Senza categoria

policeman satanic Nepal reprimanded punished Christ

mettere il Burqua in Occidente, non solo: equivale a negare i valori della interazione e ma anzi: è una dichiarazione di guerra di ISLAM shariah jihad contro di noisperiamo che la figlia di FICO faccia la stessa fine di Desiré https://uniusrei.wordpress.com/2018/10/27/speriamo-che-la-figlia-di-fico-faccia-la-stessa-fine-di-desire%ef%bb%bf/ … …

mettere il Burqua in Occidente, non solo: equivale a negare i valori della interazione e ma anzi: è una dichiarazione di guerra di ISLAM shariah jihad contro di noiUniusrei2‏ @uniusrei2 1 h1 ora fa

Altrowill become victims of Islamic terrorism http://kingxofxkings.altervista.org/will-become-victims-of-islamic-terrorism/ Uniusrei2‏ @uniusrei2 1 h1 ora fa

Altrowill become victims of Islamic terrorism https://noahnephilim.altervista.org/?p=20867

Uniusrei2‏ @uniusrei2 azionisti investitori Rothschild demoni Merkel Bilderberg vampiro http://kingxofxkings.altervista.org/azionisti-investitori-rothschild-demoni-merkel-bilderberg-vampiro/ 

Uniusrei2‏ @uniusrei2 azionisti investitori Rothschild demoni Merkel Bilderberg vampiro https://noahnephilim.altervista.org/?p=20865

Uniusrei2‏ @uniusrei2 3 h3 ore fa

Altroquesta volta è stato Putin https://noahnephilim.altervista.org/?p=20863 Uniusrei2‏ @uniusrei2 3 h3 ore fa

Altroquesta volta è stato Putin http://kingxofxkings.altervista.org/questa-volta-e-stato-putin/ 

Uniusrei2‏ @uniusrei2 5 h5 ore fa

Altrounicef e satanismo http://kingxofxkings.altervista.org/unicef-e-satanismo/ 

Uniusrei2‏ @uniusrei2 5 h5 ore fa

Altrounicef e satanismo https://noahnephilim.altervista.org/?p=20861

Uniusrei2‏ @uniusrei2 a Putin il commento è piaciuto sputnik me lo ha autorizzato http://kingxofxkings.altervista.org/a-putin-il-commento-e-piaciuto-sputnik-me-lo-ha-autorizzato/ 

Uniusrei2‏ @uniusrei2 6 h6 ore fa

Altroa Putin il commento è piaciuto sputnik me lo ha autorizzato https://noahnephilim.altervista.org/?p=20859

Uniusrei2‏ @uniusrei2 6 h6 ore fa

AltroKing of kings 19:33 30.10.2018 http://www.ilgiornale.it/news/politica/90-dei-migranti-maschio-si-rischia-terrorismo-sessuale-1214492.html … Il 90% dei migranti è maschio: il terrorismo sessuale è inevitabile, la shariah jihad incombe su di voi, rovina a voi ] a Putin il commento è piaciuto, e sputnik me lo ha autorizzato [Uniusrei2‏ @uniusrei2 6 h6 ore fa

Altroio parlo soltanto sotto ispirazione! Italia è al 50% proprietà Rothschild e al 50% proprietà mafie isituzionali burocratiche e non ! povera Patria mia!

Uniusrei2‏ @uniusrei2 6 h6 ore fa

AltroBalcani: capo Polizia Gabrielli, regione fondamentale per sicurezza dell’Italia: https://it.sputniknews.com/italia/201810306709522-balcani-regione-fondamentale-per-sicurezza-italia/ … quinsi ISLAM è una minaccia di invasione e genocidio nazista

Uniusrei2‏ @uniusrei2 15 h15 ore fa

AltroSalvo Far bisogna armare la Siria per riprendersi le alture del Golan rubate dai ladroni nazisti ebrei. answer… hai fatto una guerra di aggressione infame e l’hai persa! la prossima volta? morirai!

