombardando qualsiasi caseggiato nelle vicinanze. Secondo fonti locali tra 30 e 57 yemeniti sono stati uccisi, tra cui otto donne e otto bambini. L’esercito statunitense affermava, come sempre, che non vi erano civili feriti nel raid. Una bambina uccisa era la figlia di 8 anni del propagandista di al-Qaida Anwar al-Awlaki”. La prima descrizione regge bene contro le successive di NBC, Washington Post e New York Times. L’incidente è andato come descritto. Ma una questione resta aperta, il motivo del raid. Militari e amministrazione parlano d’intelligence, sequestro di portatili, hard-drive e simili. Ma non è una buona spiegazione per un raid complesso per cui erano necessarie molte risorse e supporto. Si è notato che “fonti yemenite affermano che almeno due uomini furono arrestati dai militari degli Stati Uniti”. Il Comando Centrale degli Stati Uniti sostiene di non aver preso prigionieri ma solo materiale per l’intelligence. Ma pochi giorni prima affermò che non c’erano stati civili feriti, ed ora l’ammette. L’istinto dice che se ne sentirà parlare. Vi sono anche certe teorie cospirative sul raid. Marcy Wheeler, alias Emptywheel, titolava: Trump soddisfa un’altra promessa elettorale: uccide una bambina americana, e chiedeva “Era questo il punto?” Una teoria folle e impossibile. Trump era in carica da meno di dieci giorni. Il “raid” con il Team 6 dei SEAL, le forze speciali dell’UAE, elicotteri d’attacco, convertiplani MV-22, diversi droni e mezzi d’intelligence dei marines, più una nave al largo della costa che ha fatto decollare aviogetti Harrier e chissà che altro. Un’organizzazione come l’esercito statunitense non può assolutamente controllare, organizzare e coordinare tale massa di mezzi differenti senza diverse settimane di intensi preparativi. E’ impossibile che Trump abbia ordinato questo raid in pochissimi giorni e solo per uccidere una ragazzina. Inoltre, la gerarchia militare avrebbe molto probabilmente rifiutato tale ordine. Si può presentare il pezzo di Marcy nella dissezione sui Liberali sull’orlo di una crisi di nervi. Nota: un fanfarone alla Casa Bianca non fa cadere il cielo. Un altro pezzo folle è stato pubblicato da Reuters: “Ufficiali statunitensi hanno detto a Reuters che Trump approvò la sua prima operazione antiterrorismo segreta senza abbastanza intelligence, supporto a terra o preparativi adeguati. Perciò, i tre ufficiali hanno detto, la squadra SEAL è finita su una base di al-Qaida rinforzata da mine, cecchini e un contingente più grande del previsto di estremisti islamici armati fino ai denti”. Ci si chiede se questi tre “ufficiali statunitensi” cerchino di tradire Trump e i suoi consiglieri. Gli assaltatori sicuramente ebbero l’intelligence, precedente e attuale, e sicuramente abbastanza forze a terra e in aria. E molto supporto, ricevuto nel momento necessario. I “tre ufficiali” mentivano anche sulla “base rinforzata di al-Qaida”. Le immagini mostrano alcune case di un piccolo villaggio tribale. Tutte le notizie dallo Yemen parlano di famiglie di uomini del posto arruolati dai sauditi come combattenti anti-Huthi. A volte si allineano ai gruppi di al-Qaida locali, supportati sempre dai sauditi, ma senza farne dei terroristi. L’attacco nello Yemen sarà stato programmato dall’amministrazione Obama per ragioni che probabilmente non sapremo. Fu poi ritardato e consegnato “chiavi in mano” all’amministrazione Trump. Ciò che mi chiesi giorni fa è ciò che ora riporta il New York Times: “cenando con il suo neo-segretario alla Difesa e il presidente del Joint Chiefs of Staff, al presidente Trump si presentò la prima di molte decisioni vitali (…) anche il vicepresidente Mike Pence e Michael T. Flynn, consigliere per la sicurezza nazionale, partecipavano alla cena… Obama non agì perché il Pentagono voleva lanciare l’attacco in una notte senza luna e la successiva si sarebbe avuta dopo la fine del suo mandato… Mesi di pianificazione dettagliata, durante l’amministrazione Obama (…) del dipartimento della Difesa, hanno portato alla revisione legale delle operazioni che Trump ha approvato e che un avvocato del Pentagono aveva controfirmato”. Gli “ufficiali statunitensi” che Reuters cita dovrebbero saperlo. Perché spacciano falsità e, quindi, incolpano non solo Trump, ma anche Mattis, Dunford e Flynn, ex-generali che hanno approvato la missione? C’è qualche sciocchezza su un tentato “colpo di Stato militare” amatoriale contro Trump, su cui Rosa Books fantastica? L’attacco nello Yemen era una cattiva idea. Uccidere alcuni yemeniti che lavoravano per l'”alleato” degli Stati Uniti, l’Arabia Saudita, per cosa? Per farsi odiare darispettivi famiglie, clan e alleati tribali per i prossimi decenni? Poi c’è l’inefficienza operativa. Secondo New York Times e altri, i SEAL furono rilevati all’inizio, riconosciuto ciò, procedettero. L’effetto sorpresa era sparito e finirono in un’imboscata. L’operazione avrebbe dovuto essere interrotta non appena notato che non andava come previsto. S’incasinarono proprio come il loro comando, fino ai vertici, Obama e Trump. Basti pensare alla lotta tra gli “alleati” locali nella guerra nello Yemen. Dal mio commento sul sito di Marcy: “si consideri il quadro. I sauditi vogliono uno Yemen unito sotto il loro pieno controllo. Gli Emirati Arabi Uniti (che si dicono alleati dei sauditi) supportano il separatismo nel sud dello Yemen. Dubai Port (DPWorld) vuole i diritti esclusivi su Aden e i terminali petroliferi nel sud dello Yemen. (Per evitare i problemi strategici dello stretto di Hormuz). Dopo che le forze degli Emirati Arabi Uniti presero Aden, furono attaccate da al-Qaida (e SIIL) sostenuta dai sauditi. L’esercito statunitense sostiene gli Emirati Arabi Uniti in questa lotta intestina, perché non gradisce il supporto saudita ad al-Qaida. L’attacco di Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti a una banda di mercenari sauditi “allineati ad al-Qaida”, era più contro i sauditi che contro al-Qaida”. A meno che non vi sia davvero un grande segreto ancora da svelare, il raid fu pianificato ed effettuato con (tipica di Obama) meschinità più che per necessità strategica. Che Trump fosse d’accordo è stato uno stupido errore di cui oramai probabilmente si rammarica. Tutto può e va criticato. Ma non servono teorie cospirative infondate su alcune incursioni spontanee che Trump non ha ordinato per cattiveria o incompetenza. Ci sono molte ragioni per attaccarlo, ma inventarsi storie sul “vincitore malvagio”, alla fine l’aiutano. lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    SAUDI SALMAN SALAFITI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] tu sei un imbecille! .. e il tuo Dio? è più imbecille di te! … non mi vogliono fare accedere alla mia mail! [ http://fastmail.fastwebnet.it/cp/ps/Main/login/Authenticate?l=it Segnalato sito malevolo. Il sito web fastmail.fastwebnet.it è stato segnalato come sito web malevolo ed è stato bloccato sulla base delle impostazioni di sicurezza correnti. lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah2 ore fa youtube 666 depravato Salman Erdogan OCI Bildenberg regime ] tu stai per morire [ in base a quale diritto internazionale, tu puoi dire: “gli ebrei non devono mai avere una loro Patria, perché, è quel caprone di Rothschild, che, lui impregnò: la nonna di Hitler, la sua 22anni cameriera: che, Rothschild, proprio lui è il nonno di Hitler. Perché, è Rothschild: il nostro Faraone e Padrone Fariseo Talmud Kabbalah, che, proprio lui il Gufo: proprio lui ha maledetto: tutti gli ebrei, e poi, tu hai detto: “così è giusto tutti gli ebrei non devono mai avere una Patria: perché noi dobbiamo pagare il signoraggio bancario a Rothschild!”  youtube 666 depravato GENDER ideologia ] tu stai per morire: nella WW3nuclere [ se, tu vuoi fare felice Rothschild Regime Bildenberg PD, alto tradimento Costituzionale il Signoraggio Bancario! poi, commettere ogni abuso: contro le LEGGI NATURALI e UNIVERSALI, contro: le Leggi del Regno di JHWH & ( my kingdom ) Israele: in casa tua, e poi, tu vuoi andare all’INFERNO, prendere un 200: tra: disfunzioni e malattie anali rettali, distruggere la tua vita, e poi, tu vai a dire gli islamici nazisti paranoici dogmatici shariah genocidio:,”ok! voi venite voi: a fare i figli: al posto mio, perché, io non sono capace neanche ad educare me stesso” ok, tu la puoi fare, questa tua profanazione e autodistruzione: a livello individuale, perché, io non sono la tua balia. Ma quando tu con la tu religione teosofia satanica ideologia dogmatica: DARWIN GENDER, evoluzionismo ideologico e satanismo: tu vuoi portare, le tue perversioni: sul piano sociale e politico, questo diventa ALTO TRADIMENTO il SIGNORAGGIO BANCARIO: poi, tu diventi tu, un criminale sociale: e tu puoi essere soltanto condannato a morte! .. ed il fatto che tu hai il FMI FED BCE NWO Regime Massonico la Piramide occhio di Lucifero i Farisei AiPAC SpA FED FMI NWO, questo non sarà mai riconosciuto dal Regno di ISRAELE: esercito del Signore JHWH; suo caro e sua cavalleria!  