SALMAN SAUDI ARABIA TI PREGO IN GINOCCHIO FRATELLO MIO

SALMAN SAUDI ARABIA ] io mi astengo dal dire ai miei alunni, quello che io so circa: le crudeltà e i delitti della shariah perché, non voglio che si spaventino, ma, nella classe, dove io ho la mia alunna musulmana (un angelo di ragazza) io non dico quasi nulla, perché, non voglio darle un dispiacere! .. ed io mi consolo dicendo: “un giorno anche Salman il Salafita wahhabita, anche lui diventerà come lei: cioè, come un angelo!

SALMAN SAUDI ARABIA ] mi sono svegliato alle 2,00, e sono rimasto a letto senza dormire fino alle 4,40, è evidente: il mio spirito è ansioso, perché, infatti: non è normale per me di svegliarmi durante la notte!

SALMAN SAUDI ARABIA ] anche se tu pensi di me: tutto il tempo che io sono un Kafir che deve essere ucciso? io penso tutto il tempo, che tu sei un fratello, e che io devo fare di tutto per salvarti dalla distruzione!

SALMAN SAUDI ARABIA ] tu sei un idiota! [ come posso realizzare la fratellanza universale: se io mi metto ad uccidere le persone? COME, io POSSO REALIZZARE IL REGNO DI ISRAELE SENZA DI TE?

SALMAN SAUDI ARABIA ] tu sei un idiota! [ io faccio da specchio alla malvagità delle persone, quindi nello specchio purissimo di Unius REI: i criminali farisei islamici massoni: loro vedono riflessa la loro malvagità: e quindi: si terrorizzano a morte! ] ok, un tempo non c’era la libertà di religione, ma, oggi c’é questa libertà di religione, e voi non dovete mettere un peso così terribile: contro i santi di Dio, che sono i martiri cristiani!

SALMAN SAUDI ARABIA ] circa: la Monarchia Assoluta Unius REI, essa è laica agnostico razionale e non potrebbe mai essere teocratica, perché io non posso dire in tribunale: “la Parola di Dio ha detto così”, ma tutto deve essere condiviso razionalmente! in realtà questa è una monarchia assoluta su tutte le NAZIONI del Pianeta, ma, concretamente io non intervengo neanche in ISRAELE se non vengo espressamente coinvolto, perché la mia è una sovranità di tipo educativo!

SALMAN SAUDI ARABIA ] circa: la Monarchia Assoluta Unius REI, essa è laica, agnostica, razionale: e non potrebbe mai essere teocratica, perché, io non posso dire in tribunale: “la Parola di Dio ha detto così”, ma tutto deve essere condiviso razionalmente! in realtà: questa è una monarchia assoluta su tutte le NAZIONI del Pianeta, ma, concretamente, io non intervengo neanche in ISRAELE, cioè, se io non vengo espressamente coinvolto in un contenzioso, perché la mia è una sovranità: anche se giuridicamente è ASSOLUTA, ma, nella mia coscienza è di tipo educativo: soltanto! non mi posso io mettere personalmente a fare azioni coercitive: per dire: “io non sono più la fratellanza universale!”, pertanto, io non cambierò nessuna Istituzione, come un atto imperativo dall’esterno! .. l’unico problema è dato piuttosto, è dato: dal convincimento di tutti: di voler evitare la guerra mondiale nucleare, e quindi in Unius REI di trovare un arbitro di giustizia: circa le situazioni più critiche!

==============

SALMAN SAUDI ARABIA ] circa: la Sfera della REDENZIONE (asteroide) noi sappiamo che ucciderà: poco meno di: 3 miliardi di persone, infatti, sottrarrà ossigeno dalla atmosfera, e quindi coloro che sono predestinati all’inferno moriranno soffocati a carbonizzati da ceneri velenose che rilascerà l’asteroide, e questa sarà una morte selettiva, nessuno dei predestinati alla Vita Eterna morirà! Questo Asteroide si sta avvicinando velocemente al nostro pianeta, e tra circa 300 giorni, potrebbe essere quì, reso incandescente dall’attrito con l’orbita solare, esso verrà a roteare tre volte intorno alla nostra atmosfera: prima di disintegrare totalmente gli USA! .. come vedi: 1. guerra mondiale o, 2. asteroide? io non ho bisogno di uccidere nessuno! MA DA ENTRAMBE LE MINACCE? IO VI POSSO SALVARE! .. anche se: 1. guerra mondiale e, 2. asteroide, sono stati profetizzati e si scaglieranno certamente, contro una generazione più cattiva della nostra!

SALMAN SAUDI ARABIA ] ma, forse siamo, proprio noi: la generazione più cattiva!

SALMAN SAUDI ARABIA ] forse io non riuscirò a Salvarti da: 1. guerra mondiale o, 2. asteroide? .. ma, in ogni modo tu sarai sicuro di stare insieme a me in PARADISO!
SALMAN SAUDI ARABIA ] come faccio a fare il RE dei Giudei, se, io chiedo a loro di convertirsi al cristianesimo? QUESTO È FUORI DI UNA MANDATO POLITICO UNIUS REI! io sono un politico puro, io non abbandono gli amici (neanche nella vita eterna), e non chiedo conversioni di tipo religioso!

Hope to see you back as a proud Dot TK Ambassador! [ REALLY? ] AND HOW I do to be a proud fucking ambassador: if you do not turn on: Subject: Your domain: “UNIUSREI.TK”
E COME faccio io ad essere un orgoglioso ambasciatore del cazzo: se voi non mi attivare:
Oggetto: Your domain UNIUSREI.TK

