Senza categoria

Stretto di Kerch è controllato da Russia tutti devono chiedere il permesso di attraversamento!

lo Stretto di Kerch è controllato da Russia e quindi: tutti devono chiedere il permesso di attraversamento!Mosca-Kiev, il Cremlino parla di provocazione, Le tre navi, secondo Mosca, non avevano comunicato l’intenzione di raggiungere il Mare di Azov provenienti dal Mar Nero e quindi di attraversare lo Stretto di Kerch che la Russia controlla… manovra-si-al-ritocco-il-governo-apre-alla-ue-e-lima-le-cifre-salvini-uscire-dalla-trincea/Il 25 novembre le cannoniere ucraine Berdyansk e Nikopol e il rimorchiatore Yany Kapu hanno attraversato il confine marittimo russo. Secondo il servizio di sicurezza federale della Russia (FSB), le navi salparono verso lo stretto di Kerch, un accesso al Mar d’Azov, dove le navi furono sequestrate dalla Russia a causa della mancanza di risposta a una richiesta legittima di fermarsi./mondo/201811276859254-Russia-Ucraina-Crimea-Simferopoli/

https://unitedwithisrael.org/netanyahu-we-will-move-forward-with-our-neighbors-who-want-peace-and-many-do/

lo Stretto di Kerch è controllato da Russia e tutti devono chiederne il permesso di attraversamento!

Mosca-Kiev, il Cremlino parla di provocazione,

 Poroshenko replica e rilancia: abusi della marina russa. 

E dal Mar Nero soffiano minacciosi venti di guerra. La tensione è ormai alle stelle tra Russia e Ucraina dopo la battaglia in mare al largo della Crimea tra unità navali russe e tre navi militari ucraine.

 Come noto lo scontro si è concluso con il ferimento di alcuni marinai di Kiev e con il sequestro da parte russa delle imbarcazioni ucraine. 

Le tre navi, secondo Mosca, non avevano comunicato l’intenzione di raggiungere il Mare di Azov provenienti dal Mar Nero e quindi di attraversare lo Stretto di Kerch che la Russia controlla. Per il presidente ucraino Petro Poroshenko si è trattato invece di un’azione da parte della Russia «non provocata e folle». Mosca ha interrogato i marinai ucraini, bloccati dopo il sequestro di tre imbarcazioni nello stretto di Kerch. Gli interrogatori, riferisce la Tass, sono stati condotti da uomini dell’Fsb, l’intelligence “erede” del Kgb, che ha anche diffuso un video della sessione. E allora vediamo la crisi tra Mosca e Kiev riassunta in 5 punti cardine. http://www.secoloditalia.it/2018/11/manovra-si-al-ritocco-il-governo-apre-alla-ue-e-lima-le-cifre-salvini-uscire-dalla-trincea/

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...