https://www.facebook.com/giancarlo.trieste Gian Carlo ha detto: “perchè sei pazzo, e questo tutti lo possono vedere!” ma, poiché io lo ho bloccato: lui nemmeno mi dovrebbe vedere, figurati se: lui può incollare il suo “omicidio di personalità” al mio commento che è un sottocanale: di secondo livello: a cui nessuno può incollare qualcosa! Questi sono quelli della CIA: i satanisti? che mi stanno insultando? io ho denunciato questo /giancarlo.trieste a facebook, ma, in facebook, poi, mi hanno risposto: “come noi possiamo disubbidire a Troika MERKEL?” http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2017/02/05/israele-manifestazione-ebrei-arabi_11742775-fb4e-44b2-93e8-07c268aa7b39.html lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah3 ore fa youtube 666 depravato ] tu stai per morire [ se, tu vuoi fare felice Rothschild Regime Bildenberg PD, commettere ogni abuso: contro le LEGGI NATURALI e UNIVERSALI, contro: le Leggi del Regno di JHWH & ( my kingdom ) Israele: in casa tua, e poi, tu vuoi andare al’INFERNO, prendere un 200: tra: disfunzioni e malattie anali rettali, distruggere la tua vita, e poi, tu vai a dire gli islamici nazisti paranoici dogmatici shariah genocidio:,”ok! voi venite voi: a fare i figli: al posto mio, perché, io non sono capace neanche ad educare me stesso” ok, tu la puoi fare, questa tua profanazione e autodistruzione: a livello individuale, perché, io non sono la tua balia. Ma quando tu con la tu religione teosofia satanica ideologia dogmatica: DARWIN GENDER, il satanismo: tu vuoi portare, le tue perversioni: sul piano sociale e politico, questo diventa ALTO TRADIMENTO il SIGNORAGGIO BANCARIO: poi, tu diventi un criminale sociale: e tu puoi essere soltanto condannato a morte! .. ed il fatto che tu hai il FMI FED BCE NWO Regime Massonico la Piramide occhio di Lucifero i Farisei AiPAC, questo non sarà mai riconosciuto dl Regno di ISRAELE: esercito del Signore JHWH ; suo caro e sua cavalleria! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah Nwo Lilith Owl da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare:  DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚] BRUCIA SATANA 666 Allah  shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s  name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro  JHWH holy, in Eterno e per sempre lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    youtube 666 ] il ballo a ritmo di urla strazianti, che, loro dovranno fare all’inferno, con i loro demoni aguzzini su piastre di acciaio incandescente? quella sarà tutt’altra musica! [ pentiti marrano] tu non hai ancor resistito fino al sangue nella tua lotta contro il peccato! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    #IRAN ] perché ti meravigli? Unius REI è il “RE dei Re” non potrebbe mai essere il lakké di qualcuno! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    perché, gli assassini seriali islamici: Ummah MEcca Kaaba, i nazisti shariah, paranoici dogmatici maniaci religiosi, loro devono diventare gli eroi? e perché, noi non abbiamo fatto sfilare anche la vedova del poliziotto israeliano? QUESTO TUTTI LO POSSONO GIUDICARE: i SODOMITICI Regime Rothschild Bildenberg hanno deciso di seppellire la civiltà ebraico cristiana: perché questo è il tempo dei Farisei usurai: alto tradimento costituzionale il SIGNORAGGIO BANCARIO, massoni, mostri, satanisti e islamici: tutte le bestie di Satana: l’Anticristo e le sue scimmie evolute Darwin GENDER ideologia teosofia! Quindi in NWO è contrario a dare una Patria a tutti gli ebrei, perché i Padroni delle SPA Banche Centrali devono continuare a fare i padroni del mondo degli schiavi goyim (tutti gli israeliani senza genealogia paterna )… buon microchip a tutti, allora, dato che Satana è il vostro Dio! certo, voi state per morire tutti, come bestie, nella guerra mondiale nucleare! TEL AVIV, 5 FEB – Al grido di ‘Rifiutiamo di essere nemici’ migliaia di israeliani, ebrei e musulmani, hanno partecipato ieri a Tel Aviv ad una manifestazione organizzata da diversi gruppi di sinistra assieme con il Partito comunista.  All’ origine della manifestazione vi sono le recenti demolizioni di abitazioni abusive da parte della polizia in due località arabe. In una di esse, nel villaggio di Um el-Hiran (Neghev), si sono sviluppati duri scontri conclusisi con la morte di un beduino del posto e di un agente di polizia. Il deputato comunista Dov Chenin ha detto che la manifestazione costituisce ”una voce di speranza e di normalità di fronte ad un governo che sceglie la incitazione e l’odio”. ”Non consentiremo al premier Benyamin Netanyahu – ha promesso – di accendere fiammate di odio” a danno della minoranza araba. Alla manifestazione ha partecipato anche Amal al-Khyam, la vedova del beduino rimasto ucciso negli incidenti di Um el-Hiran. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2017/02/05/israele-manifestazione-ebrei-arabi_11742775-fb4e-44b2-93e8-07c268aa7b39.html lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    Forse non c’è in cantiere questo DDL? NESSUNO LO HA PROPOSTO? Forse, per fortuna era un falso? .. ma, non bisogna mai abbassare la guardia! I CITTADINI CARBONIZZATI DI SODOMA? TUTTA GENTAGLIA! Ma, non tutti i mali vengono per nuocere, perché, le coscienze vanno svegliate, e poi, non a caso: di loro si dice: “dittatura Gender”… Questi calpestano le costituzionali prerogative dei genitori. Oggi, io sono stato la vittima di questa falsa notizia: poi, qualcuno ha detto in internet, come mai quelli di centro destra sono più propensi a credere alle false notizie? [ ma, questa criminale teosofia satanica del GENDER, non è affatto una falsa notizia, e la loro infiltrazione nella scuola, scavalcando il dettato costituzionale della Genitoriale potestà sui minori, è un delitto che purtroppo è già accaduto! ] IL MESSAGGIO DICEVA [ ” Vogliono insegnare ai bimbi riguardo l’omosessualità… in teoria verrà insegnato che non si nasce femmina o maschio, ma si può scegliere! ! Assurdo!!! In senato è passato ieri il DDL sulla scuola con obbligatoria l’educazione gender. Manca ancora però il passaggio alla camera. Passa parola. Manda mail alla ministra Giannini: “Sono contraria al DDL sulla scuola in quanto contiene l’educazione gender obbligatoria e ne chiedo il ritiro immediato”. stefania.giannini@senato.it Facciamo girare. Ognuno lo inoltri ad almeno 5 contatti e raggiungiamo entro oggi un milione di adesioni! Facciamoci Forza!! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    WITCH Queen Jezebel second Jahbulon 666 UK IMF 666 youtube puttana ] [ tanti saluti da UniusREI2 ] lol. io ho notato con piacere che, tu hai gradito molto la lettura (che io ti ho imposto) del libro della SAPIENZA di Salomone, oggi, lol. dato che, tu non hai visualizzato di esso, in: https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion neanche una sola scheda, e su tre canali neanche un solo canale! [ ESERCITO del Signore, Carro di Israele e sua cavalleria: “GIUSTIZIATELI”: così fu affermato tempo fa, e voi siete quasi tutti vivi ancora, purtroppo, per poco, o per molto ancora, chi lo sa? perché c’é sempre un momento che scatta la tagliola della giustizia di Dio contro di Voi, infatti è stato scritto: “se, il Signore Adonai holy Spirit JHWH, lui tarda? tu attendilo, perché certamente lui verrà!” Ecco perché LUI ha detto: “IO SONO È IL MIO NOME!” .. Circa un certo: Ministero iraniano che dice di avere un ufficio del “discernimento”, io devo riconoscere che i satanisti hanno un incredibile discernimento: tutti i sacerdoti di Satana sanno che: io sono da Dio, ma, il mio Arcivescovo ha detto che: non è vero: che io sono da Dio! . anzi. e lui (Sua Eccellenza) “mi consiglia” di uscire subito da internet! .. ma, il problema dei satanisti è lo stesso problema degli islamici in genere, loro sono una ideologia mortale e non metteranno mai il loro discernimento di: SpA FED FMI NWO Talmud Satana Allah SHARIAH, per realizzare il bene o il progresso di tutto il genere umano! lorenzoJHWH leviatan Jewish Messiah   SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre. [ YOUTUBE 666 TROIA ] ogni resistenza è futile!    SALMAN SAUDI ARABIA ] io non ho competitori naturali e neanche soprannaturali, infatti è scritto: “usciranno tremanti dai loro  nascondigli!”    ==============      ordine esecutivo 11110 me Yitzhak Kaduri’s Messiah ] to https://www.youtube.com/user/sexyboxhead you’re sad and cadaverous Because You lack the Chinese people? but I can send they to you ! Tell me: “What can I do for you, to see more happier you?” SAUDI takfiri ARABIA 666 Allah FED Nwo Lilith Owl shariah ] my ISRAEL io li porterò a fare un viaggio turistico al “pozzo dei cani” [ da un cimitero dovete uscire: ed in un cimitero voi dovete entrare: DEFINITIVAMENTE! ♚ MENE ♛ TECHEL ♛ PERES ♚ ♰ PAX ♰ CSPB CSSMLNDSMD VRSN SMVS MQLIVB ♰ Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni.] BRUCIA SATANA 666 Allah shariah: in JESUS’s NAME! fuoco su di te: BURN Allah SATAN: in Jesus’s name Messiah Yitzhak Kaduri. amen alleluia, Gloria e AMORE a Dio nostro JHWH holy, in Eterno e per sempre   Vietato parlare dei drammi trans: cronista alla gogna di Andrea Zambrano12-01-2017 Dal film The Danish girl. La caccia alle streghe è appena cominciata e c’è da scommettere che sarà lunga. Ma dato che chi ben comincia è a metà dell’opera sarà bene mettere subito giù i termini della questione: è in corso un attacco intimidatorio che punta a chiuderci a bocca limitando la libertà di espressione e di esercizio della professione. Le cosiddette lobby gay acquistano potere sfruttando lo strumento della minaccia mediatica. Come? Segnalando agli ordini professionali i comportamenti di quei professionisti giudicati secondo il loro metro omofobi. Così a cadere nella tagliola Lgbt questa volta sono state due donne, due professioniste e due cattoliche. Che cos’hanno fatto? Hanno, rispettivamente nel loro campo, quello medico e quello giornalistico, detto la verità su alcuni aspetti dell’omosessualità. La prima ci tocca di vicino perché colpendo lei è stata colpita tutta la Nuova BQ nello svolgimento della sua opera giornalistica. L’articolo firmato dalla nostra Benedetta Frigerio “Il dramma dietro i lustrini: ecco come vive un trans” non era altro che una riflessione su dati pubblicati National center for transgender equality sul tenore di vita dei transessuali. L’indagine parlava di molestie, tentativi di suicidio, Aids, disagio psicologico con percentuali altissime. Questi i fatti. Ma a qualcuno evidentemente non sta bene che si parli di certe “controindicazioni” per non infrangere il falso mito che gay è bello e che la colpa è della società che non accettandoli li costringe a questa vita. Così si è pensato di organizzare una petizione per dare una lezione a