========
“Costruttori di Pace che seminano in pace raccogliere un frutto di giustizia”. (Giacomo 3,18) il processo di pace è molto pratico, insegnamento di Gesù ‘ai suoi seguaci di essere operatori di pace non è così facilmente praticata in alcune zone del mondo, come noi occidentali potrebbe pensare. differenze tribali possono causare divisioni profonde. Nel mese di aprile 2011, Open Doors sponsorizzato un campo di giovani cristiani nel sud delle Filippine che riunisce 115 giovani, per lo più fedeli di origine musulmana (di MBB) da quattro diversi gruppi tribali musulmani. L’obiettivo di questo campo è stato quello di dimostrare ai giovani che Gesù è la fonte ultima della pace. Quando lo abbiamo nel nostro cuore, allora, possiamo avere la pace in noi stessi, con gli altri e con il nostro ambiente.
Ogni attività del campo è stato progettato anche per promuovere la consapevolezza e l’apprezzamento di ciascuno l’identità tribale. presentazioni teatrali brevi ogni sera hanno dato i giovani la possibilità di raccontare la loro storia. Portare questi gruppi etnici a un punto di comprensione e accettazione è stata la parte cruciale del campo. Durante le sessioni della Bibbia, facilitatori hanno unito le loro lezioni con compiti che hanno incoraggiato i campeggiatori di esprimere i loro pensieri e sentimenti. Hanno descritto la loro idea di pace, che si distingue tra le situazioni pacifiche e conflittuali, e hanno scoperto la loro responsabilità biblico come operatori di pace che prendono dopo l’esempio di Cristo.
Pur facendo la pace inizia con se stessi, ma non finisce qui. Essa deve influenzare la vita di altre persone. E così, i campeggiatori hanno fatto servizio alla comunità in tre zone limitrofe durante il campo. Ma la vera prova del nove per un operatore di pace è quando un conflitto scoppia. Il campo era sul suo homestretch quando due camper provenienti da diverse tribù si aggroviglia in una lotta durante l’assemblea del mattino. Era sul punto di diventare violente, fino a quando gli altri ragazzi è intervenuta. I due giovani sono stati portati al direttore del campo. Tutti erano chiaramente sconvolto mentre in streaming nelle aule di turno del giorno delle sessioni della Bibbia. Erano in una sorpresa. Un collega di lavoro Open Doors condiviso, “La lotta è stata messa in scena. Volevamo i campeggiatori di avere l’opportunità di applicare ciò che era stato imparando finora. Durante la sessione della Bibbia, abbiamo elaborato quello che è successo. Si sono resi conto che ha fatto uscire i loro pregiudizi e l’impazienza; che alcune delle loro risposte condannavano. Hanno voluto essere un operatore di pace, ma non avevano ancora imparare a seminare la pace in tempi di conflitto. È uno stile di vita. ”
E ‘stata una lezione importante per i giovani per imparare, soprattutto per coloro che vivevano in zone di conflitto. Dopo la sessione, molti camper sono avvicinati i due attori volontari e chiesto loro perdono per giudicare e condannarli.
Poi, i giovani sono stati dati un po ‘di tempo per scrivere i loro impegni per diventare un operatore di pace. Un quindicenne anni, ha detto, “sarà difficile diventando un operatore di pace, ma farò del mio meglio … Il parroco ci ha insegnato che diventare un operatore di pace come Gesù viene con la sofferenza. Devo essere preparato per questo. ”
RISPOSTA:
Oggi mi prenderò misure pratiche in essere un operatore di pace per Gesù ovunque mi trovi.
PREGHIERA:
Pregate per i giovani cristiani tribali che lottano con le azioni e le risposte come Cristo in situazioni di conflitto.

========

“Peacemakers who sow in peace reap a harvest of righteousness.” (James 3:18) PEACEMAKING IS VERY PRACTICAL
Jesus’ instruction to His followers to be peacemakers is not as easily practiced in some areas of the world as we in the West might think. Tribal differences can cause deep divides.
In April 2011, Open Doors sponsored a Christian youth camp in the southern Philippines bringing together 115 youths, mostly believers from Muslim background (MBB’s) from four different Muslim tribal groups. The goal of this camp was to show the youths that Jesus is the ultimate source of peace. When we have Him in our hearts, then, we can have peace within ourselves, with others and with our environment.
Every activity of the camp was also designed to foster awareness and appreciation of each other’s tribal identity. Short drama presentations every night gave the youths a chance to tell their story. Bringing these ethnic groups to a point of understanding and acceptance was the crucial part of the camp. During Bible sessions, facilitators combined their lectures with tasks that encouraged campers to express their thoughts and feelings. They described their idea of peace, distinguished between peaceful and conflicting situations, and discovered their biblical responsibility as peacemakers taking after Christ’s example.
While peace making starts with one’s self, it does not end there. It must affect other people’s lives. And so, the campers did community service in three neighbouring areas during the camp. But the true litmus test for a peacemaker is when a conflict breaks out. The camp was on its homestretch when two campers from different tribes got tangled in a fight during the morning assembly. It was about to turn violent, until other youths stepped in. The two youths were brought to the camp director. Everyone was clearly upset as they streamed into the classrooms for the day’s round of Bible sessions. They were in for a surprise. An Open Doors co-worker shared, “The fight was staged. We wanted the campers to have an opportunity to apply what they had been learning so far. During the Bible session, we processed what happened. They realised that it brought out their biases and impatience; that some of their responses were condemning. They wanted to be a peacemaker, but they had yet to learn how to sow peace in times of conflict. It is a lifestyle.”
It was an important lesson for the youths to learn, especially for those who lived in conflict areas. After the session, many campers approached the two volunteer actors and asked their forgiveness for judging and condemning them.
Then, the youths were given some time to write down their commitments to becoming a peacemaker. One fifteen-year-old said, “It’ll be hard becoming a peacemaker, but I will try my best…The pastor taught us that becoming a peacemaker like Jesus comes with suffering. I must be prepared for that too.”
RESPONSE:
Today I will take practical steps in being a peacemaker for Jesus wherever I am.
PRAYER:
Pray for young tribal Christians who struggle with Christ-like actions and responses in conflict situations.
=================

Con Donald Trump, nulla è come sembra. L’episodio di Michael Flynn esemplifica la natura sfuggente, imprevedibile e letale del conflitto dall’alta posta in gioco che continua a svolgersi. Ciò che è evidente e fuori discussione è che il presidente Trump sia in guerra con lo Stato profondo in tutte le sue forme, comprese significative fazioni della comunità d’intelligence e delle forze dell’ordine. I media mainstream (in gran parte controllati dalla CIA) e praticamente l’intera dirigenza politica. Trump è visto chiaramente come minaccia esistenziale per i loro crimini. Quest’apparato, ad ogni livello, è impegnato in un colpo di Stato. Ciò che non è chiaro, ed è estremamente difficile valutare, è la natura della risposta di Trump ai nemici. Inoltre non è chiara la situazione nella sua amministrazione. Nemici e alleati sono in bilico.

Fratellanza Universale ] io so che non c’è razionalità (in quello che io dico), ma, c’è poesia però: lo abbiamo sverginato tutto questo pianeta, perché noi abbiamo perso il senso del pudore! Una decina di persone sono state arrestate per essersi rifiutate di lasciare il campo di proteste contro la realizzazione dell’oleodotto in Nord Dakota. Alcune tende sono state date alle fiamme ma non si registrano scontri con le forze dell’ordine Ieri l’amministrazione Trump aveva lanciato un ultimatum, intimando ai manifestanti, in gran parte nativi della tribù dei Sioux, di lasciare l’insediamento. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/02/23/usa-via-campo-sioux-contro-oleodotto_0684dbc3-9bef-41ae-9679-3ff4a83fd07a.html

ai confini con la Russia hanno portato missili balistici: che possono essere armati con testate nucleari! NOI DOBBIAMO DEMOLIRE LA NATO IMMEDIATAMENTE! Trump: ‘Arsenale nucleare Usa va ampliato’ [ gli americani USA: non sanno pensare e non sanno scrivere: perché sono moralmente corrotti: e si contraddicono! ] Prima protesta contro Putin per dispiegamento cruise: ‘Viola trattati, gliene parlerò’ http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2017/02/23/trump-arsenale-nucleare-usa-va-ampliato_b049e982-8e77-4f65-960c-692d13d2627a.html

======================
Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ Larry Chin, Global Research, 20 febbraio 2017rt_trump_pence_3_jt_160716_4x3_992Con Donald Trump, nulla è come sembra. L’episodio di Michael Flynn esemplifica la natura sfuggente, imprevedibile e letale del conflitto dall’alta posta in gioco che continua a svolgersi. Ciò che è evidente e fuori discussione è che il presidente Trump sia in guerra con lo Stato profondo in tutte le sue forme, comprese significative fazioni della comunità d’intelligence e delle forze dell’ordine. I media mainstream (in gran parte controllati dalla CIA) e praticamente l’intera dirigenza politica. Trump è visto chiaramente come minaccia esistenziale per i loro crimini. Quest’apparato, ad ogni livello, è impegnato in un colpo di Stato. Ciò che non è chiaro, ed è estremamente difficile valutare, è la natura della risposta di Trump ai nemici. Inoltre non è chiara la situazione nella sua amministrazione. Nemici e alleati sono in bilico.