La Verità‏ @LaVeritaWeb 30 ott

AltroNel 2017Giusi Nicolini del Pd e Carlotta Sami dell’Unhcr chiesero al ministro Fedeli di togliere dalla circolazione un sussidiario che citava i «clandestini». In quel caso nessuno parlò di attacco alla libertà di espressione. Di @franborgonovo

CasaPound Italia 🇮🇹‏ @CasaPoundItalia 23 h23 ore fa

Altro“La sovranità consiste nel diritto di emettere moneta e di determinarne il valore”. Nasceva oggi Ezra Pound. Immortale.

 💚 🍃 🍀Laura 🍀 💚 🍃complice di Salvini‏ @lauraleghista 29 ott

AltroNon siamo in Arabia, siamo a Milano in corso Vittorio Emanuele …

Antonio M. Rinaldi‏ @Rinaldi_euro 30 ott

AltroEcco come Goldman Sachs attacca M5s-Lega e tifa un nuovo governo (di centrodestra o centrosinistra) – Startmag

Autore: Jack (Indirizzo IP: 50.3.196.165, 50.3.196.165)URL: http://foxnews.org

Hey there! I’ve been following your website for some time now and

finally got the bravery to go ahead and give you a shout out from Huffman Texas!

Just wanted to say keep up the good job! It’s perfect time to make a few plans for the long run and it’s time

to be happy. I’ve read this publish and if I

could I desire to recommend you few attention-grabbing issues or tips.

Perhaps you could write subsequent articles relating to this article.

I wish to read more things approximately it! Wow, this post is fastidious, my sister is analyzing such things, thus I

am going to tell her. http://foxnews.orgNewsletter del 10/30/2018:

I “beati” dell’Apocalisse

Mons. Pizzaballa: Essere cristiani in Terra Santa

I “beati” dell’Apocalisse

Pubblicato da Redazione il Oct 30, 2018 08:42 am

di: Roberto Mela L’Antico Testamento ebraico contiene 45 beatitudini o macarismi (< gr. makarismoi), i testi greci deuterocanonici altre 17 e il Nuovo Testamento ben 44. L’esegeta, docente a Matera – e a Gerusalemme, come professore invitato per il corso sull’Apocalisse –, ha conseguito il dottorato sul tema delle beatitudini nell’ultimo libro della Bibbia. Qui “distilla” […]

The post I “beati” dell’Apocalisse appeared first on SpeSalvi.it – Cultura e Informazione cattolica.

Leggi nel tuo browser

 

Mons. Pizzaballa: Essere cristiani in Terra Santa

Pubblicato da Redazione il Oct 30, 2018 08:35 am

di: Johannes Schidelko (a cura) Pierbattista Pizzaballa, da due anni e mezzo alla guida del Patriarcato latino di Gerusalemme, ha partecipato al sinodo sui giovani, su invito personale del papa. In questa intervista esprime le sue aspettative da questo incontro, ma parla anche dei problemi attuali della Chiesa in Terra Santa: la recente profanazione di […]

The post Mons. Pizzaballa: Essere cristiani in Terra Santa appeared first on SpeSalvi.it – Cultura e Informazione cattolica.

Leggi nel tuo browser

 

Articoli recenti:

Benedetto XVI: “Ho ammirato la forza interiore di Andreottiˮ

Solennità di Tutti i Santi – Anno B – 1 novembre 2018

Papa all’Angelus: i frutti del Sinodo stanno già ‘fermentando’

Perché la Chiesa ci invita a pregare i santi?

Il docufilm di Nek Filippo Neviani sulla missione in Brasile

Ancora una aggressione ai danni di un’insegnante. Questa volta addirittura una professoressa ferita a sediate dai suoi alunni. Basta con questa deriva e questo lassismo, bisogna riportare autorità e rigore nelle scuole italiane riconoscendo espressamente la qualifica di pubblico ufficiale agli insegnanti all’interno degli istituti scolastici. Una proposta di legge che Fratelli d’Italia sta presentando in Parlamento in queste ore.