quell’impertinente della Frigerio, la quale non ha fatto altro che il suo lavoro. Una petizione caricata sulla piattaforma change.org per chiedere nientemeno all’ordine dei giornalisti di radiare la giornalista. Neanche accontentarsi di un richiamo. No, per certi giornalisti ci vuole l’onta massima della radiazione. La petizione parte così: “Le persone transgender sono sempre più al centro di un continuo tiro al bersaglio da parte di alcuni media. Scorrettezza lessicale, forma stereotipate, narrazioni pruderistiche sono segno di un’inadeguatezza di taluni giornalisti a trattare vicende e istanze di donne e uomini, di cui si stenta a riconoscere (o non si vuole riconoscere) l’identità di genere”. Circa l’articolo della Nuova BQ si parla addirittura di violenza verbale e si accusa la cronista di “contravvenire alle norme più elementari di rispetto verso la persona nonché di corretta informazione e incita al disprezzo verso donne e uomini transgender”. Quindi “si chiede che siano avviate le normali procedure perché Benedetta Frigerio sia radiata dall’Ordine dei Giornalisti”. Per la verità rileggendo l’articolo, noi questo linguaggio violento non lo abbiamo riscontrato. Ci siamo soltanto limitati a fotografare una realtà utilizzando i loro stessi dati e la abbiamo commentata, esattamente come hanno fatto quelli del National center for transgender equality. Quindi: diritto di informazione e libertà di opinione. Dov’è lo scandalo? Dov’è il linguaggio violento? Forse perché abbiamo parlato di stili di vita? E’ forse diventato un reato offrire criteri morali per inquadrare la sofferenza delle persone?  A noi sembra che il linguaggio violento sia proprio questo: lanciare petizioni e manifesti per chiudere la bocca. Un vecchio vizio coccolato dalla Sinistra che alberga ancora in qualche sacca ideologicamente orientata e ben finanziata. Un tentativo estremista, con una metodologia squadrista che rispediamo al mittente.  Ma siamo fiduciosi che l’ordine dei giornalisti, che è ancora un’istituzione seria, sappia affrontare la questione con serietà e professionalità. E soprattutto avendo ben chiaro il ruolo, anche scomodo, dei giornalisti, che non è quello di inchinarsi al sentimento comune di questo o quel potere, ma è offrire uno sguardo vero e sincero su una realtà. Intanto abbiamo provveduto a informare il presidente dell’ordine stesso Enzo Iacopino del tentativo di intimidazione e di minaccia che ci cela dietro queste petizioni. Negli anni ’70 le raccolte firme avevano il nome minaccioso di “manifesto” e sappiamo, vedi il caso Calabresi, come è finita. Di sicuro queste minacce non ci intimidiranno. La stessa determinazione è quella mostrata da un medico, Silvana De Mari, che è finita nel tritacarne Lgbt per alcune affermazioni pubblicate sulla sua pagina Facebook. La De Mari è abituata a lottare. Anzitutto perché è medico chirurgo, e lotta contro il male. Ma anche perché è diventata la scrittrice fantasy più quotata d’Italia e i suoi personaggi lottano giorno e notte contro draghi e orchi. I suoi libri, come quelli della saga di Hania sono considerati eredi della grande tradizione fantasy anglosassone.  Ha detto che il comportamento omoerotico è contro natura. Dove ha sbagliato? Nell’intervista che la Nuova BQ le ha fatto, forse ha sbagliato a mettere a disposizione le sue competenze di medico nello spiegare il perché di quell’espressione oggi tabù. Ma questo le è costato una segnalazione all’Ordine dei medici che dovrà occuparsi della sua radiazione. In realtà come ci ha spiegato lei il disegno finale è quello di colpire il cattolicesimo perché è il concetto di vita che si vuole stravolgere. Quel concetto, anzi sarebbe meglio dire, quel bene supremo, di cui si vuole disporre a piacimento. E in questa strategia il cristianesimo rappresenta un ostacolo insormontabile. Ecco perché nelle accuse della comunità Lgbt la De Mari viene sempre definita ultra cattolica. Ma peccato che sia anche un medico battagliero. Pronta a tutto per difendere la verità. Professioniste, donne e libere. La caccia alle streghe è iniziata. Sarà una grande battaglia per la verità.  http://www.lanuovabq.it/it/articoli-vietato-parlare-dei-drammi-trans-cronista-alla-gogna-18615.htm  ================= L’attacco al Vescovo di Newark durante la Messa (VIDEO) L’aggressore ha tirato un pugno in bocca a Msgr. Manuel A. Cruz casiodatabank Greg Kandra 30 gennaio 2017. Qui sopra potete vedere lo scioccante video dell’attacco. Alcuni dettagli sulla storia: Un uomo di 48 anni da Newark, negli Stati Uniti, è stato accusato di aver picchiato un vescovo ausiliare, lo scorso sabato pomeriggio, durante una messa nella Cattedrale del Sacro Cuore a Newark. L’uomo, Charles Miller, è stato arrestato dagli agenti della contea di Essex con l’accusa di aggressione, secondo Kevin Lynch, portavoce dello sceriffo. L’attacco è avvenuto durante un evento in onore di Roberto Clemente, famoso giocatore di baseball, nella Basilica del North District di Newark. Miller si è alzato dal suo posto, si è diretto verso l’altare e ha dato un pugno in bocca al Rev. Manuel A. Cruz. James Goodness, portavoce dell’Arcidiocesi di Newark, ha confermato l’attacco a Cruz. Dopo l’attacco Cruz è stato portato in ospedale, per lesioni di lieve entità. Goodness ha rifiutato di dire quale fosse l’ospedale in questione, ma è stato dimesso la sera stessa. “Questa mattina si è recato in comunità per dire a tutti che stava bene e che in nessun modo le persone si sarebbero dovute preoccupare per la questione“, ha dichiarato Goodness. “È stato un incidente isolato”. Nella giornata di domenica Cruz è rimasto a riposo, senza nessun altro evento in programma. “Sta bene. Siamo senza alcun dubbio grati per la presenza delle forze dell’ordine, che hanno potuto fermare l’aggressore “, ha aggiunto Goodness, che non ha fatto commenti su quale possa essere stato il movente. [Traduzione dallo spagnolo e adattamento a cura di Valerio Evangelista] http://it.aleteia.org/2017/01/30/video-uomo-attacca-vescovo-newark-messa-ripreso-telecamera/?utm_campaign=NL_it&utm_source=daily_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it ================  Sapevi che Giovanni Paolo II ha chiesto di ripristinare la preghiera a San Michele Arcangelo? Difendiamoci dagli attacchi contro la vita umana. Gary Burleigh. Pildorasdefe.net 30 gennaio 2017. Sapevi che Giovanni Paolo II ha chiesto di ripristinare la preghiera a San Michele Arcangelo? La Preghiera all’Arcangelo Michele fu composta da Papa Leone XIII, dopo aver avuto una visione della battaglia tra la “donna vestita di sole” e il grande drago che cercò di divorare suo figlio appena nato, indicata nel libro dell’Apocalisse al capitolo 12. Nel 1886, il Papa decretò che questa preghiera venisse recitata al termine della Santa Messa da tutta la Chiesa universale. La pratica di invocare San Michele Arcangelo è stata mantenuta fino al Concilio Vaticano II, che revocò il mandato di recitare questa preghiera al termine della Messa, indicando però la possibilità per i fedeli di continuare questa devozione in privato. Giovanni Paolo II e la Preghiera a San Michele. Nel 1994, durante l’Anno Internazionale della Famiglia, papa Giovanni Paolo II ha chiesto a tutti i cattolici di recitare quotidianamente questa preghiera. Avvertì che il destino dell’umanità era in serio pericolo. Sebbene San Giovanni Paolo II non abbia ordinato che la preghiera venisse pronunciata dopo la Santa Messa, ha esortato tutti i cattolici a pregarla insieme per superare le forze dell’oscurità e del male nel mondo. La Donna vestita di sole Nel suo messaggio durante la preghiera dell’Angelus, dato in Piazza San Pietro domenica 24 aprile 1994, poco prima della Conferenza delle Nazioni Unite al Cairo, Giovanni Paolo II ha parlato della “donna vestita di sole ” di cui si fa menzione nella visione apocalittica di San Giovanni insieme al drago in procinto di divorare il figlio appena nato. (Ap 12:1-4) Il Santo Padre disse in quell’occasione che nei nostri tempi “tutte le minacce contro la vita” si accumulano davanti alla donna, e che dobbiamo “rivolgerci alla Donna vestita di sole” per superare tutte queste trappole. Questo messaggio ha incoraggiato i cattolici affinché tornassero ad invocare l’Arcangelo Michele attraverso la preghiera che Papa Leone XIII aveva composto.  Possa la preghiera fortificarci per quella battaglia spirituale di cui parla la Lettera agli Efesini: “Attingete forza nel Signore e nel vigore della sua potenza” (Ef 6, 10).  È a questa stessa battaglia che si riferisce il Libro dell’Apocalisse, richiamando davanti ai nostri occhi l’immagine di san Michele Arcangelo (cfr. Ap 12, 7).  Aveva di sicuro ben presente questa scena il Papa Leone XIII, quando, alla fine del secolo scorso, introdusse in tutta la Chiesa una speciale preghiera a San Michele: “San Michele Arcangelo difendici nella battaglia contro i mali e le insidie del maligno; sii nostro riparo…”  Anche se oggi questa preghiera non viene più recitata al termine della celebrazione eucaristica, invito tutti a non dimenticarla, ma a recitarla per ottenere di essere aiutati nella battaglia contro le forze delle tenebre e contro lo spirito di questo mondo. LEGGI ANCHE: Preghiera all’arcangelo San Raffaele per la guarigione da un male o una malattia Preghiera a San Michele San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia contro le malvagità e le insidie del diavolo, sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplici: che il Signore lo comandi ! E Tu, Principe della milizia celeste con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell’inferno satana e gli altri spiriti maligni, che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime. Amen http://it.aleteia.org/2017/01/30/giovanni-paolo-ii-preghiera-san-michele-arcangelo/?utm_campaign=NL_it&utm_source=daily_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it