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ Flynn: il parafulmine ] Michael Flynn era centrale per la politica estera di Trump. Flynn era a capo della Defense Intelligence Agency sotto Obama, e ha portato un patrimonio di conoscenze nella comunità d’intelligence nella sua breve ma ricca azione da consigliere per la sicurezza nazionale. Flynn, democratico, era un aperto critico della politica estera di Obama/Clinton e dell’uso deliberato da parte della CIA dei terroristi di al-Qaida/SIIL/al-Nusra in Siria. Ha voluto importanti riforme per la comunità d’intelligence politicizzata. Ha spinto a migliorare le relazioni con la Russia e ha cercato di denunciare e annullare i rapporti dell’amministrazione Obama con l’Iran. Il controverso Flynn è un eroe per la base di Trump, per aver detto di “rinchiudere” Hillary Clinton e “prosciugare la palude”. Trump rispetta Flynn, e sembrava avere problemi con il suo stile combattivo. Era controverso durante il mandato sotto Obama prima di appoggiare Trump, e controverso durante la campagna e le elezioni. Trump ha sfruttato Flynn come consigliere per la sicurezza nazionale invece che in un altro posto di gabinetto, per evitare a Flynn di dover essere brutalmente approvato dal Congresso (e probabilmente non sarebbe passato). Cosa è cambiato?

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ Dimissioni curiose ] L’episodio Flynn è stato descritto come un’insabbiatura senza un crimine. Flynn non ha violato alcuna legge. E’ stato approvato dal FBI, come descritto in questo articolo del Washington Post. (Il Washington Post è uno dei principali organi anti-Trump). Flynn ha agito in modo appropriato ed entro l’autorità di consigliere per la sicurezza nazionale, e non ha (come afferma la propaganda dell’opposizione) negoziato le sanzioni al telefono con l’ambasciatore russo. Le trascrizioni lo confermano. Trump stesso ha più volte sostenuto che Flynn ha fatto il suo lavoro. Perché a Flynn è stato chiesto di dimettersi? Secondo la linea ufficiale della Casa Bianca, Trump e il vicepresidente Mike Pence non erano soddisfatti dalle modalità comunicative di Flynn. Le dimissioni di Flynn sono semplicemente una questione di protocollo interno? Un problema di chimica o di lotta per il potere nella cerchia di Trump? Se sì, qual è la natura del problema e perché non è gestito internamente? Chi e cosa ha reso pubblico uno scandalo drammatico e dannoso?309126432_0-0785″Sangue nell’acqua”
Come succintamente descritto da Julian Assange di Wikileaks, “una battaglia incredibile per il dominio si svolge tra il governo degli Stati Uniti eletto e la comunità d’intelligence che si considera il “governo permanente””. La cacciata Flynn è il risultato di una “campagna di destabilizzazione di spie statunitensi, democratici e stampa”. Dal punto di vista dello Stato profondo, una grande vittoria è stata ottenuta con la cacciata di Flynn, decapitando l’amministrazione Trump ancor prima di esser completamente formata. Trump ha perso un membro chiave della sua cerchia, e il resto cadrà presto. Trump ha dimostrato gravi debolezze, e queste vengono attaccate con gusto e violenza. Secondo il Wall Street Journal, la comunità d’intelligence non riceve informazioni da Trump. (Trump e il suo ODNI lo negano). I lealisti di Obama, in particolare, lavorano contro. Secondo Glenn Greenwald , i rivelatori dello Stato profondo che hanno denunciato Flynn ci sono riusciti compiendo dei reati. Lo Stato profondo è ora ancora più incoraggiato e potente. Secondo l’ex-congressista Dennis Kucinich, “qualcosa di sbagliato succede nella comunità d’intelligence, che vuole riaccendere la guerra fredda tra Stati Uniti e Russia, in modo che l’asse militare, industriale e d’intelligence ci guadagni”. “Svegliati America!” Secondo Eli Lake di Bloomberg, l’episodio di Flynn è un “assassinio politico”, dove Trump “ha ceduto all’opposizione burocratica e politica”. La CNN (la voce della CIA e della dirigenza politica) ha dichiarato che la rete non cede alla narrativa russa e di Flynn. Ovviamente ne avrà il materiale per il crescente tentativo d’impeachment dei democratici e repubblicani anti-trump. Uno dopo l’altro, CIA/media potranno semplicemente denigrare tutti i membri del gabinetto Trump, e lo stesso Trump, finché sarà rimosso. C’è “sangue nell’acqua”. Come piranha, i nemici di Trump sono in frenesia. Ma Trump, difatti, è “alle corde”? O Trump come Muhammad Ali “li metterà alle corde”?

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ Cambio di carte
Dopo una giornata di attacchi dei media, Trump ha preso a Twitter ed ha rapidamente istituito una conferenza stampa, durante cui ha invertito pubblicamente la narrazione in maniera aggressiva. Le fughe sono la vera storia. Trump: la vera storia è la fuga illegale. Le fughe, non Flynn, i problemi nell’amministrazione, la “Russia”. “Le fughe sono reali. La notizia è falsa”.