Siamo sicuri che il premier Conte, nell’ambito della sua missione in India, avrà modo di segnalare al presidente indiano la questione dei due fucilieri di Marina Salvatore Girone e Massimiliano Latorre. È questione di dignità nazionale e internazionale dell’Italia. Non sfuggirà al governo del cambiamento la scarsa attenzione della sinistra sulla vicenda dei maro’ e la necessità di un vero ‘cambiamento’ sul punto. Le relazioni con l’India non possono prescindere dalla soluzione di questa vicenda che si è ormai trascinata oltre ogni tempo massimo. Fratelli d’Italia assicura il suo sostegno a qualunque iniziativa internazionale che riaffermi la dignità nazionale.

Pellegrinaggio alla Santa Casa di Loreto

30 novembre – 1 dicembre 2018

Gentile lorenzo,

l’Italia ha lo straordinario privilegio di ospitare una delle più aimportanti reliquie della cristianità, trasportata miracolosamente dagli Angeli da Nazareth a Loreto: la Santa Casa in cui la Vergine Maria è stata concepita, è nata ed ha ricevuto l’annuncio dell’arcangelo Gabriele, con l’Incarnazione del Figlio di Dio.

La Fondazione Lepanto ha in programma un pellegrinaggio a Loreto con partenza da Roma in pullman alle ore 9 di venerdì 30 novembre e il ritorno per le ore 19 del sabato 1 dicembre 2018.

L’appuntamento per la partenza e l’arrivo sarà alle Terme di Caracalla.

Il costo a persona è di 130 euro (con un supplemento di 20 euro per la camera singola). Il programma delle due giornate è già pronto e chiunque è interessato può richiederlo. Sia il prof. Roberto de Mattei, presidente della Fondazione Lepanto, che il prof. Giorgio Nicolini, uno dei maggiori esperti della Santa Casa di Loreto, ci accompagneranno nel pellegrinaggio.

La Fondazione Lepanto

Sito web: www.fondazionelepanto.org – E-mail: info@fondazionelepanto.org

Per informazioni: info@fondazionelepanto.it; tel.: 06-3220291

Varoufakis: Soros ha chiamato Tsipras nel 2015 domandando il mio licenziamento

di neovitruvian

George Soros, miliardario “filantropo” a cui piace farsi nemici e influenzare persone in tutto il mondo, ha un sordido background e una schiera di burattini pronti ad agire. Questa settimana il mondo e` venuto a sapere che e` riuscito a far licenziare l’allora ministro delle finanze della Grecia.

Il famigerato ex ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis ha affermato lunedì che è stato Soros a chiedere che venisse licenziato dal governo greco nel 2015.

Come riporta KeepTalkingGreece.com, in un’intervista privata con Skai TV, l’ex ministro e fondatore di DiEM25 ha detto che George Soros ha telefonato ad Alexis Tsipras nel luglio 2015 e ha chiesto che venisse licenziato.

“Soros ha parlato ha contattato Tsipras nel luglio 2015 e ha chiesto la mia espulsione “, ha detto Varoufakis.

Allo stesso tempo, ha attaccato il ministro della Difesa Panos Kammenos che recentemente ha sostenuto che Soros aveva finanziato l’accordo Prespes – e apparentemente aveva attaccato anche Varoufakis.

“Kammenos ha detto che ero un dipendente di Soros”, ha detto l’ex ministro delle finanze.

Dicendo che Kammenos è un populista di estrema destra come Orban, Salvini e altri, l’ex ministro ha sottolineato che “quando vogliono offuscare la reputazione e l’onore di qualcuno, tutti questi neofascisti usano il nome di Soros”.

Questa tendenza mostra antisemitismo e antiebraismo perché “Soros è di origine ebraica”, ha detto l’ex ministro.

Descrivendo Soros come una figura “controversa” Varoufakis ha detto che il miliardario “ha fatto alcune cose buone ma anche alcune cose strane”.