==================
===  in che acque naviga la Barca di PIETRO? ] CR speciale: l’ultimo oltraggio all’Ordine di Malta letteradimissioni-malta. La lettera che riproduciamo di seguito costituisce un ultimo durissimo oltraggio all’Ordine di Malta, alla sua costituzione, alla sua storia, alla sua dignità. Tutti gli studiosi di diritto concordano nell’attribuire all’Ordine di Malta piena indipendenza dalla Santa Sede per quanto riguarda il proprio governo interno. La Santa Sede non può interferire negli affari amministrativi dell’Ordine, ma solo intervenire in ciò che riguarda la vita religiosa dei Cavalieri professi.  Il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato, nella lettera rivolta il 25 gennaio ai Membri del Sovrano Consiglio dell’Ordine, che si riuniranno a Roma, nella sede di via Condotti, il 28 gennaio, comunica che Papa Bergoglio:  nominerà un “delegato pontificio”, figura assolutamente irrituale per l’Ordine di Malta;  dà per avvenute le dimissioni del Gran Maestro, che invece non saranno tali finché non saranno ratificate dal Sovrano Consiglio;  si attribuisce il potere di rendere nulli e validi, tutti gli atti del Gran Maestro e del Sovrano Consiglio compiuti dopo il 6 dicembre 2016, reintegrando dunque Albrecht von Boeselager e destituendo il nuovo Gran Cancelliere Fra John Critien. La posizione che ciascuno dei componenti del Supremo Consiglio assumerà il 28 gennaio è destinata ad essere resa pubblica. Se essi accetteranno senza fiatare il diktat, passeranno alla storia per il loro cedimento; se, con il dovuto rispetto verso il Vicario di Cristo, resisteranno, mostreranno al mondo che lo spirito cattolico e cavalleresco ancora esiste ed è in grado di imporsi all’esercizio ingiusto del potere. (R.d.M.) http://www.corrispondenzaromana.it/cr-speciale-lultimo-oltraggio-allordine-di-malta/?refresh_cens