E’ una provocazione?
La speculazione intrigante, non riportata dai media mainstream, è che l’intero caso Flynn sia una complessa provocazione, una trappola tesa deliberatamente da Trump per smascherare i rivelatori, nell’ambito di un’operazione contro lo Stato profondo. Questa operazione, a sua volta, fa parte del programma “Prosciugare la palude”; la pulizia radicale e tanto attesa per scovare la dirigenza politica. Vi sono diversi resoconti che sostengono in modo convincente che si tratti di una provocazione:
Le dimissioni del generale Flynn sono un elaborato stratagemma per smascherare i rivelatori
Le dimissioni di Flynn sono una provocazione?
Attenti, rivelatori (Diario dell’operazione delle fughe di Trump)
Secondo un’analisi dettagliata (citando fonti del’intelligence russa), l’episodio Flynn era una classica “trappola canarino” ideata da Trump e Flynn in coordinamento con l’FBI e altri rami dell’intelligence e delle forze dell’ordine, per esporre e cogliere i rivelatori e le corrotte figure dei media che lavorano per lo Stato profondo: Il cambio del FBI terrorizza i media statunitensi.
Flynn aveva diretto contemporaneamente le operazioni contro le principali reti del narcotraffico internazionale legate a CIA, islamisti e Clinton. Robin Townley, aiutante di Flynn impegnato in questa operazione, si vide improvvisamente negare il nulla osta della sicurezza dalla CIA, nonostante Townley l’avesse avuto per anni. La CIA ha creato lo scandalo Flynn/Russia per ritorsione. “L’ombra” del generale Michael Flynn di Trump. Secondo il resoconto, Flynn e la sua squadra sarebbero rimasti operativi, lavorando nell’Ufficio informazione e ricerca. Ciò suggerisce che Flynn non sia stato davvero “licenziato”, ma trasferito a un ruolo più segreto, per motivi pratici. La sanzione ufficiale del Tesoro degli USA sul caso contro la rete di Samark Jose Lopez Bello, guidata da Flynn, il 13 febbraio 2017, può essere letta qui. L’operazione/trappola di Flynn non finisce qui (i media non hanno smesso di diffondere materiale appositamente trapelato), e non sarebbe l’unica provocazione che l’amministrazione Trump attua. Secondo Jack Posobiec dei Cittadini per Trump e suo forte sostenitore, Trump ha utilizzato con successo le provocazioni nella campagna presidenziale e nell’elezione. Secondo Posobiec, la storia del piano di Trump di utilizzare la Guardia Nazionale per rastrellare gli immigrati era intenzionale. The Associated Press c’è cascata. Ulteriori prove della tanto attesa massiccia campagna di pulizia per “drenare la palude” comprende il “bagno di sangue” del 7.mo piano del dipartimento di Stato da parte del segretario di Stato Rex Tillerson, e il licenziamento di numerosi dipendenti, presumibilmente per non aver superato i controlli. Craig Deare, alto funzionario del NSC, è stato appena licenziato per aver espresso opinioni in contrasto con l’agenda di Trump.3caeec8900000578-4174310-image-a-15_1485839768432Yemen
Il ruolo di Flynn nell’incursione nello Yemen potrebbe anche aver innescato la rappresaglia della CIA. Questa operazione rischiosa ha provocato la morte di 14 militanti di al-Qaida (inclusi dei capi operativi), di 25 civili e del Navy Seal William “Ryan” Owens, e il ferimento di sei soldati statunitensi. Anche se i dettagli rimangono oscuri, il raid nello Yemen sembra aver scontrato le Forze Speciali dei Navy Seals con al-Qaida. Dato che al-Qaida è una facciata della CIA, il conflitto è essenzialmente tra la squadra militare-intelligence di Trump e la CIA. L’obiettivo sembra essere stato avvertito, portando la squadra delle Forze Speciali dei Navy Seal ad affrontare una fiera resistenza. (Forse la CIA aveva avvertito i propri agenti nello Yemen?) Anche se pesantemente criticato dai media mainstream come “pasticciato” e “disastroso”, l’amministrazione l’ha visto come un “grande successo”, raggiungendo l’obiettivo principale, i documenti dell’intelligence a supporto delle future campagne antiterrorismo. La squadra dei Navy Seal ha portato via un “tesoro” d’intelligence su cd per computer, telefoni cellulari e file. Flynn e la sua squadra agisco secondo l’intelligence contenuta nei file? Ciò ha fatto infuriare ulteriormente la CIA, accelerando la campagna contro di lui?

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ Il collegamento con la pedofilia ] Aggiungendo bizzarria sulla cacciata di Flynn, vi è il collegamento alla pedofilia, o Pizzagate. Dopo la cacciata di Flynn, Hillary Clinton non ha potuto resistere dal postare un greve commento su Twitter, rilanciato dal suo funzionario Philippe Reines: “Cari Mike Flynn e Mike Flynn Jr, fatevi un giro su COMET. E avrete la vostra ossessione sulla pizza… jobs.dominos.com/dominoscareer… Hillary Clinton: Philippe ha il suo modo di dire le cose, ma ha ragione sulle reali conseguenze delle false notizie…” A cosa si riferiva? Nel novembre 2016 Flynn espresse sostegno all’indagine del Dipartimento di Polizia di New York sulle prove e-mail del possibile coinvolgimento di Hillary Clinton in “reati di riciclaggio e sesso con bambini”. Il figlio, Michael G. Flynn (primogenito di Flynn e suo braccio destro) espresse sostegno alle indagini. I messaggi di posta elettronica di John Podesta svelati da Wikileaks indicano ciò che appare una significativa prova sulla rete di pedofili di alto livello della dirigenza di Washington, e più precisamente la parte di una rete che coinvolge Podestà, agenti del Partito Democratico e dei Clinton, e la rete delle pizzerie nel Paese, in particolare Comet ping-pong e Pizza di Washington DC. Numerosi ricercatori indipendenti hanno continuato a cercare tenacemente queste prove, nonostante il forte e pericoloso insabbiamento politico e un grave contraccolpo. Clinton avrebbe potuto scegliere di rimanere in silenzio, ma non poteva resistere dall’insultare Flynn, non più sulla “Russia” o su Trump, ma sul Pizzagate. Perché se n’è uscita richiamando l’attenzione su questo? Flynn ha subito “conseguenze reali” per qualcosa che non è “reale”?

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ Turbolenze nella cerchia di Trump: opinioni contrastanti ] Nonostante gli avvertimenti continui dei lealisti Trump si è circondato di coloro che sembrano essere dei nemici: neocon repubblicani e anti-Trump; ha riempito la “palude” invece che “prosciugarla”. Trump crede che cooptare e conquistare la dirigenza lo ponga in una posizione più forte? Quanto pesa questo calcolo rispetto ai desideri della base anti-globalista/anti-dirigenza? C’è disaccordo anche fra la base di Trump su ciò che accade. La perdita di Flynn è un duro colpo. Trump è circondato da neoconservatori guidati da Pence. Steve Bannon e Kellyanne Conway sono gli ultimi lealisti rimasti a Trump nella cerchia interno. L’amministrazione Trump è inquinata e compromessa? Il capo dello staff Reince Priebus, ex-presidente del RNC, è visto da sempre più lealisti di Trump come la principale minaccia interna. Secondo Breitbart, Priebus è la talpa, accusato di non volere attuare gli ordini esecutivi, rallentando la conferma dei candidati di gabinetto, e di non fare nulla contro la rete delle “cellule dormienti” di Obama che continua a sovvertire l’amministrazione. Trump, secondo Breitbart, ha lavorato attivamente per sostituire Priebus. Pence e Priebus decisero di estromettere Flynn, secondo Fox News, nonostante le obiezioni di Bannon e Conway, che credevano che Flynn dovesse restare. Secondo Jerome Corsi di Infowars, Priebus non è solo una talpa, ma il “capo dei rivelatori”, e dovrebbe essere il prossimo ad andarsene. Mike Cernovich così come Alex Jones e Roger Stone, vedono Priebus come una minaccia. La fedeltà di Priebus va ai neocon repubblicani e lavora attivamente contro Trump. Il vicecapo dello staff Katie Walsh è stata identificata come possibile rivelatrice ed è indagata. Il 19 febbraio, apparendo alla conferenza stampa della NBC, Priebus si è assunto la colpa sul caso Flynn, definendolo disonesto.