Dopo l’intervista, Varoufakis ha postato su Twitter raccontando l’incidente con Soros per intero nel suo libro “Adulti nella stanza”.

Come conclude con ottimismo KeepTalkingGreece, mentre non abbiamo letto il libro di Varoufakis ci chiediamo se abbia scritto anche quale tipo di potere Soros possedesse sul governo greco SYRIZA-ANEL per poter richiedere la sua rimozione. ”

Fonte

A a policeman in Nepal was reprimanded and punished for talking about his faith in Christ at a public, multi-faith religious gathering earlier this month.

Is this email not displaying correctly?

View it in your browser.

Policeman Punished for Talking about Christ at Public Religious Meeting in NepalNew law reinforces stepped-up legal targeting of Christians.By Our South Asia Correspondent

NEW DELHI, October 30, 2018 (Morning Star News) – A policeman in Nepal was reprimanded and punished for talking about his faith in Christ at a public, multi-faith religious gathering earlier this month, sources said.

Dilip Bhadur Gurung, a constable with the Nepal Armed Force Police (NAFP), was on three-month leave when on Oct. 2 from he spoke at the public gathering in Gulmi. A local news reporter published an article critical of his talk and informed Gurung’s superiors.

Gurung was arrested in Palpa the following day and sent back to his department in Tanau. A source who requested anonymity told Morning Star News his superiors there have decided to withhold his departmental promotion for five years as punishment.

Another source said authorities are employing a double standard.

“It is a kind of injustice – if he was talking about Hinduism or Buddhism, he would not have faced any problem,” pastor B.P. Khanal, head of The Lord’s Assembly and a social activist in Nepal said, told Morning Star News. “Taking the name of Jesus is risky in public-speaking; it is an offense against the law. People are biased and are looking for an opportunity to arrest Christians.”

At the meeting in Gulmi, Gurung spoke about how his faith in Jesus had helped him secure a good job and blessed his family life. The reporter wrote that Gurung was preaching and trying to convert people.

“The journalist was writing according to his understanding of the law, i.e. how can a government staff preach about any other faith,” Pastor Khanal said. “He saw that Gurung was carrying a Bible and thus raised objections and created news.”

After the meeting, Gurung left and checked into a hotel in Palpa, 57 miles away, where police arrested him on the morning of Oct. 3. The reporter, who had followed him, informed Gurung’s superiors and called police in Gulmi and Palpa, Pastor Khanal said.

Police called Gurung’s officer in-charge, and his superior sent him to his post in Tanau.

Evangelizing Criminalized

Evangelizing is prohibited under Nepal’s new constitution, passed in September 2015, as it was under the previous constitution, but the new one has helped incite anti-Christian sentiment.

While the new constitution establishes Nepal as a secular and democratic republic, its definition of “secular” appears to protect Hinduism and allows others only to worship in their own faiths. Article 26 forbids anyone to convert a person of one religion to another.

Evangelizing has long been illegal in Nepal, but advocacy groups have recently detected increased enforcement and other anti-Christian efforts as officials seek to placate Hindus incensed that the new constitution did not re-establish a more prominent place for Hinduism.

Under the Criminal (Code) Act of Nepal, enacted in October 2017, those convicted of evangelizing or forcible conversion can be imprisoned for up to five years and fined 50,000 rupees (US$450). The code came into effect on Aug. 19.

While Article 26 (1) of Nepal’s Constitution protects the freedom of religion or belief and includes the rights to profess, practice and protect one’s religion, Article 26 (3) of states: “No person shall, in the exercise of the right conferred by this Article, do, or cause to be done, any act which may be contrary to public health, decency and morality or breach public peace, or convert another person from one religion to another or any act or conduct that may jeopardize other’s religion and such act shall be punishable by law.”

Religious Liberty Forum Nepal expressed its concern over Nepal’s religion laws.