==================
in che acque naviga la Barca di PIETRO? ] 03 febbraio 2017 Un Papa violento? (di Roberto de Mattei) Contro l’evidenza c’è poco da argomentare. La mano tesa di papa Bergoglio nei confronti della Fraternità San Pio X è la stessa che si abbatte in questi giorni sull’Ordine di Malta e sui Francescani dell’Immacolata. La vicenda dell’Ordine di Malta si è conclusa con la resa incondizionata del Gran Maestro e il ritorno del potere di Albrecht von Boeslager e del potente gruppo tedesco che egli rappresenta.  La vicenda è stata riassunta in questi termini da Riccardo Cascioli su La Nuova Bussola quotidiana: il responsabile della deriva morale dell’Ordine è stato riabilitato e chi ha cercato di fermarlo è stato mandato a casa . Ciò è avvenuto in pieno dispregio per la sovranità dell’Ordine, come emerge dalla lettera del 25 gennaio, indirizzata ai membri del Sovrano Consiglio dal segretario di Stato Pietro Parolin a nome del Santo Padre, con cui la Santa Sede ha di fatto commissariato l’Ordine.  Sarebbe logico che gli oltre 100 Stati che mantengono rapporti diplomatici con l’Ordine di Malta ritirino i loro ambasciatori, dal momento che le relazioni possono essere direttamente intrattenute con il Vaticano, da cui ormai l’Ordine dipende in toto. Il disprezzo che papa Francesco dimostra verso la legge si estende dal diritto internazionale al diritto civile italiano. Un decreto emesso dalla Congregazione dei Religiosi con l’assenso del Papa, impone a padre Stefano Maria Manelli, superiore dei Francescani dell’Immacolata, di non comunicare con i mezzi di informazione, né apparire in pubblico; di non partecipare ad alcuna iniziativa o incontri di alcun genere; e soprattutto «di rimettere entro il limite di 15 giorni dalla consegna del presente decreto il patrimonio economico gestito dalle associazioni civili e ogni altra somma a sua disposizione nella piena disponibilità dei singoli istituti», cioè di devolvere alla Congregazione dei Religiosi beni patrimoniali di cui, come è stato confermato dal Tribunale del Riesame di Avellino, padre Manelli non dispone, perché essi appartengono ad associazioni legalmente riconosciute dallo Stato italiano. «Nel 2017, nella Chiesa della Misericordia», commenta Marco Tosatti, «mancano i tratti di corda, e la maschera di ferro, e il catalogo è completo». Come se non bastasse, mons. Ramon C. Arguelles, arcivescovo di Lipa nelle Filippine, è venuto a sapere delle sue dimissioni da un comunicato della Sala Stampa vaticana.   Si ignorano le ragioni di tale provvedimento ma le si possono intuire: mons. Arguelles ha canonicamente riconosciuto un’associazione che raccoglie un gruppo di ex-seminaristi dei Francescani dell’Immacolata, che hanno abbandonato il loro ordine, per poter studiare e prepararsi al sacerdozio in piena libertà e indipendenza. Si tratta di una colpa, a quanto pare imperdonabile.  Sorge qui la domanda se papa Francesco non sia un Papa violento, intendendo bene il senso di questo termine. La violenza non è la forza esercitata in maniera cruenta, ma la forza applicata in maniera illegittima, in spregio al diritto, per raggiungere il proprio scopo.  Il desiderio di mons. Bernard Fellay di regolarizzare la posizione canonica della Fraternità San Pio X con un accordo che in nulla leda l’identità del suo istituto è certamente apprezzabile, ma viene da chiedersi: è opportuno mettersi sotto l’ombrello giuridico di Roma proprio nel momento in cui il diritto viene ignorato, o addirittura usato come mezzo per reprimere chi vuole restare fedele alla fede e alla morale cattolica? (di Roberto de Mattei) http://www.corrispondenzaromana.it/un-papa-violento/?refresh_cens   shariah l’assassino nazista OCI ONU LEGA ARABA! 20 años de cárcel por ser cristiano. Petr Jaseck ha sido condenado sin pruebas por delitos que NUNCA cometió, Con condenas que doblan el máximo legal… ¡¡Sólo es un voluntario en labor humanitaria!! Escribe al presidente de Sudán y pídele la amnistía. Le enviaremos copìa del mensaje a los embajadores de España, EEUU y Santa Sede en Jartum (Sudán) AMNISTIA PARA PETR JASECK Malas noticias, lorenzo Petr Jaseck, el misionero cristiano checo que estaba siendo juzgado en Sudán, ha sido condenado a 20 años de prisión. Es absolutamente injusto porque le han condenado sin pruebas, como señalan varios testigos del juicio. A sus compañeros, dos pastores locales, les han condenado al doble del máximo legal. ¿Juicio justo y con garantías? Pídele la amnistía al presidente de Sudán, Omar Hassan al-Bashir. Tu mensaje llegará también en copia a las embajadas de España, Estados Unidos y Santa Sede en Jartum: http://www.citizengo.org/es/pr/40791-petr-jasek-20-anos-prision-por-ser-cristiano Te puedes imaginar cómo está la familia… Le acusan de espionaje y de delitos de odio. ¡Si sólo fue en labor humanitaria! Es increíble. Sólo hay dos buenas noticias: una, que no le han condenado a muerte. Probablemente gracias a toda la presión internacional, entre otras, la tuya y la mía. Y la segunda, que el gobierno checo ha asumido la liberación de Petr como una “prioridad”. Así lo ha dicho el ministro de Exteriores checo. Espero que sea verdad. Nosotros vamos a hacer lo que podamos. Vamos a llevar las 385 mil firmas a todas las embajadas de Sudán en el mundo. También le estamos pidiendo la amnistía al presidente de Sudán con copia a las embajadas de España, Estados Unidos y Santa Sede en Jartum. Puedes hacerlo ahora: http://www.citizengo.org/es/pr/40791-petr-jasek-20-anos-prision-por-ser-cristiano La situación es difícil. Como sabes, el presidente de Sudán está siendo perseguido por la Corte Penal Internacional. Además, Sudán es uno de los países a cuyos ciudadanos los EEUU ha impedido el acceso. Me temo que el presidente utilizará a Petr Jaseck como moneda de intercambio… Pero lo que estoy seguro es que cuanta más presión internacional hagamos, mejor será el futuro para Petr. Por eso te pido que firmes ahora: http://www.citizengo.org/es/pr/40791-petr-jasek-20-anos-prision-por-ser-cristiano Gracias por apoyar a Petr en nombre de su familia. Gracias por defender la libertad religiosa ahí donde sea pisoteada. Cualquier novedad, te iré contando. Un fuerte abrazo, Luis Losada Pescador y todo el equipo de CitizenGO PD. Tenemos que lograr la liberación de Petr. ¡Escribe ahora al presidente de Sudán y exígele la amnistía! CitizenGO es una plataforma de participación ciudadana que trabaja para defender la vida, la familia y las libertades fundamentales en todo el mundo. Para conocer más sobre CitizenGO, haz click aquí, o síguenos en Facebook o Twitter. Este mensaje fue enviado a lorenzo_scarola@fastwebnet.it¿Quieres darte de baja? Haz clic aquí. Para contactar con CitizenGO, escríbe un mensaje en http://www.citizengo.org/es/contacto o contesta a este email.      ================      Transparencia frente a la yihad [ dove Allah dimostra di essere Satana! ] Hola, lorenzo: Si alguna vez has pensado que libras una batalla perdida… Si alguna vez has dudado sobre la utilidad de tu firma… Si alguna vez has creído que la transparencia no tiene nada que ver con la verdad, la justicia y el bien… Mira las victorias que has logrado frente a los yihadistas: OBISPO_PAKISTANI.jpg El obispo Isaac nos pidió protección para su mujer embarazada y sus cuatro hijos. Los yihadistas talibanes mantienen decretada una fatua contra su familia, lo que significa que están condenados a muerte. Cerca de 17.000 personas pedimos al Ministerio de Interior que protegiera a esta familia de cristianos perseguidos y que les dieran seguridad en nuestro país. ¡Y lo hemos conseguido! POLICIAS_KABUL.jpg Los policías Isidro Gabino Sanmartín y Jorge García Tudela perdieron la vida como héroes, tras 12 angustiosas horas defendiendo la Embajada española en Kabul frente a un comando yihadista talibán. El embajador había retirado del edificio consular la placa que conmemoraba la acción de los dos policías. Pero la firma de más de 18.000 ciudadanos ha obligado al Ministerio de Asuntos Exteriores a emitir el comunicado que te copio a continuación. Otra vez… ¡lo hemos conseguido! “El Ministerio de Asuntos Exteriores y Cooperación ha tenido conocimiento de la petición ‘Respeto a la memoria de dos héroes de la Policía’ (…) Quisiéramos manifestarte que compartimos tus sentimientos de respeto y de reconocimiento (…) La placa será ubicada de manera permanente y definitiva en un lugar preeminente de la nueva Cancillería con el fin de mantener siempre vivo el recuerdo de los agentes”. Mi más rotunda enhorabuena, de corazón. Perteneces a un grupo de ciudadanos admirable y selecto, capaces de aunar compromiso y acción con resultados tan sorprendentes como los que te acabo de reseñar. Y con la misma humildad y transparencia reconozco que hay batallas que no hemos conseguido. O al menos que no hemos conseguido todavía. Por ejemplo, acaban de condenar a 20 años de cárcel en Sudán al cooperante Petr Jasek, cuyo único delito es haber ayudado a los perseguidos por unas leyes que recuerdan demasiado la sharía yihadista. Puedes sumarte a la petición de amnistía y libertad pinchando en este enlace. Con la misma transparencia frente a la yihad me comprometo contigo ahora a seguir peleando para liberar a este ciudadano europeo de las garras del totalitarismo islamista. En las próximas semanas te expondré los planes que estamos preparando al respecto. Te pido un favor ahora: ¿puedes compartir la petición de libertad para Petr con tus contactos? ¿Puedes reenviarles este mail, por ejemplo, invitándoles a firmarla? Si reenvías este correo electrónico a familiares o amigos que no conocen HazteOir.org o sus plataformas, puedes invitarles a visitar estos enlaces, a través de los cuales podrán saber quiénes somos, qué hacemos y cómo nos financiamos: HO Quiénes somos Preguntas frecuentes sobre HO Financiación y Memorias Quién es quién en la Junta Directiva Sé que cuento contigo para seguir luchando juntos por los valores que nos unen y nos definen: vida, familia y libertad. Y sé que siempre, tras los valores abstractos, hay personas con nombres y apellidos que se benefician de tu compromiso, que mejoran sus vidas gracias a tu compromiso… Que incluso salvan sus vidas gracias a ti, como el obispo Isaac y su familia. Y que son recordados y respetados, como los policías Isidro Gabino y Jorge García, que dieron su vida por todos nosotros. Tú haces posible todo esto. ¡Mil gracias por pertenecer a HazteOir.org! Ignacio Arsuaga y todo el equipo de HazteOir.org ¿Puedes ayudarnos a mantener nuestra actividad? HazteOir.org se financia exclusivamente con las aportaciones de nuestros socios y donantes. No recibimos ayudas, ni subvenciones, ni tenemos detrás a ningún lobby o corporación que costee nuestra actividad. Contribuye ahora haciendo clic en este enlace: https://colabora.hazteoir.org/ Ciao, Lawrence: Se avete mai pensato che martella una battaglia persa … Se mai dubitato l’utilità della tua firma … Se hai mai creduto che la trasparenza non ha nulla a che fare con la verità, la giustizia e la bontà … guardare le vittorie che avete compiuto contro i jihadisti: OBISPO_PAKISTANI.jpg vescovo Isaac ci ha chiesto protezione per la moglie incinta e quattro figli. I jihadisti talebani continuano decretato una fatwa contro la sua famiglia, che significa che sono condannati a morte. Circa 17.000 persone ha ordinato al Ministero degli Interni per proteggere questa famiglia di cristiani perseguitati e di dare loro la sicurezza nel nostro paese. E ci siamo riusciti! La polizia Gabino POLICIAS_KABUL.jpg Sanmartin Isidro Garcia e Jorge Tudela sono morti da eroi, dopo 12 ore strazianti che difendono l’ambasciata spagnola a Kabul contro il comando dei talebani jihadista. L’ambasciatore si era ritirato dalla costruzione targa consolare per commemorare l’azione dei due poliziotti. Ma la firma di più di 18.000 cittadini ha costretto il Ministero degli Affari Esteri a rilasciare la dichiarazione che copio qui di seguito. Ancora una volta … l’abbiamo fatta! “Il Ministero degli Affari esteri e della cooperazione sia a conoscenza della petizione ‘rispettare la memoria di due eroi della polizia’ (…) Vorremmo condividere i tuoi sentimenti manifestare rispetto e riconoscimento (…) La targa è collocate stabilmente e definitivamente in un posto di rilievo nella nuova Cancelleria, al fine di mantenere viva la memoria degli agenti “. Le mie congratulazioni più clamorosi, il cuore. Appartengono a un gruppo selezionato di ammirevole e in grado di coniugare l’impegno e l’azione di tali risultati sorprendenti, come ho appena detto di rivedere i cittadini. E con la stessa umiltà e la trasparenza riconosco che ci sono battaglie che non siamo riusciti. O almeno non abbiamo ancora raggiunto. Ad esempio, solo condanna a 20 anni di carcere in Sudan a cooperare Petr Jasek, la cui unica colpa è quella di aver aiutato perseguitati dalle leggi della sharia jihadisti troppo ricordano. È possibile aderire alla petizione per l’amnistia e la libertà cliccando su questo link. Con la stessa trasparenza alla jihad vi prometto ora di continuare a combattere per liberare questo i cittadini europei dalle grinfie del totalitarismo islamico. Nelle prossime settimane verrà discusso i progetti che si stanno preparando a questo proposito. Chiedo un favore ora: si può condividere la libertà di richiesta di Petr con i tuoi contatti? Si può trasmettere loro questa mail, per esempio, invitandoli a firmare? Se si inoltra questa email a parenti o amici che non sanno HazteOir.org o loro piattaforme, è possibile invitare a visitare questi link attraverso il quale si può sapere chi siamo, cosa facciamo e come finanziare: HO Chi siamo FAQ HO finanziamento e ricordi chi è chi nel Consiglio sa che io conto su di voi per continuare a lottare insieme per i valori che ci uniscono e ci definiscono: la vita, la famiglia e la libertà. E so che da sempre, dopo i valori astratti, ci sono persone con nomi che beneficiano del vostro impegno per migliorare la loro vita grazie al vostro impegno … Che anche salvare la vita a causa di voi, come il vescovo di Isacco e la sua famiglia. E sono ricordati e rispettati come la polizia Isidro Gabino e Jorge Garcia, che ha dato la vita per tutti noi. Fate tutto questo possibile. Molte grazie per appartenente alla HazteOir.org! Ignacio Arsuaga e tutta la squadra HazteOir.org Puoi aiutarci a mantenere il nostro business? HazteOir.org è finanziato esclusivamente dai contributi dei nostri partner e donatori. Riceviamo senza sovvenzioni o contributi, né siamo dietro ogni hall o società COSTA nostra attività. Contribute ora cliccando questo link: https://colabora.hazteoir.org/   L’Ucraina bombarda Avdeevka mentre Trump incontra Timoshenko. di sitoaurora. Alexander Mercouris, The Duran 5/2/2017 trump-gun-640×336 Mentre l’esercito ucraino