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ La minaccia di Pence ]
Il vicepresidente Mike Pence non è solo un neocon repubblicano, ma un neocon di Bush. Pence ha recentemente partecipato al Super Bowl con George HW Bush, verso cui è servile e che sostiene d’idolatrare. Di cosa Pence ha discusso con Poppy Bush l’arcicriminale e capo dell’apparato criminale che non esita nel voler distruggere Trump? Pence supporta su tutto Bush. Il suo profilo è quello di un nemico di Trump. Ha sostenuto il Patriot Act, la guerra in Iraq, la tortura (si oppone alla chiusura di Guantanamo), la guerra in Medio Oriente e la linea dura con la Russia. Ha sostenuto il rovesciamento della Libia e ringraziato Hillary Clinton di ciò. Sostiene la globalizzazione e il libero scambio, la NAFTA e il CAFTA. È per le grandi aziende e si oppone alle riforme sulla finanza bancaria e in campagna ha elogiato la criminale sentenza della Corte Suprema sul caso Cittadini Uniti a favore delle corporazioni. Lui e Trump sono apertamente in disaccordo sulla Russia, contrasti che l’amministrazione ha respinto blandamente. Pence voleva far fuori Flynn. Pence decide la politica estera di Trump? Pence era contro le operazioni segrete di Flynn? Pence ignora Tillerson, Mattis, ecc.? Il 18 febbraio, nel discorso alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco di Baviera, Pence vantava che gli Stati Uniti saranno “costanti” nell’impegno per la NATO, che “staranno con l’Europa” ed ha anche minacciato la Russia: “Sappiate questo: gli Stati Uniti continueranno ad accusare la Russia”. Tale presa di posizione bellicosa sovverte la retorica di Trump (riecheggiata da Flynn) che chiede il miglioramento delle relazioni con la Russia, ed antagonizza la NATO, che definiva “obsoleta”. La visione di Pence è in netto contrasto con la frustrazione di Trump nel migliorare le relazioni con Mosca, indebolite dalla propaganda russofoba. Ma è il suo vicepresidente che vomita tale propaganda. La contraddizione Trump-Pence sarebbe uno stratagemma “poliziotto buono/poliziotto cattivo”, o c’è un vero conflitto? Pence è nella posizione ideale per fare di Trump ciò che George HW Bush fece di Ronald Reagan, o Lyndon B. Johnson di John F. Kennedy. Se Trump viene rimosso, l’amante di Bush e russofobo Pence sarà presidente. (E chi avrebbe il presidente Pence come suo vice? Jeb Bush?)

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ L’esplosiva previsione di un ex-agente della CIA
In una intervista esplosiva per Alex Jones Show, l’ex-agente della CIA Robert David Steele ha espresso i seguenti pareri:
– La NSA ha spiato i cittadini, mentre la CIA causa le fughe di notizie, ed entrambi partecipano al colpo di Stato.
– Reince Priebus è il “Giuda alla Casa Bianca”, permettendo e coprendo la pedofilia. (Nota: in una precedente intervista per RT, Steele definì Priebus agente della CIA presso Trump.)
– Julian Assange “può abbattere il partito repubblicano e Priebus in particolare”.
– Avendo indagato sulla pedofilia per oltre un decennio, Steele dichiarava che “la pedofilia è una tendenza acquisita dai democratici”, e che gente come John Podesta sono “pedofili all’acqua di rose” rispetto a repubblicani, élite bancaria e sauditi.
– La pedofilia è il tallone d’Achille del sistema, e “Trump l’ha capito”.
– Le fondazioni delle corporation e i loro anarchici pianificano massicci disordini a primavera e in estate, tra cui una grande manifestazione a Washington DC a maggio.
In particolare, riguardo Michael Flynn:
– “Flynn è finito nei guai perché diventato troppo arrogante e ha cercato di dire a Mattis e Tillerson cosa fare”. Ma il motivo per cui è stato licenziato, secondo Steele, era che Flynn voleva smascherare la lista dei pedofili di Washington. Uno dei nomi sulla lista era “il migliore amico di Mike Pence”. Steele non l’ha nominato. Chi è?

Gli intrighi contro Trump ] TRUMP È UN BAMBINOne INGENUO E IL SUO vicepresidente Mike Pence? È un vero SACERDOTE DI SATANA COME BIDEN! [ Tutto va bene secondo Trump ] L’amministrazione Trump ha fermamente respinto tutte le critiche e i sospetti sul suo gabinetto. Nella conferenza stampa del 16 febbraio, Trump ha sostenuto che la sua amministrazione “gira come una macchina messa a punto”, che vi è “zero caos” ed ha anche ripetuto l’ampia fiducia in Reince Priebus, che “fa un lavoro fenomenale”. Nell’ultimo Twitter, Trump ha scritto: “Non credo al flusso di (false) notizie dei media. La Casa Bianca opera molto bene. Ho ereditato un pasticcio e lo sto risolvendo”. Trump ha continuato ad attaccare i media, nel comizio del 19 febbraio. Secondo The Hill, Bannon è indignato dalle pretese che lui e Priebus siano in contrasto, e respinge le osservazioni avanzate da Breitbart, la sua ex-pubblicazione. L’ex-agente dell’intelligence Steve Pieczenik respinge la cacciata di Flynn come mossa pragmatica di routine. Secondo Pieczenik, tutto il personale è alla fine “usa e getta”, e ritiene che Flynn non doveva rimanere in carica per molto. A suo avviso, la polemica è esagerata. Il senatore Paul Ryan, capo dei repubblicani e considerato un aspro anti-Trump e nemico dai lealisti di Trump, diffonde voci concilianti, come se fosse con Trump. L’intervista di Ryan su Fox con Sean Hannity è la prima in cui parla positivamente dell’ordine del giorno di Trump. Quando gli è stato chiesto da Hannity che lui e Trump sono considerati in contrasto, Ryan l’ha liquidata come “passato”. Perché Ryan è improvvisamente conciliante? Chi sostituisce ora Flynn come consigliere per la sicurezza nazionale di Trump? Un altro neocon. La lista si restringe a tre candidati: l’attuale sostituto consigliere per la sicurezza nazionale Keith Kellogg, lo stratega militare HR McMaster, e il maniacale ex-ambasciatore alle Nazioni Unite di George W. Bush John Bolton. Robert Harward (Lockheed Martin, ex-funzionario della NSC di George W. Bush) ha rifiutato dopo aver chiesto di avere il proprio personale (Trump ha rifiutato di licenziare il team di Flynn, tra cui KT McFarland).

Verso l’inaspettato
Lo Stato profondo non è “profondo”. Il governo ombra non è nascosto. La criminalità è alla luce del sole come non mai, ed è tutta contro Trump. L’aperta sedizione e il tradimento sono pubblicamente incoraggiati e “sponsorizzati dal governo”. Vi sono inviti aperti a colpi di Stato, anarchia, terrorismo e isteria di massa. Trump è in pericolo, o controlla? Viene rovesciato o guida con successo una guerra di inganno e agguati? Siamo entrati in un territorio inesplorato, con il futuro dell’umanità in gioco. Tutto è in gioco. Nulla è chiaro.
=================

Imam OBAMA shariah “” la pace sia con lui! “” LUI ERA UN vero ANTISEMITA: complice dei Rochefeller! Defending Trump, ex-envoy Oren says nobody blamed Obama for left-wing anti-Semitism; Israel Supreme Court tilts right; Elephants for ancient: Jlem text
Difendere Trump, ex inviato Oren dice che nessuno ha accusato Obama di sinistra l’antisemitismo; Israele Corte Suprema si inclina a destra; Elefanti per antica: il testo Jlem
==============

Israel mum ( kingdom Palestine love Israel ) while Australia ‘reaffirms commitment (the failed 66 years tragic bankruptcy) to two-state solution’ Prime Minister Benjamin Netanyahu, left, walks with Australian Prime Minister Malcolm Turnbull, right, upon their arrival at Admiralty House in Sydney, Australia, Wednesday, Feb. 22, 2017 (Jason Reed/Pool Photo via AP) Netanyahu’s commitment to peace plan left out of joint statement after meeting counterpart in Melbourne; PM hails deal that will see Noble Energy invest $3.75 billion in the Leviathan gas field