“The above restriction conflicts with the formation of Nepal as a proportional inclusive state as envisioned by the constitution and articulated in its preamble,” according to an RLFN press statement. “Furthermore, the explanation for the term ‘secularism’ found in Article 4(1) is problematic as it seeks to give a special status to Sanatan Dharma (the religion and culture handed down from ancient times, which is commonly understood as Hinduism) over and above other all religious faith and traditions.”

Pastor Khanal said no law should discriminate against anyone on the basis of religious background.

“And the Nepal law discriminates between Sanatan and others,” he said. “Freedom of religion or belief is to be ensured for all, but the new criminal code ensures the freedom only of Sanatan Dharma, ‘the eternal tradition,’ or the ‘eternal way’ Hindu majority. By its language and meaning, it doesn’t tolerate religious activities of minorities except the Sanatan. Practicing, teaching and doing good (acts of welfare) by ‘others’ are criminalized,”

The Christian community of Nepal has faced several cases demonstrating the ease with which the constitution’s anti-conversion laws can be misused.

There is a substantial increase in the number of aggressions recorded by the RLFN against religious minorities, especially Christians, in 2018. There have been bombings and arson attacks on churches, physical assaults on Christians, false accusations alleging evangelism and conversions and false propaganda against Christians.

A delegation of Christian leaders went to meet with the minister of Law and Justice, Bhanubhakta Dhakal, in August to express their concern about the new criminal code.

By criminalizing conversions, Nepal has infringed on the fundamental freedom of religion or belief which is guaranteed not only by its constitution but also secured by several international covenants, according to Alliance Defending Freedom, which undertakes legal legal advocacy for religious freedom.

“These vaguely defined laws are often abused to harass minorities,” according to an ADF press statement. “While the Indian constitution is very clear on protecting religious freedom, Nepal’s constitution prohibits the attempt of religious conversion. At the same time, Nepal is a signatory to the International Covenant on Civil and Political Rights, an international treaty explicitly protecting freedom of religion and expression.”

As a religious country with a strong tradition, the government should not be afraid of minorities but allow diversity, which strengthens an open society, said Tehmina Arora, legal counsel and director of ADF-India. “Every person should have the right to live out their faith freely. The new anti-religious freedom laws do not comply with international law and the human rights treaties the country has signed. No one in Nepal should have to fear persecution because of their religious convictions.”

Article 18 of the U.N. declaration asserts that believers have the freedom to practice their faith “in teaching, practice, worship and observance,” ADF notes in its campaign to obtain signatures supporting the Geneva Statement on Human Rights at www.ImHumanRight.org.

If you would like to help persecuted Christians, visit http://morningstarnews.org/resources/aid-agencies/ for a list of organizations that can orient you on how to get involved.

If you or your organization would like to help enable Morning Star News to continue raising awareness of persecuted Christians worldwide with original-content reporting, please consider collaborating at https://morningstarnews.org/donate/?

Photo: Nepal with its Himalayas, from NASA Landsat 7. (Wikipedia)

Città di Terracina può contare su nostro sostegno in Parlamento

di admin

Siamo venuti oggi a Terracina per portare la solidarietà di Fratelli d’Italia al sindaco Procaccini e a tutta la città, duramente colpita dalla tromba d’aria e dal maltempo di questi giorni. Siamo vicini ai parenti delle vittime, ai feriti, agli sfollati a tutti i cittadini che si trovano in difficoltà. Siamo venuti a dire che Terracina può contare sul nostro sostegno in Parlamento. Ci sono due occasioni: la prima è il decreto Genova e Fratelli d’Italia presenterà un emendamento per chiedere fondi per la ricostruzione. Ma nel caso in cui la maggioranza abbia delle difficoltà a modificare questo decreto, allora rimane la manovra finanziaria: un’altra occasione per offrire a Terracina le risorse di cui ha bisogno per la ricostruzione. Col sindaco Procaccini siamo venuti a fare un giro di ricognizione delle zone più colpite della città. E lui, insieme alla sua Giunta e ai suoi tecnici, ci aiuterà a definire l’ammontare dei danni che si sono verificati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...