subisce pesanti perdite ad Avdeevka, alla vigilia di una conversazione con il presidente dell’Ucraina Poroshenko, il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump s’incontrava con il capo dell’opposizione ucraina Julija Timoshenko, forse alla ricerca di alternative. Anche se la nebbia di guerra grava sui combattimenti in Ucraina orientale, gli ultimi scontri sono un’eccezione, con un quadro ragionevolmente chiaro di ciò che vi succede (la voce di Wikipedia sulla battaglia segue la linea ucraina, errata e da ignorare). Il tentativo ucraino di avanzare verso Donetsk ha incontrato forte resistenza ed è stato respinto con pesanti perdite e il timore che le truppe ucraine ad Avdeevka siano circondate dalla milizia orientale in ciò che il gergo militare ucraino chiama “calderone”, come già accaduto più volte. Anche se i russi sollecitano la milizia a trattenersi per il momento, con gli ultimi rapporti che suggeriscono che i combattimenti stiano scemando, a quanto pare gli ucraini sono stati colti allo scoperto subendo pesanti perdite sotto i bombardamenti, anche se il numero esatto di vittime è sempre difficile da stimare. Come accade regolarmente nei combattimenti in Ucraina, le vittime ucraine aumentano con il rifiuto della dirigenza ucraina di consentirgli di ritirarsi. Al contrario, sembra che abbiano sollecitato le truppe ad andare ancora all’attacco, e come sempre altri cadono minacciando le posizioni ucraine ad Avdeevka. Chiunque abbia seguito gli scontri in Ucraina dagli inizi nel luglio 2014, avrà familiarità con tale modello. Le ripetute sconfitte ucraine, nel cosiddetto ‘calderone meridionale’ e ad Ilovajsk nel 2014, nell’aeroporto di Donetsk e a Debaltsevo nel 2015, non sono dovute a inferiorità numerica, mancanza di mezzi, coraggio o disciplina delle truppe ucraine. Sono dovute al dilettantismo e all’incompetenza cronici dell’alto comando ucraino, in primo luogo al presidente Poroshenko, mentre dei capi militari professionisti ha diffidato mettendoli da parte, in modo che la decisione di attaccare ha ripetutamente trascinato le truppe ucraine in trappola. Sembra che le chiacchiere audaci sulla rinascita dal nulla dell’esercito ucraino non abbiano cambiato nulla, dati i capi ucraini incapaci d’imparare dagli errori del passato. I combattimenti, che il presidente Poroshenko sembra aver iniziato con l’intenzione di ampliare il proprio sostegno in Ucraina e occidente, ne avrebbero in effetti minato il sostegno. L’indice di gradimento di Poroshenko in Ucraina era chiaramente intorno (probabilmente sovrastimato) il 13%, prima dell’attacco. Se le voci sulle perdite subite con quest’ultimo attacco si diffonderanno nella società ucraina, come avverrà, è probabile che tale popolarità si ridurrà ulteriormente. Il fatto che ora chieda il referendum sull’adesione alla NATO e che le sue forze speciali abbiano ucciso un altro leader delle milizie di Lugansk, sono chiari indizi che cerca di distogliere l’attenzione dalla sua ultima sconfitta militare. Forse ancora più preoccupante per Poroshenko è che negli Stati Uniti ci siano chiari segnali che l’amministrazione Trump cerchi di sostituirlo, tentando d’uscire dall’impasse. Non solo Trump ha ritardato la prima conversazione con Poroshenko da Presidente, finora, una settimana dopo la telefonata tra Trump e Putin, ma alla vigilia della telefonata Trump incontrava a Washington la vecchia nemica e rivale politica di Poroshenko, l’ex-prima ministra Julija Timoshenko. Tale incontro è insolito, a dir poco, e il fatto che Trump abbia scelto d’incontrare Timoshenko alla vigilia della conversazione con Poroshenko sembra francamente un affronto, che può solo allarmare parecchio Poroshenko. Va detto che l’incontro stesso è molto più importante di qualsiasi cosa si suppone Trump le abbia detto. Ciò perché la rivista Politico riporta che Trump avrebbe assicurato Timoshenko che le sanzioni alla Russia non sarebbero state tolte se l'”aggressione” russa all’Ucraina continua. In realtà Trump difficilmente devierebbe dalla linea ufficiale nel primo incontro con una come Timoshenko, ed è improbabile che si senta vincolato da qualunque cosa dica su tale soggetto. Francamente l’incontro tra Trump e Timoshenko dà l’impressione che Trump e collaboratori l’abbiano valutata per vedere se possa sostituire Poroshenko di cui sembrano avere poca fiducia. Il fatto che Poroshenko e i suoi sostenitori oligarchici sia corsi, nelle ultime elezioni degli Stati Uniti, a sostegno di Hillary Clinton, arrivando a minare la posizione del dirigente della campagna elettorale di Trump, Paul Manafort, ovviamente rende Poroshenko malvisto da Trump e il suo governo. Che Timoshenko sia davvero la soluzione per uscire dallo stallo della crisi ucraina è un’altra questione. Come affarista, capo politico e prima ministra dell’Ucraina, Timoshenko ha dimostrato di essere tanto competitiva ed aggressiva quanto incompetente e corrotta, anche se non più di ogni altro politico ucraino. La sua popolarità è aumentata negli ultimi mesi, mentre Poroshenko declina, ed ora sono più o meno pari, cioè lei non è molto popolare presso la società ucraina. Timoshenko è comunque ritenuta intelligente, e da prima ministra creò rapporti ragionevoli con Putin e la Russia, anche se sembra l’abbia fatto per rafforzare la propria posizione nei conflitti intestini in Ucraina. Ci sono voci anche che Putin preferisse Timoshenko al presidente ucraino Viktor Janukovich, di cui si dice diffidasse. Che sia interessato o meno, è fuori luogo che il semplice fatto che Trump le parli suggerisca, come detto, che cerchi delle opzioni, e pensi sia utile sbarazzarsi di Poroshenko, di cui dopo tutto ha motivi personali per non gradirlo. Se è così, si può anche notare che Trump sappia che senza una risoluzione della crisi ucraina, anche temporanea che congeli il conflitto, la speranze di migliorare le relazioni USA-Russia saranno vane. In un modo o nell’altro, con la sconfitta ad Avdeevka e l’incontro Timoshenko – Trump, Poroshenko aveva molto su cui riflettere mentre si preparava a parlare con Trump.  Aimee Williamson  Who wrote the bible..God.. And it has endured and not changed. We are indefinitely to remain steadfast in the word lest we get caught up in the things of this world. The world changes. But satans ways are not new. In the Garden he tempts Adam and eve with being like God.. That lie is still around. With the false doctrine that we are little Gods. False religion has been around since the beginning of time, nothing new about that.. You name it its been around. It may go by a different name now but it is all the same. Its like the bible telling us to obey the laws of man.. We also have to back that up with .. Unless they conflict with Gods Laws.. Our society even the church in some cases are saying that homosexuality and abortion are ok. Smoking marijuana is ok because in a lot of places it is legal.. Well all of those things go against GODS LAW.. So choose ye this day whom you will serve. We all are slaves some to sin and some to righteousness. You take out the Word of God which is Breathed upon men through the power of the Holy Spirit, then you open yourself up to being deceived.. Scripture says to TEST EVERY SPIRIT by the Word.. If your not in the word your not going to know that you might be deceived. Get back to scripture.Obeying God’s commands brings honor to Him and guides us in the way of life (Psalm 119). Those commands are found in the Bible (John 14:15). Things go wrong in this world, and the Bible not only diagnoses the problem (sin) but also points out the solution (faith in Christ). “For the wages of sin is death, but the gift of God is eternal life in Christ Jesus our Lord” (Romans 6:23). The Bible gives us guidance through life, showing us the road of safety and wisdom (Psalm 119:11, 105). The Bible predicts what the end times will be like, sounding a clear warning of impending judgment (Matthew 24-25) and how to avoid it (Romans 8:1). The Bible reveals to us the person and glory of God, as expressed in His Son, Jesus Christ (John 1:1-18). The more we read and understand the Bible, the more intimately we know the Author.   As Philip was traveling to Gaza, the Holy Spirit led him to a man who was reading a portion of Isaiah. Philip approached the man, saw what he was reading, and asked this very important question: “Do you understand what you are reading?” (Acts 8:30). Philip knew that understanding was the starting point for faith. Without understanding the Bible, we cannot apply it, obey it, or believe it. (GQ) Wintersarcher-Well you can take that up with him.. The Scripture says in II Peter 1:20-21, “You must understand that no prophecy of Scripture came about by the prophet’s own interpretation. For prophecy never had its origin in the will of man, but men spoke from God as they were carried along by the Holy Spirit.” The Holy Spirit revealed to the prophets the messages of Scripture. The writers of the Bible wrote not according to their own will or whim, but only as they were moved, or controlled, by the Spirit of God. The Bible is God’s own book!II Timothy 3:16-17, “All Scripture is God-breathed and is useful for teaching, rebuking, correcting and training in righteousness, so that the man of God may be thoroughly equipped for every good work.” The Holy Bible affects human beings so profoundly because “all” the Bible is “God-breathed.” It’s more than a nice collection of moral principles; it’s more than a great book; it’s an inspired document, God’s book. The prophets who wrote the Bible related what they saw and heard in human language, but their message came directly from God.   . In Matthew 5:18, Jesus said, “I tell you the truth, until heaven and earth disappear, not the smallest letter, not the least stroke of a pen, will by any means disappear from the Law until everything is accomplished.” In this verse Jesus declared that not even the smallest stroke of a letter in the Hebrew alphabet would pass away until all is accomplished. He couldn’t make that promise unless He was sure that God would preserve His Word. Jesus also said, “Heaven and earth will pass away, but my words will never pass away” (Matthew 24:35; Mark 13:31; Luke 21:33). Jesus again affirms that God’s Word will not pass away. God’s Word will remain and accomplish that which God has planned.  Aimee Williamson Chi ha scritto il bible..God .. Ed ha subito e non è cambiato. Siamo a tempo indeterminato a rimanere saldi nella parola Per non farsi prendere in cose di questo mondo. Il mondo cambia. Ma Satans modi non sono nuovi. Nel giardino si tenta Adamo ed Eva con l’essere come Dio .. Che menzogna è ancora in giro. Con la falsa dottrina che siamo piccoli dei. La falsa religione è stato intorno dall’inizio del tempo, nulla di nuovo in questo .. È il nome il suo stato in giro. Può andare con un nome diverso, ma ora è tutto lo stesso. E ‘come la Bibbia ci dice di obbedire alle leggi degli uomini .. Abbiamo anche per eseguire il che fino a .. A meno che non siano in conflitto con le leggi Dei .. La nostra società, anche la chiesa, in alcuni casi stanno dicendo che l’omosessualità e l’aborto sono ok. Fumare marijuana è ok perché in un sacco di posti è legale .. Ebbene tutte queste cose vanno contro gli dei LEGGE .. Quindi Scegliete oggi chi volete servire. Siamo tutti schiavi alcuni al peccato, ma alcune di giustizia. Si prende la Parola di Dio che si respira sugli uomini per la potenza dello Spirito Santo, allora ti esponi a essere ingannati .. Scrittura dice testare ogni SPIRIT dalla Parola .. Se il vostro non è nella parola vostra non andare di sapere che si può essere ingannato. Un ritorno ai comandi di scripture.Obeying Dio porta onore a Lui e ci guida nel modo di vivere (Salmo 119). I comandi si trovano nella Bibbia (Giovanni 14:15). Le cose vanno male in questo mondo, e la Bibbia non solo diagnostica il problema (peccato), ma anche sottolinea la soluzione (la fede in Cristo). “Perché il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore” (Romani 6:23). La Bibbia ci dà una guida attraverso la vita, mostrandoci la strada della sicurezza e della saggezza (Salmo 119: 11, 105). La Bibbia predice ciò che la fine dei tempi sarà come, in tono un chiaro avvertimento di giudizio imminente (Mt 24-25) e come evitarlo (Romani 8: 1). La Bibbia ci rivela la persona e la gloria di Dio, come espresso nel suo Figlio, Gesù Cristo (Giovanni 1: 1-18). Quanto più leggere e capire la Bibbia, più intimamente ci conoscere l’autore.   Come Filippo era in viaggio a Gaza, lo Spirito Santo lo ha portato a un uomo che stava leggendo una porzione di Isaia. Filippo si avvicinò all’uomo, visto quello che stava leggendo, e ha chiesto questa importante domanda: “Capisci quello che stai leggendo” (Atti 8:30). Filippo sapeva che la comprensione è stato il punto di partenza per la fede. Senza capire la Bibbia, non possiamo applicarlo, obbedire, o credere. (GQ) Wintersarcher-Ebbene si può prendere che con lui .. La Scrittura dice in II Pietro 1:. 20-21, “si deve capire che nessuna profezia della Scrittura proviene da un’interpretazione personale del profeta Per la profezia non ha mai avuto la sua origine nella volontà dell’uomo, ma degli uomini hanno parlato da parte di Dio, perché sospinti dallo Spirito Santo “. Lo Spirito Santo ha rivelato ai profeti i messaggi della Scrittura. Gli scrittori della Bibbia non scritto secondo la propria volontà o per capriccio, ma solo perché spinti, o controllati, dallo Spirito di Dio. La Bibbia è proprio libro di Dio II Timoteo 3: 16-17, “Tutta la Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, affinché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona “. La Sacra Bibbia colpisce gli esseri umani, così profondamente perché “tutti” la Bibbia è “ispirata da Dio”. E ‘più di una bella collezione di principi morali; si tratta di più di un grande libro; si tratta di un documento ispirato, il libro di Dio. I profeti che hanno scritto la Bibbia in relazione ciò che hanno visto e sentito nel linguaggio umano, ma il loro messaggio è venuto direttamente da Dio.   . In Matteo 5:18, Gesù disse: “Io vi dico la verità, fino a quando cielo e la terra, non la più piccola lettera, non ultimo tratto di penna, sarà con qualsiasi mezzo apice della legge passerà senza che tutto è compiuto”. In questo verso Gesù ha dichiarato che nemmeno il più piccolo colpo di una lettera dell’alfabeto ebraico sarebbe passerà prima che tutto sia compiuto. Non poteva fare a meno che quella promessa Era sicuro che Dio avrebbe preservato la Sua Parola. Gesù disse anche, “Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno” (Matteo 24:35; Marco 13:31; Luca 21:33). Gesù afferma ancora una volta che la Parola di Dio non passerà. La Parola di Dio rimarrà e realizzare ciò che Dio ha previsto.