PM urges pardon for soldier who killed wounded stabber. Netanyahu says jail time for Elor Azaria may send chilling effect through army, stopping troops from acting; says it may have been ‘a mistake’ to call fatal incident in Bedouin village last month terror

===================

ProVita_logo.jpg Ciao Lorenzo, chiudiamo l’UNAR subito! Orge gay, prostituzione, pratiche sessuali estreme …. e l’UNAR, ufficio della presidenza del Consiglio, finanzia tutto ciò con i nostri soldi … è troppo! Aggiungi la tua firma per chiedere l’immediata chiusura dell’UNAR alla Presidenza del Consiglio e al Presidente della Repubblica. L’UNAR (Ufficio Nazionale Anti-discriminazioni Razziali) si è infine mostrato per quello che è: un ufficio del Governo non soltanto inutile e pericoloso ma che sperpera soldi pubblici destinandoli ad associazioni LGBT che promuovono orge gay e servizi sessuali gay a pagamento.
L’UNAR, che dovrebbe occuparsi solo di discriminazioni razziali e basate sull’origine etnica, ha da tempo violato i limiti delle sue competenze occupandosi di tematiche LGBT e promuovendo la teoria del gender nelle scuole. La sua famosa “strategia nazionale” diretta anche alle scuole, escludeva le associazioni di famiglie e genitori e includeva soltanto 29 associazioni LGBT. Ha anche preteso di censurare e plasmare il linguaggio dei giornalisti conformandolo ai dettami LGBT.
Ora, la goccia (per così dire) che fa traboccare il vaso: un servizio delle Iene ha rivelato che l’UNAR destinava fondi (più di 55 mila euro!) ad un’associazione gay che si dedica soprattutto alla promozione di orge gay, prostituzione, e pratiche sessuali estreme. La nostra ProVita Onlus, minacciando azioni legali, ha rivelato alla stampa il nome dell’associazione gay tenuto nascosto dalle Iene (l’ANDDOS) e il fatto che il direttore dell’UNAR, Francesco Spano, conosceva bene le attività dell’associazione. In seguito il direttore dell’UNAR si è dimesso.
Questa è una prima vittoria che ci deve spingere a chiedere la chiusura di un ufficio (l’UNAR) che si è dimostrato così incompetente, inutile, pericoloso e dannoso, e che sperpera i soldi dei cittadini per destinarli alla promozione delle attività più ignobili. Perciò firma qui per chiedere al Presidente del Consiglio Gentiloni e al Presidente della Repubblica Mattarella la chiusura immediata dell’UNAR e la devoluzione dei fondi alle politiche per la famiglia.
Lorenzo, firma questa petizione per chiedere la chiusura dell’UNAR e poi diffondola ad amici e conoscenti!
Abbiamo già ottenuto una grande vittoria, insieme possiamo cambiare le cose! Grazie mille!
Toni Brandi
Presidente ProVita onlus
P.S. Dopo aver firmato la petizione cliccando qui, potresti inoltrare questa e-mail a familiari e amici e chiedere anche a loro di firmare? Se puoi, saresti di grande aiuto alla causa … grazie mille!

Consiglieri di Trump in bilico. Secondo Repubblica cresce la pressione sul presidente Usa Donald Trump “perché elimini l’estremista di destra Stephen Bannon, quantomeno dal National Security Council ( Nsc ). Troppo pericoloso – scrive il quotidiano – avere un ideologo così radicale dentro quell’organismo, che può decidere la prossima guerra. La richiesta di emarginare Bannon ‘verrebbe presa in seria considerazione’, ha detto il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer, se a farla sarà il futuro capo del Nsc, il generale H.R McMaster”. Il Corriere della Sera richiama invece un’altra figura dell’entourage di Bannon, Sebastian Gorka, definito “lo stratega anti Islam con medaglia filonazista”. Quest’ultimo, di origine ungherese, è salito agli onori delle cronache quando si è presentato in televisione “sfoggiando una medaglia (ereditata dal padre) risalente all epoca del regime filonazista di Horty”.

Il cancello di Dachau. Rubato nel 2014 e ritrovato a Bergen, in Norvegia, da ieri è tornato al suo posto. È II cancello di ferro del campo di Dachau dove campeggiava la scritta “II lavoro rende liberi”. Per ora verrà custodito nel museo interno al memoriale (Corriere).

Generale McMaster: pappagallo del complesso militar-industriale
di sitoaurora

Tony Cartalucci, NEO 22/02/2017

635799907110060403-arm-2014-ausa47

Recentemente è stato annunciato che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha scelto il Tenente-Generale dell’US Army Herbert Raymond McMaster come Consigliere per la Sicurezza Nazionale. Il New York Times nell’articolo, “Trump sceglie HR McMaster consigliere della sicurezza nazionale”, riferisce: “Il Presidente Trump ha nominato il Tenente-Generale HR McMaster come suo nuovo consigliere per la sicurezza nazionale, accogliendo uno stratega militare ampiamente rispettato e noto nel sfidare il pensiero convenzionale, contribuendo a far svoltare la guerra in Iraq nei giorni più bui”. In realtà, ciò che il Presidente Trump ha fatto è scegliere un uomo che porterà ben poco dei propri pensieri. Invece, testualmente, ripete i discorsi che riflettono l’ordine del giorno che serve gli interessi che guidano la manica di think tanks finanziate dalle corporation finanziarie che da decenni suggeriscono, dopo averla definita, la politica estera di Stati Uniti-Unione europea.

Cosa rappresenta il Generale McMaster
In un discorso tenuto in uno di tali think tank, il Centro di Studi Strategici e Internazionali, finanziato da aziende come ExxonMobil, Hess, Chevron e Boeing, e presieduto da individui come il segretario di Stato del Presidente Trump Rex Tillerson, e da rappresentanti di Lockheed Martin, Raytheon e Betchel, il Generale McMaster sciorina un passo ben studiato che riflette la visione e gli obiettivi collettivi del mondo non solo del CSIS, ma certamente di Brookings Institution, Council on Foreign Relations e una miriade di altri pensatoi politici guidati da interessi precisi. Il discorso, pubblicato sul canale YouTube del CSIS nel maggio del 2016, vede il Generale McMaster nella sua uniforme accusare la Russia d'”invadere l’Ucraina” e la Cina di “sfidare gli interessi degli Stati Uniti ai confini della potenza americana”. Nel descrivere la Cina “sfidare” gli interessi degli Stati Uniti, presenta una mappa della Cina e del Mar cinese meridionale, decisamente non proprio luoghi vicino agli Stati Uniti o in qualsiasi ambito logico e legittimamente vicino alla sfera d’influenza di Washington da poterne giustificare il controllo. Il Generale McMaster accusa Russia e Cina di minacciare gli “interessi degli Stati Uniti” all’estero, non la sicurezza nazionale, sfidando l’ordine internazionale post-Seconda Guerra Mondiale, un ordine certamente creato da e per gli Stati Uniti e gli alleati europei, concedendogli egemonia unipolare militare, socio-politica e finanziaria sul pianeta. Indica prevedibilmente Corea democratica e Iran come minacce per gli Stati Uniti, nonostante non abbiamo mai attaccato gli USA o desiderato o potuto farlo. Accusa l’Iran, in particolare, di “combattere una guerra per procura contro di noi dal 1979”, riferendosi a quando gli iraniani finalmente rovesciarono la dittatura brutale insediata e sostenuta dagli Stati Uniti di Mohammad Reza Shah Pahlavi, nel 1979. Il Generale McMaster accusa l’Iran di “costruire milizie” fuori dal controllo dei governi del Medio Oriente, di sostenerle ed anche di usarle come leva contro di essi, non diversamente da come gli Stati Uniti fanno con le forze di occupazione dispiegate nella regione e con i gruppi terroristici armati, finanziati, addestrati e diretti da Stati Uniti e alleati del Golfo Persico, dal Nord Africa al Medio Oriente, come in Iraq, Yemen, Siria e Libano. Nel discorso del 2016, McMaster passa ad affrontare lo “Stato islamico” (SIIL), presentando una diapositiva dell’estensione territoriale dello SIIL, indicando in modo chiaro le linee dei rifornimenti che vanno direttamente dal membro della NATO Turchia in Siria e Iraq, con una linea secondaria promanante dall’alleata degli USA Giordania. Non fa menzione di chi combatte lo SIIL, raffigurando il conflitto come il cartone animato che i media statunitensi-europei spacciano presso il pubblico. Il Generale McMaster presenta al pubblico una strategia di difesa basata su “deterrenza dell’interdizione e deterrenza alle frontiere a spese dei potenziali avversari”, riferendosi a regioni del pianeta a migliaia di miglia dalle coste degli Stati Uniti, dove cercano di mantenere o riaffermare potere e influenza, o di proiettarle in regioni finora indipendenti da Wall Street e Washington.

Un’agenda perenne
La scelta del Presidente Trump del Generale McMaster a Consigliere per la Sicurezza Nazionale assicura che la sicurezza nazionale resti dominio dei think tanks aziendal-finanziari che hanno definito, deciso e dominato la politica estera degli USA per decenni. I documenti politici che il Generale McMaster cita sempre in ogni suo discorso in un think tank aziendal-finanzierio dopo l’altro, sono i prodotti degli stessi think tank. Che il Generale McMaster identifichi Russia, Cina e Iran come “minacce” agli Stati Uniti non perché cercano di danneggiarli nel proprio territorio o nella logica sfera d’influenza, ma perché semplicemente cercano di proteggere le proprie sfere d’influenza dal sistematico e palese sovvertimento degli Stati Uniti tramite influenza e accerchiamento, indica la continuazione della devastante guerra globale già vista con le amministrazioni di numerosi altri presidenti, come Obama, Bush, Clinton, Bush padre, Reagan e anche Carter. Mentre gli Stati Uniti posano da nazione “democratica” guidata dagli interessi del popolo, è evidente che gli interessi di Wall Street e Washington hanno un ordine del giorno proprio che trascende presidenti “eletti” dal popolo e le politiche che chi ha eletto questi presidenti crede svolgano. I sostenitori del Presidente Trump nel mondo del lavoro subiscono l’illusione che rigetti l’aggressione e il cambio di regime nel mondo degli Stati Uniti, mentre ha appena nominato il Generale McMaster come suo consigliere per sicurezza nazionale, un uomo che apertamente e ripetutamente sostiene la ricerca dell’egemonia globale degli USA, indicando ancora una volta l’inganno perpetrato e come tale preciso ordine del giorno avanzi senza sosta.

================

“Your love has given me great joy and encouragement, because you, brother, have refreshed the hearts of the Lord’s people.” (Philemon 1:7) CHRISTIAN PRISONER ENCOURAGEMENT
Twenty-nine-year-old Maryam Rostampour and thirty-two-year old Marzieh Amirizadeh spent 259 days in Tehran’s notorious Evin prison in 2009 in Iran. They had to overcome the fear of life imprisonment and the possibility of execution because they loved and followed Jesus Christ. They had to remain strong through weeks in solitary confinement, and endless hours of interrogation by Iranian officials and religious leaders. They had to endure months of harsh living conditions and debilitating sickness. In their first interview (with Sam Yeghnazar of Elam Ministries), they shared what life was like in prison and how they survived. Marzieh said, “I would like to thank them [prayer partners] for their prayers and support, and the letters they sent us. During this time it wasn’t just Maryam and Marzieh who were imprisoned, but all these prayer warriors. This was a great encouragement for us. We felt their presence alongside us. So please keep praying for those who are in prison for their faith, believers in Afghanistan and Pakistan… Don’t think that your prayers are unimportant.”
She added, “We heard that people sent us letters in prison, but we didn’t get any of them. Just hearing that people sent us letters, was a great encouragement to us. And what’s interesting is that the guards who opened our letters, read the Bible verses and the prayers, and were impacted. We know this because they told us and mentioned some of the verses from the Gospel. I can’t thank them [those who sent letters] with all that is in my heart; I can say ‘thank you,’ but this is not enough.”
Maryam concluded, “I thank them. It’s true we didn’t see the letters they sent, but we knew there was a large group supporting us. This was a huge encouragement to us and helped us to stand firm. We heard from our guards that forty to fifty letters were coming every day. They saw how Christians stood together to support their own. This was something that gave us hope.”
Check our website for names and addresses of Christians in prison for their faith whom you can write to and pray for.
RESPONSE:
Today I will pray for and send letters to Christians in prison for their faith to encourage them in their persecution.
PRAYER:
Pray for hope and encouragement for Christian prisoners — especially those in solitary confinement — in places like Pakistan and Afghanistan.

SALMAN SAUDI ARABIA ] TI PREGO IN GINOCCHIO FRATELLO MIO! dammi una mano!

esattamente due anni fa davamo notizia del clima di censura e ghettizzazione contro gli obiettori di coscienza che si era venuto a creare all’Ospedale San Camillo di Roma in vista della scelta del nuovo Primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia.
All’epoca, Elisabetta Canitano, ginecologa e presidente dell’associazione pro aborto “Vita di donna”, aveva lanciato una petizione indirizzata al Presidente della Regione Zingaretti – ripresa da tutti i maggiori quotidiani – per chiedere formalmente che la carica in questione non venisse affidata ad un primario obiettore di coscienza e per giunta cattolico.
La nomina non si fece, rimanendo in stand by. Adesso sembrerebbe che stia ripartendo la procedura per la scelta dei candidati e nuovamente, la Canitano, ha lanciato un appello per denunciare, a sua dire, l’egemonia religiosa nelle maternità del Lazio.
Image

Per questo motivo anche noi di Generazione Voglio Vivere abbiamo deciso di rilanciare la nostra campagna sui social network (Facebook e Twitter) per mandare un messaggio chiaro: La vita deve essere difesa! Tutti obiettori ad iniziare dal Primario!
Scarica il banner di protesta!

Secondo la ricostruzione della Canitano “La sanità religiosa a grandi passi conquista i nostri reparti controllando cosi i corpi delle donne. Nella prima edizione di questo concorso del San Camillo era già arrivata prima una ginecologa proveniente dal Policlinico Gemelli ma poi il concorso è stato invalidato per motivi procedurali”.
Il numero degli aborti praticati in Italia ci dice però tutto il contrario! Tra aborti chirurgici e pillole di vario genere, l’unica libertà che viene calpestata è quella del concepito a nascere piuttosto che a venire ucciso!
Scarica il banner di protesta!