THE DAILY EDITION WHAT MATTERS MOST ON » SUN, FEB 5, 2017

Visit the timesofisrael.com – updated 24/7. The Jewish world’s fastest-growing website. Click here!

 

Netanyahu heads to UK seeking a ‘united front’ against Iran

PM says alliance needed ‘in light of Iran’s defiance against international order’; set to talk security, economic and tech cooperation with May, Johnson

By RAPHAEL AHREN

Western navies hold major drill off coast of Iran

By TIMES OF ISRAEL STAFF

Top Iran officer: If enemies do wrong, ‘roaring missiles’ will come down on them

By TIMES OF ISRAEL STAFF and AP

Ryan: Enforce the Iran nuclear deal, don’t dismantle it

LIVE UPDATES Latest: Netanyahu: US, UK, Israel must be united against Iran’s ‘extraordinary aggression’

Netanyahu: US, UK, Israel must be united against Iran’s ‘extraordinary aggression’

PM looks to delay settlements bill vote so he can coordinate with US; senior Hamas field commander dies in ‘accidental’ explosion; multiple El Al flights to and from Europe canceled amid wage dispute

Y sin ubicuidad, lorenzo 😉

WASHINGTON, 27 DE ENERRO

Estos días estuvimos muy activos. Participamos en la March for Life en Washington el pasado viernes 27, probablemente la manifestación próvida más importante que hayamos visto nunca.