L’obiezione di coscienza è una scelta personale che non può essere imposta a nessuno. Ergo, se anche il San Camillo dovesse scegliere un Primario obiettore ciò non significherebbe una cessazione degli aborti in quell’ospedale (purtroppo!).
Ecco perché dobbiamo lanciare un messaggio chiaro dentro e fuori la nostra comunità che si batte in difesa della Vita Nascente. Non basta che il primario sia obiettore, è necessario che lo siano tutti.
Scarica il banner di protesta!
Samuele Maniscalco
Responsabile Campagna Generazione Voglio Vivere

ProVita_logo.jpg

Ciao Lorenzo,

chiudiamo l’UNAR subito! Orge gay, prostituzione, pratiche sessuali estreme …. e l’UNAR, ufficio della presidenza del Consiglio, finanzia tutto ciò con i nostri soldi … è troppo!

Aggiungi la tua firma per chiedere l’immediata chiusura dell’UNAR alla Presidenza del Consiglio e al Presidente della Repubblica. L’UNAR (Ufficio Nazionale Anti-discriminazioni Razziali) si è infine mostrato per quello che è: un ufficio del Governo non soltanto inutile e pericoloso ma che sperpera soldi pubblici destinandoli ad associazioni LGBT che promuovono orge gay e servizi sessuali gay a pagamento.

L’UNAR, che dovrebbe occuparsi solo di discriminazioni razziali e basate sull’origine etnica, ha da tempo violato i limiti delle sue competenze occupandosi di tematiche LGBT e promuovendo la teoria del gender nelle scuole. La sua famosa “strategia nazionale” diretta anche alle scuole, escludeva le associazioni di famiglie e genitori e includeva soltanto 29 associazioni LGBT. Ha anche preteso di censurare e plasmare il linguaggio dei giornalisti conformandolo ai dettami LGBT.

Ora, la goccia (per così dire) che fa traboccare il vaso: un servizio delle Iene ha rivelato che l’UNAR destinava fondi (più di 55 mila euro!) ad un’associazione gay che si dedica soprattutto alla promozione di orge gay, prostituzione, e pratiche sessuali estreme. La nostra ProVita Onlus, minacciando azioni legali, ha rivelato alla stampa il nome dell’associazione gay tenuto nascosto dalle Iene (l’ANDDOS) e il fatto che il direttore dell’UNAR, Francesco Spano, conosceva bene le attività dell’associazione. In seguito il direttore dell’UNAR si è dimesso.

Questa è una prima vittoria che ci deve spingere a chiedere la chiusura di un ufficio (l’UNAR) che si è dimostrato così incompetente, inutile, pericoloso e dannoso, e che sperpera i soldi dei cittadini per destinarli alla promozione delle attività più ignobili. Perciò firma qui per chiedere al Presidente del Consiglio Gentiloni e al Presidente della Repubblica Mattarella la chiusura immediata dell’UNAR e la devoluzione dei fondi alle politiche per la famiglia.

Lorenzo, firma questa petizione per chiedere la chiusura dell’UNAR e poi diffondola ad amici e conoscenti!

Abbiamo già ottenuto una grande vittoria, insieme possiamo cambiare le cose! Grazie mille!

Toni Brandi

Presidente ProVita onlus 

P.S. Dopo aver firmato la petizione cliccando qui, potresti inoltrare questa e-mail a familiari e amici e chiedere anche a loro di firmare? Se puoi, saresti di grande aiuto alla causa … grazie mille!

_____________________________________________________


The end of our Global Summer Offensive is almost here – and we must finish strong!

View this email in your browser

Dear Lorenzo,

The end of our Global Summer Offensive is now just days away – and we are still a ways off from meeting the R10 930 000 goal.

Which makes your gift today more vital than ever.

Your gift will help push back the encroaching darkness by enabling believers like Deborah in Nigeria to shine for Christ in the midst of their pain and suffering.

Boko Haram militants killed Deborah’s husband and abducted her two daughters. Not long after, they returned and murdered her only son. But the prayers and presence of friends like you kept her going.

She shares…

“Sometimes I am so disheartened. But then I am simply reminded that people around the world are praying for me, and my feelings change. Your concern and your prayers have kept me.”

So thank you for helping reach the R10 930 000 goal by 28 February – so we can finish the Global Summer Offensive strongly and help Christians like Deborah shine for Christ.

Together in His service,

Jan Gouws
Executive Director, Open Doors Southern Africa

Please use your Open Doors Donor Number: E1702/0319660, when completing the online form.

If you would like to make a donation via EFT (Electronic Fund Transfer) please see our banking details below:
Open Doors Southern Africa
ABSA – Northcliff (632005)
Acc. nr. 160340568 (Current/Cheque)

Nedbank Business Account (198765)
Open Doors-Geopende Deure
Acc. nr. 113 750 4552

Open Doors Donor Number: E1702/0319660, when making an EFT donation.

Image

Gentile sostenitore,

esattamente due anni fa davamo notizia del clima di censura e ghettizzazione contro gli obiettori di coscienza che si era venuto a creare all’Ospedale San Camillo di Roma in vista della scelta del nuovo Primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia.

 

All’epoca, Elisabetta Canitano, ginecologa e presidente dell’associazione pro aborto “Vita di donna”, aveva lanciato una petizione indirizzata al Presidente della Regione Zingaretti – ripresa da tutti i maggiori quotidiani – per chiedere formalmente che la carica in questione non venisse affidata ad un primario obiettore di coscienza e per giunta cattolico.

 

La nomina non si fece, rimanendo in stand by. Adesso sembrerebbe che stia ripartendo la procedura per la scelta dei candidati e nuovamente, la Canitano, ha lanciato un appello per denunciare, a sua dire, l’egemonia religiosa nelle maternità del Lazio.

Image

Per questo motivo anche noi di Generazione Voglio Vivere abbiamo deciso di rilanciare la nostra campagna sui social network (Facebook e Twitter) per mandare un messaggio chiaro: La vita deve essere difesa! Tutti obiettori ad iniziare dal Primario!

Secondo la ricostruzione della Canitano “La sanità religiosa a grandi passi conquista i nostri reparti controllando cosi i corpi delle donne. Nella prima edizione di questo concorso del San Camillo era già arrivata prima una ginecologa proveniente dal Policlinico Gemelli ma poi il concorso è stato invalidato per motivi procedurali”.

 

Il numero degli aborti praticati in Italia ci dice però tutto il contrario! Tra aborti chirurgici e pillole di vario genere, l’unica libertà che viene calpestata è quella del concepito a nascere piuttosto che a venire ucciso!

L’obiezione di coscienza è una scelta personale che non può essere imposta a nessuno. Ergo, se anche il San Camillo dovesse scegliere un Primario obiettore ciò non significherebbe una cessazione degli aborti in quell’ospedale (purtroppo!).

 

Ecco perché dobbiamo lanciare un messaggio chiaro dentro e fuori la nostra comunità che si batte in difesa della Vita Nascente. Non basta che il primario sia obiettore, è necessario che lo siano tutti.

Cordialmente,

Image

Samuele Maniscalco

Responsabile Campagna Generazione Voglio Vivere

Generazione Voglio Vivere

 

Hai ricevuto questo messaggio perchè in passato sei stato interessato ad una delle nostre iniziative. Se non vuoi più ricevere messaggi su questa campagna, disiscriviti.

 

Annunci