Los organizadores hablan de 700.000 personas. ¡Wow!

Puedes ver el álbum de fotos aquí:

 

https://www.flickr.com/photos/citizengo/albums/72157679633967545

Aquí puedes ver un video con vista aérea en el que se ve a cámara rápida la barbaridad de gente que asistió:

https://www.aciprensa.com/noticias/video-asi-se-vio-desde-el-cielo-la-multitudinaria-march-for-life-2017-en-washington-dc-30871/

 

Repartimos más de 4.500 camisetas de CitizenGO y nos unimos a los cánticos y gritos.

 

En 44 años de aborto en EEUU ha segado la vida de 58 millones de personas. Un verdadero genocidio…

 

Como sabes, lorenzo, participó el vicepresidente de los Estados Unidos, Mike Pence, que dijo: “La vida está ganando nuevamente en América” (ver video en inglés)

Como sabes, de momento ya logramos que se frenará la financiación de abortos fuera de Estados Unidos y la nominación de un juez provida para la Corte Suprema.

Ahora estamos peleando porque se retire la financiación pública de los abortos de EEUU. ¿Ni un céntimo para acabar con la vida de inocentes!

http://www.citizengo.org/es/lf/40513-abortocero-con-impuestos-eeuu

BUCAREST, 27 DE ENERO

El pasado 27 de enero, también estuvimos presentes en la Conferencia Internacional sobre Cristianos Perseguidos organizada por el gobierno húngaro en Budapest.

Si quieres ver el álbum de fotos, pincha aquí:

https://www.flickr.com/photos/citizengo/albums/72157676170698163

También le hicimos una entrevista al secretario de Estado (en inglés):

https://www.facebook.com/luis.losadapescador/videos/10210582142642565/

Se trataba de uno de los primeros actos de la recién creada secretaría de Estado para la Ayuda de Cristianos Perseguidos.

¿El objetivo? Compartir ideas y experiencias para ayudar mejor y con mayor urgencia a los cristianos perseguidos. Tanto a nivel nacional como internacional como desde las ONGs.

Fuimos invitados varias ONGs que trabajamos en este campo: Ayuda a la Iglesia Necesitada, Open Doors, Christian Solidarity, Rescue Christians y nosotros, entre otros.

Nosotros compartimos nuestra experiencia en los campamentos Iraq, el congreso #WeAreN en la sede de Naciones Unidas de Nueva York donde -como sabes, lorenzo- pusimos voz internacional a los cristianos perseguidos y las peticiones que lanzamos en defensa de los cristianos perseguidos.

PARIS, 22 DE ENERO

Y también estuvimos en la Marche pour la Vie de Paris el pasado 22 de enero bajo el lema “cuidar del bebé es la verdadera libertad”

Asistimos cerca de 50.000 personas

Puedes ver el álbum de fotos aquí:

https://www.flickr.com/photos/citizengo/albums/72157677485445832

La manifestación se produce a 3 meses de las presidenciales francesas por lo que -como dijo el presidente de la Fundación Leróme Lejeune, Jean Marie Le Méné- este año la marcha tuvoun carácter especialmente político.

Por eso Le Méné reclamó de los candidatos “una política sanitaria que luche contra el aborto y de acompañamiento de las mujeres embarazadas”.

Esperemos que le escuchen…

Todo esto lo hacemos en tu nombre. Así que ya ves, sin quererlo, viajas más que Willy Fog…

Ya en serio: estamos presentes en los sitios que importan, donde hay que estar. Para hacer oir tu voz en la defensa de la vida, la familia y la libertad religiosa.

Desgraciadamente los medios no se hacen eco de estas noticias. Se creen que por esconderlas dejan de existir.

No se han enterado que existen las redes sociales. Por eso te pido que REENVIES ESTE CORREO, que muevas esta información por las redes sociales.

¡Que todos se entere de las cosas buenas que pasan por el mundo!

Gracias por hacerlo posible, lorenzo

Un abrazo,

PD. Estaremos donde haya que estar en defensa de la vida, la familia y la libertad religiosa. ¡Gracias por hacerlo posible!

CitizenGO es una plataforma de participación ciudadana que trabaja para defender la vida, la familia y las libertades fundamentales en todo el mundo. Para conocer más sobre CitizenGO, haz click aquí, o síguenos en Facebook o Twitter.

Este mensaje fue enviado a lorenzo_scarola@fastwebnet.it¿Quieres darte de baja? Haz clic aquí. Para contactar con CitizenGO, escríbe un mensaje en http://www.citizengo.org/es/contacto o contesta a este email.

leviatan Unius REI i am Messiah Yitzhak Kaduri, guarda gli ultimi video dei canali a cui sei iscritto per il 05 feb 2017.

Shooting at Kfar Kassel

Times of Israel

 

Border police under cover operation in Arab village

 

Il punto di Giulietto Chiesa – “Trump: senza un cane pastore il gre…

 

PM Netanyahu’s Remarks Upon Departure to the UK

 

Si è celebrata oggi in tutta Italia la 39° giornata per la vita. Trentanove anni, da quando il 22 maggio 1978 fu inflitta una terribile ferita alla vita con l’introduzione nel nostro ordinamento della legge 194 che legalizzava l’aborto. Un sistematico massacro della vita umana innocente è da allora in corso, un altro crimine, l’eutanasia, è in discussione in Parlamento.

 

Eppure, si intravedono forti segnali di speranza: la recente Marcia per la Vita di Parigi e soprattutto l’imponente di Washington con la partecipazione, per la prima volta, di un vice-presidente americano, dà ragione dell’importanza di scendere in piazza per promuovere una cultura della vita. La nuova amministrazione americana ha privato le organizzazioni abortiste del sostegno finanziario dello Stato e ha nominato alla Corte suprema degli Stati Uniti un giudice pro-life. Ciò mostra che la storia può cambiare e se negli Stati Uniti sta cambiando si deve anche all’impegno del popolo per la vita che nel corso di oltre quarant’anni ha espresso la sua voce nelle grandi marce in difesa della vita.

 

La Marcia per la vita italiana ha la stessa ambizione: siamo molto più giovani ma miriamo a risvegliare le coscienze ormai anestetizzate da decenni di menzogne e silenzi. Occorre dunque perseverare, e resistere alla tentazione di arrendersi ad una realtà che sembra non lasciare alcuna speranza.

 

Per far crescere la nostra marcia abbiamo bisogno dell’aiuto di tutte le persone di buona volontà, tramite innanzitutto una massiccia partecipazione all’iniziativa. Fondamentale a questo scopo è l’opera del passaparola.

 

In questo momento, tuttavia, abbiamo anche urgente bisogno di un aiuto economico che ci consenta di realizzare un grande palco con dei maxi schermi e preparare una solida e capillare campagna pubblicitaria. Grandi saranno le sorprese di quest’anno!

 

Per questo e per tutte le nostre esigenze organizzative dobbiamo raccogliere 30.000 euro. Confidiamo dunque nella generosità del popolo della vita e nell’aiuto della Divina Provvidenza che non ha mai mancato di sostenerci in questo lungo e faticoso cammino che, ne abbiamo la certezza, prima o poi ci condurrà alla vittoria.

Anche chi non può partecipare può contribuire alla manifestazione aiutando concretamente la sua realizzazione: ogni aiuto anche piccolo può far si che il nostro obiettivo venga raggiunto.

A tutti diamo appuntamento sabato 20 maggio alle ore 15 a piazza della Repubblica, da dove partirà la settima Marcia italiana per la Vita!

Comitato Marcia per la Vita

 

PER SOSTENERCI:

Banca Etruria

Iban: IT26 M053 9003 2170 0000 0092 314

Sito web: www.marciaperlavita.it – E-mail: info@marciaperlavita.it

Comitato Marcia Nazionale per la Vita – Piazza Santa Balbina 8 – 00153 Roma

, check out the new TLDM headlines

Here are some of the top news articles from TLDM for the past week:

Antichrist’s Guidelines to Inaugurate the Golden Age of Blessed Peace

If There is an Antichrist, What About an Antimary?

Trump Inauguration a Historical Milestone—Franklin Graham’s Prayer a Vindication

Chicano Marxists Prepare for Battle with Trump Administration

A Beautiful Letter From Veronica

Gary Wohlscheid in a Miraculous Picture.

Christians Need To Stop Being So Naive About Muslim Immigration

Concerned Catholics Write Open Letter to President Trump Asking Him to Investigate US Involvement in Pope Benedict’s Abdication, Pope Francis’ Election

Why is Kazakhstan an Outpost of Catholic Orthodoxy?

Letter from a Soul in Hell

Confession is a Most Vital Sacrament in this Age of Mass Sin and Grievous Error

 

To read more news from around the world and articles about the Catholic faith, visit the These Last Days Ministries homepage. Also, take a couple minutes to check out what items we have to offer on our shopping cart.

God Bless,

These Last Days Ministries Staff

 

 

Copyright © 2017 These Last Days Ministries, All rights reserved.

You are receiving this email if you ordered from us in the past or if you opted in at our website.

PO Box 40

Lowell, MI 49331

Advertisements